WorldWideScience

Sample records for concentrazione di ferro

  1. Indoor randon concentration. Temperature and wind effects; Concentrazione di radon indoor. Effetto del vento e della temperatura

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Sesana, L.; Benigni, S. [Milan Univ., Milan (Italy). Ist. di Fisica Generale Applicata

    2000-12-01

    The present study analyses and discusses the behaviour of the indoor radon concentration in a research house. Hourly measurements were carried out in the basement of the house from November 1998 up to June 1999. In many sequences of days radon concentration in the room under analysis shows strong variation all day long with accumulation in the evening and overnight and decrease in the morning and in the afternoon. Measurements of wind velocity, indoor and outdoor temperatures and outdoor-indoor pressure difference were performed and their trend is compared with the observed radon concentration. The exhalation of radon from walls, floor and ceiling and the pressure difference driven exhalation from the soil are discussed, particularly the relation with the temperature differences. The air exchange rates between the house and the outdoor air are studied. [Italian] Si analizza e si discute il comportamento della concentrazione di radon indoor nel seminterrato di una casa di ricerca. Misure orarie sono state effettuate da novembre 1998 a giugno 1999. In molte sequenze di giorni la concentrazione del radon nel locale in analisi presenta forti variazioni nel corso della giornata con un accumulo notturno e decrescita nelle ore diurne. Sono state eseguite misure della velocita' del vento, delle temperature outdoor e indoor e della differenza di pressione outdoor-indoor e il loro andamento e' stato confrontato con quello della concentrazione del radon. Vengono discusse l'esalazione del radon dalle pareti, dal pavimento e dal soffitto e l'esalazione pressure difference driven dal suolo. Il rateo dei ricambi d'aria tra il locale e l'aria outdoor e' studiato.

  2. Le torri di Monte Prama: i nuraghi nel paesaggio culturale dell’età del Ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Bernardini

    2017-01-01

    Full Text Available Riassunto: L’analisi dei modelli di torri nuragiche di Monte Prama e del valore memoriale assunto da questi oggetti nel corso della prima età del Ferro offre lo spunto per una riflessione sul valore dei monumenti reali nel paesaggio culturale vissuto dalle popolazioni nuragiche dopo la fine dell’età del Bronzo. I modelli di nuraghe assumono in questa ricostruzione la valenza ideologica di specifico segno del potere che si lega alla realtà dei nuovi tempi. Il simulacro del nuraghe funziona come meccanismo ideologico che legittima l’autorità e il prestigio nella percezione di gruppi umani per i quali la torre è ancora segno vitale del presente e del proprio paesaggio fisico e psicologico. Abstract: The analysis of models of Monte Prama’s nuragic towers and the memorial significance assumed by these objects during the early Iron Age is the starting point for a reflection on the value of the real monuments in the cultural landscape experienced by nuragic populations after the end of the Bronze Age. The models of Nuraghe assume in this reconstruction the ideological meaning of specific sign of the power that binds to the reality of the new times. The simulacrum of the Nuraghe works as ideological mechanism that legitimizes the authority and prestige in the perception of human groups for which the tower is still vital sign of the present and of their physical and psychological landscape.

  3. Modelli di comportamento espressi dagli studenti della Comunitá Montana 'Canal del Ferro Val Canale' (UD nei confronti delle bevande alcoliche e del fumo di tabacco.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    G.B. Modonutti

    2003-05-01

    Full Text Available

    Nell’intento di definire le modalità di approccio, le abitudini, il background culturale e la percezione dei rischi associati all’uso delle bevande alcoliche e del fumo di tabacco dei giovani nelle diverse realtà socioeconomiche e culturali del Friuli Venezia Giulia, il Gruppo di Ricerca per l’Educazione alla Salute (GRES, utilizzando una Scheda Questionario anonima, autosomministrata, semistrutturata, ha condotto, nel corso del 2002, una ricerca sugli stili di vita di 280 studenti (M: 56.8%; F: 43.2% della Scuola Media di 1° della Comunità Montana “Canal del Ferro Val Canale” (UD. Gli studenti bevitori costituiscono il 27.1% della popolazione scolastica coinvolta (M: 28.3%; F: 25.6%, consumano mediamente 6.9g/die di alcol anidro che assumono per il 57.2% della Dieta Alcolica Media (DAM pasteggiando (M: 72.7%DAM; F: 50.9%DAM, i maschi bevendo prevalentemente vino (41.2%DAM, le femmine con i superalcolici (57.1%DAM. Beve alcolici “abitualmente” il 7.1% della popolazione studentesca (M: 6.9%; F: 7.4%, il 2.1% è esposto per il proprio bere quotidiano a maggior rischio di problemi Psico Medico Sociali (M: 1.3%; F: 2.3% e l’8.9% afferma di aver sperimentato nel corso dell’ultimo anno l’Intossicazione Acuta da Alcol (M: 10.7%; F: 7.4%. Gli studenti fumatori sono il 9.6% della popolazione scolastica (M: 10.1%; F: 9.1%, consumano in media 5.6 sig/die (M: 2.2sig/die; F: 10.6sig/die; p‹0.05 ed il 6.8% degli studenti contattati, insensibili alle raccomandazioni che sconsigliano qualsiasi utilizzo del fumo di tabacco alla popolazione in età pediatrica, fumano mediamente 1 o più sigarette al giorno (M: 6.3%; F: 7.4%.

    I modelli di comportamento e la percezione dei rischi associati all’uso degli alcolici e del tabacco espressi dagli studenti della Comunità Montana “Canal del Ferro Val Canale” (UD costituiscono motivo di preoccupazione per la salute dei giovani ed uno stimolo alla programmazione ed attuazione di

  4. Progetto e realizzazione di STAZIONE SPERIMENTALE DI RICERCA nel Comune di Frabosa Soprana (CN) Autorizzazato ai sensi della L.1497/39Nell'ambito della ricerca finanziata da Cassa Risparmio Cuneo "Sperimentazione solare termodinamico a concentrazione integrato con l'architettura"

    OpenAIRE

    Belforte, Silvia; Roatta, Manuela

    2012-01-01

    Il progetto costituisce il prototipo di stazione sperimentale atta a monitorare il funzionamento degli elementi costituenti il sottosistema ricettivo energetico da installare sulle coperture di organismi edilizi

  5. Il catalogo (e il catalogatore: vaso di coccio tra vasi di ferro? The catalogue (and the cataloguer: a defenseless entity?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Carlo Revelli

    2012-06-01

    Full Text Available The author reflects upon the work of cataloguing in present times. He wonders how to harmonize the precision and universality of cataloguing rules and the growing of different cultural needs and information behaviours. Against the widespread ideas on “disintermediation” allowed by information and communication technologies, the author reaffirms the crucial role, although with a quite new background, of librarians and cataloguers as intermediaries between users and documents, between citizens and the information world.L'autore riflette sul lavoro di catalogazione, in particolar modo sulle modalità di armonizzare la precisione e l'universalità delle regole di catalogazione e il numero sempre crescente di bisogni culturali e informativi differenziati. In contrapposizione alle idee sempre più diffuse della disintermediazione portate avanti dalle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, l'autore riafferma il ruolo cruciale dei bibliotecari e dei catalogatori come intermediari tra l'utente e i documenti, tra i cittadini e il mondo dell'informazione.

  6. Effetti dei blocchi totali del traffico motorizzato sulla concentrazione dei principali inquinamenti atmosferici

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    C. Signorelli

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: il contenimento degli inquinamenti atmosferici attraverso blocchi parziali e totali dei veicoli circolanti nelle aree critiche è un tema molto dibattuto negli ultimi anni, soprattutto in relazione all’efficacia a breve e medio termine di questi provvedimenti sulla concentrazione degli inquinanti nell’aria. Sulla base dei dati diffusi dall’ARPA della Regione Lombardia sono stati analizzati gli effetti di due blocchi totali del traffico motorizzato, avvenuti in due domeniche dell’inverno 2001-2002, sulle concentrazioni di due inquinanti specifici per il traffico veicolare, il PM10 e il benzene.

    Metodologia: l’analisi è stata condotta in Lombardia considerando i dati ambientali delle tre zone critiche dove sono stati registrati i valori più elevati di inquinanti atmosferici e dove sono stati attuati i blocchi del traffico come misura d’emergenza (Milano, Como e Sempione. Tramite l’elaborazione di alcuni parametri metereologici, di grafici e di dati relativi l’andamento delle medie giornaliere e orarie degli inquinanti considerati è stata, quindi valutata l’efficacia dei blocchi stradali ai fini della diminuzione dell’inquinamento atmosferico.

    Risultati: i risultati ottenuti hanno evidenziato che le concentrazioni di inquinanti subiscono complessivamente un calo nelle ore di blocco del traffico, ma risalgono rapidamente a partire dalle ore successive la conclusione dei blocchi e non subiscono variazioni significative nei giorni successivi. I fattori metereologici (vento e pioggia intensa rivestono grande importanza nel condizionare la concentrazioni di PM10 e benzene.

    Conclusioni: i risultati confermano che i provvedimenti d’emergenza di limitazione del traffico non rappresentano una soluzione definitiva per ridurre complessivamente l’inquinamento atmosferico nelle aree urbane. Risulta, quindi, necessario effettuare

  7. Non cardiopatic and cardiopatic beta thalassaemic patients: quantitative and qualitative cardiac iron deposition evaluation with MRI; Pazienti {beta} talassemici non cardiopatici e cardiopatici: valutazione quantitativa e qualitativa del deposito di ferro cardiaco con RM

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Macarini, Luca; Marini, Stefania; Scardapane, Arnaldo [Bari Univ., Bari (Italy). DIMIMP-Sezione di Diagnostica per Immagini; Pietrapertosa, Anna [Bari Univ., Bari (Italy). MIDIM-Cattedra di Ematologia II; Ettore, Giovanni Carlo [Foggia Univ., Foggia (Italy). Cattedra di Radiologia

    2005-02-01

    thalassaemic groups, with more widespread distribution in cardiopatic patients. Conclusions: We found cardiac iron deposition also in non-cardiopatic {beta} thalassaemic patients and a qualitative difference in cardiac iron distribution between non-cardiopatic and cardiopatic patients. The qualitative evaluation of cardiac iron deposition was useful for an easier classification of the disease, bypassing the SI quantitative value which is affected by the extremely uneven distribution of iron deposition and by the sampling technique used. MR evaluation of non-cardiopatic thalassaemic patients may be useful to evaluate early iron deposition and to establish the most suitable chelation therapy. [Italian] Scopo: La cardiomiopatia e' una delle maggiori complicanze della {beta} talassemia major ed e' legata al sovraccarico di ferro conseguente alla necessaria terapia trasfusionale. Scopo del nostro studio e' quello di valutare con la RM se esistono differenze di intensita' di segnale o di distribuzione del deposito di ferro cardiaco tra pazienti affetti da {beta} talassemia non cardiopatici e pazienti con {beta} talassemia cardiopatici, per verificare se esiste un rapporto tra cardiopatia e deposito di ferro. Materiale e metodi: Abbiamo studiato 20 pazienti affetti da {beta} talassemia major, di cui 10 non cardiopatici e 10 cardiopatici, e 10 soggetti volontari sani, che hanno rappresentato il gruppo controllo. Nei pazienti talassemici sono stati considerati i valori di ferritina sierica e, con esame ecocardiografico, la frazione di eiezione del ventricolo sinistro. Tutti i pazienti sono stati studiati con apparecchiatura RM da 1,5 Tesla con sequenze cardio-sincronizzate GE cine-RM pesate in T2*, SE pesate in T1 e GE pesate in T2*. In tutti i casi, utilizzando una ROI di dimensioni adeguate, sono stete calcolate l'intensita' di segnale (SI) del miocardio e del muscolo scheletrico, il rapporto d'intensita' di segnale (SIR) miocardio

  8. Hepatocellular carcinoma. Comparison between gadolinium and ironoxide enhanced MR imaging; Risonanza Magnetica epatica ed epatocarcinoma. Confronto fra risultati ottenuti con mezzo di contrasto paramagnetico (gadolinio) e superparamagnetico (particelle di ossido di ferro)

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Castoldi, M.C.; Fauda, V.; Scaramuzza, D.; Vergnaghi, D. [Ospedale S. Carlo Borromeo, Milan (Italy). Servizio di Radiologia

    2000-09-01

    triggered T2-weighted TSE and T1-T2*-weighted GRE, 3)there was a low frequency of severe cirrhosis. [Italian] Scopo di questo studio e' quello di comparare prospetticamente in un gruppo di pazienti affetti da epatocarcinoma la sensibilita' della RM utilizzando mdc paramagnetici (chelati del gadolinio) e superparamagnetici (particelle di ossido di ferro). 25 pazienti epatopatici affetti da epatocarcinoma citologicamente accertato sono stati studiati a breve distanza di tempo (media: 3 giorni) con RM dinamica con bolo di gadolinio e RM dopo infusione di mdc superparamagnetico. Solo il 28% era affetto da cirrosi di grado medio-avanzato (classi B e C di Child-Pugh). Criterio di inclusione nello studio e' stata la disponibilita' di controllo clinico e di esami di diagnostica per immagini di almeno sette mesi. Le immagini ottenute sono state riviste da due radiologi che per ciascun nodulo hanno espresso un giudizio di identificabilita' con punteggio variabile fra 1 e 5 con questi criteri di riferimento: 1, certamente o quasi certamente assente; 2, forse presente; 3, probabilmente presente; 4, sicuramente presente; 5, sicuramente presente con ottimo contrasto lesione/fegato o con buon contrasto lesione/fegato ed evidenziazione di caratteristiche morfologiche (presenza di capsula intatta, di setti intranodulari, di estrinsecazione extracapsulare) utili per guidare la terapia locoregionale. Considerata la scala di attribuzione dei livelli di identificabilita', e' stato dato un valore diagnostico positivo al punteggio 3 o superiore. I due esami di RM con diverso mdc hanno permesso l'evidenziazione di 44 noduli. Dei 12 noduli dimostrati da un unico mdc, 8 (di cui 7 visibili dopo mdc superparamagnetico) avevano diametro inferiore a un cm. Considerata la totalita' dei noduli dimostrati dagli esami TSE e GE, la percentuale di identificazione della RM con mdc ferrosi e con gadolinio e' stata rispettivamente 97,7 e 75%. Dopo mdc ferrosi in

  9. Fenomeni di ricrescita microbica in acque destinate al consumo umano.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    L. Mauro

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: verificare la diffusione dei fenomeni di colonizzazione e di ricrescita microbica in acque all’origine e condottate utilizzando metodi di indagine di semplice esecuzione.

    Metodi: nel corso del 2002-03 sono state esaminate tre differenti sorgenti di Catania e Provincia (campione A, B e C utilizzate a scopo potabile con caratteristiche microbiologiche e chimico-fisiche conosciute. I prelievi sono stati effettuati: alla sorgente (stazione n°1, dopo clorazione (stazione n°2 e nei rami terminali della rete di distribuzione (stazione n°3. In tutti i campioni è stata effettuata una osservazione visiva per verificare la presenza di intorbidamento, colorazione, flocculi, fanghiglie. Per le analisi colturali è stato utilizzato il sistema “BARTTM” (Biological Activity Reaction Test, un metodo semiquantitativo e semiqualitativo in grado di valutare anche il potenziale di aggressività delle specie microbiche presenti in ambiente idrico. Sono stati ricercati: batteri solfato riducenti, ferrobatteri, batteri nitrificanti, batteri eterotrofi totali, batteri che formano fanghiglia, Pseudomonadaceae fluorescenti compresa Pseudomonas aeruginosa. Risultati: campione A: batteri solfato riducenti (105 batteri per ml sono stati riscontrati solo nella stazione n°1; campione B: presenza di ferro batteri e di solfato batteri nelle stazioni 1 e 2; campione C: ferrobatteri e batteri solfato-riducenti nella stazione n.1; batteri che formano fanghiglia nella stazione 2 e 3. Batteri eterotrofi in elevata concentrazione (5x105 per ml sono stati ritrovati in tutti i punti di prelievo ad esclusione della stazione 3 del campione A. L’osservazione visiva ha evidenziato intorbidamento e presenza di modesta fanghiglia solamemente nel campione C, stazioni 2 e 3.

    Conclusioni: dall’analisi di questi primi risultati il sistema “BARTTM” si dimostra un metodo di facile esecuzione e lettura

  10. António Ferro: fascinazioni italiane e soluzioni portoghesi

    OpenAIRE

    Gori, Annarita

    2017-01-01

    António Ferro è una tra le fgure più interessanti dei primi anni dell’Estado Novo portoghese: scrittore, giornalista, poeta, passò con disinvoltura dai caffè letterari del quartiere Chiado di Lisbona alle poltrone del potere come direttore del Segretariato della propaganda. Ammiratore del teatro, del cinema e della musica d’avanguardia europea e statunitense [Ferro 1923, 1930e 1931], Ferro fu un animatore della vita culturale e intellettuale della Lisbona degli anni tra le due ...

  11. LA DAMA DE FERRO

    OpenAIRE

    Pessarrodona, Marta

    1983-01-01

    Com és públic i notori, a la Primera Ministressa de la Gran Bretanya se li dóna el tractament metafòric de Dama de Ferro, metàfora que, si ens atenem a les seves obres (i per les seves obres les coneixereu), la deu emplenar de felicitat.

  12. BIODISPONIBILIDADE DE FERRO NA MERENDA ESCOLAR

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    PATRíCIA DA SILVA GOLDSCHMIDT

    2009-06-01

    Full Text Available

    Uma alimentação inadequada durante o período escolar resulta em alterações do aprendizado, da atenção e em carências nutricionais. Portanto, este trabalho teve como objetivo estimar a biodisponibilidade do ferro ingerido durante o período escolar, no Instituto Estadual de Educação Ernesto Alves, da cidade de Rio Pardo-RS, em escolares de 7 a 14 anos, seguindo a determinação do Programa Nacional de Alimentação Escolar (PNAE, ou seja, 15% do Valor Energético Total (VET diário, por faixa etária, através da identificação das quantidades de cálcio (fator inibidor e vitamina C (fator facilitador, considerando que ambos interferem na biodisponibilidade do ferro no organismo humano, para tanto, seguiu-se a metodologia de Fausto15 e Coelho.11 Os resultados deste estudo mostram, em 59% dos dias, valores insuficientes de ferro total biodisponível, ingeridos durante o período escolar, devido as quantidades baixas de vitamina C (91% dos dias, e elevadas de Cálcio (32% dos dias.

  13. Urban air pollution concentrations: Harmonic analysis of time series data; Analisi armonica di serie temporali di dati di concentrazione di inquinanti in atmosfera urbana

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Berico, M.

    1991-05-01

    This paper presents the results of the Fourier analysis of time series data relevant to urban atmospheric concentrations of TSP, SO/sub 2/ and NO/sub 2/. The relationships among main periodicities obtained and the possible pollutant sources are discussed. In addition, an evaluation of the correlations between the data samples for the same period made by studying the normalized cross-spectral density function are carried out.

  14. Spunti e contrappunti di sismologia storica: 1349 annus horribilis

    OpenAIRE

    A. Tertulliani; Rossi, A.; Castelli, V.; Meletti, C.; D'Amico, V.

    2011-01-01

    Da un trentennio a questa parte il 9 settembre 1349 è segnalato nei cataloghi sismici nazionali come il giorno in cui si è verificata la più alta concentrazione di terremoti disastrosi di tutta la storia italiana. Le successive revisioni cui sono stati sottoposti i cataloghi non hanno scalfito la antica convinzione, già formulata dalle cronache tardo-medievali e ripresa dai repertori sismologici successivi, che quel famigerato 9 settembre sia stato un giorno orribile all’interno di un periodo...

  15. Effect of rotation on ferro thermohaline convection

    CERN Document Server

    Sekar, R; Ramanathan, A

    2000-01-01

    The ferro thermohaline convection in a rotating medium heated from below and salted from above has been analysed. The solute is magnetic oxide, which modifies the magnetic field established as a perturbation. The effect of salinity has been included in magnetisation and in the density of the ferrofluid. The conditions for both stationary and oscillatory modes have been obtained using linear stability analysis and it has been found that stationary mode is favoured in comparison with oscillatory mode. The numerical and graphical results are presented. It has been observed that rotation stabilises the system.

  16. Il sistema di copertura del Teatro Politeama di Palermo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francesco Di Paola

    2012-06-01

    Full Text Available Nel progetto della fabbrica del teatro diurno Politeama di Palermo, l’Architetto Almeyda sintetizza, in un equilibrio espressivo esemplare, la componente tecnologica e la forma geometrico-spaziale, fornendo soluzioni ottimali ai problemi costruttivi e funzionali. L’opera, per impostazione tipologico-compositiva, per aspetti specificatamente tecnologici e per dimensione e stile, offre spunti interessanti di riflessione sulle scelte tecniche operate per la realizzazione. Sulla base di alcuni disegni originali dell’Almeyda si approfondisce il sistema geometrico-compositivo di copertura. L’ardita e complessa costruzione in ferro e vetro, moderna e progressista nella forma, si manifesta come una tenda metallica, costituendo la struttura portante della copertura. Si forniscono utili chiavi di lettura e di interpretazione sulla genesi spaziale dell’elegante ed originale impianto costruttivo.

  17. La vulnerabilità finanziaria: un’analisi per classi di reddito

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Acciari

    2014-12-01

    Full Text Available In questo lavoro, mediante l’utilizzo di un ampio campione di individui tra i 25 e i 54 anni, si analizza la partecipazione al mercato del credito e la vulnerabilità finanziaria per classe di reddito tra il 2005 e il 2011. Nel periodo considerato la percentuale di individui che detenevano un debito di almeno 75 mila euro è aumentata, prevalentemente per il rallentamento del ritmo di rimborso del debito. La dinamica è stata eterogenea tra le classi di reddito: i nuovi indebitati appartenevano prevalentemente ai decili di reddito più elevati; il rallentamento nel ritmo di rimborso è stato più accentuato per le fasce di reddito medie e basse. Nel periodo sono aumentate le difficoltà nel pagamento del debito: i tassi di anomalia nel quintile più povero della popolazione erano 10 volte più elevati di quelli nel quintile più ricco; tale divario si è ampliato con la crisi. Nostre stime mostrano che l’instabilità del reddito accresce significativamente l’insorgenza di difficoltà finanziarie. Tuttavia, l’elevata concentrazione del debito presso le classi di reddito più ricche ha contribuito a contenere la rischiosità complessiva.

  18. Efetividade superior do esquema diário de suplementação de ferro em lactentes Efectividad superior del esquema diario de suplementación de hierro en lactantes Greater effectiveness of daily iron supplementation scheme in infants

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Catarina Machado Azeredo

    2010-04-01

    Full Text Available OBJETIVO: Avaliar a efetividade de esquemas, diário e semanal, de suplementação profilática de ferro medicamentoso na prevenção da anemia ferropriva em lactentes não anêmicos. MÉTODOS: Estudo populacional, prospectivo, de abordagem quantitativa com intervenção profilática, realizado no município de Viçosa, MG, em 2007/8. Foram selecionadas 103 crianças não anêmicas, entre seis e 18 meses de idade, correspondendo a 20,2% das crianças cadastradas e atendidas pelas Equipes de Saúde da Família. As crianças foram divididas em dois grupos de suplementação: dosagem diária recomendada pela Sociedade Brasileira de Pediatria (grupo 1, n=34 e dosagem semanal preconizada pelo Ministério da Saúde (grupo 2, n=69. As avaliações ocorreram no início do estudo e após seis meses, sendo realizadas dosagem de hemoglobina (ß-hemoglobinômetro portátil, avaliação antropométrica e dietética, e aplicação de questionário socioeconômico. Os indicadores de impacto utilizados foram a prevalência de anemia, variação de hemoglobina, adesão e efeitos adversos aos suplementos. RESULTADOS: Os grupos se mostraram homogêneos quanto às variáveis socioeconômicas, biológicas e de saúde anteriores à intervenção. Após seis meses de suplementação, observaram-se maiores médias de hemoglobina no grupo 1 em relação ao grupo 2, (11,66; DP=1,25 e 10,95; DP=1,41, respectivamente, p=0,015; além de menores prevalências de anemia (20,6% e 43,5%, respectivamente, p=0,04. Apenas o tempo de suplementação influenciou na anemia grave (p=0,009. Não foram encontradas diferenças estatisticamente significantes para as variáveis adesão ao suplemento e efeitos adversos. CONCLUSÕES: A dosagem diária recomendada pela Sociedade Brasileira de Pediatria mostrou-se mais efetiva na prevenção da anemia em lactentes, quando comparada à dosagem utilizada pelo Ministério da Saúde. A dosagem semanal recomendada pelo programa do governo

  19. Gasification Reaction Characteristics of Ferro-Coke at Elevated Temperatures

    Science.gov (United States)

    Wang, Peng; Zhang, Jian-liang; Gao, Bing

    2017-01-01

    In this paper, the effects of temperature and atmosphere on the gasification reaction of ferro-coke were investigated in consideration of the actual blast furnace conditions. Besides, the microstructure of the cokes was observed by scanning electron microscope (SEM). It is found that the weight loss of ferro-coke during the gasification reaction is significantly enhanced in the case of increasing either the reaction temperature or the CO2 concentration. Furthermore, compared with the normal type of metallurgical coke, ferro-coke exhibits a higher weight loss when they are gasified at the same temperature or under the same atmosphere. As to the microstructure, inside the reacted ferro-coke are a large amount of pores. Contrary to the normal coke, the proportions of the large-size pores and the through holes are greatly increased after gasification, giving rise to thinner pore walls and hence a degradation in coke strength after reaction (CSR).

  20. Measure of exposure of short-lived radon products using an alpha spectrometer for measuring indoor aerosol activity concentration and dose evaluation; Misure di esposizione ai prodotti di decadimento del radon a breve vita tramite uno spettrometro alfa per la misura dell'attivita' del particolato atmosferico indoor e valutazioni dosimetriche

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Berico, M.; Castellani, C.M.; Formignani, M. [ENEA, Divisione Protezione dell' Uomo e degli Ecosistemi, Centro Ricerche Ezio Clementel, Bologna (Italy); Mariotti, F. [Bologna Univ., Bologna (Italy). Dipt. di Fisica

    2001-07-01

    A new italian law introduces the regulation of occupational exposure to radon. To evaluate the inhalation of radon daughters by the workers a sampling device has been assembled with the aim of evaluation of unattached and aerosol attached radon daughters' fractions. The instrument, based on selection of the aerosuspended particles by means of a wire screen type battery and subsequent collection on a total filter, allows to describe the behaviour of both fractions using defined temporal pattern of collecting particles and counting them by alpha spectroscopy. A measurement campaign to test the radon daughter dichotomous spectrometer in comparison with a commercial Radon Working Level meter, has been performed in a research laboratory of central Italy affected by high radon concentrations. The radon concentration during the measurement campaign has been also measured. The equilibrium factor F{sub e}q ad the attachment factor fp have been evaluated during 3 days campaign. Using the measured mean parameters (radon concentration, F{sub e}q, f{sub p}) the dose evaluation for workers using dosimetric approach has been performed. A comparison between the epidemiologic approach, based on the radon concentration, and dosimetric approach is also presented. [Italian] L'esposizione a radon in ambiente lavorativo e la conseguente inalazione dei suoi prodotti di decadimento in forma particolata e' oggetto di una recente normativa italiana in materia di protezione dalle radiazioni ionizzanti. Per rispondere a questa necessita', presso l'Istituto per la Radioprotezione dell'ENEA di Bologna e' stato progettato e realizzato uno spettrometro alfa per la misura della progenie del radon con la finalita' di valutare, su brevi periodi di tempo, la concentrazione individuale dei suoi prodotti di decadimento e, con l'impiego di batterie a diffusione a reti, consentire inoltre la discriminazione della concentrazione della frazione attaccata e non

  1. Lo sportivo: un soggetto immunocompromesso? Fattori di rischio e misure preventive

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    E. Castellacci

    2003-05-01

    Full Text Available

    Una problematica comune nell’atleta, durante il periodo successivo a sforzo fisico intenso, è rappresentata dall’aumento dell’incidenza di patologie infettive, sia di origine virale che batterica.

    Nonostante la buona forma fisica, le corrette abitudini di vita e, almeno nel caso dei professionisti, i frequenti controlli medici, lo sportivo va incontro a problemi riconducibili ad una ridotta risposta immunitaria in precisi momenti della sua attività. In realtà, è noto che i linfociti vengono mobilizzati nel sangue prima e durante l’esercizio fisico; tuttavia la concentrazione dei linfociti si riduce notevolmente dopo l’esercizio stesso.

    Si assiste quindi ad un calo dell’attività del sistema immunitario nella fase post esercizio; questo fenomeno, che viene definito come “open window”, si concretizza in un elevato rischio di infezioni in corso di allenamento intensivo o durante le due settimane seguenti eventi sportivi di particolare impegno atletico. Esistono poi diverse concause che contribuiscono ad elevare la suscettibilità dell’atleta alle infezioni: gli elevati ritmi respiratori, fattori dietetici e nutrizionali, i microtraumi muscolari. Inoltre un’alta concentrazione ematica di catecolamine, adrenalina e noradrenalina corrisponde alle fasi di maggiore attivazione linfocitaria, mentre la fase successiva all’esercizio, francamente cortisolica, corrisponde alla riduzione della concentrazione linfocitaria. Non si può inoltre non notare come, se problematiche del genere colpiscono gli atleti professionisti, seguiti costantemente da uno staff medico di prim’ordine, molto più grandi possono essere gli effetti di queste fenomenologie sui praticanti di sport minori ed amatoriali, dove la preparazione fisica ed atletica e la vigilanza medica sono a volte potenzialmente molto più limitate. Inoltre, gli atleti sono spesso sottoposti a spostamenti a seguito dei loro impegni agonistici e devono quindi essere

  2. Massimiliano Ferro-Luzzi (1932 - 2013)

    CERN Document Server

    2013-01-01

    Massimiliano (Max) Ferro-Luzzi, a well-known CERN physicist, passed away on 18 March. He grew up in Asmara (Eritrea) and studied at Rome University, where he joined the nuclear emulsion group of Edoardo Amaldi and graduated in 1955. His research work was an investigation of antiproton reactions in emulsions exposed at Berkeley's Bevatron. Right from the start, as would be typical throughout his career, he combined careful analysis of data with special attention to technical improvements (the automation of track measurement in this case) and better instruments.   Starting in 1960 Max spent three years at Berkeley in Alvarez's legendary group, where he focussed on the role of kaons in strong interactions. In 1963 he moved to CERN, where he spent the rest of his working life, with the exception of a sabbatical year at SLAC in 1976. As one of the leaders in the Track Chamber division, his most important contribution, using data from bubble chambers, was the discovery and study of ...

  3. Michele Ferro-Luzzi (1938-2015)

    CERN Multimedia

    2015-01-01

    We have learned with great sorrow of the passing away, on 11 May, of Michele Ferro-Luzzi, an engineer well-known to many physicists working at CERN from the late 1960s to the early 2000s.   Michele was born in Rome in 1938. He attended primary and secondary schools in Asmara (Eritrea), where his family had moved to in 1939, and then he went to the University of Rome where he obtained a "laurea" in electronic engineering in 1962. After completing his military service he was hired by CERN, in 1965, in the applied physics group, created by the Nuclear Physics (NP) Division Leader, Peter Preiswerk, to support physics teams in the design and construction of detectors, which were becoming more and more complex at that time. Michele’s primary interest was the design of particle beams. He became an expert in beam optics and in all kinds of beam components. For twenty-five years he was the best-known member of his group, involved in nearly all its&nb...

  4. Application of a dynamic simulation model for the audit of a WWTP (Waste water treatment plant); Applicazione di un modello di simulazione dinamica per la verifica di un impianto di depurazione

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Andreottola, G.; Foladori, P.; Gelmini, A.; Guglielmi, G.; Romani, S. [Trent Univ., Trent (Italy). Dipt. di Ingegneria Civile ed Ambientale

    2001-10-01

    A dynamic model has been used for describing the behaviour of a full-scale MWWTP in the province of Trent. The model (CarbonNitrogen2) is based on the ASM 1 of IAWPRC (Henze et al., 1987) and it is implemented by a specific software (GPS-X(R)). The hydrodynamic behaviour of the activated sludge reactor was determined using lithium chloride (LiCl). The plant layout was drawn through the instruments provided by GPS-X. The model calibration has been carried out by evaluating kinetic and stoichiometric parameters with respirometric techniques. The validation has been performed using an on-line analyser for nitrate concentration (NITRATAX(R)). Finally, the model has been used to compare some schemes for nitrogen removal, i.e. Simultaneous Nitrification and Denitrification at different dissolved oxygen concentrations, and conventional pre-denitrification. [Italian] Nel presente lavoro e' stato utilizzato un modello di simulazione dinamica per descrivere il comportamento di un impianto di depurazione a scala reale sito in provincia di Trento. Il modello (CarbonNitrogen 2) si basa sul modlelo ASM 1 sviluppato dall'IAWPRC (Henze et al., 1987) ed e' implementato su un apposito software (GPS-X(R)). La valutazione del comportamento idrodinamico del comparto a fanghi attivi mediante tracciante conservativo (LiCl) ha permesso la definizione del layout dell'impianto utilizzando al meglio gli oggetti offerti dal software GPS-X(R). La valutazione dei parametri cinetici e la successiva fase di taratura del modello sono state condotte mediante tecniche respirometriche. La valutazione dei parametri cinetici e la successiva fase di taratura del modello sono state condotte mediante tecniche respirometriche. La validazione del modello e' stata eseguita monitorando in continuo il processo di nitrificazione, grazie ad un analizzatore on-line per la misura della concentrazione di nitrati (NITRATAX(R)) nell'effluente dalla vasca di ossidazione. Il modello e

  5. Boro e Vanadio: requisiti di potabilitá e valori di parametro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M. Ferrante

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: i minerali, che costituiscono circa il 4% del peso corporeo e svolgono numerose ed importanti funzioni biodinamiche, si possono suddividere in due gruppi: elementi principali ed elementi essenziali. Gli elementi essenziali necessitano in quantità minime, dal millesimo di milligrammo fino a qualche decina di milligrammi e per la bassissima concentrazione nei tessuti del corpo umano vengono chiamati anche oligoelementi o minerali in traccia. I minerali in traccia sono stati molto attenzionati dalle normative per le acque potabili essendo per i suddetti motivi importanti requisiti di potabilità. Con l’evoluzione della normativa alcuni oligoelementi che prima erano citati solo per memoria adesso devono rientrare in precisi valori di parametro. Tra questi il boro e il vanadio. In questa nota riportiamo la problematica relativa alla presenza di boro e vanadio nelle acque utilizzate per il consumo umano nella zona etnea.

    Metodi: le acque utilizzate nella zona etnea, in particolare quelle della provincia di Catania, sono state analizzate con spettrofometria in emissione (Inductively Coupled Plasma e con spettrofotometria per Assorbimento Atomico (A.A.con effetto Zeeman per il dosaggio del boro e del vanadio in esse contenuti.

    Risultati: il boro e il vanadio essendo elementi naturalmente presenti nei vari comparti ambientali sono stati ritrovati nelle acque potabili della zona etnea in concentrazioni estremamente variabili che talvolta superano i valori di parametro.

    Conclusioni: alla luce dei risultati ottenuti, non essendo ancora dimostrata la reale tossicità per assunzione di tali elementi attraverso il canale alimentare ed essendo molto difficile la loro eliminazione dalle acque, si propone un riesame delle concentrazioni massime ammissibili sulla base della percentuale di assorbimento gastro-enterico e dei relativi “tollerable intake” con

  6. BASES MOLECULARES DA ABSORÇÃO DO FERRO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A. A. MACHADO

    2009-03-01

    Full Text Available

    O ferro é um elemento essencial a todos os organismos vivos e alterações em sua homeostase resultam em quadro de deficiência ou acúmulo, ambos com alta prevalência e relevância clínica. A última década foi marcada pela geração de conhecimentos importantes, que estão contribuindo para a elucidação dos mecanismos moleculares da homeostase do ferro. Foram identificadas proteínas, envolvidas na absorção intestinal do ferro não-heme, e progressos significativos foram feitos no entendimento da regulação da absorção intestinal do ferro, sendo identificadas várias moléculas candidatas. As bases moleculares da homeostase do ferro ainda não foram totalmente elucidadas, porém as informações já existentes sugerem que, em condições fisiológicas, a absorção, o transporte e o armazenamento sejam feitos por moléculas altamente especializadas e, em especial, a absorção, com mecanismos saturáveis em baixa concentração. No entanto, a absorção pode ocorrer por vias menos sujeitas ao controle, dependendo da sobrecarga e da natureza química do composto utilizado. Estas informações advogam a favor de uma revisão nas estratégias de combate à anemia ferropriva. PALAVRAS-CHAVE: Absorção do ferro; DMT-1; hepahestina; ceruloplasmina; ferroportina; hepcidina.

  7. DISPONIBILIDADE DE FERRO IN VITRO EM MISTURAS DE ALIMENTOS VEGETAIS

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Eduardo Fraccarolli BURIOLA

    2010-09-01

    Full Text Available

    O objetivo deste estudo foi avaliar a disponibilidade de ferro em misturas contendo arroz, feijão, tomate e aveia, arroz, feijão, tomate e castanha-do-pará e, no caso do controle arroz, feijão e tomate. Foram avaliadas a mistura controle, com arroz e feijão 2:1 (p/p acrescidos de tomate (o equivalente a 5mg de ácido ascórbico, três misturas com todos os alimentos da mistura controle mais aveia nas proporções 25%, 50% e 75% (25AV, 50AV e 75AV, respectivamente e três misturas iguais ao controle mais castanha-do-pará com proporções de 5%, 10% e 20% (5CP, 10CP e 20CP, respectivamente. As misturas e o controle foram analisados quanto à dialisabilidade do ferro e à concentração de taninos, ácido fítico, ácido oxálico e vitamina C, sendo que o ferro dialisável não diferiu entre as misturas CP e AV. O controle apresentou a maior porcentagem de disponibilidade de ferro e, com adição de aveia ou castanha-do-pará, ocorreu diminuição da porcentagem de ferro dialisável. Quando o teor de ferro dialisável foi considerado, não ocorreu diferença entre o controle e as demais misturas, pois a concentração de ferro total foi maior para as misturas adicionadas de aveia ou castanha-do-pará. Portanto, a adição de aveia ou castanha-do-pará à mistura de arroz, feijão e tomate afeta de forma negativa a disponibilidade do ferro. Essa infl uência negativa pode ser devido ao teor de ácido fítico e oxálico, encontrados principalmente na aveia, e pelos taninos, presentes em quantidades similares na aveia e na castanha-do-pará.

  8. Tratamento da anemia ferropriva com ferro por via oral

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rodolfo D. Cançado

    Full Text Available A anemia ferropriva permanece como uma das deficiências nutricionais mais frequentes e importantes no mundo. O tratamento com ferro deve ser iniciado preferencialmente por via oral e a investigação apropriada de sua causa é obrigatória. Os autores discutem os compostos com ferro atualmente disponíveis, o perfil de eficácia, segurança e tolerabilidade desses medicamentos, e o plano terapêutico mais adequado possível para o sucesso no tratamento dessa doença tão comum e importante.

  9. Preliminary study for the determination of heavy metal in ground samples by GF-ASS Zeeman; Studio preliminare per la determinazione di metalli pesanti in campioni di suolo mediante analisi GF-AAS Zeeman

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Casabianca, T.; Bitonte, R.; Epifani, M.; Ubaldi, C. [ENEA, Divisione Tecnologie Ingegneria e Servizi Ambientali, Centro Ricerche Trisaia, MT (Italy)

    2001-07-01

    In the framework of SIMOA project have been investigated methods to evaluate the level of soil contamination due to heavy metals. In this wok, it is discussed a procedure to measure topsoil bioavailable fraction of seven heavy metals (Cd, Cu, Pb, Ni, Cr, Hg). The adopted procedure is based on acid digestion followed by instrumental detection by means of graphite furnace atomic-absorption spectrophotometry (GFAAS) using Zeeman effect to reduce background contribution. Details of samples preparation and analysis, experimental setup optimization and statistical data analysis are presented, together with a discussion on method accuracy and data interpretation. [Italian] Nell'ambito del progetto SIMOA (Sistema Integrato di Monitoraggio Ambientale) per il monitoraggio ambientale nel bacino del Basento (Regione Basilicata, Italia), vengono investigati i metodi per il controllo dei livelli di inquinamento del suolo da parte di metalli pesanti. Nel presente lavoro viene proposta una procedura per determinare il livello di concentrazione della frazione biodisponibile di sette metalli pesanti (Cadmio, Rame, Piombo, Nickel, Cromo, Mercurio) in campion di suolo superficiale. Il metodo e' basato su di un trattamento di digestione acida in forno a microonde cui segue la rivelazione strumentale mediante spettrofotometria di assorbimento atomico in fornetto di grafite (GFAAS) con effetto Zeeman per la correzione del fondo. Si descrivono in dettaglio le fasi di preparazione dei campioni, la metodologia di misura e l'analisi statistica dei dati, oltre ad una discussione sull'attendibilita' del metodo e sui futuri sviluppi.

  10. Sfide di "genere" per smart cities più umane fra teoria, prassi e auspicabili scenari futuri

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gabriella Pultrone

    2013-06-01

    Full Text Available ITALIANONello scenario globale di ricerca di nuovi modelli di sostenibilità ambientale, economica e sociale, la dimensione urbana è quella che offre maggiori possibilità di sperimentazione. Le città, infatti, in quanto luoghi di accumulazione di problemi ambientali e socio-economici, sono in prima linea nell’affrontare le sfide contemporanee legate al cambiamento climatico e al trend esponenziale di concentrazione demografica, e possono trasformarsi in laboratori di creatività, innovazione e partecipazione per azioni orientate ad uno sviluppo durevole ed equo. In particolare, i temi dell’analisi spazio-sociale, della qualità dello spazio pubblico, della sua accessibilità, della sicurezza, del welfare e della qualità urbana in generale devono tener conto di metodologie di progettazione target oriented, attente alla specificità dei bisogni di una società plurale, sensibile alle differenze (di età, sesso, razza, lingua, religione, cultura, condizioni sociali. In questo contesto, i programmi a livello internazionale sulle pari opportunità hanno lo scopo di contribuire al raggiungimento degli “Obiettivi di Sviluppo del Millennio” attraverso politiche e interventi gender mainstreaming, da prevedere anche nel campo della pianificazione urbanistica, gestione e governance. Si tratta di una sfida inevitabile che richiede responsabilità e impegno da parte dei diversi attori territoriali affinché l’azione congiunta di strategie top-down di gender mainstreaming planning e politiche bottom-up possano produrre risultati concreti. Alla luce di quanto finora esposto, e facendo riferimento a specifici casi di studio, il contributo propone una riflessione sulla necessità di una prospettiva gender sensitive nella pianificazione urbanistica – pure intrecciata ai temi dei trasporti, della sicurezza, dell’accessibilità dei luoghi, della pianificazione dei tempi e degli orari – con indubbi effetti positivi in termini di qualità urbana

  11. Esthetic enhancement of concrete structures using ferro-cement panels.

    Science.gov (United States)

    1974-01-01

    An investigation of ferro-cement indicates that when used in colored panels, such panels can be used to enhance the appearance of concrete structures. The panels are simply made, light in weight, and easily attached to either old or new structures. W...

  12. Il catalogo (e il catalogatore: vaso di coccio tra vasi di ferro?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Carlo Revelli

    2012-05-01

    Full Text Available The author reflects upon the work of cataloguing in present times. He wonders how to harmonize the precision and universality of cataloguing rules and the growing of different cultural needs and information behaviours. Against the widespread ideas on “disintermediation” allowed by information and communication technologies, the author reaffirms the crucial role, although with a quite new background, of librarians and cataloguers as intermediaries between users and documents, between citizens and the information world.

  13. Ferro e neurodegeneração = Iron and neurodegeneration

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fernandez, Liana L.

    2007-01-01

    Conclusões: a revisão da literatura sugere que o estresse oxidativo, associado ao desequilíbrio na homeostase do ferro, seja uma via importante em relação à patogênese da neurodegeneração. Esses dados requerem novas investigações para esclarecer se este desequilíbrio é causa ou conseqüência do processo neurodegenerativo

  14. Estudo do processo de rosqueamento com macho de corte de metal duro em ferro fundido vermicular

    OpenAIRE

    Mota,Paulo Rosa da

    2009-01-01

    O ferro fundido vermicular tem obtido uma crescente aceitação na indústria automobilística, demonstrando possibilidades de utilização em diversos componentes, que normalmente são fabricados em ferro fundido cinzento. Entretanto, a maior dificuldade para a fabricação de peças em ferro fundido vermicular a preços competitivos é devido a sua baixa usinabilidade quando comparado ao ferro fundido cinzento. Diversas pesquisas sobre a usinabilidade deste material já foram desenvolvida...

  15. Studio degli effetti tossici del ritardante di fiamma PBDE-47 su vongola Chamelea gallina (Linnaeus, 1758

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Salvatora Angela Angioni

    2013-03-01

    Full Text Available Lo studio ha avuto l'obiettivo di valutare gli effetti del 2,2',4,4'-tetrabromodifeniletere (PBDE‑47 su vongola Chamelea gallina (Venus gallina secondo la normativa commerciale vigente. I PBDE, impiegati in diversi prodotti industriali come ritardanti di fiamma, sono annoverati tra le sostanze pericolose dalla Direttiva 2011/65/UE. Si tratta di composti bioaccumulabili, ritenuti interferenti endocrini, genotossici e neurotossici, praticamente ubiquitari, la cui concentrazione nell'ambiente, negli ultimi anni, è aumentata in maniera considerevole. Il presente studio ha avuto l'obiettivo di verificare gli effetti del PBDE-47 su Chamelea gallina: potere tossico ed eventuali effetti dannosi sulle gonadi, capacità di bioaccumulo nei tessuti e possibile ingresso nella catena trofica. La ricerca si è avvalsa di prove sperimentali a 96 h e a 14-21gg su esemplari di vongola stabulati in acqua marina filtrata. Le prove sono state precedute da un periodo di adattamento dei molluschi della durata di 5-7gg. Le vongole sono state alimentate con alghe marine (Dunaliella tertiolecta. La scelta del composto tossico PBDE-47 è stata effettuata in considerazione delle maggiori concentrazioni, tra i congeneri di PBDE, riscontrate in alcune specie acquatiche. Lo studio ha evidenziato che le concentrazioni impiegate del contaminante non hanno alterato le funzioni vitali, causato livelli significativi di mortalità e determinato alterazioni evidenti alle gonadi di Chamelea gallina. La ricerca ha evidenziato, comunque, il potere di bioaccumulo del mollusco bivalve, permettendo al PBDE-47 l'ingresso nella catena trofica.

  16. Fisiologia e metabolismo do ferro Iron physiology and metabolism

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Helena Z. W. Grotto

    2010-06-01

    Full Text Available O conhecimento sobre a fisiologia e metabolismo do ferro foi bastante incrementado nos últimos anos. A identificação de alguns genes e as repercussões quando de suas mutações, principalmente as relacionadas ao acúmulo de ferro, auxiliaram no entendimento dos mecanismos regulatórios responsáveis pela manutenção da homeostase desse nutriente essencial para numerosos processos bioquímicos. A função de diversas moléculas já está bem estabelecida, como da transferrina e seu receptor e, nas últimas décadas, novas moléculas têm sido identificadas, como a ferroportina, o transportador de metal divalente e hemojuvelina. Um elegante mecanismo de controle mantém o equilíbrio entre os processos de absorção do ferro, reciclagem, mobilização, utilização e estoque. Alterações no sincronismo desses processos podem causar tanto a deficiência como a sobrecarga de ferro, ambos com importantes repercussões clínicas para o paciente. Nessa minirrevisão serão abordados aspectos relacionados ao metabolismo do ferro e à participação de várias proteínas e mediadores envolvidos. Serão também apresentados os mecanismos regulatórios celular e sistêmico responsáveis pela disponibilidade do ferro em concentrações ideais para a manutenção de sua homeostase.Knowledge of the iron physiology and metabolism has increased greatly over the last few years. The identification of genes and the consequences of mutations, especially those related to the accumulation of iron, have improved the understanding of the regulatory mechanisms responsible for maintaining homeostasis of this essential nutrient in many biochemical processes. The function of several molecules is well established, as in the case of transferrin and its receptor and, in recent decades, new molecules have been identified such as ferroportin, divalent metal transporter, hemojuvelin and hepcidin. An elegant control mechanism maintains the balance between the processes of

  17. Artifical Excitation of Ferro-Resonance for Testing Electrotechnical Equipment in Distribution Devices with Increased Voltage

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ye. V. Dmitriev

    2006-01-01

    Full Text Available On the basis of the developed device for protection against of ferro-resonant and high-frequency cumulative over-voltages an algorithm for obtaining a voltage imitating ferro-resonant over-voltages is proposed in the paper. This algorithm presupposes to apply a voltage to the secondary transformer side from an extraneous source is proposed.

  18. On the problem of low-temperature ordering in ferro-antiferroelectric mixed compounds

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    N.A. Korynevskii

    2009-01-01

    Full Text Available The problem of microscopic description of low-temperature phases in ferro-antiferroelectric mixed compounds is discussed. Those phases (ferro-, antiferroelectric and dipole glass are interpreted based on the specific distributions for single and pair correlation functions in a non-ergodic thermodynamic system. Phase diagram and dielectric susceptibility of a mixed system are obtained and analyzed.

  19. I mammiferi dell'area di Capo Feto (Trapani

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Massimiliano Di Vittorio

    2003-10-01

    campionamento sono stati analizzati attraverso l?Indice di concentrazione di Dominanza. Complessivamente, nei tre periodi, sono stati catturati e marcati un totale di 70 micromammiferi, di cui 29 Rattus norvegicus, 17 Mus musculus, 10 R. rattus e 14 Crocidura sicula. Scorporando i risultati delle catture nei diversi periodi e per i diversi transetti, si possono evincere alcune variazioni nei popolamenti dell?area in funzione delle stagioni. Durante i diversi periodi in cui sono stati effettuati i campionamenti, infatti, l?area di Capo Feto ha mostrato differenze importanti inerenti l?umidità del suolo, che avrebbe avuto conseguenze nella composizione vegetazionale e quindi nei popolamenti dei mammiferi studiati. Sono state rilevate variazioni nei popolamenti dell?intera area, più evidenti nei riguardi di R. norvegicus e R. rattus, di minore entità riguardo il M. musculus, mentre la C. sicula si mantiene entro valori quasi costanti. I risultati totali dei trappolamenti, in cui si ha la preponderanza di R. norvegicus e M. musculus, confermerebbero il degrado dell?area in questione. Inoltre, l?area di Capo Feto sembrerebbe caratterizzata da una bassa produttività, conseguenza dell?alterazione dell?habitat, e necessita, pertanto, di immediati e profondi interventi di ripristino ambientale.

  20. Efetividade da suplementação diária ou semanal com ferro na prevenção da anemia em lactentes Efectividad en el suplemento diario o semanal de hierro en la prevención de anemia en lactantes Effectiveness of daily and weekly iron supplementation in the prevention of anemia in infants

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elyne Montenegro Engstrom

    2008-10-01

    Full Text Available OBJETIVO: Avaliar a efetividade da suplementação universal profilática com sulfato ferroso, em administração diária ou semanal, na prevenção da anemia em lactentes. MÉTODOS: Ensaio de campo randomizado com crianças de seis a 12 meses de idade, atendidas em unidades básicas de saúde do município do Rio de Janeiro, em 2004-2005. Foram formadas três coortes concorrentes com suplementação universal com sulfato ferroso com grupos: diário (n=150; 12,5mgFe/dia, semanal (n=147; 25mgFe/semana e controle (n=94. A intervenção durou 24 semanas e foi acompanhada por ações educativas promotoras de adesão. A concentração de hemoglobina sérica foi analisada segundo sua distribuição, média e prevalência de anemia (HbOBJETIVO: Evaluar la efectividad del suplemento universal profiláctico con sulfato ferroso, en administración diaria o semanal, en la prevención de la anemia en lactantes. MÉTODOS: Se realizo un ensayo de campo aleatorio con niños de seis a 12 meses de edad, atendidos en unidades básicas de salud del municipio de Río de Janeiro (Sureste de Brasil, en 2004-2005. Se formaron tres cohortes coincidentes con suplemento universal con sulfato ferroso con grupos: diario (n=150; 12,5mgFe/dia, semanal (n=147; 25mgFe/semana y control (n=94. La intervención duró 24 semanas y fue acompañada por acciones educativas promotoras de adhesión. La concentración de hemoglobina sérica fue analizada de acuerdo a su distribución, promedio y prevalencia de anemia (HbOBJECTIVE: To evaluate the effectiveness of universal prophylactic targeting with iron sulfate on daily or weekly basis in the prevention of anemia in infants. METHODS: Randomized clinical field trial with children between ages six and 12 months seen at primary health care units in the municipality of Rio de Janeiro, Brazil, between 2004 and 2005. Three concurrent cohorts were compared: daily group (n=150; 12.5mg Fe/day; weekly group (n=147; 25mg Fe/week and control

  1. Transit Oriented Development: una soluzione per il governo delle aree di stazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Enrica Papa

    2008-03-01

    Full Text Available I processi di diffusione e dispersione insediativa, la crescente crisi da congestione, la disponibilità di aree libere a seguito di dismissione di impianti industriali in aree strategiche della città, i consistenti investimenti in infrastrutture di trasporto su ferro in ambito urbano e regionale sono elementi chiave che hanno contribuito alla diffusione di teorie e pratiche per uno “sviluppo urbano orientato al sistema di trasporto pubblico su ferro”: il Transit Oriented Development- TOD. Questo termine, introdotto per la prima volta da Calthorpe nel 1993, sintetizza teorie e metodi volti a favorire uno sviluppo metropolitano policentrico i cui poli sono i Transit Villages ovvero comunità urbane ad alta densità e mixitè funzionale che si sviluppano intorno alle stazioni della rete su ferro. Nelle aree in espansione o in trasformazione il TOD propone la costruzione di nuovi centri urbani di elevata qualità urbana in aree della città consolidata il TOD prevede il riempimento dei vuoti esistenti ed interventi di riqualificazione urbana. Da molti anni si stanno mettendo in pratica questi principi prevalentemente negli Stati Uniti, dove la disponibilità di suoli e la necessità di limitare fenomeni di sprawl urbano hanno favorito la diffusione delle pratiche TOD in molte città. In Europa questo tipo di interventi non è ancora molto diffuso, a meno di alcuni casi specifici. L’articolo, partendo da queste premesse, vuole contribuire ad affrontare alcune questioni centrali: in quali modo è possibile “esportare” i metodi e le tecniche del TOD nelle città Europee e in particolare in Italia? Quali sono gli strumenti e le procedure per la definizione degli interventi? A partire da uno studio della letteratura scientifica e dall’analisi di casi di studio internazionali il paper propone alcune prime risposte attraverso una proposta di metodo per l’applicazione delle pratiche TOD nelle aree metropolitane italiane.

  2. Trasformazione urbana verso la mobilità dolce: il caso di Istanbul

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Emilia Giovanna Trifiletti

    2008-12-01

    Full Text Available Nell’articolo si descrivono le recenti trasformazioni urbane della città di Istanbul in Turchia in relazione all’implementazione di aree pedonali e all’utilizzo di mobilità dolce. Il sistema trasportistico è stato ampliato ed integrato di recente ed in tempi molto brevi: nei soli ultimi due anni è stata potenziata la linea tranviaria, sono state inaugurate una funicolare ed una teleferica ed è stata realizzata una stazione di interscambio gomma-ferro, ponendo grande attenzione all’integrazione del trasporto su ferro e/o gomma con la mobilità pedonale. Allo stesso modo sono state implementate le linee marittime che collegano le diverse sponde della città ed integrate alle linee su ferro e su gomma. Lo sviluppo e la riqualificazione della città sono dunque stati guidati dalla trasformazione del sistema trasportistico che ha rappresentato il vero motore della riqualificazione urbana. L’antico quartiere di Sultanahmet è stato interamente riqualificato e collegato, attraverso la linea tranviaria veloce che lo attraversa interamente, al resto della città fino ai quartieri più periferici. Allo stesso modo nel quartiere di Beyoglu che, dopo l’indipendenza era caduto in totale rovina, ha riacquistato l’antica eleganza che lo connotava. Il viale dell’Indipendenza (antica Rue De Pera che attraversa tutto il quartiere è stato reso pedonale e con un tram vintage che percorre tutto il viale sono stati collegati il nodo di interscambio Taksim, dotato di metropolitana e funicolare, con il nodo di interscambio Tünel, dotato di tram veloce e trasporto su gomma. Nell’articolo si è inteso evidenziare come la riqualificazione urbana della città sia stata guidata da interventi integrati trasporto/territorio e come i risultati ottenuti, nel caso-studio, siano stati anche il frutto di politiche attente alla sicurezza sociale.

  3. Characterization of atmospheric particulate matter in a museum in an urban area; Caratterizzazione del particolato aerosospeso all'interno di un museo situato in area urbana

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Berico, M.; Formignani, M. [ENEA, Divisione Protezione dell' Uomo e degli Ecosistemi, Centro Ricerche Ezio Clementel, Bologna (Italy)

    2001-07-01

    In February 2001 the Internal Dosimetry Laboratory of ENEA Institute for Radioprotection carried out a measurement campaign of atmospheric aerosol in a museum, in the urban area of Bologna, in the frame of GIANO project of ENEA. The aerosol mass size distribution was measured and a high mass concentration of aerosol, 39.5 {mu}g/m{sup 3}, with an aerodynamic diameter less than 0.5 {mu}m was found. A comparison with the composition of the outdoor aerosol was made as well. In an urban area fine particles are generally generated by vehicles exhaust (particularly diesel-powered ones) and are constituted essentially of carbon black. Because of their surface adsorption properties these carbon black particles typically contain varying quantities of substances. Deposition of fine particles on the surfaces of works of art can lead to visual degradation and further damages due to chemical reactions with the adsorbed compounds. [Italian] Nell'ambito del progetto di Grafica Innovativa per il patrimonio Artistico Nazionale e per l'Occupazione Giovanile (GIANO) dell'ENEA, il laboratorio di dosimetria interna dell'Istituto per la Radioprotezione dell'ENEA, che ha competenze nella caratterizzazione fisica dell'aerosol, ha effettuato una campagna preliminare di misura del particolato aerosospeso presente all'interno di un museo nell'area urbana della citta' di Bologna. I dati dei campionamenti hanno rilevato la presenza di un'alta concentrazione in massa, 44.7 {mu}/m{sup 3}, di particolato aerosospeso inferiore a 10.5 {mu}m, composta per circa il 90%, 39.5% {mu}/m{sup 3}, da particelle con diametro aerodinamico inferiore a 0.5 {mu}m. La provenienza dalle emissioni dei motori a combustibili fossili, del particolato con queste dimensioni, ha consentito il confronto con i dati relativi alle misure di concentrazione di particolato aerosospeso effettuate presso un incrocio ad alta intensita' di traffico della citta'. Dalle

  4. Interação entre vitamina A e ferro em diferentes grupos populacionais

    OpenAIRE

    Netto,Michele Pereira; Priore,Silvia Eloiza; Franceschini,Sylvia do Carmo Castro

    2007-01-01

    A interação entre ferro e vitamina A tem sido alvo de pesquisas científicas, visto que existem questões ainda pouco esclarecidas. Através de um levantamento bibliográfico, mediante consulta à base de dados Medline da National Library of Medicine, Estados Unidos da America, foram selecionadas publicações que tratavam sobre a interação entre ferro e vitamina A em seres humanos, a partir da década de 80 até o ano de 2003. As palavras chave utilizadas no levantamento bibliográfico foram "ferro", ...

  5. Avaliação da disponibilidade de ferro de feijão comum (Phaseolus vulgaris L. em comparação com carne bovina Evaluation of iron availabilty of the common bean in comparson with bovine meat

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Neila Camargo de Moura

    2006-06-01

    Full Text Available O presente trabalho avaliou a disponibilidade do ferro do feijão comum e os efeitos de suas interações com ácido ascórbico e cistina em comparação a disponibilidade deste metal em carne bovina. Para a determinação do teor de ferro e diálise de ferro in vitro, foram realizadas análises químicas nas amostras de carne bovina (C, feijão comum (F, feijão comum com ácido ascórbico (FA, feijão comum com cistina (FCI e feijão comum com ácido ascórbico e cistina (FACI. Em F foram determinados taninos, ácido fítico e ácido oxálico. Em F foi encontrado 0,065 g de tanino/100 g; 8,03 mg de ácido fítico/g e 7,12 mg de ácido oxálico/g. A quantidade de ferro variou de 9,64 mg/100 g a 10,37 mg/100 g. A amostra FCI e FA apresentaram os menores teores de ferro. A quantidade de ferro encontrada na amostra C foi de 10,37 mg/100 g. A porcentagem de ferro dialisável variou de 17,33% a 24,31%. As amostras de carne bovina apresentaram a maior porcentagem de ferro dialisável, seguida por FACI. A menor porcentagem de ferro dialisável foi observada nas amostras F e FCI. Portanto, pode-se concluir que a adição simultânea de ácido ascórbico e cistina, tornou o ferro presente no feijão mais biodisponível, equiparando-o ao da carne bovina.The present work evaluated iron availability of the common bean and the effects of its interactions with ascorbic acid and cystine in iron availability and compare the results with iron availability of the bovine meat. The determination of iron quantity and iron dialysis in vitro has been done by analysing the samples of bovine meat (M, common bean (B, common bean with ascorbic acid (BA, common bean with cystine (BCY and common bean with ascorbic acid and cystine (BACY. In B, tannins, phytic acid and oxalic acid were determined. In the B sample, 0.065 g of tannins/100g; 8.03 mg of phytic acid/g and 7.12 mg of oxalic acid/g were found. The iron quantity varied from 9.64 mg/100 g to 10.37 mg/100 g. The BCY

  6. Causas genéticas de deficiência de ferro

    OpenAIRE

    Saad, Sara Teresinha O.

    2010-01-01

    As causas genéticas de deficiência de ferro, real ou funcional, ocorrem por defeitos em muitas proteínas envolvidas na absorção e metabolismo de ferro. Neste capítulo descreveremos sucintamente causas genéticas de carência de ferro para a síntese de hemoglobina, que cursa então com anemia microcítica e hipocrômica. Ressalto que estas são alterações raras, com poucas descrições na literatura. Em alguns casos, o ferro funcional não está disponível para os eritroblastos sintetizarem hemoglobina,...

  7. Ferro-manganese oxide growth on shark teeth from cenral Indian Ocean basin

    Digital Repository Service at National Institute of Oceanography (India)

    Banakar, V.K.; Sudhakar, M.

    Study of ferro-manganese oxide growth on apatitic substrates like shark teeth enamel from siliceous sediment environment (lat. 10 degrees S and long. 75 degrees E) suggests the changes in depositional environments within the sediment layer through...

  8. Characterization of wastewater and of bioprocess kinetics by respirometric and titrimetrics biosensors; Caratterizzazione delle acque reflue delle cinetiche di processo mediante biosensori respirometrici ed a titolazione

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Rozzi, A.; Antonelli, A. [Milan Politecnico (Italy). Dipt. di Ingegneria Idraulica, Ambientale e del Rilevamento, Sez. Ambientale; Massone, A. [Austep s.r.l., Milan (Italy)

    1998-05-01

    Respirometric and titrimetric biosensors are among the most interesting instruments which are at present developed to monitor wastewater (domestic and industrial) treatment plants. The former allow to measure oxygen consumption by the microbial biomass while the latter allow to determine both the activity and the substrate concentration related to specific bacterial populations such as nitrifyers and denitrifyers. In this paper, the general characteristics of biosensor are first described and then the most representative respirometric and titrometric biosensor, to be used on activated sludge plants, are analysed and commented. [Italiano] Tra gli strumenti piu` promettenti in stato di avanzato sviluppo per il monitoraggio degli impianti di trattamento delle acque di scarico, sia urbane che industriali, vi sono i biosensori respirometrici, che misurano il consumo di ossigeno da parte della biomassa, ed i biosensori a titolazione, che permettono di misurare sia l`attivita` che la concentrazione di substrato di popolazioni microbiche quali i nitrificanti ed i denitrificanti. Nel presente lavoro vengono prima di tutto descritte le caratteristiche generali dei biosensori e successivamente analizzati i piu` rappresentativi tra i biosensori respirometrici ed a titolazione applicabili ai processi a fanghi attivi.

  9. Ultimate Strength of Ferro-Geopolymer Composite Built-Up I Joist

    Science.gov (United States)

    Vipin, K. T.; Ganesan, N.; Indira, P. V.

    2017-07-01

    An experimental study was carried out to study the behaviour of ferro-geopolymer built-up I- joist with different types of mesh reinforcements under flexure. Mesh reinforcements considered in this study are square welded meshes, square woven meshes and hexagonal meshes. First crack load as well as ultimate strength of ferro-geopolymer built-up I-joist in flexure was obtained. An attempt was made to predict the first crack load and ultimate moment capacity of the specimen.

  10. MONITORAMENTO DE SEDIMENTOS E REJEITOS DA USINA DE FERRO CARAJÁS ATRAVÉS DO SISTEMA DE GEOBARRAGEM (ESTUDO DE CASO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    José Carlos Oliveira

    2007-12-01

    Full Text Available Com o objetivo de dar suporte atividades diárias de controle e para auxiliar a tomada de decisões na operação das barragens das minas de ferro da CVRD, Carajás-PA, foi desenvolvido, em parceria com a empresa Geoexplore Consultoria e Serviços, um sistema de Gestão de Barragens baseado em geotecnologias. O GeoBarragem foi concebido para atuar na coleta de dados de campo, no armazenamento dos dados relacionados à gestão das barragens, na análise e integração espacial e na simulação do preenchimento das barragens. É composto por um coletor de dados através de Handheld, um Sistema Gerenciador de Banco de Dados, um software para integração e análise espacial de dados e um simulador de preenchimento de barragens. Palavras chave: Monitoramento; Sedimentos e rejeitos; Geobarragem Minas de Ferro de Carajás.

  11. Avaliação da disponibilidade de ferro em ovo, cenoura e couve e em suas misturas Iron availability in egg, carrot and cabbage and in their mixtures

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Flávia Maria Vasques Farinazzi Machado

    2006-09-01

    Full Text Available A desordem nutricional mais comum no mundo é a deficiência de ferro. Sua disponibilidade é influenciada por outras substâncias. Os objetivos da pesquisa foram: avaliar a disponibilidade de ferro em alimentos fonte deste e de vitamina A, ovo (o, cenoura (c e couve (cv, e verificar interação do ferro com alfa e beta-caroteno, e com outros interferentes. As misturas foram de ovo com cenoura e ovo com couve nas proporções (1:1, (1:1,5, (1:2, (1:2,5 e (1:3 e 3 alimentos sozinhos, totalizando 13 amostras. As amostras, após preparo, foram submetidas às análises de composição centesimal, ferro total, taninos, ácido fítico, ácido oxálico, alfa-caroteno e b-caroteno e diálise de ferro. Os dados foram analisados por teste de Tukey e correlação. Foi observada correlação positiva do ferro dialisável em relação à umidade e beta-caroteno e negativa para extrato etéreo, proteínas e cinza. A amostra 1,5 c apresentou teores mais elevados de taninos. As amostras 1 cv e 1,5 cv maiores teores de oxalato e ferro dialisável mais baixo. Pode ser concluído que misturas com maiores proporções de cenoura e couve aumentaram a disponibilidade do ferro e não houve interferência dos fatores antinutricionais. O beta-caroteno apresentou correlação positiva com ferro dialisável, exercendo influência na diminuição do efeito dos fatores antinutricionais.The most common nutritional disorder in the world is a deficiency in iron. The availability of iron is influenced by other substances. The aim of this research is to evaluate the availability of iron in food iron sources and vitamin A, egg (e, carrot (c and cabbage (cb, as well as to analyse the interaction of the iron with alpha, beta-carotene and with other interferences. The mixtures were egg with carrot and egg with cabbage in the proportions of (1:1, (1:1.5, (1:2, (1:2.5 and (1:3 plus the three food types alone, which totalled 13 food mixtures. After being prepared, the food mixtures

  12. Gaston Bachelard: i sogni dell’immaginazione materiale e il cosmo di ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marly Bulcão

    2012-10-01

    Full Text Available Gaston Bachelard’s incursions into the beaten tracks of image creation inaugurate a new conception of imagination. By departing from a criticism of what is called reproductive imagination, which is based on the contemplation of things, he shows instead that true imagination is creative because it instantiates a surreal world. The purpose of this work is to understand the process of image production, as well as the creative act inherent to imagination. In order to accomplish this, we revisit the notion of ‘material imagination’, which we consider an essential pressuposition in the more poetic side of Bachelard. Even though it is well known that Bachelard privileges poetry and literature over other art forms, we turn our attention to the philosophical texts in which he talks about the plastic arts, such as painting and sculpture, in order to demonstrate the salutary action of the dreams of the will on the subject, as well as the importance of the manual work of the artist which has been made dynamic by his creative work. Our study will take the analysis of the work of Eduardo Chillida made by Bachelard, in order to show in what sense a sculptor, who becomes a metalworker, succeeds at plunging into the dreams of iron and, by perceiving the metal propagating its force, creates artistic works which present themselves as materialized echoes of the beating of the hammer on iron. It will become obvious in the conclusion of this essay that true imagination cannot simply be a copy of reality. By distancing itself from sensible reality, the artist’s imagination succeeds in constructing images that are fundamentally material ones. On their turn, these make possible for the artist to surpass, by means of a struggle between his hands and the matter of the world, the level of everyday life, thus reaching out to what can be taken as a true aesthetic revolution.

  13. Campania: territorio e città di fronte alla sfida della logistica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giuseppe Mazzeo

    2010-07-01

    Full Text Available All’interno del sistema territoriale meridionale la Regione Campania si presenta come un polo importante nel settore del trasporto e dello smistamento delle merci. Questo ruolo si è venuto rinforzando in seguito alla realizzazione di infrastrutture dedicate alla logistica, connesse ad infrastrutture di supporto. Il sistema campano presenta punte di eccellenza di livello nazionale che possono incentivare il ruolo della Regione in questo settore, ma presenta anche fattori negativi che possono rallentare il decollo del settore. Si fa riferimento alle strozzature infrastrutturali e gestionali che ne inceppano l’efficienza, ma anche alla debolezza del sistema produttivo regionale che non garantisce una massa critica locale alla logistica campana. Un terzo aspetto è la mancanza di un chiaro disegno di programmazione degli investimenti e una maggiore chiarezza dei ruoli da assegnare alle diverse iniziative, nate soprattutto sulla base di spinte localistiche non coordinate. Il paper analizza la situazione della logistica territoriale in Campania e delle sue interrelazioni territoriali individuando punti di forza e di debolezza e potenziali fattori evolutivi. Gli aspetti della logistica che vengono affrontati sono di tipo territoriale e si differenziano da quelli della logistica urbana per la quantità di merci movimentate e per la concentrazione in pochi poli strategici, in quanto queste piattaforme logistiche richiedono attrezzature specializzate e ampi spazi per la movimentazione e il deposito. L’analisi del rapporto tra territorio e logistica individua quelli che sono i principali elementi di interconnessione e, spesso, di crisi, nell’uso dello spazio fisico, in ragione degli obiettivi a volte divergenti tra il governo del territorio ed i soggetti economici. Si passa successivamente ad analizzare lo stato del movimento merci in relazione alla portualità mediterranea e lo stato del sistema logistico campano (non ancora definito in tutte le

  14. Induced ferro-ferromagnetic exchange bias in nanocrystalline systems

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Martínez-García, J.C.; Rivas, M.; García, J.A.

    2015-03-01

    An unusual magnetic hysteresis consisting of horizontally shifted and distorted loops appears in some Co-based nanocrystalline systems in which soft and hard ferromagnetic phases coexist. The bias field can be tuned at room temperature by premagnetising treatments. Several works attributed the origin of this effect to the dipolar interaction, while little attention has been paid to the exchange interaction contribution due to its short-range nature. In this paper the relative importance of the dipolar and exchange interactions is investigated by means of micromagnetic simulations. It is demonstrated that the exchange coupling, though a nearest-neighbour interaction, has far-reaching repercussions in the magnetic configuration, and substantially prevails over the magnetostatic interaction as the cause of the asymmetrical magnetisation reversal. The straightforward conclusion is that we are dealing with a ferro-ferromagnetic exchange bias effect. - Highlights: • Magnetic biphase nanocrystalline systems with biased hysteresis loops are presented. • Computational calculations including magnetostatic and exchange interactions have been made. • Exchange interaction largely prevails as the cause of the biasing effect. • The biasing of HL is due to exchange coupling of both ferromagnetic phases. • Assuming monodomain behaviour for the crystals allows simulating the experimental HL.

  15. Metabolismo do ferro em equinos atletas Iron metabolism in athletics horses

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luciana Pereira Machado

    2010-03-01

    Full Text Available O ferro participa de várias funções vitais do organismo, como o transporte de oxigênio e de elétrons e a síntese do DNA. Desequilíbrios do metabolismo do ferro podem estar relacionados a sua deficiência ou sobrecarga, porém a deficiência é rara em equinos adultos. Apesar disso, criadores e veterinários de cavalos de esporte utilizam frequentemente suplementos contendo ferro com o objetivo de melhorar o desempenho atlético. Até o momento, nenhum estudo comprovou que o exercício induz deficiência de ferro nessa espécie ou que a suplementação de ferro melhora o seu desempenho. O diagnóstico de deficiência ou sobrecarga de ferro depende de uma avaliação laboratorial criteriosa. A suplementação em equinos não deficientes pode induzir o acúmulo excessivo de ferro, com graves consequências para o animal. Este trabalho revisa as alterações do metabolismo do ferro em equinos submetidos ao exercício, os métodos laboratoriais de avaliação dos estoques de ferro e as consequências da suplementação indevida.Iron participates in many vital functions, e.g. oxygen and electron transport, and DNA synthesis. Iron metabolism imbalances can be related to deficiency or overload; however, the deficiency is rare in adult horses. Despite this, breeders and veterinarians usually supplement horses with iron, aiming to improve athletic performance. Until now, no study proved that exercise induces iron deficiency in this species or that iron supplementation improves its performance. Diagnosis of iron deficiency or overload depends on a comprehensive laboratorial evaluation. Supplementation in horses without disabilities can induce excessive iron storage, with serious consequences for the animal. This study reviews the iron metabolism alterations in equine submitted to exercise, laboratorial methods for the evaluation of iron storage, and consequences of improper supplementation.

  16. Deficiência de ferro no feto e no recém-nascido

    OpenAIRE

    Chopard,Maria Renata T.; Magalhães,Maurício; Bruniera,Paula

    2010-01-01

    A principal causa de anemia no feto é a doença hemolítica do recém-nascido (RN). As gestantes anêmicas na sua forma moderada não acarretam baixos estoques de ferro no concepto, porém podem evoluir para o trabalho de parto prematuro e RN com baixo peso ao nascer. O ferro é transportado para o feto por via transplacentária, principalmente durante o terceiro trimestre de gestação. A deficiência de ferro não ocorre no período neonatal, porém os prematuros e ou RN com baixo peso constituem o princ...

  17. Diagnóstico diferencial da deficiência de ferro Differential diagnosis of iron deficiency

    OpenAIRE

    Perla Vicari; Maria Stella Figueiredo

    2010-01-01

    A deficiência de ferro é considerada a patologia hematológica mais prevalente no homem. Assim, é fundamental a adequada identificação de suas causas, bem como a diferenciação com outras patologias distintas para adequada abordagem da deficiência de ferro. Neste artigo são brevemente descritas outras condições que podem cursar com anemia microcítica, tais como: talassemias, anemia de doença crônica, anemia sideroblástica e envenenamento por chumbo, patologias estas que devem ser afastadas dura...

  18. Diagnóstico diferencial da deficiência de ferro

    OpenAIRE

    Vicari,Perla; Figueiredo,Maria Stella

    2010-01-01

    A deficiência de ferro é considerada a patologia hematológica mais prevalente no homem. Assim, é fundamental a adequada identificação de suas causas, bem como a diferenciação com outras patologias distintas para adequada abordagem da deficiência de ferro. Neste artigo são brevemente descritas outras condições que podem cursar com anemia microcítica, tais como: talassemias, anemia de doença crônica, anemia sideroblástica e envenenamento por chumbo, patologias estas que devem ser afastadas dura...

  19. POST-BIONIAN DEVELOPMENTS IN PSYCHOANALYTIC FIELD THEORY: THE CONTRIBUTIONS OF ANTONINO FERRO AND GIUSEPPE CIVITARESE.

    Science.gov (United States)

    Katz, S Montana

    2017-04-01

    The Bi-Personal Field: Experiences in Child Psychoanalysis. By Antonino Ferro. New York: Routledge, 1992 (1999). 232 pp. The Intimate Room: Theory and Technique of the Analytic Field. By Giuseppe Civitarese. New York: Routledge, 2008 (2010). 240 pp. The Necessary Dream: New Theories and Techniques of Interpretation in Psychoanalysis. By Giuseppe Civitarese; translated by Ian Harvey. London: Karnac, 2013 (2014). 246 pp. The Analytic Field and Its Transformations. By Antonino Ferro and Giuseppe Civitarese. London: Karnac, 2015. 224 pp. © 2017 The Psychoanalytic Quarterly, Inc.

  20. Tratamento da anemia ferropriva com ferro por via parenteral Iron deficiency anemia treatment with parenteral iron

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rodolfo D. Cançado

    2010-06-01

    Full Text Available Embora o ferro por via oral seja considerado a primeira opção de tratamento da deficiência de ferro, em algumas situações específicas, a administração de ferro por via parenteral é uma opção terapêutica que deve ser considerada. Diferentemente do ferro dextran de alto peso molecular utilizado na década de 80 e lembrado como um composto associado ao alto risco de reação anafilática e morte, o desenvolvimento e comercialização de novos compostos com ferro para uso parenteral, sobretudo por via endovenosa - como o ferro sacarato, ferro gluconato e, mais recentemente, a carboximaltose férrica - , tem se tornado cada vez mais uma alternativa terapêutica segura e efetiva, e tem possibilitado ampliar o leque de indicações desta modalidade de tratamento além da nefrologia, como obstetrícia e ginecologia, cirurgia, pediatria, gastroenterologia, hematologia e hemoterapia. Os autores revisam as principais indicações do tratamento com ferro por via parenteral, analisam as principais drogas disponíveis para a correção da anemia ferropriva por via endovenosa e propõem uma estratégia de investigação diagnóstica, tratamento e seguimento laboratorial dos pacientes com indicação desta opção terapêutica.Although oral iron is generally considered the first choice in the treatment of iron deficiency, in some specific situations, parenteral iron administration is a therapeutic option that should be considered. Different to the high-molecular-weight iron dextran utilized in the eighties and remembered as a compound associated with a high risk of anaphylaxis and death, the development and marketing of newer preparations for parenteral, in particular endovenous, administration, such as iron sucrose, ferric gluconate and more recently ferric carboxymaltose, are becoming a more effective and safe therapeutic alternative, that have extended the range of indications beyond nephrology to obstetrics and gynecology, surgery, pediatrics

  1. Studio preliminare sul possibile utilizzo del sistema Uro-Quick per l’esecuzione rapida di antibiogrammi su ceppi provenienti da reparti di terapia intensiva

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elisabetta Pezzati

    2005-06-01

    Full Text Available L’Uro-Quick, un sistema automatizzato ampiamente utilizzato per lo screening delle batteriurie sui campioni d’urina, è stato precedentemente impiegato per la valutazione della sensibilità agli antibiotici negli uropatogeni e per l’identificazione di resistenze ben caratterizzate veicolate da diverse specie batteriche. In questo studio sono stati esaminati utilizzando la metodica classica Kirby-Bauer per la determinazione dell’antibiotico sensibilità patogeni isolati durante il periodo settembre 2003 - marzo 2004 in reparti di terapia intensiva di un grande ospedale italiano e i risultati sono stati confrontati con quelli ottenuti con il nuovo sistema rapido Uro-Quick. L’antibiotico (in concentrazione appropriata è stato introdotto in una cuvetta Uro-Quick contenente 2 ml di Mueller-Hinton brodo, successivamente sono stati addizionati 0.5 ml di sospensione del ceppo da saggiare (5x105 CFU/ml. Una cuvetta priva di farmaco è stata utilizzata come controllo. Dopo 3 o 5 ore di incubazione (per i ceppi Gram-negativi o Gram-positivi rispettivamente i risultati sono stati interpretati nel seguente modo: l’assenza di sviluppo indicava sensibilità, mentre una curva di crescita analoga a quella del controllo rappresentava un ceppo resistente. I microrganismi Gram-negativi sono stati saggiati con ciprofloxacina (CIP, ampicillina (AM, piperacillina (PIP, aztreonam (ATM, amoxicillina-clavulanato (AMC, piperacillina/tazobactam (TZP, imipenem (IPM, ceftazidime (CAZ, cefotaxime (CTX, cefepime (CFP, cefuroxime (CXM, ceftriaxone (CRO, amikacina (AN, gentamicina (GM e trimethoprim-sulfametossazolo (SXT. I Gram-positivi, invece, sono stati saggiati con ciprofloxacina (CIP, clindamicina (CM, eritromicina (E, rifampicina (RA, ampicillina (AM, penicillina (P, oxacillina (OXA, imipenem (IPM, gentamicina (GM, streptomicina (S, tetraciclina (TE, trimethoprim – sulfametazolo (SXT, vancomicina (VA e linezolid (LZD. Sono stati esaminati 197 ceppi Gram

  2. Sulphides balance in tanning leather district in Tuscany: evaluation of H{sub 2}S emissions and estimation of their impact on the air quality of the area; Bilancio dei solfuri nel comprensorio del cuoio: valutazione delle emissioni di dirogeno solforato e del loro impatto sulla qualita' dell'aria della zona

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Campi, B.; De Blasi, E.; Vanni, D.; Scali, C. [Pisa Univ., Pisa (Italy). Dipt. di Ingegneria Chimica, Chimica Industriale e Scienza dei Materiali; Spinazzola, A. [ARPAT-Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana, Pisa (Italy). Dipt. di Protezione Ambientale, Sez. locale di San Romano

    2000-09-01

    The paper deals with an evaluation of hydrogen sulphide emissions from leather tanning industries and water purification plants in the leather district in Tuscany. The aim of the work is to correlate different sources emissions of the area with pollutant concentrations recorded by the monitoring network. Global quantities of treated substances, different plants typologies and operating mode, have been considered, following the indications of the ARPAT's archives. This analysis, updated to 1998, gives interesting information about the trend of emissions and their weight on air quality: the effect of tanning leather industries emissions during the 'pickel' operation results greater than the average purification plants contribution to air quality, even if, cause of the high quantity of treated sulphides, the weight of purification plants remains important. The trend of measured concentration of pollutant in air shows a clear improvement of air quality during last three years (1997-199). [Italian] L'articolo presenta una valutazione delle emissioni di idrogeno sulforato da aziende conciarie e da impianti di trattamento delle acque reflue industriali nel comprensorio del cuoio. in Toscano. Lo scopo dell'indagine e' quello di valutare la possibilita' di correlare le emissioni delle diverse sorgenti della zona con i valori di concentrazione di inquinante al suolo rilevati dlla rete di monitoraggio. La valutazione tiene conto delle quantita' complessive di sostanze lavorate, delle diverse tipologie degli impianti e del loro stato di funzionamento, secondo quanto risulta dai dati contenuti nell'archivio dell'ARPAT (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana). L'analisi aggiornata al 1998, fornisce indicazioni circa l'andamento dei fenomeni emissivi ed il loro peso sulla qualita' dell'aria. In particolare si evidenzia come l'effetto delle emissioni dalle aziende conciarie durante l

  3. Phase diagram and static dielectric susceptibility of hydrogen bonded ferro-antiferroelectric mixed compounds

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Korynevskii, N.A., E-mail: korynevskimykola@rambler.r [Institute for Condensed Matter Physics of the National Academy of Sciences of Ukraine, Svientsitskii 1, 79011 Lviv (Ukraine); Institute of Physics of the University of Szczecin, Wielkopolska 15, 70451 Szczecin (Poland); Lviv Polytechnic National University, S. Bandera 12, 79013 Lviv (Ukraine); Solovyan, V.B. [Institute for Condensed Matter Physics of the National Academy of Sciences of Ukraine, Svientsitskii 1, 79011 Lviv (Ukraine)

    2010-05-01

    A new approach for a microscopic description of dipole glass state in ferro-antiferroelectric mixed compounds is suggested. It is based on the analysis of the behaviour of single and pair (nearest neighbours) correlation functions at different values of temperature and concentration. Static dielectric susceptibility of the system investigated is obtained and discussed.

  4. Termofluidodinamica di un Getto di Litio

    OpenAIRE

    Nitti, Francesco Saverio

    2010-01-01

    Calcolo della superficie curvilinea di scorrimento di un getto di litio in maniera che la pressione lungo il getto vari in maniera lineare. Formulazione di un codice di calcolo per la determinazione delle diverse possibili superfici. Studio termofluidodinamico del getto con codici CFD. Accoppiamento tra codici di sistema e codici CFD. Valutazioni delle condizioni di Incipient Boiling per il litio.

  5. Efeitos do Sulforafano sobre a disfunção cognitiva induzida pelo acúmulo de ferro cerebral

    OpenAIRE

    Lavich, Isabela Cavalheiro

    2015-01-01

    O ferro é essencial no cérebro neonatal para o desenvolvimento neurológico normal e para o estabelecimento da concentração de ferro no cérebro adulto, já que a absorção de ferro é máxima durante o período neonatal. Acredita-se que a sobrecarga de ferro contribua para o desenvolvimento da neurodegeneração, na exacerbação das taxas normais de apoptose, em grande parte devido à sua participação na reação de Fenton e produção de espécies reativas de oxigênio. Estudos prévios em nosso laboratório ...

  6. Ferro Corporation: Industrial Energy Assessment Identifies $210,000 in Savings Opportunities for Glaze and Coatings Manufacturer

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    2005-09-01

    Industrial Technologies Program's BestPractices case study based on a comprehensive plant assessment conducted at the Ferro Corporation by ITP's Industrial Assessment Center in conjunction with The Society of the Plastics Industry, Inc.

  7. Iron deficiency in the elderly Deficiência de ferro no idoso

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sandra F. M. Gualandro

    2010-06-01

    Full Text Available Anemia is a common problem in the elderly and is associated with significant morbidity and mortality. More than 10% of all individuals above the age of 65 have anemia. Because an increasing proportion of the world's population is aged 65 and older, it is inevitable that the prevalence of anemia will increase in the future. Thus, early diagnosis of anemia is important to prevent the condition from worsening, to slow disease progression, and improve outcomes in patients. The WHO definition of anemia (hemoglobin concentration Anemia é comum em idosos e é associada a significante morbidade e mortalidade. Mais de 10% dos indivíduos acima de 65 anos tem anemia. Com uma proporção crescente da população mundial atingindo idade igual ou superior a 65 anos, a prevalência de anemia certamente aumentará no futuro. O diagnóstico precoce é importante para prevenir piora do quadro, diminuir progressão da doença e melhorar a evolução dos pacientes. Os critérios mais utilizados em estudos epidemiológicos para definir anemia em idosos são os da OMS (hemoglobina<12 g/dL para mulheres e hemoglobina <13 g/dL para homens. Aproximadamente um terço dos idosos com anemia tem deficiência de ferro, folato e/ou vitamina B12, um terço tem insuficiência renal e/ou inflamação crônica e o terço remanescente tem anemia inexplicada. A anemia ferropênica é microcítica e hipocrômica e caracteriza-se por baixos níveis de ferritina sérica, capacidade total de ligação de ferro do plasma aumentada, saturação da transferrina diminuída, concentração do receptor solúvel da transferrina elevada e ausência de ferro na medula óssea. É causada geralmente por perda de sangue pelo trato gastrointestinal devido a gastrite, úlceras, câncer de colo ou angiodisplasia. Anormalidades do trato gastrointestinal podem ser identificadas na maioria dos pacientes. Em alguns casos, ingestão ou absorção inadequada de ferro pode contribuir para a anemia

  8. Environmental study for optimal sites selection for incineration plant of refuse derived fuel in Lucca Province, Tuscany (Italy); Metodologie e tecniche di analisi ambientale per l`ubicazione `sostenibile` di impianti di smaltimento rifiuti: l`esperienza della Provincia di Lucca

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Tassoni, E; Cautilli, F.; Polizzano, C.; Andriola, L. [ENEA, Centro Ricerche Casaccia, Rome (Italy). Dipt. Ambiente

    1998-04-01

    -southern part of the potentially suitable area mentioned above, finally further subdivided in 2 priority levels. [Italiano] Il lavoro presenta i risultati ottenuti dall`ENEA nell`ambito di un incarico conferito dall`Amministrazione Provinciale di Lucca, riguardante la localizzazione delle aree idonee all`installazione di un impianto di termoutilizzazione energetica di CdR (Combustibile derivato dai Rifiuti) e di una discarica ad esso associata, in sintonia con gli indirizzi contenuti nel `Programma politico d`azione della Comunita` Europea a favore dell`ambiente e di uno sviluppo sostenibile`. La ricerca e` stata effettuata dall`ENEA attraverso il supporto di metodologie, basate su criteri di natura ambientale, gia` precedentemente applicate a diverse situazioni territoriali italiane (Provincia di Cremona, Comune di Latina ecc.). Nel territorio in oggetto la localizzazione e` stata ricondotta alle problematiche connesse con quella delle discariche, che presentano generalmente maggiore impatto ambientale. Per calcolare l`impatto dei rilasci del termoutilizzatore nella fascia di potenziale idoneita` e` stato effettuato uno studio meteo-diffusivo per calcolare i livelli medi annui di concentrazione in aria a livello del suolo dei principali inquinanti (CO, SO2, NO2, ecc.) e le deposizioni (secca e umida), assumendo come emissioni al camino i valori limite imposti dalle direttive CEE; i valori medi calcolati sono risultati notevolmente al di sotto dei limiti di legge (DPR 203/1988). Sono stati infine selezionati 14 siti, concentrati prevalentemente nella porzione centro-meridionale della fascia suddetta, successivamente suddivisai in due classi di priorita` sulla base di motivazioni ambientali (elevata soggiacenza della falda, assenza di rischio di alterazione dei processi ecologici, scarso impatto sulle attivita` agricole), logistiche (maggiore estensione media con possibilita` di ospitare tutti gli impianti) e socioeconomici (presenza di grandi complessi industriali, minore

  9. A desregulação da homeostase do ferro: base molecular e patologias associadas

    OpenAIRE

    Faustino, Paula

    2016-01-01

    A homeostase do ferro requer um rigoroso processo de regulação, uma vez que este é um elemento essencial para alguns dos mecanismos celulares básicos mas, quando se encontra em excesso, origina profundos danos celulares e falha de órgãos. Dado que o organismo humano não possui um mecanismo ativo de excreção de ferro, é essencial que a sua homeostase seja estabelecida através de uma estreita comunicação entre os locais de absorção, utilização e armazenamento. Esta interligação é conseguida, es...

  10. Behavior of concrete cylinders confined by a ferro-geopolymer jacket in axial compression

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Kothay Heng

    2017-06-01

    Full Text Available It is beneficial to utilize geopolymers for their potential properties to rehabilitate concrete structures. These properties include high adhesion to Ordinary Portland Cement (OPC concrete even at low degrees of interfacial roughness, high durability and good fire resistance. This paper introduces use of a ferro-geopolymer jacket to strengthen concrete columns. It is a kind of jacket constructed with a geopolymer mortar reinforced with a wire mesh. This study was conducted to investigate the behavior of concrete cylinders confined with a ferro-geopolymer jacket in axial compression. OPC concrete cylinders with 100 mm diameter and 200 mm height were fabricated. High calcium fly ash-based geopolymer mortar, activated with sodium hydroxide (NaOH and sodium silicate (Na2SiO3, cured at a temperature of 25 ºC was used. Ferro-geopolymer jackets with a25 mm thickness, were reinforced with 1, 2 and 3 layers of expanded metal mesh and cast around concrete cylinders. The study results revealed that the compressive load carrying capacity and axial stiffness of concrete cylinders were improved. A monolithic failure mode was obtained as a result of a strong adhesion between the geopolymer and the concrete core. Enhancement of compressive load carrying capacity of the jacketed concrete cylinders was caused by a combination of a confinement effect and the compressive load resistance of the jacket transferred from concrete core through bonding.

  11. Deficiência de ferro na criança Iron deficiency in infants and children

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Josefina A. P. Braga

    2010-06-01

    Full Text Available Estima-se que dois bilhões de indivíduos sejam anêmicos e que a deficiência de ferro ocorra em cerca de quatro bilhões de indivíduos, afetando a população de países desenvolvidos e, com mais intensidade, a dos países em desenvolvimento. No Brasil, estudos apontam elevada prevalência de anemia ferropriva em crianças dependendo da região e da faixa etária. A velocidade de crescimento aumentada, determinando maior necessidade de ferro, aliada a dieta inadequada em ferro e ao desmame precoce, contribuem para a elevada prevalência de anemia, principalmente nos dois primeiros anos de vida. Outros fatores de risco são apontados, como a prematuridade, o baixo peso ao nascer, a ligadura precoce do cordão umbilical e o abandono do aleitamento materno exclusivo. O impacto da deficiência de ferro no crescimento permanece controverso, uma vez que inúmeras outras variáveis poderiam contribuir para melhora ou piora do estado nutricional. Alterações no desenvolvimento psicomotor e neurocognitivo, nos lactentes deficientes com ferro, têm sido relatadas em diversos estudos, sendo controversa a recuperação após o tratamento. Há trabalhos que demonstram queda no rendimento intelectual e nas aquisições cognitivas também no período escolar e adolescência, com reversão após a terapia marcial. Entre as medidas preventivas, a educação nutricional é a forma ideal; entretanto, frente à elevada prevalência, outras formas de prevenção devem ser também utilizadas, como a suplementação com ferro e a fortificação de alimentos com ferro.Iron deficiency anemia afflicts an estimated two billion people and iron deficiency approximately 4 billion people in developed countries and is even more common in developing countries. In Brazil, depending on the region and age, studies point to high prevalences of iron-deficiency anemia in children. The high growth speed, which requires a greater amount of iron, connected with an inadequate iron

  12. Lezioni di analisi matematica

    CERN Document Server

    Sbrana, Francesco

    1951-01-01

    Calcolo integrale delle funzioni di una variabile ; serie di funzioni di una variabile reale o complessa ; proprietà notevoli delle curve piane e sghembe ; ancora sulla intregazione delle funzioni di una variabile ; derivate e differenziali delle funzioni di più variabili ; integrali curvilinei, e di campo ; equazioni differenziali ordinarie ; cenni sulle equazioni alle derivate parziali ; cenni sulle serie di funzioni ortogonali.

  13. The influence of light, temperature and feeding on the growth of the Coras cladocora caespitosa and Balanophyllia europaea; L'influenza di luce, temperatura e alimentazione sulla crescita dei coralli mediterranei Cladocora caespitosa e Balanophyllia europaea. Risultati preliminari di una sperimentazione in ambiente controllato

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Rodolfo-Metalpa, R.; Abbate, M.; Peirano, A. [ENEA, Divisione Ambiente Globale e Mediterraneo, Centro Ricerche S. Teresa, La Spezia (Italy)

    2001-07-01

    ) di utilizzare la sostanza organica come fonte di alimento, fornita sotto forma di Artemia sp., e' stata confrontata con la capacita' fotosintetica (autotrofia) tipica dei coralli zooxantellati. L'estrazione di cellule fotosintetiche e la determinazione del loro contenuto di clorofille a e c sono state eseguite periodicamente in laboratorio per circa tre mesi. I risultati mostrano innanzitutto come le due specie presentino simili modelli di crescita. I valori di crescita maggiori si riscontrano nella situazione eterotrofica evidenziando come entrambe le specie possano utilizzare vantaggiosamente questo modo di crescita. La crescita e' fortemente e positivamente influenzata dalla temperatura, con valori massimi nelle situazioni estive. La luce, invece, non sembra avere particolari effetti. La concentrazione delle zooxantelle e delle clorofille, diminuisce nei campioni senza Artemia sp. e in presenza di temperatura estive, mentre la luce non riveste particolare importanza. I tassi di gemmazione sono risultati elevatissimi nelle situazioni estive, a motivo sia della luce e sia della temperatura.

  14. Experiencias de trabalhadores nos caminhos de ferro da Bahia : trabalho, solidariedade e conflitos (1892-1909)

    OpenAIRE

    Roberio Santos Souza

    2007-01-01

    Resumo: A história da estrada de ferro da Bahia ao Francisco, desde a segunda metade do século, foi marcada por diversas experiências de trabalhadores. Naquele período, imigrantes, nacionais e escravos estiveram presentes no mundo de trabalho ferroviário. Enquanto alguns desses homens lutaram para garantir direitos, segundo suas tradições culturais, outros enfrentaram os domínios senhoriais em busca da liberdade de "viver por si". Nos anos que se seguiram à abolição, outros personagens, diant...

  15. Impacto do manejo da água na toxidez por ferro no arroz irrigado por alagamento

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fabiana Schmidt

    2013-10-01

    Full Text Available A toxidez por ferro é o distúrbio nutricional de maior ocorrência em arroz (Oryza sativa L. cultivado em sistemas alagados, derivada da quantidade excessiva de íons ferrosos (Fe2+ gerados pela redução de óxidos de ferro em solos alagados. Em experimento conduzido em casa de vegetação, foram avaliados os efeitos de manejos da água de irrigação na dinâmica de redução de um Planossolo e na manifestação da toxidez por ferro em arroz. Os tratamentos dispostos em blocos completos ao acaso com quatro repetições constaram de cinco manejos da água: T1- início do alagamento no estádio V2-V3 do arroz; T2- início do alagamento no estádio V6-V7; T3- T1 e drenagem no estádio V10-V11; T4- T2 e drenagem no estádio V10-V11; e T5- T1 e drenagens nos estádios V7-V8 e V10-V11. O atraso do início do alagamento para o estádio V6-V7 do arroz manteve os valores do Eh da solução do solo mais elevados, promovendo menor disponibilidade de Fe2+ na solução do solo e deslocando a máxima liberação de Fe2+ na solução do solo para estádios fenológicos mais avançados do arroz. A realização de drenagens ao longo do ciclo vegetativo do arroz promoveu a reoxidação do solo, que ocasionou o aumento dos valores de Eh e redução da concentração de Fe2+ na solução do solo. O uso de drenagens durante o período vegetativo do arroz foi eficiente no controle da toxidez por excesso de ferro, em arroz cultivado em solo alagado.

  16. Constructing history on television: Marc Ferro and newsreels in Histoire Parallèle

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sheila Schvarzman

    2014-01-01

    Full Text Available In 1989, when Europe was being transformed after the fall of the Berlin Wall and the expansion of satellite communications, La Sept, a Franco-German TV channel, came into being. Histoire Paralèlle, a TV show hosted by Marc Ferro with newsreels shown in both countries, 50 years before, became the most watched program of the station, comparing the images the ways in which German and French started the war, as it should be seen and experienced by their fellow citizens. The program became a socialized process of understanding and historical rewriting, besides standing before the conflict between memory and history, a question that guided the historiography of the 1990s. This article analyzes Histoire Paralèlle, examining the relationship that it established with the historiography and filmic production of the historian. Therefore, its theoretical assumptions are re-discussed and historicized in the context of Ferro's works and through the analysis of three of his programs.

  17. Diagnóstico diferencial da deficiência de ferro Differential diagnosis of iron deficiency

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Perla Vicari

    2010-06-01

    Full Text Available A deficiência de ferro é considerada a patologia hematológica mais prevalente no homem. Assim, é fundamental a adequada identificação de suas causas, bem como a diferenciação com outras patologias distintas para adequada abordagem da deficiência de ferro. Neste artigo são brevemente descritas outras condições que podem cursar com anemia microcítica, tais como: talassemias, anemia de doença crônica, anemia sideroblástica e envenenamento por chumbo, patologias estas que devem ser afastadas durante investigação de anemia ferropriva.Iron deficiency is considered to be the commonest hematological pathology in humans. Thus, the essential steps in an adequate approach of iron deficiency include: the proper identification of its causes and the differentiation between iron deficiency and other conditions. This article briefly describes other conditions that may present with microcytic anemia such as thalassemia, anemia of chronic diseases, sideroblastic anemia and lead intoxication. These diseases should be considered during the investigation of iron deficiency anemia.

  18. Proteção do dano oxidativo hepático induzido por ferro pelo extrato aquoso da planta Plectranthus barbatus

    OpenAIRE

    PERANDIN,D.; MAIOLI,M.A.; SANTOS,P.R.S.; PEREIRA,F.T.V.; MINGATTO,F.E.

    2015-01-01

    Plectranthus barbatus Andrews (Lamiaceae) é uma planta muita utilizada na medicina popular para o tratamento de doenças gastrointestinais e hepáticas. O objetivo do presente trabalho foi estudar o efeito protetor do extrato aquoso de P. barbatus (EAPB) sobre os danos hepáticos causados pela sobrecarga de ferro provocada pelo ferro-dextran em ratos. O tratamento com ferro-dextran induziu uma redução significativa na concentração de glutationa reduzida no...

  19. Deficiência de ferro na adolescência Iron deficiency in adolescence

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marlene P. Garanito

    2010-06-01

    Full Text Available A deficiência de ferro é o distúrbio nutricional mais comum no mundo e constitui a maior causa de anemia associada às condições onde há erro alimentar, perda crônica de sangue ou quando ocorre o crescimento rápido, como na infância, na gravidez e na adolescência. Esta deficiência acarreta prejuízos no desenvolvimento neuropsicomotor, na capacidade de aprendizagem, no apetite, no crescimento e na resposta do sistema imunológico. Na adolescência, além de com frequência observarmos hábitos alimentares inadequados, estão presentes intensas mudanças fisiológicas e psicossociais que, em associação, podem comprometer o crescimento e aumentar o risco do desenvolvimento de deficiência de ferro e outras carências nutricionais, sobretudo na fase púbere. Desta forma, o diagnóstico de deficiência de ferro entre os adolescentes deve ser lembrado a fim de que medidas possam ser tomadas para diminuir a incidência de anemia, do comprometimento do rendimento escolar e do sistema imunológico, neste período da vida.Iron deficiency is the most common nutritional disorder in the world and is a major cause of anemia associated with situations involving chronic blood loss or rapid growth such as during infancy, pregnancy and adolescence. This deficiency leads to impairment in psychomotor development, learning ability, appetite, growth and immune response. In adolescence, inadequate dietary habits are often observed and intensive physiological and psychological changes are seen that when combined can impair growth and increase the risk of developing iron deficiency or other nutritional disorders, especially during puberty. Thus, the diagnosis of iron deficiency among adolescents should always be considered so that measures can be taken to reduce the incidence of anemia, impairment of the immune system and improve school performance.

  20. Lezioni di fisica teorica

    CERN Document Server

    Caldirola, Piero

    Richiami di meccanica analitica ; richiami di termodinamica ; richiami di elettromagnetismo ; appunti sulla teoria della relatività ; la non validità delle teorie classiche nel mondo microscopico ; la meccanica atomica di Bohr e Sommerfeld ; I fondamenti della meccanica quantistica ; applicazioni nell'equazione di Schroedinger ; meccanica quantistica dei sistemi l'atomo di idrogeno ; particella in un campo elettrico e magnetico ; il calcolo delle perturbazioni nella teoria quantistica ; teoria dell'emissione e dell'assorbimento della luce ; sistemi di particelle identiche ; il legame chimico omopolare nella molecola di idrogeno ; la teoria di Dirac.

  1. Questioni di fisica

    CERN Document Server

    Bernardini, G; Polvani, G; Wick, G

    1947-01-01

    Gli articoli contenuti in questo primo volume di Questioni di fisica, come in quelli che prossimamente seguirano, non richiedono una prefazione, ma una avvertenza. Essa si riferisce al carattere di questa raccolta che non ha, nè aspira ad avere, quei requisiti di omogeneità e di completezza che si pretendono in un trattato....

  2. Magnetic features of a mixed ferro-ferrimagnetic ternary alloy cylindrical nanowire

    Science.gov (United States)

    Vatansever, Z. D.

    2017-10-01

    In the present study, we have investigated the finite temperature magnetic phase transition properties of a mixed ferro-ferrimagnetic ternary alloy cylindrical nanowire of the type ABpC1-p by Monte Carlo simulation technique. The nanowire system consists of two interpenetrating sublattices, one of which contains type-A magnetic components with spin-3/2 and the other one is randomly occupied type-B and type-C magnetic components with spin-1 and spin-5/2, respectively. We have examined the effect of exchange interaction ratio, R, and the concentration value of type-B magnetic ions, p, on the transition temperature of the system. It has been found that one can modify the transition temperature and saturation magnetization of the system by varying concentration value and interaction ratio. Moreover, our numerical results show that the ternary alloy nanowire system exhibits compensation behavior for particular values of the system parameters.

  3. Tempo de clampeamento e fatores associados à reserva de ferro de neonatos a termo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fabiana de Cássia Carvalho Oliveira

    2014-02-01

    Full Text Available OBJETIVO : Analisar o impacto do tempo de clampeamento e parâmetros obstétricos, biológicos e socioeconômicos sobre a reserva de ferro de neonatos nascidos a termo. MÉTODOS : Estudo transversal pelo qual foram avaliados os parâmetros hematológicos de neonatos de Viçosa, MG, de outubro de 2011 a julho de 2012. Foram coletados 7 mL de sangue do cordão umbilical de 144 neonatos a termo e sem baixo peso. Os parâmetros investigados foram: hemograma completo, ferro sérico, ferritina e proteína C-reativa. O tempo de clampeamento do cordão umbilical foi mensurado utilizando cronômetro digital sem interferir nos procedimentos do parto. Os dados de nascimento foram coletados nas Declarações de Nascidos Vivos e as demais informações foram obtidas com a mãe do neonato por aplicação de questionário no primeiro mês pós-parto. Realizou-se análise de regressão linear múltipla visando a estimar a influência de variáveis obstétricas, biológicas e socioeconômicas nos níveis de ferritina ao nascer. RESULTADOS : A mediana de ferritina foi 130,3 µg/L (n = 129, mínimo de 16,4 e máximo 420,5 µg/L, a média de ferro sérico foi 137,9 μg/dL (n = 144, dp = 39,29 e de hemoglobina, 14,7 g/dL (n = 144, dp = 1,47. O tempo mediano de clampeamento do cordão foi 36 segundos, variando entre sete e 100. A análise bivariada detectou associação entre os níveis de ferritina e a cor da criança, tempo de clampeamento de 60 segundos, tipo de parto, a presença de diabetes gestacional e a renda per capita da família. Renda per capita, número de consultas pré-natais e o comprimento ao nascer contribuíram com 22,0% da variação dos níveis de ferritina na análise múltipla. CONCLUSÕES : A reserva de ferro ao nascer sofreu influência de características biológicas, obstétricas e sociais. O combate à anemia deve envolver a implementação de um critério de clampeamento tardio do cordão umbilical para as diretrizes de trabalho de parto

  4. Análise da contribuição ambiental por meio da alteração da matriz energética do setor brasileiro de ferro-gusa e aço

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Flávia de Castro Camioto

    2014-12-01

    Full Text Available O objetivo deste artigo é analisar a possibilidade de contribuição ambiental por meio da alteração da matriz energética do setor industrial de ferro-gusa e aço. Para a medição das emissões de CO2 dos combustíveis utilizados, nesse setor, foi usado o método top-down, proposto pelo IPCC. Além disso, a partir dos dados de consumo energético, foi realizada a quantificação das emissões de CO2 supondo a mudança da matriz energética desse setor para efeito de comparação das emissões. Os resultados deste estudo indicam que o coque de carvão mineral é responsável por 44,5% do total de dióxido de carbono emitido por esse setor. Da mesma forma, se fosse possível utilizar somente um combustível na indústria de ferro-gusa e aço, para suprir sua demanda energética, as emissões de CO2 seriam menores para os combustíveis gasosos, líquidos e o alcatrão e outras fontes secundárias do petróleo. Apesar de o estudo ter indicado que o carvão vegetal é o segundo maior emissor de CO2 do setor, o mesmo pode contribuir para a redução do aquecimento global, desde que este energético seja proveniente de matas de reflorestamento destinadas para a atividade industrial.

  5. Storie di genere, storie di partito

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elisa Bellè

    2012-04-01

    Full Text Available Lo studio delle narrazioni di genere all'interno di questo tipo di organizzazione desta inoltre un particolare interesse anche in ragione della sottorappresentazione delle donne nella sfera della politica. Si tratta di un deficit democratico che coinvolge i sistemi politici moderni nel loro complesso, ma che interessa l'Italia con una particolare gravità ed evidenza. La questione della sottorappresentazione politica delle donne è stata sinora affrontata prevalentemente in termini tecnico-legali (politiche di pari opportunità ed azione positiva, o di teoria politica (la dicotomia pubblico-maschile e privato-femminile come fondamento del contratto sessuale della politica. Mancano invece contributi che guardino ai partiti come organizzazioni largamente responsabili dei processi di selezione e promozione delle carriere politiche, dunque come luoghi di quotidiana produzione di pratiche e culture di genere, più o meno egualitarie o, viceversa, discriminatorie. Sulla base di tale vuoto di ricerca e riflessione, il presente articolo si propone di mettere in luce le pratiche e le culture di genere che emergono dai racconti di uomini e donne all'interno di due organizzazioni partitiche, una di destra e una di sinistra, situate nel contesto territoriale della provincia di Trento. La ricerca è stata condotta attraverso lo strumento dell'intervista semi-strutturata, coinvolgendo quattro donne e quattro uomini, divisi per coppie di età (un uomo ed una donna giovani ed un uomo ed una donna da lungo presenti nel partito, accostabili per quanto concerne ruolo e posizione nelle organizzazioni partitiche considerate. L'attenzione analitica si è concentrata sulla costruzione del genere di uomini e donne intervistati/e, intesa sia come dimensione ed esperienza individuale (le storie di genere dei/lle singoli/e, sia come dimensione organizzativa più ampia (le storie di genere delle organizzazioni, narrate dalle diverse voci. Un'ulteriore dimensione analitica

  6. A survey of activated sludge separation problems and foaming in Italy; Indagine sull'entita' dei problemi di schiume biologiche e scarsa sedimentabilita' dei fanghi attivi in impianti operanti sul territorio nazionale

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Madoni, P.; Gibin, G. [Parma Univ. (Italy). Dipt. di Scienze Ambientali; Davoli, D. [AGAC, Reggio Emilia (Italy)

    1999-08-01

    prevedevano la riduzione della concentrazione di fango in vasca di aerazione o l'aggiunta di prodotti chimici come gli ossidanti e i coagulanti; tuttavia i risultati piu' soddisfacenti si sono ottenuti con l'impiego di selettori.

  7. Proteção do dano oxidativo hepático induzido por ferro pelo extrato aquoso da planta Plectranthus barbatus

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    D. PERANDIN

    2015-03-01

    Full Text Available Plectranthus barbatus Andrews (Lamiaceae é uma planta muita utilizada na medicina popular para o tratamento de doenças gastrointestinais e hepáticas. O objetivo do presente trabalho foi estudar o efeito protetor do extrato aquoso de P. barbatus (EAPB sobre os danos hepáticos causados pela sobrecarga de ferro provocada pelo ferro-dextran em ratos. O tratamento com ferro-dextran induziu uma redução significativa na concentração de glutationa reduzida nos animais tratados em relação ao grupo controle e o tratamento prévio dos animais com o EAPB protegeu o fígado do efeito provocado pelo ferro neste parâmetro. Com relação à lipoperoxidação, houve aumento significativo na concentração de malondialdeído (MDA nos animais tratados em relação ao controle, entretanto, quando os animais receberam o tratamento prévio com o EAPB, houve redução significativa na concentração do MDA. A análise histopatológica mostrou que o grupo tratado com ferro-dextran apresentou grânulos de ferro no citoplasma das células de Kupffer com alargamento das mesmas e algumas com os núcleos hipertróficos. O tratamento prévio com EAPB resultou no desaparecimento dos sinais de danos às células de Kupffer sem nenhum núcleo hipertrófico, mas com a presença de grânulos de ferro totalmente fagocitados, o que demonstra uma aparência morfológica normal. Portanto, o EAPB pode ser útil na prevenção de danos hepáticos induzidos por sobrecarga de ferro.

  8. Fondamenti di fisica dei plasmi

    CERN Document Server

    Golant, V E; Sacharov, I E

    1983-01-01

    Introduzione ; collisioni del plasma ; equazioni cinetiche per particelle cariche ; plasmi in equilibrio termodinamico ; funzione di distribuzione di particelle cariche in un campo elettrico ; equazioni dei momenti della funzione di distribuzione ; processi di trasporto nel plasma in assenza di campi magnetici ; moto di particelle cariche nel plasma in presenza di campi magnetici ; processi di trasporto in campo magnetico ; confinamento del plasma mediante campi magnetici.

  9. Proposta di utilizzo di metodologie termografiche per il controllo di qualità di componenti meccanici

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Roberto D’Andrea

    2010-04-01

    Full Text Available In base all’esperienza maturata in anni di sperimentazione sull’analisi delle caratteristiche meccaniche dei materiali mediante indagine termografica, nel presente lavoro è proposta una procedura per il controllo di qualità di componenti meccanici in linea di produzione, che è già stata argomento di brevetto. Lo sviluppo di questo lavoro si colloca nell’ambito del progetto FIRB Smart Reflex “Sistemi di produzione intelligenti, flessibili e riconfigurabili”. L’attività svolta dal DIIM riguarda il controllo avanzato dell’affidabilità di componenti meccanici per l’industria automobilistica. Viene proposta, quindi, la realizzazione di una cella di controllo in linea di produzione capace di valutare la presenza di eventuali componenti difettosi attraverso l’analisi termica degli stessi, sollecitati secondo un modello predefinito. L’attività, svolta in questa prima fase in laboratorio, è facilmente trasferibile in linea di produzione, considerando la possibilità di realizzare celle di prova in ambiente controllato, con condizioni praticamente identiche a quelle di laboratorio, eliminando gli effetti di disturbo che possono influenzare la risposta dell’indagine termografica in ambiente non strutturato.

  10. Deficiência de ferro nas afecções gastrointestinais da criança Iron deficiency and the intestinal tract in children

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mauro B. Morais

    2010-06-01

    Full Text Available A relação entre a deficiência de ferro, metabolismo do ferro e a função do intestino pode ser analisada sob várias perspectivas: intestino como sede da absorção do ferro regulada pela quantidade de ferro corporal através da hepcidina produzida no fígado, interação do ferro com outros nutrientes, repercussões da deficiência de ferro no intestino e o intestino como sede de perdas patológicas que podem causar ou agravar a deficiência de ferro. O objetivo deste artigo é abordar estes aspectos da interação entre o ferro e o intestino. Na deficiência de ferro observa-se aumento da absorção de ferro que, em animais, se acompanha de aumento da altura das vilosidades intestinais. Por outro lado, em humanos com anemia ferropriva pode ocorrer anormalidades da fisiologia intestinal diferentes das encontradas no laboratório. Má absorção intestinal de ferro pode ocorrer em doenças com atrofia das vilosidades, como ocorre na doença celíaca, e em doenças com anemia da inflamação, como as doenças hepáticas colestáticas. Perdas sanguíneas por parasitoses intestinais não são, atualmente, causa frequente de anemia ferropriva. Os lactentes que apresentam alto riso para o desenvolvimento de anemia ferropriva devem ser alimentados com aleitamento natural exclusivo e suplementação de ferro medicamentoso a partir do sexto mês de vida. A utilização de leite de vaca integral associa-se com menor absorção do ferro e perdas de sangue que podem agravar a deficiência de ferro. Lactentes que não recebem leite materno devem ser alimentados com fórmula infantil fortificada com ferro.The relationships between iron deficiency, iron metabolism and the intestinal tract function can be analyzed from various perspectives: 1. the intestine as the site of iron absorption regulated by hepcidin produced in the liver; 2. the interaction between iron with other nutrients; 3. repercussions of iron deficiency in the intestine and 4. the

  11. Ferro electrical properties of GeSbTe thin films; Propiedades ferroelectricas de peliculas delgadas de GeSbTe

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Gervacio A, J. J.; Prokhorov, E.; Espinoza B, F. J., E-mail: jgervacio@qro.cinvestav.m [IPN, Centro de Investigacion y de Estudios Avanzados, Unidad Queretaro, Libramiento Norponiente No. 2000, Juriquilla, 76230 Queretaro (Mexico)

    2011-07-01

    The aim of this work is to investigate and compare ferro electrical properties of thin GeSbTe films with composition Ge{sub 4}Sb{sub 1}Te{sub 5} (with well defined ferro electrical properties) and Ge{sub 2}Sb{sub 2}Te{sub 5} using impedance, optical reflection, XRD, DSc and Piezo response Force Microscopy techniques. The temperature dependence of the capacitance in both materials shows an abrupt change at the temperature corresponding to ferroelectric-paraelectric transition and the Curie-Weiss dependence. In Ge{sub 2}Sb{sub 2}Te{sub 5} films this transition corresponds to the end from a NaCl-type to a hexagonal transformation. Piezo response Force Microscopy measurements found ferroelectric domains with dimension approximately equal to the dimension of grains. (Author)

  12. FC and ZFC magnetic properties of ferro-spinels (MFe2O4) prepared by solution-combustion method

    Science.gov (United States)

    Aravind, G.; Kumar, R. Vijaya; Nathaniyal, V.; Rambabu, T.; Ravinder, D.

    2017-07-01

    Magnetic ferro-spinels MFe2O4 (M= Co and Ni) prepared by citrate-gel solution combustion method using metal nitrates with low sintering temperature (500°C). From the XRD and TEM studies confirm that a nano crystalline nature of the prepared samples. Field Cooled (FC) and Zero Field Cooled (ZFC) magnetic studies of the prepared ferro-spinels are measured by using vibrating sample magnetometer (VSM). The resultant magnetization of the prepared samples as a function of an applied magnetic field 10 T was measured at two different temperatures 5 K and 310 K. Field Cooled (FC) and Zero Field Cooled (ZFC) magnetization measurements under an applied field of 100 Oe and 1000 Oe in the temperature range of 5-375 K were carried out, which shows the blocking temperature of these two samples at around 350 K.

  13. Partial slip and dissipation on MHD radiative ferro-fluid over a non-linear permeable convectively heated stretching sheet

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    N. Sivakumar

    Full Text Available The simultaneous interaction of viscous dissipative and thermal radiation in MHD two dimensional flows of ferro-liquid over a nonlinear moving surface is analyzed here. The slip on velocity and convective boundary condition on temperature are imposed on stretching surface. We used water as conventional base liquid which have magnetite (Fe3O4 and alumina (Al2O3 as nanoparticles. The governing mathematical expressions are converted into non-dimensional form via nonlinear type similarity variables. The resulting mathematical model is numerically solved with the help of MATLAB solver bvp4c. The roles of non-dimensional constraints on velocity and temperature are elaborated through plots. The numerical data of skin-friction coefficient and Nusselt number is presented and visualized. The validity of computed results is analyzed through comparative benchmark. Keywords: Ferro fluid, Velocity slip condition, Convective boundary condition, Viscous dissipation, Radiation

  14. Ferro Content in Soil and Mustard Leave (Brassica Junjea) Treated by Agricultural Waste on the Biosensitizer-Iron Photoreduction

    OpenAIRE

    Johnly Alfreds Rorong; Sudiarso; Budi Prasetya; Jeany Polii Mandang; Edi Suryanto Suryanto

    2012-01-01

    Atom absorption spectrophotometer (AAS) had been used to analyzed Ferro in the soil and in the green mustardleaf (Brassica junjea) treated with phenolics extract from the agricultural wastes of clove leaf (Eugenia aromatica),rice straw (Oryza sativa) and water hyacinth leaf (Eichhornia crassipessolms), in which the phenolics as the electrondonor on the biosensitizer – iron photoreduction. Phenolics extract was obtained from varions of aquadest and 40;60; 80% methanol. The solution witho...

  15. Tecniche di indagine in materia di mafia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giovanni Falcone

    2015-07-01

    Full Text Available Si ripubblica qui il testo della Relazione che Giovanni Falcone e Giuliano Turone, uno giudice palermitano, l’altro giudice milanese, entrambi impegnati contro la criminalità mafiosa, tennero in un convegno a Castel Gandolfo nel giugno del 1982, tra l’assassinio di Pio La Torre e quello di Carlo Alberto dalla Chiesa. Si tratta di una relazione storica, che ha orientato più generazione di studiosi, soprattutto per la distinzione proposta sui tre livelli dei delitti di mafia.

  16. Esercizi di analisi infinitesimale

    CERN Document Server

    Sbrana, Francesco

    1948-01-01

    Esercizi di ricapitolazione ; integrali delle funzioni di una variabile ; derivate e differenziali delle funzioni di più variabili ; integrali dipendenti da un parametro ; integrali curvilinei ; integrali doppi ; integrali multipli ; applicazioni geometriche varie ; equazioni differenziali ; alcuni esercizi sulle serie di Fourier ; cenni sul calcolo delle variazioni ; alcune funzioni analitiche.

  17. Triangolo di pensieri

    CERN Document Server

    Connes, Alain; Schützenberger, Marcel Paul

    2001-01-01

    Le grandi scoperte scientifiche del XX secolo, come la relatività generale, la meccanica quantistica o il teorema di Godel, modificano profondamente la nostra percezione della realtà. Questo libro intende offrire a un pubblico largo, ma colto, la possibilità di superare il divario crescente fra le sottigliezze di queste modificazioni, apprezzate dai soli specialisti, e l'immagine spesso deformata che ne danno i media o le opere di divulgazione. Il libro cerca di dare delle risposte attraverso uno scambio di idee fra tre studiosi, ciascuno dei quali rappresenta un vertice del 'triangolo di pensieri'.

  18. Lezioni di Cosmologia Teorica

    CERN Document Server

    Gasperini, Maurizio

    2012-01-01

    Il libro è basato sulle lezioni attualmente tenute dall'autore presso l’Università di Bari, ed è progettato in modo da rappresentare un testo di riferimento il più possibile moderno, completo e autosufficiente per i corsi semestrale di Cosmologia, Astrofisica o Fisica Astroparticellare che compaiono nel piano di studi della Laurea Magistrale in Fisica e in Astronomia. Contiene gli elementi di base della cosmologia relativistica, del modello cosmologico standard e del suo completamento inflazionario. E' organizzato per servire da traccia ad un corso di cosmologia di stampo teorico, ma cerca di non perdere mai di vista il confronto con i principali risultati osservativi: molta attenzione viene infatti dedicata alla fenomenologia dei fondi cosmici, e in particolare alla  radiazione gravitazionale fossile perché la sua rivelazione, diretta o indiretta, potrebbe dare indicazioni  cruciali sulla scelta del corretto modello per l'Universo primordiale. Non mancano infine alcuni accenni ad argomenti di inter...

  19. Archeologia e città: la ricostruzione della linea di costa

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Daniela Giampaola

    2009-11-01

    Full Text Available Argomento del contributo è la storia del paesaggio costiero antistante il nucleo più antico della città di Napoli ricostruita attraverso la procedura dello scavo archeologico, nel corso dei lavori per la realizzazione della linea 1 e 6 della Metropolitana. L’intervento archeologico si è rivelato un’occasione irripetibile di conoscenza, per la sua ampia dimensione e per la circostanza che si è sviluppato in un comparto topografico unitario quale il water front cittadino. Esso appare straordinario per l’intreccio di fattori diversificati: per la sua complessità tecnica e metodologica, per la rilevanza delle acquisizioni scientifiche, per lo stretto rapporto con un’opera pubblica di carattere ingegneristico che è parte di una delle più importanti trasformazioni della città contemporanea, avviata attraverso il Piano comunale dei trasporti. Occorre innanzitutto sottolineare che le indagini, dal punto di vista metodologico-procedurale, documentano una precoce attività di archeologia preventiva, avviata sin dalla metà degli anni ‘90 del secolo scorso, in un momento lontano dalle leggi vigenti che regolamentano l’impatto archeologico rispetto alle opere pubbliche. Nello stesso momento dell’inserimento di norme specifiche di tutela archeologica nella variante del PRG della città di Napoli, in base ad una concertazione fra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Comune di Napoli e la Società Metropolitana, Concessionaria delle opere, si sono inserite le attività di natura archeologica , dalle prospezioni preliminari sino alle indagini estensive delle stazioni, all’interno del programma dell’opera pubblica di cui sono diventate una fase operativa preliminare e ineludibile. Il progetto della linea 1, il cui obiettivo è di collegare alla fascia collinare della città, di recente servita da un efficiente trasporto su ferro, il nucleo più antico dell’insediamento napoletano, risparmia l’area urbana di Neapolis

  20. A imagina(organização surrealista: rompendo a gaiola de ferro dos estudos organizacionais

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alexandre Reis Rosa

    Full Text Available Neste artigo apresento uma interface entre arte e administração, tendo o movimento surrealista como ponte de conversação entre as duas áreas. Em virtude da dinâmica dos estudos organizacionais no Brasil e de sua dependência teórica com o mundo anglo-saxão, o pensamento subversivo e libertário subjacente à arte surrealista pode ser explorado como instrumento de ruptura das grades simbólicas que aprisionam nossa criatividade na gaiola de ferro dos estudos organizacionais. Nesse sentido, o objetivo no trabalho é analisar o contexto atual a partir de três cenas: uma instável, que retrata a ruptura dos anos 1920 com a proposta de autonomia do movimento surrealista; uma estável, com a fixação do fenômeno organizacional em paradigmas e sua travestida evolução expressa pelo domesticado movimento do Critical Management Studies (CMS. Outro ponto está em analisar as possibilidades de ruptura a partir de uma nova cena onde estabilidade e instabilidade fazem parte de uma mesma realidade e deslocam o centro dos debates para o nosso próprio contexto, a fim de atingir a autonomia necessária para uma teorização organizacional brasileira com a mesma ousadia e criatividade dos precursores da aventura surrealista.

  1. Deficiência de ferro na mulher adulta The iron deficiency in adult woman

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Lilian P. Rodrigues

    2010-06-01

    Full Text Available A anemia ferropriva é a doença nutricional de maior prevalência no mundo, atingindo 20% a 30% da população. As mulheres, gestantes ou não, fazem parte dos grupos considerados vulneráveis. Entre as possíveis causas da anemia por deficiência de ferro, as perdas sanguíneas menstruais constituem o principal fator de anemia ferropriva da mulher adulta. A proposta deste estudo é rever as causas da anemia na mulher adulta, principalmente decorrente de sangramentos uterinos, assim como o diagnóstico e adoção de medidas preventivas.Iron-deficiency anemia is the most common nutritional disease in the world, affecting from 20 to 30% of the population. Women, both pregnant and otherwise, are included as groups considered vulnerable. Among the possible causes of iron-deficiency anemia, menstruation blood loss is the main cause of iron-deficiency anemia in adult women. The purpose of this study was to review the causes of anemia in adult women, in particular in relation to uterine blood loss including the diagnosis and the adoption of preventive measures.

  2. Orientação nutricional do paciente com deficiência de ferro Nutritional guidelines for patients with iron deficiency

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gisele A. Bortolini

    2010-06-01

    Full Text Available A deficiência de ferro ocorre quando as reservas nutricionais de ferro são esgotadas, principalmente devido ao balanço negativo entre ingestão e requerimentos de ferro. Quando a deficiência de ferro é severa desenvolve-se então a anemia por deficiência de ferro. A reposição dos estoques deve ser feita por meio de suplementação medicamentosa. A estratégia de educação nutricional, que visa o consumo quantitativo e qualitativo adequado de alimentos, fontes dos diversos nutrientes, é uma alternativa que possui baixo custo e não produz efeitos indesejáveis. O presente trabalho apresenta as recomendações nutricionais para a prevenção da deficiência de ferro e para o paciente com deficiência de ferro. A avaliação da ingestão alimentar e posterior orientação alimentar são importantes para contribuir com o tratamento e para mudar práticas alimentares, evitando assim a reocorrência da deficiência de ferro. Os grupos mais vulneráveis para a deficiência de ferro e que merecem atenção especial são as crianças, gestantes e mulheres em idade fértil.Iron deficiency occurs when nutritional iron reserves are used up mainly as a result of a negative balance between intake and requirements. When iron deficiency is severe, the patient evolves with iron deficiency anaemia. Replacement of iron reserves is normally by means of a medicinal supplement. One low cost alternative that does not present unwanted side effects is nutritional education which aims at quantitatively and qualitatively improving the consumption of foods and thus provide a healthy diet. The current study presents nutritional guidelines both for the prevention and treatment of iron deficiency anaemia. It is important that an evaluation of dietary intake is made and that dietary counseling is followed to assist treatment and to change eating habits, thereby preventing the recurrence of iron deficiency. The most vulnerable groups for iron deficiency warrant

  3. Prove di confronto varietale di piccoli frutti in coltivazione biologica

    OpenAIRE

    Cavallo, Luca; Gamba, Ursula; Spagnolo, Sandra; Pinna, Massimo

    2007-01-01

    Mirtillo, lampone, ribes rosso e fragolina di bosco sono in Italia delle coltivazioni di nicchia, spesso presenti in aree marginali in aziende di piccole e medie dimensioni, in contrasto con quanto accade in Canada e Polonia dove i piccoli frutti sono coltivati in aree di alcune centinaia di ettari. La caratterizzazione di cultivar adatte alla coltivazione biologica è lo scopo di questa prova iniziata nel 2003 con l'organizzazione di una rete di campi in alcune aree di montagna e di collina d...

  4. Disponibilidade de ferro em misturas de alimentos com adição de alimentos com alto teor de vitamina C e de cisteína Iron availability in food mixtures including foods with high vitamin C and cysteine contents

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ana Paula Fantini

    2008-06-01

    Full Text Available A disponibilidade do ferro é fator importante na dieta, pois a anemia ferropriva atinge grande parte da população mundial. A cisteína e a vitamina C são fatores que melhoram sua absorção. A pesquisa teve por objetivos avaliar a disponibilidade de ferro em carne, feijão comum (Phaseolus vulgaris e a combinação de arroz e tomate ao feijão, bem como analisar se o ácido fítico, o ácido oxálico e os taninos das combinações contendo feijão influenciam na disponibilidade de ferro de forma significativa. Os alimentos foram preparados para consumo e as amostras obtidas com a combinação de carne, feijão, arroz e tomate foram: A1 - carne bovina; A2 - feijão comum; A3 - feijão comum e tomate; A4 - feijão comum e arroz; e A5 - feijão comum, arroz e tomate. Foram realizadas as análises de taninos, ácido fítico, ácido oxálico, vitamina C e teor e diálise de ferro in vitro. Os teores de taninos, ácido fítico e ácido oxálico foram baixos para influenciar a disponibilidade do ferro. A diálise de 5,73 a 13,61% indicando que a adição de cisteína e vitamina C em conjunto tem efeito maior do que quando presentes separadamente.Iron availability is an important factor in the diet because iron deficiency anemia affects many people in the world. Cysteine and vitamin C are factors that increase its absorption. The research had the objectives of evaluating iron availability in meat, common beans (Phaseolus vulgaris and the combination of rice and tomato with beans and to analyze if phytic acid, oxalic acid and tannins in the mixtures with beans affect iron availability significantly. The food was prepared as for consumption and the samples obtained by combining meat, beans, rice and tomato were: A1- meat; A2 - common beans; A3 - common beans and tomato; A4 - common beans and rice; and A5 - common beans, rice and tomato. Analyses of tannin, phytic acid, oxalic acid, and vitamin C contents and of in vitro iron content and dialysis were

  5. Elementi di teoria delle funzioni e di analisi funzionale

    CERN Document Server

    Kolmogorov, Andrej N

    1980-01-01

    Elementi di teoria degli insiemi ; spazi metrici e topologici ; spazi lineari topologici e normati ; funzionali e operatori lineari ; misura, funzioni misurabili, integrale ; integrale indefinito di Lesbegue, teoria della derivazione ; spazi di funzioni sommabili ; serie trigonometriche, trasformata di Fourier ; equazioni integrali lineari ; elementi di calcolo differenziale negli spazi lineari ; algebre di Banach.

  6. Taratura di un 'apparecchiatura per misura di piccole percentuali di uranio in soluzione acida di acqua distillata

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    d. Diana

    1965-06-01

    Full Text Available Si descrive una tecnica elio permette di misurare ilnumero di atomi di Uranio di una soluzione, con un errore non superioreal 10%.Il sistema consiste in un tubo di Geiger (Philips 18503 sistemato inun contenitore di vetro nel quale viene diluita una certa quantità di peso dinitrato di Uranile, misurato con una precisione migliore dell'1%. Al variaredella diluizione si registra il numero di particelle che il Geiger conta, e quindisi riporta in grafico. Da questi per diverse quantità di sale sciolto si determinala retta di taratura.

  7. Il maxiprocesso di Palermo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A cura di Sarah Mazzenzana

    2016-04-01

    La Torre. La “Rivista” ripubblica qui alcuni stralci dell’ordinanza di rinvio a giudizio, alla quale Giovanni Falcone e Paolo Borsellino attesero, per ragioni di sicurezza, rifugiati nell’isola dell’Asinara. Viene ricostruita la realtà disvelata dai racconti di Leonardo Vitale, di Giuseppe Di Cristina e soprattutto di Tommaso Buscetta e Salvatore Contorno. Sono brani che, anche riletti oggi, mantengono una propria potenza narrativa, perfino una certa solennità. Il Maxiprocesso si sarebbe chiuso dopo alterne vicende, il 30 gennaio del 1992, con la condanna all’ergastolo in Cassazione della cosiddetta Cupola di Cosa nostra. Per la prima volta in centotrent’anni di storia nazionale i boss mafiosi avrebbero conosciuto la condanna a vita in via definitiva. Dopo pochi mesi avrebbero risposto con le stragi, uccidendo platealmente i due principali estensori dell’ordinanza.

  8. Frammenti di un rito mutilato. Analisi di "Pagine di gloria" di Valentino Zeichen

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mattia Jacopo Majerna

    2016-07-01

    Full Text Available Il presente articolo intende analizzare una delle raccolte centrali della produzione di Valentino Zeichen, Pagine di gloria (1983, nel tentativo di offrire spunti critici per un suo inquadramento nella scena poetica più recente. Si concentra, dapprima, sulla fisionomia eteroclita dell’io poetante, che, in controtendenza rispetto alle esperienze poetiche coeve, riveste un ruolo d’indiscussa centralità, cui corrisponde, nella prassi versificatoria, un impianto saldamente monologico. Si procede, quindi, alla ricerca delle costanti figurative che paiono fondare la poesia di Zeichen e che permettono l’accesso al cuore del suo immaginario. In tal senso ci si soffermerà su alcuni aspetti linguistici salienti di Pagine di gloria, con particolare attenzione all’impiego dei tecnoletti in sede di metafora, per passare, poi, alle ricorrenze più propriamente figurative, come l’iconografia classicheggiante o metafisica e le immagini di derivazione economica.

  9. Deficiência de ferro no feto e no recém-nascido Iron deficiency in the fetus and newborn

    OpenAIRE

    Maria Renata T. Chopard; Maurício Magalhães; Paula Bruniera

    2010-01-01

    A principal causa de anemia no feto é a doença hemolítica do recém-nascido (RN). As gestantes anêmicas na sua forma moderada não acarretam baixos estoques de ferro no concepto, porém podem evoluir para o trabalho de parto prematuro e RN com baixo peso ao nascer. O ferro é transportado para o feto por via transplacentária, principalmente durante o terceiro trimestre de gestação. A deficiência de ferro não ocorre no período neonatal, porém os prematuros e ou RN com baixo peso constituem o princ...

  10. Testimonianze di vittime degli anni di piombo

    DEFF Research Database (Denmark)

    Cecchini, Leonardo

    Testimonianze di vittime degli anni di piombo In un articolo pubblicato nel 2008 sulla webzine Nazione indiana Christian Raimo criticava quello che poi Giovanni De Luna qualche anno dopo nel suo libro La Repubblica del dolore (2011) ha chiamato “paradigma vittimario”; cioè la presenza predominante...

  11. Nella stanza di Asperger...

    OpenAIRE

    Alessandra Gilardini

    2011-01-01

    Gli studi sulla struttura del cervello di persone con Asperger avrebbero mostrato una diversa conformazione del lobo parietale (deputato all’elaborazione di soluzioni ai problemi), del lobo temporale mediale (sede della memoria a lungo termine) e del cervelletto (coordinatore del movimento corporeo). Queste differenze possono spiegare le capacità a volte geniali di questi bambini e di questi adulti, oltre alla caratteristica ritualità nei gesti che li accompagna nel quotidiano.

  12. Il diritto di abitazione

    OpenAIRE

    Iannoto, Silvio

    2015-01-01

    Il presente lavoro si prefigge la finalità di analizzare taluni aspetti legati al diritto reale di abitazione, con speciale riferimento al divieto di cessione del predetto diritto previsto dall’articolo 1024 del codice civile. Tale problematica, inoltre, è strettamente connessa anche ad altri aspetti pratici, quali l’ipotecabilità e l’espropriabilità del predetto diritto reale. In particolare è apparso opportuno approfondire preliminarmente taluni profili di carattere generale riguardanti ...

  13. O olhar cirúrgico de Ransome-Wallis sobre o caminhode-Ferro do Monte (Madeira, Portugal

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Jorge Bonito

    2014-12-01

    Full Text Available Ransome-Wallis foi um dos fotógrafos entusiasta, a título individual, na época áurea da fotografia ferroviária da década de 1920 na Europa. Passou pela ilha da Madeira, fotografando o Comboio do Monte na cidade do Funchal. Neste trabalho dá-se conta de vivências relatadas pelo fotógrafo e revelam-se fotografias suas pouco conhecidas, contribuindo para a construção da história do caminho de ferro em Portugal.

  14. Valoração de danos nos casos de mineração de ferro no Brasil

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ângela Tonietto

    2011-09-01

    Full Text Available No Brasil, a mineração de ferro representa mais de 60% do valor total da produção mineral. Este setor da economia gera grandes impactos ambientais na região do Quadrilátro Ferrífero-MG, onde ocorre grande parte da extração de ferro. Trata-se de uma região de Bioma Mata Atlântica, o qual é considerado Patrimônio Nacional e é regido por lei específica. O problema associado às mineradoras de ferro está na realização de atividades em desrespeito às licenças emitidas e/ou o não cumprimento do Plano de Recuperação de Áreas Degradadas. Conforme a Lei de Crimes Ambientais, essa prática configura crime ambiental, com pena de detenção e multa. Para a edição da multa citada na referida lei, é necessário que se proceda à valoração dos danos ambientais causados. Vários são os métodos de valoração de danos disponíveis na literatura. Entretanto, muitos são de difícil aplicabilidade por implicarem em altos custos e longo tempo de execução. Para efeitos de perícia ambiental criminal, é necessário que o método aplicado seja de rápida execução, simples, barato e que obedeça ao princípio da proporcionalidade. Assim, este trabalho teve por objetivo propor um método de valoração de danos nos casos de não cumprimento das exigências da licença ambiental concedida às mineradoras de ferro com lavra em região de Mata Atlântica. O método proposto apresenta uma parcela objetiva, uma parcela subjetiva, e uma parcela de lucro cessante, como a maioria dos métodos já descritos, e, por ser simples, visa à imediata aplicabilidade em perícias ambientais criminais.

  15. [Ferro-folgamma--a good alternative in the treatment of iron deficiency anemia and depleted iron stores in pregnant women].

    Science.gov (United States)

    Sigridov, I; Ivanov, S

    2005-01-01

    To study the effect of different therapeutical regimens of Ferro-Folgamma, in pregnant patients with iron deficiency anemia. 22 pregnant patients between 20 and 35 week of gestation (mean 29 gestational week) with hemoglobin levels between 83.1-106 g/l were included. They were divided in two groups: group 1 included patients with hemoglobin levels up to 100g/l and group 2--with hemoglobin levels between 100 and 110. The dosage of the preparation in group 1 was 1 tablet Ferro-Folgamma tid for 40 days, and 1 tablet Ferro-Folgamma bid for the same period. Blood samples were taken four times during the study on day 0, 10th day, 20th day and in the week after the 40th completed day of therapy. The samples were tested for CBC, iron, transferine, feritine, folic acid. All patients were given complete information about the possible risks of iron deficiency anemia during pregnancy and parturition. The mean hemoglobin level at initiation of treatment was 91.22 g/l (day 0). After initiation of treatment the the following rise in hemoglobin levels was detected 10th day - 103.8 g/l, 20th day - 112.6 g/l, after the 40th completed day - 136.0 g/l. The mean levels of the rest of hematological parameters were, day 0 - Er - 3.25 mln/microl, Fe - 7.53 micromol/l, transferine - 3.65 gr/l, feritine - 15.02 ngr/ml, folic acid - 14.08 ng/ml, vit. B12 - 219.68 pg/ml; 10th day - Er- 3.5 mln/microl, Fe - 14. 12 micromol/l; 20th day - Er - 4.10 mln/microl, Fe - 20.46 micromol/l; 40th completed day - Er- 4.69 mln/microl, Fe - 13.12 micromol/l, transferine - 3.82 gr/l, feritine - 27.42 ngr/ml, folic acid - 15.67 ng/ml, vit. B12 - 484.52 pg/ml respectively. Oral treatment with Ferro-Folgamma, according the described dosage regimen, demonstrates its fast and stable effect in treatment of moderate iron deficiency and recovery of depleted iron pool in pregnant patients as well. It could be administered as a prophylactic preparation for borderline anemic states.

  16. Estudio histórico-terapeútico de la especialidad farmacéutica Ferro-iodose-Ferrer

    OpenAIRE

    Ferrer Iñareta, Anna Maria

    2010-01-01

    La investigación es un estudio histórico, crítico y analítico sobre la especialidad farmaceútica Ferro-oIodose-ferrer dentro del contexto histórico en que comenzó su desarrollo. El trabajo se orienta hacia el estudio de las especialidades farmaceúticas en su aspecto general y aplicación experimiental, en función de su aplicación terapéutica.

  17. Il Cratilo di Platone

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Chiara Pievatolo

    2015-06-01

    Full Text Available La guida ipertestuale alla lettura del Cratilo di Platone composta per gli studenti della facoltà di Scienze politiche dell’università di Pisa è ora visibile a tutti qui. L’ipertesto ha tratto vantaggio dall’Introduzione alla linguistica generale del professor Manuel Barbera dell’università...

  18. Problemi di Fisica

    CERN Document Server

    Fazio, Michelangelo

    2008-01-01

    L’introduzione delle lauree triennali ha in molti casi costretto i docenti a ridurre drasticamente il numero di ore di insegnamento e quindi l’estensione dei programmi dei corsi di Fisica. In questo volumetto l'autore si è proposto di esporre sinteticamente ma con il massimo rigore possibile il corso di Fisica Generale I evitando le dimostrazioni delle leggi fisiche, ma dando la priorità alle applicazioni di tali leggi e allo svolgimento di esercizi che in genere viene trascurato in molti corsi. Ha cercato pertanto di presentare i fenomeni fisici sottolineando, dove possibile, la loro presenza nella vita quotidiana e le loro più semplici e immediate applicazioni, consentendo in tal modo agli studenti di vedere la Fisica non più come una interminabile serie di formule ma come un nuovo modo di interpretare e di capire i fenomeni naturali inanimati (del resto non dobbiamo dimenticare che il termine greco da cui deriva il suo nome è fisis, fisis, ovvero natura). Il contenuto è completo, comprendendo anc...

  19. Il Carmide di Platone

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Chiara Pievatolo

    2014-03-01

    Full Text Available L’ipertesto dedicata al Carmide di Platone, composto per l’uso degli studenti dell’ateneo pisano, è a disposizione di tutti qui. Il Carmide è – canonicamente – un dialogo aporetico. Ma almeno dei suoi paradossi – quello di una superscienza che pretende...

  20. Analisi di un campione significativo di Learning Objects.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luigi Guerra

    2006-01-01

    Full Text Available Il lavoro analizza sul piano pedagogico e didattico il concetto di Learning Object (LO a partire dalla rilevazione diretta dei modelli formativi sottostanti, in forma esplicita o implicita, un campione significativo di Learning Objects identificato all’interno di rilevanti esperienze di e-learning universitarie e non universitarie prodotte in diverse nazioni, allo scopo di giungere alla messa a punto di una modellistica problematica di tipo didattico dei Learning Objects, funzionale alla costruzione di algoritmi differenziati di progettazione, realizzazione, erogazione e valutazione di LO, anche nella prospettiva dei Learning Artifacts.

  1. Pesquisa e caracterização de mutações em genes relacionados com o metabolismo do ferro em indíviduos com hiperferritinemia grave

    OpenAIRE

    Santos, Vera Lúcia Viana, 1988-

    2012-01-01

    Tese de mestrado. Biologia (Biologia Humana e Ambiente). Universidade de Lisboa, Faculdade de Ciências, 2012 O ferro desempenha um papel biológico muito importante nos organismos vivos. No entanto, tanto o seu excesso como a sua deficiência no organismo humano estão associados a consequências negativas para a saúde. A Hemocromatose Hereditária (HH) é dos distúrbios genéticos mais comuns em indivíduos de ascendência Norte-Europeia. Caracteriza-se por uma absorção excessiva de ferro a nível ...

  2. Diagnóstico de necesidades y propuesta de capacitación para la empresa ESFEL S.A. Esmaltes Ferro Eljuri

    OpenAIRE

    Bravo Pineda, Yolanda Guadalupe; Vásquez Morocho, Jahaira Elizabeth

    2012-01-01

    Se expone la elaboración de un diagnóstico de necesidades de capacitación que presentan los trabajadores de la empresa "Esmaltes Ferro Eljuri" ESFEL S.A., a partir de dicho diagnóstico, se prepone un plan de capacitación orientado a fortalecer las competencias laborales de los trabajadores, en cuanto a sus habilidades, conocimientos, destrezas y aptitudes. Developing a training needs assessment presented by the workers of the company "Ferro Enamels Eljuri" ESFEL SA, after the diagnosis, a ...

  3. Status do ferro no atleta de canoagem durante a época desportiva : correlação com hemoglobina e massa magra

    OpenAIRE

    Lopes, Marta Sofia Ferreira Soares Borges

    2016-01-01

    Trabalho final de mestrado integrado em Medicina área cientifica de Medicina Desportiva, apresentado à Faculdade de Medicina da Universidade de Coimbra O ferro é um nutriente essencial tanto no transporte de oxigénio para os tecidos mediante a hemoglobina (Hb) como no metabolismo oxidativo do músculo esquelético (mioglobina). Assim, tendo em conta a elevada exigência desportiva dos atletas de alta competição, o défice de ferro é uma alteração importante para o atleta de alta compe...

  4. Sobrecarga e quelação de ferro na anemia falciforme Iron overload and iron chelation in sickle cell disease

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rodolfo D. Cançado

    2007-09-01

    Full Text Available Pacientes cronicamente transfundidos desenvolvem sobrecarga de ferro que ocasiona lesão orgânica e morte. Nos últimos trinta anos, pacientes com sobrecarga de ferro transfusional dependem de infusões noturnas de desferroxamina para quelação de ferro. Apesar da dramática melhora da expectativa de vida na era da desferroxamina para pacientes com anemias dependentes de transfusão, 50% dos pacientes com talassemia maior morrem antes dos 30 anos de idade, predominantemente devido à insuficiência cardíaca induzida pelo ferro. A difícil natureza desse tratamento com infusão subcutânea prolongada por meio de aparelho infusor portátil motivou o desenvolvimento de formas alternativas de tratamento que facilitasse a aderência do paciente. Estratégias para reduzir a sobrecarga de ferro e suas conseqüências, através da melhora dos regimes de quelação, foram as prioridades mais importantes nos últimos anos. Nesta revisão, descrevemos os avanços mais importantes da terapia quelante de ferro. Em particular, analisamos os dois quelantes de ferro ativos por via oral: deferiprona e o novo quelante de ferro oral deferasirox.Patients who are chronically dependent on transfusions will develop iron overload that leads to organ damage and eventually to death. For nearly 30 years, patients with transfusional iron overload have been subject to overnight deferoxamine infusions for iron chelation. Despite dramatic gains in terms of life expectancy in the deferoxamine era for patients with transfusion-dependent anemias, 50% of patients with thalassemia major die before the age of 35 years, predominantly due to iron-induced heart failure. The very demanding nature of this treatment with prolonged subcutaneous infusion via portable pump infusions has been the motivation for attempts to develop alternative forms of treatment that would facilitate the patients' compliance. Strategies to reduce iron overload and its consequences by improving chelation

  5. Resposta da medula óssea e o metabolismo do ferro em cães com anemias de diferentes etiologias

    OpenAIRE

    Medeiros,Nina da Cunha

    2013-01-01

    Resumo: A anemia apresenta grande prevalência na clínica médica de pequenos animais e, independentemente da etiologia, está correlacionada ao metabolismo do ferro. Portanto, o estudo da resposta da medula óssea e do metabolismo do ferro em cães anêmicos é de fundamental importância. O presente estudo tem como objetivo geral, estabelecer as causas e classificar as anemias em cães com diferentes enfermidades. Foram determinadas a relação da intensidade da policromatofilia com o percentual de re...

  6. Equazione di Dirac

    CERN Document Server

    Monti, Dalida

    1996-01-01

    Relativamente poco noto al gran pubblico, il premio Nobel Paul Adrien Maurice Dirac appartiene a quel gruppo di uomini di ingegno che nei primi decenni del secolo contribuirono a dare alla nostra concezione del mondo fisico la sua impronta attuale. Assolutamente cruciali, per una valutazione dell'opera di Dirac, sono gli anni compresi tra il 1925 e il 1931: un periodo in cui il fisico fornisce la prima spiegazione chiara e coerente delle proprietà di spin dell'elettrone (equazione di Dirac) e perviene, in forza della pura deduzione matematica, alla scoperta dell'esistenza dell'elettrone positivo o positrone.

  7. Densità di energia di deformazione locale e resistenza a fatica di giunti saldati di geometria complessa

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    P. Lazzarin

    2008-01-01

    Full Text Available Un recente criterio basato sul valore medio della densità di energia di deformazione (SED inun volume di controllo è applicato a diverse serie di dati sperimentali tratti dalla letteratura, relativi a giuntisaldati di geometria complessa realizzati in acciaio. Il volume di controllo è rappresentato da un settore circolare di raggio pari a 0.28 mm, centrato sul piede o sulla radice dei cordoni di saldatura. Entrambe le regioni sono modellate come intagli V non raccordati con differenti angoli di apertura. La densità di energia di deformazione viene valutata direttamente da modelli agli elementi finiti tridimensionali. I dati sperimentali, riconvertiti in termini energetici, si posizionano all’interno di una banda di dispersionerecentemente proposta in letteratura. La banda sintetizzava più di 650 dati sperimentali relativi a giunti saldati con cordone d’angolo, con rotture innescate indifferentemente al piede o alla radice dei cordonidi saldatura.

  8. [Research study on renal targeted chemotherapy with magnetic harpoons and intravenous administration of ferro-carbon nanoparticles].

    Science.gov (United States)

    Valdivia Uríac, José Gabriel; Ibarra García, Manuel Ricardo; Fernández Pacheco, Rodrigo; Viloria, Américo; Higuera, Teresa; Laborda, Alicia; García, Angel; García de Jalón, José Antonio; Gutiérrez, Martín; Romero, Maria Soledad; Cornudella, Rosa; Arruebo, Manuel; Marquina, Clara; Arbiol, Jordi; Santamaría, Jesús

    2007-01-01

    The use of nanoparticules for drug transport is one of the topics with priority interest within the field of biomedical research. Our objective is to show the initial results of an innovative method to focalize drug carrier ferro-carbon nanoparticules to solid organs. We obtained and characterized various types of ferrous magnetic nanoparticules and studied their behaviour in vitro and in vivo in laboratory animals with intrarenal magnetic targets laparoscopically implanted. Using a plasma arch we obtained ferro-carbon nanoparticules with the ability to absorb and deliver doxorubicin, showing an excellent behaviour in in vitro rheological studies. Under general anesthesia and control we inserted a gold covered magnetic microharpoon in the left kidney of New Zealand rabbits. At the same time we injected intravenously different doses of various types of nanoparticules. The animals were sacrified ofter pre-established times and pathologic studies of their kidneys, spleens, livers, lungs and bone marrow were carried out. After selection of the most adequafe nanoparticules for our purposes, we ascertained significant differences in the distribution of nanoparticules in postmortem studies, with accumulation in the magnetic target and surrounding renal parenchyma. Nevertheless, the reticuloendothelial system retains a great amount of the injected dose. Although our magnetic focalization system is effective, nanoparticule temporary protection systems should be tested to allow us avoid the action of the immune system.

  9. The Potential of Laterite Soils Deposit South Sulawesi as a Precursor for Na-Poly (Ferro-Sialate Geopolymers

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Subaer

    2017-01-01

    Full Text Available The main objectives of this study was to investigate the potential of lateritic soils deposit South Sulawesi, Indonesia as a precursor for Na-poly(ferro-sialate geopolymers. The samples of laterite soils were taken from three different regions, namely Sidrap, Bone, and Gowa regency. The soil was clean, grounded, sieves 200 mesh, and dehydroxylated at 750oC for 2 hours. The x-ray fluorescence (XRF and energy dispersive spectroscopy (EDS were used to examine the chemical compositions of the soils. The geopolymers was synthesized through alkali activation method by adjusting the molar oxide ratios of SiO2/(Al2O3+Fe2O3, Na2O/SiO2 and H2O/Na2O in accordance with the chemical compositions of the soils. The functional groups of the resulting geopolymers were examined by using Fourier Transform Infra-Red (FTIR. The structure and phase of the resulting material were studied by using x-ray diffraction (XRD. The surface morphology of geopolymers was studied by using scanning electron microscopy (SEM. The mechanical strength of the materials was examined through compressive strength measurement. The results of this study showed that high strength Na-poly (ferro-sialate geopolymers were successfully produced and characterized.

  10. Ferro-Lattice-Distortions and Charge Fluctuations in Superconducting LaO1-xFxBiS2

    Science.gov (United States)

    Athauda, Anushika; Hoffmann, Christina; Aswartham, Saicharan; Terzic, Jasminka; Cao, Gang; Zhu, Xiangde; Ren, Yang; Louca, Despina

    2017-05-01

    Competing ferroelectric and charge density wave states have been proposed to exist in the electron-phonon coupled LaO1-xFxBiS2 superconductor. The lattice instability is proposed to arise from unstable phonon modes that can break the crystal symmetry. Using single crystal diffraction, a superlattice pattern is observed, that arises from coherent in-plane displacements of the sulfur atoms in the BiS2 superconducting planes. The distortions morph into coordinated ferro-distortive patterns with displacements in the x- and y-directions, that alternate along the c-axis. Diffuse scattering is observed along the (H0L) plane due to stacking faults but not along the (HH0) plane. The ferro-distortive pattern remains in the superconducting state upon fluorine doping, but the displacements are diminished in magnitude. Moreover, we find that the in-plane distortions give rise to disorder where the (00L) reflections become quite broad. It is possible that charge carriers can get trapped in the lattice deformations reducing the effective number of carriers available for pairing.

  11. Tratamento da anemia ferropriva com ferro por via oral Treatment of iron deficiency anemia with oral iron

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rodolfo D. Cançado

    2010-06-01

    Full Text Available A anemia ferropriva permanece como uma das deficiências nutricionais mais frequentes e importantes no mundo. O tratamento com ferro deve ser iniciado preferencialmente por via oral e a investigação apropriada de sua causa é obrigatória. Os autores discutem os compostos com ferro atualmente disponíveis, o perfil de eficácia, segurança e tolerabilidade desses medicamentos, e o plano terapêutico mais adequado possível para o sucesso no tratamento dessa doença tão comum e importante.Iron deficiency anemia remains one of the commonest and most important nutritional deficiencies in the world today. The treatment of iron deficiency should preferably be initiated with oral iron; an appropriate investigation of the cause of iron deficiency anemia is mandatory. The authors discuss the currently available iron preparations as well as their efficacy, safety and tolerability and the optimal therapeutic plan to successfully treat this common and important disease.

  12. Alimentos sujeitos à fortificação compulsória com ferro: um estudo com gestantes Foods subject to mandatory fortification with iron: a study with pregnant women

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ivana Aragão Lira Vasconcelos

    2008-04-01

    Full Text Available OBJETIVO: Avaliar o consumo de alimentos sujeitos à fortificação compulsória com ferro por gestantes atendidas em consultas de pré-natal do Hospital Universitário de Brasília. MÉTODOS: Trata-se de série temporal que comparou dados de 228 pares de gestantes a partir de duas avaliações transversais: em 2004, pré-fortificação e em 2005, um ano após intervenção. Dados gestacionais, socioeconômicos, demográficos, índice de massa corporal e consumo alimentar foram coletados. Este último foi aferido por Questionário Semiquantitativo de Freqüência Alimentar incluindo alimentos à base de farinhas de trigo e de milho. RESULTADOS: O consumo per capita diário médio de farinhas foi estimado em 121,7g (98,7-115,8, no 1º momento, e 119,5g (93,6-109,5, no 2º momento (p>0,05, com maior contribuição da farinha de trigo. Os alimentos mais consumidos, em ambos os momentos, foram: pão francês, biscoitos, bolo, macarrão e cuscuz de milho. As gestantes do estudo receberiam uma média de 5,1mg de ferro adicional, se a fortificação estivesse ocorrendo como o preconizado pela legislação, que corresponde a 19% da Ingestão Dietética de Referência. CONCLUSÃO: Os alimentos sujeitos à fortificação são veículos apropriados em relação ao largo consumo, porém são necessários estudos que avaliem a quantidade adicionada e a biodisponibilidade dos compostos de ferro.OBJECTIVE: The objective of this study was to assess the consumption of foods subject to mandatory fortification with iron by pregnant women visiting the Hospital Universitário de Brasília for prenatal care. METHODS: A time-series study that compared 228 paired pregnant women through two cross-sectional assessments: in 2004, before flour fortification, and a year later. Pregnancy, socioeconomic and demographic data, body mass index and food consumption patterns were collected. The latter was determined by applying the Semiquantitative Food Frequency Questionnaire and

  13. Dextran iron in anemic lambs: effects on reticulocytosis and free radical production Ferro dextrano em cordeiros anêmicos: efeitos na reticulocitose e produção de radicais livres

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ricardo Xavier da Rocha

    2007-10-01

    Full Text Available Anemia due to worm infection is a major cause of loss in the sheep industry, due to deaths, drop in average daily gains and long recovery time following treatment. The present experiment was aimed at evaluating the oxidative status and the recovery of red blood cell (RBC profile in lambs with induced anemia by bleeding, treated or not with dextran iron. Ten ram lambs 5 to 7 months old were used. Blood samples were drawn every other day and when reached packed cell volume (PCV of 15% were randomly allocated (day zero to one of the experimental groups. Treated group received a single dose of 25mg per kg body weight of a commercial formulation of dextran iron, the control group received no treatment. Blood samples were taken on days 0, 7, 14, and 21 after treatment. On days 7 an 21 treated animals presented higher thyobarbituric acid reactive species (TBARS values, reduced non-protein thiol groups (NPTH levels were found in the treated group on days 7, 14 and 21. Erythrocyte membrane resistance to osmotic challenge was improved on day 7 in treated animals. Recovery to normal values for the RBC profile was faster in the treated group with significant differences starting on day 7. It was conclude that althouth the iron treatment increased the oxidative stress, it also accelerated recovery of the hematological profile. Moreover, it did not increase hemolysis in anemic blood by the action of oxygen reactive species upon biological membranes.A anemia verminótica é a principal causa de perdas na ovinocultura, incluindo diminuição no ganho médio diário, demora no tempo de recuperação pós-tratamento e óbito. O objetivo deste trabalho foi avaliar o status oxidativo e a recuperação do quadro hematológico de cordeiros com anemia induzida por flebotomia e suplementados ou não com ferro dextrano. Foram utilizados dez cordeiros machos entre cinco e sete meses de idade. O dia zero do experimento foi considerado quando cada animal atingiu o hemat

  14. Esercizi scelti di algebra

    CERN Document Server

    Chirivì, Rocco; Dvornicich, Roberto

    2017-01-01

    Questo libro – primo di due volumi -  presenta oltre 250 esercizi scelti di algebra ricavati dai compiti d'esame dei corsi di Aritmetica tenuti dagli autori all'Università di Pisa. Ogni esercizio viene presentato con una o più soluzioni accuratamente redatte con linguaggio e notazioni uniformi. Caratteristica distintiva del libro è che gli esercizi proposti sono tutti diversi uno dall'altro e le soluzioni richiedono sempre una piccola idea originale; ciò rende il libro unico nel genere. Gli argomenti di questo primo volume sono: principio d'induzione, combinatoria, congruenze, gruppi abeliani, anelli commutativi, polinomi, estensioni di campi, campi finiti. Il libro contiene inoltre una dettagliata sezione di richiami teorici e può essere usato come libro di riferimento per lo studio. Una serie di esercizi preliminari introduce le tecniche principali da usare per confrontarsi con i testi d'esame proposti. Il volume è rivolto a tutti gli studenti del primo anno dei corsi di laur ea in Matematica e Inf...

  15. Autobiografia di un fisico

    CERN Document Server

    Born, Max

    1980-01-01

    Questa non è solo un'autobiografia scientifica. Il ritratto che Max Born ci offre di se stesso va oltre il profilo dell'uomo di scienza, che pure è stato tra i maggiori del nostro secolo. Di lui veniamo a sapere tutto ciò che occorre per accostarsi alle teorie che gli valsero il premio Nobel, ma anche i tratti di una normale vita borghese nella quale si intrecciavano le influenze dell'ambiente intellettuale e commerciale. Il tono è quello di una rievocazione piana e distesa che ci accompagna per le varie fasi della carriera dello studente, del docente, dello scienziato, nelle università tedesche e inglesi, negli anni delle persecuzioni naziste, alle quali l'ebreo Max Born ebbe la fortuna di sopravvivere, e nel dopoguerra, quando egli tornò in Germania e seppe dare un contributo di idee e di iniziative ai movimenti pacifisti. E' la lunga e operosa vita di un uomo di genio, del quale si ricorda la profonda umanità, la vastità degli interessi culturali, l'acutezza dei giudizi sulle persone, sulle vicend...

  16. A method for the determination of ascorbic acid using the iron(II)-pyridine-dimethylglyoxime complex

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Arya, S. P.; Mahajan, M. [Haryana, Kurukshetra Univ. (India). Dept. of Chemistry

    1998-05-01

    A simple and rapid spectrophotometric method for the determination of ascorbic acid is proposed. Ascorbic acid reduces iron (III) to iron (II) which forms a red colored complex with dimethylglyoxime in the presence of pyridine. The absorbance of the resulting solution is measured at 514 nm and a linear relationship between absorbance and concentration of ascorbic acid is observed up to 14 {mu}g ml{sup -1}. Studies on the interference of substances usually associated with ascorbic acid have been carried out and the applicability of the method has been tested by analysing pharmaceutical preparations of vitamin C. [Italiano] Si propone un rapido e semplice metodo spettrofotometrico per la determinazione dell`acido ascorbico. L`acido ascorbico riduce il ferro(III) a ferro(II) che forma con la dimetilgliossima, in presenza di piridina, un complesso colorato in rosso. L`assorbanza della soluzione risultante e` misurata a 514 nm e si ottiene una relazione lineare tra assorbanza e concentrazione dell`acido ascorbico fino a 14 {mu}g ml{sup -1}. Si sono condotti studi sugli interferenti usualmente associati all`acido ascorbico ed e` stata valutata l`applicabilita` del metodo all`analisi di preparati farmaceutici di vitamina C.

  17. Slow wave structures integrated with ferromagnetic and ferro-electric thin films for smart RF applications

    Science.gov (United States)

    Rahman, B. M. Farid

    Modern communications systems are following a common trend to increase the operational frequency, level of integration and number of frequency bands. Although 90-95% components in a cell phone are passives which take 80% of the total board area. High performance RF passive components play limited role and are desired towards this technological advancement. Slow wave structure is one of the most promising candidates to design compact RF and mm-Wave passive components. Slow wave structures are the specially designed transmission line realized by placing the alternate narrow and wide signal conductors in order to reduce the physical size of the components. This dissertation reports multiband slow wave structures integrated with ferromagnetic and ferroelectric thin films and their RF applications. A comparative study on different types of coplanar wave-guide (CPW) slow wave structures (SWS) has been demonstrated for the first time. Slow wave structures with various shapes have been investigated and optimized with various signal conductor shapes, ground conductor shapes and pitch of the sections. Novel techniques i.e. the use of the defected ground structure and the different signal conductor length has been implemented to achieve higher slow wave effect with minimum loss. The measured results have shown the reduction of size over 43.47% and 37.54% in the expense of only 0.27dB and 0.102dB insertion loss respectively which can reduce the area of a designed branch line coupler by 68% and 61% accordingly. Permalloy (Py) is patterned on top of the developed SWS for the first time to further increase the slow wave effect and provide tunable inductance value. High frequency applications of Py are limited by its ferro-magnetic resonance frequency since the inductance value decreases beyond that. Sub-micrometer patterning of Py has increased FMR frequency until 6.3GHz and 3.2GHz by introducing the shape anisotropy. For the SWS with patterned Py, the size of the quarter

  18. Introduzione alle teorie di gauge

    CERN Document Server

    Cabibbo, Nicola; Benhar, Omar

    2016-01-01

    "Introduzione alle Teorie di Gauge" completa la serie di tre volumi basati sulle lezioni dei corsi di Meccanica Quantistica Relativistica, Interazioni Elettrodeboli e Teorie di Gauge, impartite dagli autori agli studenti delle Lauree Magistrali in Fisica e Astronomia & Astrofisica dell'Universita "La Sapienza" di Roma, nell'arco di qualche decennio. L'obiettivo principale del volume è di introdurre i concetti di base della rinormalizzazione nella teoria quantistica dei campi e i fondamenti delle moderne teorie di Gauge. Anche se collegato ai volumi precedenti, il libro si presta ad una lettura indipendente, che presume solo conoscenze generali di relativita speciale, della seconda quantizzazione e della fenomenologia delle interazioni elettrodeboli. Lo strumento di base è l'integrale sui cammini di Feynman, introdotto nei capitoli iniziali e sistematicamente impiegato nel seguito. L'esposizione segue un percorso pedagogico, che parte dal caso semplice dell'ampiezza di transizione in meccanica quantistic...

  19. RICERCHE DI STATISTICA METEOROLOGICA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    EZIO ROSINI

    1956-06-01

    Full Text Available statistica
    non ha goduto di buona stampa nel passato anche recente; particolarmente
    poco apprezzata è stata la statistica meteorologica e climatologica.
    Occorre riconoscere che tale atteggiamento era almeno in
    parte frutto di un preconcetto errato sul significato della statistica, ma
    che d'altra parte la natura dei lavori di tal genere che venivano alla
    luce sembrava a volte confermare la giustezza del preconcetto. Il fatto
    è che una parte degli studiosi di meteorologia avvertiva più di altri,
    probabilmente per la propria stessa costituzione mentale, l'astrattezza
    dei metodi fisico-matematici applicati alla grandiosa e al tempo stesso
    minuta complessità dei fenomeni meteorologici, sentendo dunque maggiormente
    la necessità di far costante ricorso alla realtà delle osservazioni
    effettivamente eseguite.

  20. Sulla nozione di cittadinanza

    OpenAIRE

    Mura, Virgilio Federico Iosto

    2003-01-01

    Negli ultimi quindici anni il tema della cittadinanza è tornato ad essere di grande attualità. Le imponenti ondate migratorie dalle aree più povere del mondo verso i paesi industrializzati, segno ed insieme effetto dei processi di globalizzazione, hanno riproposto all’interno delle liberal-democrazie contemporanee la questione dell’inclusione-esclusione, sollevando problemi, in parte inediti, di riconoscimento, identità, visibilità, accettazione e non-discriminazione, vale a dire, in sintesi,...

  1. Ricercatori di successo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Chiara Pievatolo

    2012-01-01

    Full Text Available Grazie a Rangle mi è lecito segnalare i risultati di una ricerca ad accesso semiaperto. Secondo Daniele Fanelli, ricercatore dell’Institute for the Study of Science, Technology and Innovation (ISSTI presso l’Università di Edinburgh, un modo per verificare l’obiettività con cui i risultati della ricerca vengono prodotti e proposti è quello di selezionare i lavori in [...

  2. Caracterização de rejeitos de mineração de ferro, in natura e segregados, para aplicação como material de construção civil

    OpenAIRE

    Andrade, Luana Caetano Rocha de

    2014-01-01

    Fatores como aumento da demanda mundial por minério de ferro, decréscimo da qualidade do minério extraído e impactos associados à disposição final de rejeitos têm motivado estudos que visam o reaproveitamento dos materiais contidos em barragens de rejeito da mineração de ferro. Neste contexto, o presente trabalho teve como objetivo avaliar as perspectivas para o reaproveitamento de rejeitos da mineração de ferro na construção civil. Para tanto, realizou-se um estudo envolvendo: a avaliação de...

  3. Programmazione del Network di 'Virologia Ambientale': Stato di avanzamento

    OpenAIRE

    Carlesi, Carlo

    2004-01-01

    Presentazione 'Power Point' dell'intervento all'incontro di lavoro 'VIRAMB II incontro del Network di Virologia Ambientale', presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana. Nell'intervento si presenta lo stato di avanzamento dei lavori riguardo la realizzazione dell'infrastruttura telematica del 'Network di Virologia Ambientale' promosso dal 'Dipartimento di Patologia Sperimentale, Biotecnologie Mediche, Infettivologia ed Epidemiologia' dell'Universit? di Pisa.

  4. Dai bisogni di salute al consumo di risorse sanitarie in provincia di Bergamo: profilo degli indicatori di bisogno, domanda, offerta

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A. Zucchi

    2003-05-01

    Full Text Available

    Introduzione: la complessità interpretativa dei dati relativi ad alcuni fenomeni sanitari a livello territoriale impone la necessità di uno strumento semplice di lettura “epidemiologica”; tale lettura si fonda sull’utilizzo di una serie di “indicatori”, fondamenta di un processo dinamico di monitoraggio temporale e spaziale in grado di descrivere sinteticamente fenomeni di per sé complessi, al fine di fornire al decisore un supporto sintetico ma scientificamente solido.

    Obiettivi: istituzione di un sistema di monitoraggio sanitario community-based; definizione di indicatori sanitari comparabili tramite un esame critico dei dati esistenti; sviluppo di metodologie per la raccolta e la validazione dei dati; supporto alla creazione di un sistema efficace e affidabile di trasferimento e scambio dei dati e degli indicatori stessi con uso spinto della tecnologia telematica; elaborazione di metodi e di strumenti necessari alla produzione di analisi e relazioni.

    Materiali e metodi: gli indicatori analizzati fanno riferimento
    all’elenco definito dal decreto ministeriale n. 27 del 12 dicembre 2001 “sistema di garanzie per il monitoraggio dell’assistenza sanitaria”. A questo elenco ne sono stati aggiunti altri, per un totale di 127, divisi in grandi capitoli tematici: assistenza sanitaria, assistenza distrettuale, assistenza ospedaliera, indicatori stato di salute, consumo di risorse sanitarie (cui è stato dato particolare enfasi, indicatori di domanda/accessibilità. Per definire infine un
    profilo di sintesi di questi grandi capitoli e delle relative
    eterogeneità territoriali si è successivamente applicata la tecnica statistica dello “z-score”.
    Risultati: le differenze emerse a livello distrettuale hanno permesso di disegnare una ‘mappa’ degli indicatori sanitari in provincia di Bergamo.

    Conclusioni:i risultati di

  5. Le statue di Dedalo: le riviste di filosofia politica italiane di serie A

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Chiara Pievatolo

    2013-03-01

    Full Text Available Roars ha puntualmente segnalato l’ancipite vicenda delle nuove liste di riviste last minute per l’abilitazione scientifica nazionale. E’ cambiato qualcosa fra le riviste di filosofia politica italiane di serie A, di cui avevamo già avuto modo di discutere?

  6. Progetto QUADIS (Qualit di Servizio)

    CERN Document Server

    Ferrari, T; Vistoli, C

    1999-01-01

    Le applicazioni distribuite di nuova generazione richiedono servizi di rete garantiti. La rete Internet fornisce tuttora un servizio di tipo ³best effort² e perciò non adatto a soddisfare le nuove esigenze che provengono dalle $9 applicazioni. E' necessario studiare nuove architetture che facciano interagire applicazioni e rete in modo più stretto per ottenere più garanzie di affidabilit ed efficienza.Questo documento introduce i concetti base della qualit di $9 servizio sulla rete e i meccanismi in fase di studio o di sperimentazione finora esistenti. Definisce inoltre un programma di lavoro che prevede l'analisi di alcune applicazioni specifiche dell'INFN e la sperimentazione di servizi di $9 rete QoS adatti all'applicazione in esame.Questo documento è allegato al progetto "QUAdiS" di Gruppo V.

  7. Pigmentos nanométricos de alumina dopada com ferro, níquel e manganês

    OpenAIRE

    Renata Cristina de Lima

    2006-01-01

    Nos últimos anos, a necessidade de produção de pigmentos cerâmicos com novas tonalidades e variadas distribuições de tamanho de partículas tem aumentado consideravelmente. A cor e o tamanho das partículas do pigmento são responsáveis pelas importantes aplicações nas indústrias de cerâmicas, resinas, cosméticos, tintas, plásticos e materiais odontológicos. No presente trabalho, pigmentos nanométricos à base de Al2O3 dopado com 1, 2, 4 e 8% em mol de ferro, níquel e manganês foram preparados ut...

  8. Ferro- and piezoelectric properties of polar-axis-oriented CaBi4Ti4O15 films

    Science.gov (United States)

    Kato, Kazumi; Fu, Desheng; Suzuki, Kazuyuki; Tanaka, Kiyotaka; Nishizawa, Kaori; Miki, Takeshi

    2004-05-01

    Polar-axis-oriented CaBi4Ti4O15 (CBTi144) films were fabricated on Pt foils using a complex metal alkoxide solution. The 500-nm-thick film showed the columnar structure and consisted of well-developed grains. The a/b-axis orientation of the ferroelectric films is considered to be associated with the preferred orientation of Pt foil. The film showed good ferro- and piezoelectric properties. The Pr and Ec were 25 μC/cm2 and 306 kV/cm, respectively, at an applied voltage of 115 V. The d33 was characterized as 30 pm/V by piezoresponse force microscopy. The values were twice as large as those of the CBTi144 thin film with random orientation. The polar-axis-oriented CBTi144 films would open up possibilities for devices as Pb-free piezoelectric materials.

  9. BOAS PRÁTICAS NA PRODUÇÃO DE MEL NA MICRORREGIÃO DE PAU DOS FERROS

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Pedro Henrique de Assis Silva

    2011-03-01

    Full Text Available As Boas Práticas de Fabricação (BPF e as Boas Práticas Apícolas abrangem um conjunto de medidas que devem ser adotadas pelas unidades de extração do mel a fim de garantir a qualidade sanitária e aconformidade do produto. O presente trabalho teve como objetivo realizar pesquisas na microrregião de Pau dos Ferros, sobre Processo do mel desde a colheita até seu envase. O levantamento foi feito em quatro cidades da região com visitas a apicultores, que foram submetidos a perguntas relacionadas ao modo de colheita do mel e seu processamento. As pesquisas mostram que, a apicultura na região esta evoluindo, mas precisa de melhorias. PALAVRAS CHAVES: Mel, BPF, BPA, pesquisa.

  10. Lezioni di meccanica razionale con elementi di statica grafica

    CERN Document Server

    Sbrana, Francesco

    1950-01-01

    Elementi di calcolo vettoriale ; riduzione di un sistema qualunque di vettori applicati ; trattazione analitica dei sistemi di vettori applicati ; uso dei poligni funicolari per la composizione di più vettori applicati complanari ; vettori variabili ; cinematica del punto ; studio del moto di un punto in un piano in coordinate polari ; cinematica de sistemi rigidi ; moto di un sistema rigido con un punto fisso (moto rigido sferico) ; moto relativo ; sistemi di punti in general, vincoli ; concetti e postulati fondamentali della meccanica ; unità mecchaniche, omogeneità, modelli ; equilibrio di un punto e di un sistema di punti materiali ; statica dei solidi indeformabili (sistemi rigidi) ; sistemi deformabili, travature reticolari ; equilibrio dei poligoni funicolari e delle curve funicolari ; nozioni sull'attrito ; integrazione grafica ; baricentri ; momenti d'inerzia ; calcolo grafico dei momenti statici e dei momenti d'inerzia dei sistemi piani ; dinamica del punto libero ; dinamica del punto vincolato ;...

  11. Elaborazione didattica di Learning Objects.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luigi Guerra

    2006-01-01

    Full Text Available L’idea di un modello didattico problematico per la realizzazione di Learning Objects riprende i temi del problematicismo pedagogico e si impegna a definire un’ipotesi formativa complessa capace di valorizzare la possibile positiva compresenza integrata di strategie didattiche diverse (finanche antitetiche ma componibili in una logica appunto di matrice problematicista. Il punto di partenza del modello proposto è rappresentato dalla opportunità di definire tre tipologie fondamentali di Learning Objects, rispettivamente centrati sull’oggetto, sul processo e sul soggetto dell’apprendimento.

  12. Ferro Content in Soil and Mustard Leave (Brassica junjea Treated by Agricultural Waste on the Biosensitizer-Iron Photoreduction

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Edi Suryanto

    2012-09-01

    Full Text Available Atom absorption spectrophotometer (AAS had been used to analyzed Ferro in the soil and in the green mustard leaf (Brassica junjea treated with phenolics extract from the agricultural wastes of clove leaf (Eugenia aromatica,rice straw (Oryza sativa and water hyacinth leaf (Eichhornia crassipessolms, in which the phenolics as the electron donor on the biosensitizer – iron photoreduction. Phenolics extract was obtained from varions of aquadest and 40;60; 80%methanol. The solution without extract was used as sensitizer, while the extract without illumination was used as control. Green mustard was packed into medium polybag within it added by 2,000 mg kg-1. Soil type as sample was volcanic soil in various categories, such as:soil-extract, soil NPK fertilizer extract, and soil control.Results of Ferro analysis in the clove leafs treated with 80% methanol indicated the highest increasing Fe2+ of 22.94 mg kg-1. Rice straw treated with 60% methanol showed the highest increasing Fe2+ of 34.5 mg kg-1. The water hyacinth leafs treated with 60% methanol obtained the highest increasing Fe2+ of 17.67 mg kg-1. Fe2+ concentration at soil-clove leafs had the highest increasing of Fe2+ production for 5.6 mg kg-1. Its concentration at soil NPK fertilizer extract water hyacinth leafs showed the highest increasing of Fe2+ production for 13.39 mg kg-1. Highest concentration of Fe2+ in the green mustard at soil NPK fertilizer extract clove leafs was 176.37 mg kg-1. Various concentrations and various soil categories resulted in the highest increasing Fe2+ concentration in each agricultural waste extract.

  13. Dommer Di og jomfrujagten

    DEFF Research Database (Denmark)

    Clausen, Søren

    2006-01-01

    Anmeldelse af den kinesiske eksilforfatter Dai Sijie's roman "Muo og de kinesiske jomfruer" (oversat fra fransk: Le complexe de Di, 2005). Udgivelsesdato: Forår 2006......Anmeldelse af den kinesiske eksilforfatter Dai Sijie's roman "Muo og de kinesiske jomfruer" (oversat fra fransk: Le complexe de Di, 2005). Udgivelsesdato: Forår 2006...

  14. Elementi di fisica teorica

    CERN Document Server

    Cini, Michele

    2006-01-01

    Le idee e le tecniche della Fisica Teorica del XX secolo (meccanica analitica, meccanica statistica, relatività e meccanica quantistica non relativistica) non sono più appannaggio esclusivo dei fisici. Ormai, specialmente con la recente introduzione di nuovi corsi di laurea, le conoscenze di base rientrano nel bagaglio culturale comune ai laureati in materie scientifiche e tecnologiche affini alla Fisica e alle sue applicazioni. Un laureato in queste materie non può non conoscere l’equazione E=mc2 e la media di Gibbs; inoltre deve avere i concetti e i metodi fondamentali della meccanica quantistica che ha cambiato la concezione del mondo ed è alla base della rivoluzione tecnologica in corso. Eppure quelle idee rimangono distanti dal comune modo di pensare e richiedono molto studio e un insegnamento ben mirato. La trattazione in questo libro, è meno formale rispetto ai tradizionali corsi di Istituzioni di Fisica Teorica. Lo scopo è comunque quello di raggiungere una reale comprensione dei concetti fisi...

  15. Elementi di chimica fisica

    CERN Document Server

    Atkins, Peter W

    1994-01-01

    Elementi di chimica physica mira a presentare i concetti e le tecniche basilari della materia. I primi trovano utilizzazione in molte altre branche della chimica - la biochimica, l'ingegneria chimica, e (sempre di più) le scienze biologiche e mediche - mentre la materia in sé mette a disposizione procedimenti idonei ad esprimere idee qualitative in forma quantitativa e verificabile.

  16. Terapia quelante oral com deferiprona em pacientes com sobrecarga de ferro Oral iron chelator therapy with deferiprone in patients with overloaded iron

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Antonio Fabron Jr

    2003-01-01

    Full Text Available Apesar da introdução da quelação parenteral de ferro com desferoxamina há mais de trinta anos, 50% dos pacientes com talassemia major morrem antes dos 35 anos de idade, predominantemente por insuficiência cardíaca secundária a sobrecarga de ferro. Embora a desferrioxamina, possa reduzir ou estabilizar o acúmulo de ferro no corpo, um grande número de pacientes não recebe terapia adequada com este quelante devido principalmente à intolerância a um regime que requer administração parenteral prolongada, cinco a sete dias por semana. Para esses pacientes, a deferiprona, um quelante oralmente ativo, surge com uma alternativa de tratamento para o controle da sobrecarga de ferro. Um grande número de estudos clínicos demonstraram a segurança e eficácia da deferiprona. Estima-se que mais de 6 mil pacientes com sobrecarga de ferro já tenham sido tratados com este quelante, com alguns pacientes tomando a droga por mais de dez anos. A quantidade de ferro excretada induzida pela deferiprona é diretamente influenciada pela dose da droga e pelo grau de sobrecarga de ferro do paciente. Recentemente, demonstrou-se que desferrioxamina e deferiprona exibem capacidades quelantes diversas e que, usados simultaneamente ou numa terapia sequencial, promovem uma excreção de ferro adicional ou sinérgica com rápida redução na carga de ferro do corpo. Pela primeira vez é possível considerar esquemas de quelação individualizados baseados nas necessidades individuais de cada paciente.Despite the introduction of the parenteral iron chelator desferrioxamine more than 30 years ago, 50% of patients with thalassemia major die before the age of 35 years, predominantly due to iron-induced heart failure. Although desferrioxamine can reduce or stabilize the iron load, many patients still do not receive adequate chelation mainly due to its cumbersome mode of administration which impairs the compliance with the regime of repeatedly subcutaneous infusions

  17. Filogeografia di alcune specie di mammiferi in Europa

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ettore Randi

    2003-10-01

    Full Text Available La filogeografia si occupa dello studio della distribuzione geografica delle linee genetiche che sono presenti nelle popolazioni all'interno di una specie o in gruppi di specie filogeneticamente vicine. In Europa la distribuzione geografica della diversità genetica viene interpretata nel contesto dei cambiamenti climatici del Pleistocene, assumendo che i ripetuti cicli glaciali ed interglaciali abbiano determinato profonde trasformazioni nella distribuzione delle comunità e delle singole specie. Evidenze paleoecologiche e molecolari suggeriscono che le popolazioni di specie adattate ai climi temperati siano sopravissute alle glaciazioni in aree rifugio meridionali (sia nelle regioni Mediterranee che in Europa orientale, acquisendo caratteristiche genetiche peculiari. Nel corso dei periodi interglaciali, queste popolazioni hanno ricolonizzato l'Europa centrale e settentrionale, seguendo vie di dispersione che sono ricostruibili tramite l'analisi di specifici marcatori genetici. L'analisi filogeografica indica che ogni specie ha la propria storia. Tuttavia è possibile individuare alcuni "modelli" di filogeografia dei mammiferi in Europa: il modello classico dei rifugi meridionali (esemplificato dal caso del riccio, Erinaceus europaeus; un modello caratterizzato da successive fasi di colonizzazione da aree di speciazione in Eurasia (come nel caso del camoscio, Rupicapra, un modello caratterizzato dalla dislocazione settentrionale di intere popolazioni che scompaiono completamente dalle aree rifugio (come è avvenuto in alcune specie di chirotteri e di specie di ungulati a distribuzione settentrionale. Esistono, infine, casi di apparente mancanza di struttura filogeografica, come, ad esempio, nel caso del lupo e di altre specie ad elevato potenziale di dispersione e di flusso genico. L'analisi filogeografica consente di identificare alcune popolazioni di mammiferi distribuite nelle presunte aree di rifugio, comprendenti l

  18. Estimativa da porcentagem de biodisponibilidade e frequência de ferro nos cardápios do restaurante de um Hospital Universitário - DOI: 10.4025/actascitechnol.v31i1.363

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Jailane de Souza Aquino

    2009-04-01

    Full Text Available O objetivo do presente estudo foi calcular a biodisponibilidade de ferro e avaliar a frequência deste mineral nos cardápios do restaurante de um Hospital Universitário. Um algoritmo foi utilizado para cálculo da porcentagem de ferro biodisponível em quatro cardápios. O cardápio nº 2 apresentou a maior frequência de ferro; o nº 3, a menor. A maior média de ferro ingerido foi a evidenciada no cardápio 2, com 19,93 mg de ferro, porém a maior biodisponibilidade foi encontrada no cardápio 3, com 1,79 mg de ferro. Tanto a quantidade de ferro ingerida quanto a biodisponível destes cardápios não apresentaram diferença significativa (p > 0,05, no entanto suas médias absolutas de biodisponibilidade foram influenciadas com maior intensidade pela presença de ácido ascórbico e tecidos animais, e menos pelas gorduras. As refeições apresentaram biodisponibilidade intermediária e os cardápios mostraram-se inadequados, em sua maioria, para gestantes. Pode-se observar que nem sempre a maior frequência de ferro resultará em maior ingestão e em maior absorção, pois tudo isso depende de sua biodisponibilidade na refeição.

  19. Note di fotonica

    CERN Document Server

    Degiorgio, Vittorio

    2012-01-01

    L’invenzione del laser ha generato una vera rivoluzione nella scienza e nella tecnologia e ha dato luogo alla nascita di una nuova disciplina chiamata Fotonica. Le più importanti applicazioni della Fotonica che hanno un impatto cruciale in molti ambiti della nostra vita sono le comunicazioni in fibra ottica su cui si basa il funzionamento di Internet e del traffico telefonico su grandi distanze, i dischi ottici (CD, DVD, Blue-ray), la sensoristica ottica di tipo industriale e ambientale, la lavorazione dei materiali, l’illuminazione con i LED e la chirurgia. Questo volume ha come obiettivo quello di colmare un vuoto nel panorama italiano di testi universitari riguardanti la Fotonica. Lo scopo principale è quello di esporre in modo sintetico ma rigoroso i concetti che stanno alla base del funzionamento del laser e della propagazione della luce nella materia, e di descrivere i principali componenti e dispositivi ottici e optoelettronici, quali le fibre ottiche, gli amplificatori, i modulatori e i rivelato...

  20. Cacciatori di particelle

    CERN Document Server

    Ne'eman, Yuval

    1988-01-01

    Capostipite dei "cacciatori di particelle" fu J.J. Thomson, il quale nel 1897 scoprì la prima particella subatomica, l'elettrone. Poco dopo, negli anni tra il 1910 e il 1932, veniva rivelata la natura del nucleo atomico, grazie al lavoro di Rutherford. Partendo da queste prime storiche conquiste della fisica, gli autori introducono gradualmente il lettore nel micromondo delle particelle: dall'elettroscopio a foglie d'oro al dualismo onda-particella, all'enigma di una asimmetria destra-sinistra in natura, all'invenzione dei grandi acceleratori. Poi tra la fine degli anni cinquanta e i primi anni sessanta, l'esplosione di nuove specie particellari sembra vanificare ogni speranza di spiegazione. Lo schema di classificazione introdotto nel 1964 da Ne'eman (e, indipendentemente, da Gell-Mann), pone fine a tale confusione, consentendo una sistemazione coerente: quella che porta al concetto di quark e alle ultime conquiste, teoriche e sperimentali. Oggi, che i fisici sono divenuti più "coltivatori" che "cacciatori...

  1. Determinação de ferro (III em produtos farmacêuticos por titulação fotométrica = Determination of iron (III in pharmaceutical products by photometric titration

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Airton Vicente Pereira

    2011-01-01

    Full Text Available Este trabalho descreve a montagem de um sistema de titulacao fotometrica simples e de baixo custo para a determinacao de ferro (III em produtos farmaceuticos. O sistema de titulacao fotometrica foi construido utilizando-se a bomba peristaltica de um espectrofotometro convencional. O procedimento e baseado na titulacao de ferro (III com EDTA e acido salicilico como indicador. A absorcao do complexo ferro (III-acido salicilico foi monitorada espectrofotometricamente em 525 nm. O limite de quantificacao foi de 5 ƒÝg de ferro (III. O procedimento de titulacao fotometrica foi aplicado para a determinacao de ferro (III em amostras contendo sulfato ferroso e hidroxido ferrico polimaltosado. O procedimento mostrou sensibilidade, reprodutibilidade e precisao para a utilizacao em analise rotineira de ferro (III em produtos farmaceuticos.This paper describes a simple, precise and low-cost photometrictitration method for iron (III determination in pharmaceutical preparations. The photometric titration system was constructed using the peristaltic pump of a conventional spectrophotometer. The method is based on titration of iron (III with EDTA using salicylic acid as indicator. The absorption of the iron (III-salicylic acid complex wasmonitored spectrophotometrically at 525 nm. The limit of quantification was 5 ƒÝg of iron (III. The photometric titration procedure was applied for the determination of iron (III in samples of ferrous sulfate and ferric hydroxide polymaltose complex. The procedure showed sensibility, reproducibility and accuracy for use as a method for the routine analysis of iron (III in pharmaceutical formulations.

  2. Elementi di trasmissione del calore

    CERN Document Server

    Guglielmini, Giovanni

    1990-01-01

    Introduzione ; concetti fondamentali di conduzione termica ; conduzione termica in regime stazionario ; conduzione termica in regime variabile ; analisi numerica nei problemi do conduzione ; concetti fondamentali di convezione termica ; convezione forzata ; convezione naturale ; scambio termico in ebollizione e condensazione ; concetti fondamentali di radiazione termica ; scambio termico per radiazione ; scambiatori di calore ; problemi termici negli edifici.

  3. Shiatsu Di Jepang

    OpenAIRE

    Simanjuntak, Ricardo

    2015-01-01

    Shiatsu adalah sebuah kata dalam bahasa Jepang yang bila diterjemahkan secara harafiah artinya “tekanan jari”.Hal ini merupakan tekanan jari yang di berikan ke tubuh sebagai metode utama penerapan shiatsu untuk merangsang suatu respon penyembuhan.Namun,shiatsu lebih dari situ.Teknik shiatsu tidak hanya menggunakan jari,tetapi juga ibu jari,telapak tangan,lutut,lengan bawah,siku dan kaki.Lebih jauh lagi,kerena shiatsu dilakukan di lantai dan di tikar ataupun tempat tidur,shiatsu juga focus pad...

  4. Intervento di replica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gianluigi Rossini

    2013-12-01

    Full Text Available Già dalla discussione che si sta sviluppando su questa rivista intorno al libro di Antonello credo si veda bene una contrapposizione che mi capita spesso di rilevare nel dibattito nostrano: da un lato la sacrosanta irritazione verso un certo conservatorismo di sinistra e verso la lamentosa condanna “crisologica” della contemporaneità, atteggiamenti tanto diffusi quanto sterili; dall’altro una condivisibile preoccupazione: non diventeremo, per dirla con Milan Kundera, gli «allegri alleati dei nostri stessi becchini»? Nell’affrancarci da posizioni che sembrano obsolete, cosa ci rimane da contrapporre al dominio dell’ideologia mercantile e brutalmente quantitativa del neoliberismo?

  5. Role of ferritin in the rice tolerance to iron overload Papel da ferritina na tolerância de arroz ao excesso de ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Vivian Chagas da Silveira

    2009-08-01

    Full Text Available Plants ordinarily face iron (Fe deficiency, since this mineral is poorly available in soils under aerobic conditions. Nonetheless, wetland and irrigated rice plants can be exposed to excess, highly toxic Fe. Ferritin is a ubiquitous Fe-storage protein, important for iron homeostasis. Increased ferritin accumulation resulting from higher Fe availability was shown in some plant species. However, the role of ferritin in tolerance mechanisms to Fe overload in rice is yet to be established. In this study, recombinant rice ferritin was expressed in Escherichia coli, producing an anti-rice ferritin polyclonal antibody which was used to evaluate ferritin accumulation in two rice (Oryza sativa L. cultivars, either susceptible (BR-IRGA 409 or tolerant (EPAGRI 108 to Fe toxicity. Increased ferritin mRNA and protein levels resulting from excess Fe treatment were detected in both cultivars, with higher ferritin protein accumulation in EPAGRI 108 plants, which also reached lower shoot Fe concentrations when submitted to iron overload. The tolerance mechanism to excess Fe in EPAGRI 108 seems to include both restricted Fe translocation and increased ferritin accumulation. This is the first work that shows higher accumulation of the ferritin protein in an iron-excess tolerant Oryza sativa cultivar, providing evidence of a possible role of this protein in iron tolerance mechanisms.Deficiência de ferro (Fe ocorre freqüentemente em plantas, uma vez que este mineral é pouco disponível em condições aeróbicas. Plantas de arroz cultivadas sob alagamento, no entanto, estão sujeitas ao excesso de Fe, que pode ser extremamente tóxico. Alguns cultivares de arroz são resistentes a altas concentrações de ferro, mas os mecanismos fisiológicos responsáveis por essa resistência são pouco conhecidos. A ferritina é uma proteína de ampla distribuição e capaz de armazenar ferro, sendo considerada importante para a homeostase deste metal. Acúmulo de ferritina em

  6. New findings on iron absorption conditioning factors Novos achados sobre os fatores condicionantes da absorção do ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rute Cândida Pereira

    2004-09-01

    Full Text Available The authors focus iron intake regulation in the body and the probable mechanisms related to iron absorption. They analyze the impact of iron absorption deficiency resulting in iron deficiency anemia, a public health issue of great impact in the world influencing child and maternal health risk increase. This paper aims at highlighting the problems affecting the uptake or inhibiting processes of iron absorption in an attempt to correlate information on conditioning factors and current findings. This study is a document based descriptive study comprising literature review. In food, iron has different forms, such as the heme and non-heme forms following different absorption pathways with different efficiency rates, depending on conditioning factors, such as diet profile, physiological aspects, iron chemical state, absorption regulation, transportation, storing, excretion and the presence of disease, They also discuss the current difficulties in dealing with iron nutritional deficiency in vulnerable groups, children and pregnant women, and focus data on iron consumption, adhesion to breast feeding and the frequency of prenatal care visits.Os autores abordam a regulação da entrada de ferro no organismo e os prováveis mecanismos que permeiam essa regulação. Analisam o impacto da deficiência de absorção de ferro que acarreta anemia ferropriva, que se constitui hoje num problema de saúde pública de grande repercussão e, é reconhecidamente, a doença de maior magnitude em âmbito mundial, concorrendo com elevação de riscos à saúde materna e infantil. O objetivo do trabalho é ressaltar os problemas que afetam o processo de captação ou inibição da absorção do ferro, buscando correlacionar os conhecimentos sobre os fatores condicionantes e os achados atuais. O estudo foi do tipo descritivo, de base documental, compondo uma revisão de literatura. Nos alimentos, o ferro se encontra em formas diferentes, ferro heme e não heme as quais

  7. Patologias associadas à desregulação do metabolismo do ferro (do excesso ao défice) e hemoglobinopatias

    OpenAIRE

    Faustino, Paula

    2017-01-01

    A homeostase do ferro requer um rigoroso processo de regulação, uma vez que este é um elemento essencial para alguns dos mecanismos celulares básicos mas, quando se encontra em excesso, origina profundos danos celulares e falha de órgãos. Dado que o organismo humano não possui um mecanismo ativo de excreção de ferro, é essencial que a sua homeostase seja estabelecida através de uma estreita comunicação entre os locais de absorção, utilização e armazenamento. Esta interligação é conseguida, es...

  8. Determinação dos parâmetros do ferro em cães sadios e anêmicos

    OpenAIRE

    Pires, Luciana Salini Abrahão

    2010-01-01

    Resumo: O ferro é fundamental ao metabolismo dos seres vivos. A determinação dos parâmetros do metabolismo do ferro, associada aos achados hematológicos, constitui uma ferramenta importante para o iagnóstico, controle e diferenciação de estados anêmicos. As anemias, de diversas origens e classificações, são encontradas freqüentemente na clínica médica de cães, representando 15,9% de todos os hemogramas realizados em cães, segundo os registros do serviço do Laboratório de Patologia Clínica Ve...

  9. Propriedades químicas e cristalográficas da caulinita e dos óxidos de ferro em sedimentos do grupo barreiras no município de Aracruz, estado do Espírito Santo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    V. F. Melo

    2002-03-01

    ída à dissolução dos óxidos de ferro, provocada pela umidade nas camadas inferiores dos sedimentos. A substituição isomórfica (SI de Fe por Al na goethita (Gt foi cerca de três vezes superior à da hematita (Hm, com maiores valores nos horizontes mais superficiais. A Hm apresentou menor valor de superfície específica (SE que a Gt, refletindo os maiores valores de diâmetro médio do cristal para a Hm. Baixos valores de cristalinidade e menor tamanho de partículas estão associados à maior atividade e à influência da Ct e dos óxidos de ferro sobre as propriedades físico-químicas do solo. Os óxidos de ferro apresentaram baixa associação com microelementos, sobretudo com Ni, Pb e Ti.

  10. Le Rime di Isabella Andreini

    OpenAIRE

    Soglia, Nunzia

    2010-01-01

    Lo studio di Nunzia Soglia offre una rilettura sistemica dell’opera poetica di Isabella Andreini, grande comica dell’Arte padovana. I versi dell’Andreini raccolti nella silloge “Rime”, pubblicata nel 1601 a Milano, rivelano la straordinaria capacità di assimilazione ed emulazione dei modelli, soprattutto di quello petrarchesco, da parte dell’Andreini. La studiosa ricorda la varietà tipologica dei componimenti (liriche amorose, morali, religiose e di encomio) e i temi comuni ad altri canzonier...

  11. A perception of ferro- and antiferromagnetic interactions in a two dimensional Ni(II) heterochiral coordination polymer showing unusual CO₂ uptake behavior.

    Science.gov (United States)

    Jena, Himanshu Sekhar; Goswami, Soumyabrata; Sanda, Suresh; Parshamoni, Srinivasulu; Biswas, Soumava; Konar, Sanjit

    2014-12-07

    We present a robust two dimensional coordination polymer, [Ni2(L)2(N(CN)2)2]n (1) (LH = 2-((1-(pyridin-2-yl)ethylimino)methyl)phenol; N(CN)2(-) = dicyanamide ion) using a chiral Schiff base (LH), which shows diastereoselectivity in the structure via a chiral self-discrimination process, ferro- and antiferromagnetic interactions among the metal centers and unusual CO2 uptake behavior as a porous framework.

  12. idea di poetere e miti di rinascita nell'opera di sibilla aleramo

    African Journals Online (AJOL)

    User

    dalla psicologia del profondo junghiana del principio femminile come tipologia di coscienza. Anche nel Simposio di Platone, che l'Aleramo dimostra di conoscere bene, Eros è “il demone che colma l'intervallo tra gli uomini e gli dei, tra terra e cielo, facendosi mediatore instancabile, incessante movimento di congiunzione ...

  13. Mafia di provincia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giampiero Rossi

    2016-09-01

    Full Text Available Al contrario di quanto si tende a credere il “piccolo centro” di provincia potrebbe rivelarsi un luogo molto più normato rispetto alla grande città: autovelox quasi inevitabile appena al di là del cartello che indica la località, zone a traffico limitato e sosta regolamentata (con buona pace dell’illuso in trasferta dal capoluogo, orari più rigidi e marcata connotazione dei locali di ritrovo (per giovani, da aperitivo, da dopocena.... Le stesse relazioni tra le persone sono vincolate al fatto che tutti (o quasi risultano conosciuti e riconosciuti per un proprio specifico ruolo nella comunità, da quello istituzionale a quello informale. Ed è molto più difficile sottrarsi a quel ruolo per rivestirne uno diverso, anche solo temporaneamente.

  14. Appunti di meccanica relativistica

    CERN Document Server

    Cattaneo, Carlo

    1972-01-01

    Gli assiomi della fisica classica ; esame di alcuni esperimenti ottici alla luce dei principi della fisica classica ; i fondamenti generali della relatività ; conferme sperimentali della cinematica relativistica ; dinamica del punto materiale.

  15. Album di famiglia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Riccardo Donati

    2016-11-01

    Full Text Available In un articolo del 1821 dedicato al grande satirico tedesco Jean Paul, Thomas de Quincey – il celebre autore di Confessions of an English opium-eater, libro amatissimo da Baudelaire e Poe – asseriva che «[...] in ogni atto dell'umore umoristico c'è un influsso di natura morale: raggi, diretti e rifratti, generati dalla volontà e dagli affetti, dall'indole e dal temperamento, penetrano in ogni umorismo; e da qui deriva che l'umorismo è di carattere diffusivo, pervadendo un intero corso di pensieri». Un'osservazione che mi pare consentanea al panorama tracciato da Giancarlo Alfano ne L'umorismo letterario. Una lunga storia europea, volume dove...

  16. Note di fotonica

    CERN Document Server

    Degiorgio, Vittorio

    2016-01-01

    L’invenzione del laser ha generato una vera rivoluzione nella scienza e nella tecnologia e ha dato luogo alla nascita di una nuova disciplina chiamata Fotonica. Le applicazioni della Fotonica che hanno un impatto cruciale in molti ambiti della nostra vita sono le comunicazioni in fibra ottica su cui si basa il funzionamento di Internet e del traffico telefonico su grandi distanze, i dischi ottici (CD, DVD, Blu-ray), la sensoristica ottica di tipo industriale e ambientale, la lavorazione dei materiali e la chirurgia con il laser, l’illuminazione con i LED. Questa seconda edizione contiene diversi ampliamenti e modifiche al testo pubblicato nel 2012, che ha colmato un vuoto nel panorama italiano di testi universitari riguardanti la Fotonica. Dopo avere esposto in modo sintetico ma rigoroso i concetti che stanno alla base del funzionamento del laser e della propagazione della luce nella materia, sono descritti i principali componenti e dispositivi ottici e optoelettronici, quali le fibre ottiche, gli amplifi...

  17. Manuale di ottica

    CERN Document Server

    Giusfredi, Giovanni

    2015-01-01

    Questo libro costituisce un fondamento solido per la conoscenza dell’Ottica Fisica, presentando vari modi di trattare la propagazione di onde elettromagnetiche e indicando quali siano i metodi utili a specifici casi. Iniziando dall’elettromagnetismo, la riflessione, la rifrazione e la dispersione delle onde, espone argomenti quali l’Ottica Geometrica, l’Interferenza, la Diffrazione, la Coerenza, i fasci Laser, la Polarizzazione, la Cristallografia e l’Anisotropia. Tratta componenti ottici come lenti, specchi, prismi, interferometri classici, Fabry-Perot e cavità risonanti, multistrati dielettrici, filtri interferenziali e spaziali, reticoli di diffrazione, polarizzatori e lamine birifrangenti. Vi sono inoltre argomenti poco reperibili, come il metodo delle matrici 4x4 per lo studio di fronti d’onda generalmente astigmatici, i metodi numerici tramite FFT per il calcolo della diffrazione, e la Bi-anisotropia, che tratta relativisticamente l’attività ottica e gli effetti Faraday e Fresnel-Fizeau....

  18. Il libro di fisica

    CERN Document Server

    Asimov, Isaac

    1986-01-01

    Isaac Asimov, illustre studioso e brillante divulgatore scientifico, ma anche grandissimo scrittore di science fiction, ha costruito questa volta una vera e propria «biografia delle scienze fisiche». Il presente volume, che nel mondo anglosassone è diventato una «bibbia della fisica», ci introduce, in forma semplice ma rigorosa, ai segreti dei quasar e dei buchi neri, dei quark e degli acceleratori di particelle, dell'intelligenza artificiale e delle fonti di energia, sia essa quella «sporca» sia quella «pulita». Un vero, completo manuale, ma anche un «romanzo» affascinante sia per il profano sia per l'uomo di scienza.

  19. Marie Darrieussecq, Rapporto di polizia. Le accuse di plagio e altri metodi di controllo della scrittura

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Niccolò Scaffai

    2012-04-01

    Full Text Available A Marie Darrieussecq è successo qualcosa di strano. Non è il fatto di essere nata in Francia, a Bayonne, nel 1969. Né di essere una scrittrice (oltre che una studiosa di letteratura e una psicanalista, che ha pubblicato fiction, racconti autobiografici, saggi letterari. Questo non è così strano. Lo è invece il fatto che metà dei suoi romanzi siano stati considerati, da lettori diversi e soprattutto da altri scrittori, prodotti di «imitazione», «copia», «plagio psichico», o addirittura di «sottrazione di manoscritto»

  20. Ingestão de cálcio e ferro alimentar por idosos residentes em instituições geriátricas de Fortaleza, CE

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Tarciana Nobre de Menezes

    2005-12-01

    Full Text Available Foi avaliada a ingestão alimentar de cálcio e ferro de 152 idosos de ambos os sexos, residentes em instituições geriátricas da cidade de Fortaleza, Ceará. Utilizou-se o método da pesagem direta dos alimentos com posterior pesagem do(s resto(s para obter o consumo alimentar. Os resultados indicaram que, quanto ao cálcio, 93% dos idosos apresentaram ingestão alimentar inadequada. Quanto ao ferro, verificou-se que 72% dos homens e 41% das mulheres apresentaram ingestão acima do recomendado. No entanto, 12% das mulheres apresentaram consumo insuficiente de ferro alimentar. De acordo com estes resultados, conclui-se que esta população apresenta risco nutricional para osteoporose, considerando a elevada proporção de indivíduos com consumo inadequado de cálcio, bem como para anemia ferropriva, especialmente no caso das mulheres. Assim, tornam-se necessárias intervenções no sentido de prevenir ou corrigir estas deficiências

  1. Effects of Anisotropic Thermal Conductivity and Lorentz Force on the Flow and Heat Transfer of a Ferro-Nanofluid in a Magnetic Field

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Yubai Li

    2017-07-01

    Full Text Available In this paper, we study the effects of the Lorentz force and the induced anisotropic thermal conductivity due to a magnetic field on the flow and the heat transfer of a ferro-nanofluid. The ferro-nanofluid is modeled as a single-phase fluid, where the viscosity depends on the concentration of nanoparticles; the thermal conductivity shows anisotropy due to the presence of the nanoparticles and the external magnetic field. The anisotropic thermal conductivity tensor, which depends on the angle of the applied magnetic field, is suggested considering the principle of material frame indifference according to Continuum Mechanics. We study two benchmark problems: the heat conduction between two concentric cylinders as well as the unsteady flow and heat transfer in a rectangular channel with three heated inner cylinders. The governing equations are made dimensionless, and the flow and the heat transfer characteristics of the ferro-nanofluid with different angles of the magnetic field, Hartmann number, Reynolds number and nanoparticles concentration are investigated systematically. The results indicate that the temperature field is strongly influenced by the anisotropic behavior of the nanofluids. In addition, the magnetic field may enhance or deteriorate the heat transfer performance (i.e., the time-spatially averaged Nusselt number in the rectangular channel depending on the situations.

  2. Facile synthesis of radial-like macroporous superparamagnetic chitosan spheres with in-situ co-precipitation and gelation of ferro-gels.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Chih-Hui Yang

    Full Text Available Macroporous chitosan spheres encapsulating superparamagnetic iron oxide nanoparticles were synthesized by a facile and effective one-step fabrication process. Ferro-gels containing ferrous cations, ferric cations and chitosan were dropped into a sodium hydroxide solution through a syringe pump. In addition, a sodium hydroxide solution was employed for both gelation (chitosan and co-precipitation (ferrous cations and ferric cations of the ferro-gels. The results showed that the in-situ co-precipitation of ferro-ions gave rise to a radial morphology with non-spheroid macro pores (large cavities inside the chitosan spheres. The particle size of iron oxide can be adjusted from 2.5 nm to 5.4 nm by tuning the concentration of the sodium hydroxide solution. Using Fourier Transform Infrared Spectroscopy and X-ray diffraction spectra, the synthesized nanoparticles were illustrated as Fe(3O(4 nanoparticles. In addition, the prepared macroporous chitosan spheres presented a super-paramagnetic behaviour at room temperature with a saturation magnetization value as high as ca. 18 emu/g. The cytotoxicity was estimated using cell viability by incubating doses (0∼1000 µg/mL of the macroporous chitosan spheres. The result showed good viability (above 80% with alginate chitosan particles below 1000 µg/mL, indicating that macroporous chitosan spheres were potentially useful for biomedical applications in the future.

  3. Dispersion de nanoparticules ferroélectriques dans un cristal liquide : élaboration, transitions de phases et propriétés diélectriques

    OpenAIRE

    Lin, Yaochen

    2017-01-01

    Liquid crystals are organic materials used to make electronic devices ; before using this material in applications, it is necessary to study their physical-chemical and dielectric properties in order to optimize their performance. This study is devoted to the nanocolloids obtained by dispersing ferroelectric nanoparticles in a nematic liquid crystal ; it means an inclusion influences the phase transitions temperatures and the dielectric properties of the host. The phase transitions measured b...

  4. Ceramica d'impasto da Francavilla Marittima : ceramica grigia e altri produzioni ceramiche Circolazione di merci e modelli nella Sibaritide (e in Italia meridionale) nel'eta Ferro

    NARCIS (Netherlands)

    Colelli, Carmelo

    2012-01-01

    Carmelo Colelli presents a study on the Iron Age impasto and grey ware pottery from excavations conducted between 1991 and 2004 and from 2009 to 2010 on the Timpone della Motta at Francavilla Marittima. In the 8th century BC the impasto appears to reflect a longstanding Oinotrian tradition having a

  5. La produzione della ceramica geometrica enotria nella Sibaritide durante l'etá del Ferro : Studio comparativo sulle tecnologie di foggiatura

    NARCIS (Netherlands)

    Fasanella Masci, Marianna

    2016-01-01

    This study investigates the production of Oenotrian Geometric pottery, also known as matt-painted pottery, during the Early Iron Age at three sites of the Sibaritide region in northern Calabria, Italy (Francavilla Marittima, Torre Mordillo and Castrovillari). The main purpose of the research was to

  6. Stress indotto dalla guida di autoveicoli: studio di parametri psicofisiologici

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    R. Vivoli

    2003-05-01

    Full Text Available

    La guida di un autoveicolo, specie in condizioni di intenso traffico o di cattive condizioni meteoclimatiche, è considerata uno dei principali fattori stressanti della vita odierna. Durante la guida si possono infatti osservare significative risposte simpatoadrenergiche e cardiovascolari con la comparsa anche di episodi coronarici. Tali risposte presentano un’ampia variabilità interindividuale in quanto sono influenzate da vari fattori (stile di vita, personalità etc..

    In questa rassegna, vengono presentati i principali risultati degli studi da noi condotti sulle risposte psicofisiologiche indotte dalla guida di diversi tipi di autoveicoli. In conducenti di autobus urbani è stato registrato un sensibile aumento del tasso urinario di adrenalina durante il turno lavorativo rispetto alla stessa fascia oraria di un giorno di riposo. Tale risposta adrenergica era esaltata dall’abitudine tabagica e dall’assunzione di caffè e bevande alcoliche. In soggetti che alla guida di camion coprono lunghe distanze, i più elevati tassi urinari di catecolamine e i più alti livelli di frequenza cardiaca sono stati registrati quando la guida era particolarmente stressante per la presenza di nebbia o di intenso traffico. In soggetti che partecipano, a livello amatoriale, a manifestazioni agonistiche di velocità su pista, abbiamo osservato che durante la gara, rispetto al periodo pre-gara, l’escrezione urinaria di catecolamine aumenta in misura molto rilevante. Analogamente a quanto osservato in autisti di camion, l’attivazione del sistema adrenergico è risultata direttamente associata ai livelli di ansietà. Dall’elettrocardiogramma dinamico è emerso che durante la gara la frequenza cardiaca raggiunge un valore medio di 163.5±7.4 battiti/min. (range: 146,180 battiti/min..

    Un significativo peggioramento della percezione visiva stereoscopica, con potenziale ricaduta negativa sulla performance dei guidatori, è stato osservato in

  7. Retrodatazioni di viaggio

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mario Piotti

    2013-07-01

    Full Text Available La letteratura di viaggio, in specie quella sette-ottocentesca, presenta, tra molteplici motivi di interesse, ricchi spunti di indagine anche per la storia della lingua e certamente non è il minore quello relativo agli aspetti lessicali. Nell’articolo non si intende dare una descrizione lessicale completa dei testi odeporici esaminati, ma più limitatamente si presenta una serie cospicua di retrodatazioni e datazioni di parole raccolte in quei testi e quindi ricercate, così allargando lo spettro testuale oltre i limiti della letteratura periegetica, attraverso Google libri. Ma nonostante questo parziale spostamento di sguardo, le schede seguenti continuano a documentare la ricchezza del lessico dell’odeporica: termini scientifici, storici, stranierismi e regionalismi ben testimoniano la varia curiosità dei viaggiatori.  Backdating through travelsSeventeenth and eighteenth century travel literature features, among many points of interest, ideas for researching the history of the language, especially lexical aspects. The article does not intend to give a complete lexical description of the odeporic texts examined, but is limited to a substantial number of backdatings and datings of words collected in those texts, thusgoing beyond the limits of textual periegetic literature, through Google books. Despite this partial shift of attention, we continue to document the richness of odeporic vocabulary: scientifically, historically, through foreign terms and regionalisms, bearing witness to the varied curiosity of travelers.

  8. Financing pioneering railways in São Paulo: the idiossyncratic case of the estrada de Ferro Sorocabana (1872- 1919

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Dante Mendes Aldrighi

    2005-03-01

    Full Text Available The history of the Estrada de Ferro Sorocabana is highly idiosyncratic. Owned and run successively by Brazilian businessmen, the federal government, and the government of the State of São Paulo, it would be rented out to a foreign company over the period 1907-1919. When it began operating, coffee did not represent a significant share of its overall freight receipt, and even later it would not achieve the relevance it did in Mogiana and Paulista, considered the typical "coffee railways." Unlike these two profitable companies, Sorocabana remained in dire financial straits almost throughout the period 1872-1919. This paper focuses on what lay behind its financial distress. The literature on pioneering railway companies in Brazil emphasises that profitability hinged on the type of ownership as well as on whether coffee was the main source of freight receipt. Besides this, the following hypotheses are evaluated: oversanguine expectations about future cash flows; poor management; shortage of governance engendered by its financing structure; bad luck; and bad governmental policy.A história da Estrada de Ferro Sorocabana é peculiar pelo fato de que empresários privados brasileiros, o governo federal e o governo do Estado de São Paulo foram sucessivamente seus proprietários e controladores, sendo arrendada entre 1907 e 1919 a um grupo estrangeiro. O transporte de café não representou, no início, uma parcela expressiva de suas receitas de frete, e mesmo depois não atingiria a importância que teve na Mogiana e Paulista, conside-radas as típicas "ferrovias de café." Diferentemente dessas empresas, que eram lucrativas, a Sorocabana manteve-se em situação financeira bastante difícil ao longo de quase todo o período entre 1872 e 1919. Este artigo explora as razões desta permanente precariedade financeira. A literatura sobre as ferrovias pioneiras no Brasil enfatiza que a lucratividade dependia crucialmente do tipo de proprietário e tamb

  9. cimitero di Praga' di Umberto Eco

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Grazia Cossu

    2012-12-01

    Full Text Available Examples of Cultural Anti-Semitism in Umberto Eco’s Novel Il cimitero di PragaThe article draws upon Umberto Eco’s recent novel, Il cimitero di Praga, in the consideration of the relationship between narrative fiction and the collective imagination in regards to the genesis and dispersion of The Protocols of the Elders of Zion in the second half of the nineteenth century. A dangerous and mysterious text, The Protocols evoked general clamor and persecutory backlash, as it appeared to document the existence of a Judeo-Masonic conspiracy.In the work, the author also reconstructs sources of the fictional text and traces the historical, political and editorial events surrounding it, plunging into them with a gritty and irreverent realism in a chronicle of the obsession that flowed into the madness of the Shoah.Treating the subject, which is found elsewhere in the scholar’s oeuvre, requires mention of the repertoire of prejudicial accusations against the Jews throughout history, which creates, toward the end of the book, a heated and contentious debate regarding whether such delicate and reckless statements should even be made public at all. This article questions the authorial strategy in Il cimitero di Praga, and considers the novel’s literary agenda, which can be almost interpreted as a call for vigilance against manifestations of anti-Semitism still present in today’s cultural imagination.

  10. Ricerche di ottica e di spettroscopia nell' alta atmosfera

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    R. Cialdea

    1965-06-01

    Full Text Available L'A. fa un panorama delle ricerche di ottica e di spettroscopiadell'alta atmosfera, sottolineandone tre aspetti particolari:1 studio delle proprietà fìsiclie dell'atmosfera mediante l'osservazionespettroscopica delle bande di assorbimento della radiazione solare edella radiazione del cielo notturno.2 studio degli oggetti celesti considerati come sorgenti di radiazioneultravioletta e di raggi X.3 diminuzione della visibilità diurna di oggetti extraterrestri (stelle,corona solare. . . a causa della diffusione della luce da parte dell'atmosfera.Questo panorama è limitato al 1902, anno in cui è stata tenuta la relazione.

  11. Elementi di interfaccia per l’analisi di strutture murarie

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Jessica Toti

    2009-04-01

    Full Text Available Il presente articolo riguarda la modellazione del comportamento meccanico di elementi in muratura intesi come sistemi eterogenei composti da malta, blocchi ed interfacce di connessione. La strategiacomputazionale che viene adottata consiste nel modellare separatamente i blocchi, i letti di malta ed le interfacce responsabili di fenomeni di decoesione malta-blocco; a tale scopo, si propone uno speciale modello di interfaccia che combina il danneggiamento con l’attrito. Si sviluppa una procedura numerica, basata sull’algoritmo backward di Eulero, per risolvere il problema evolutivo; per il passo temporale si utilizza invece la tecnica predictor-corrector a controllo di spostamenti. Si effettuano alcune applicazioni numeriche con lo scopodi verificare la capacità del modello e dell’algoritmo proposto nel riprodurre la risposta non lineare della muratura dovuta a fenomeni di degrado localizzati. Infine, si conduce lo studio della modellazione di un arco murario, confrontando i risultati numerici con quelli sperimentali; si dimostra la abilità del modello proposto nel simulare il comportamento globale della struttura ad arco in termini di carico ultimo e di meccanismo di collasso.

  12. Studio caso-controllo su pazienti affetti da legionellosi: risultati preliminari di una indagine multicentrica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    P. Borella

    2003-05-01

    , anche se in tutti gli ospedali partecipanti Legionella spp era presente nel sistema idrico.
    Dallo studio caso-controllo sono emersi alcuni fattori di rischio della malattia ed in particolare variazioni nel metabolismo del ferro e in alcuni parametri immunologici finora non segnalati in altre indagini.
    Sito web: www.legionellaonline.it

  13. Una lunga strada di parole

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rita Belenghi

    2015-05-01

    Full Text Available Una memoria fortunosamente ritrovata è il cuore della narrazione. Attraverso le lettere dal fronte di Severino Belenghi, un giovane soldato dichiarato disperso in Russia nel dicembre 1942, è stata ricostruita e raccontata la sua storia, lunga sedici mesi, nel contesto tragico della campagna di Russia e in quello personale e privatissimo di un dialogo ininterrotto con i familiari. L’autrice, nipote di Severino Belenghi, ha tradotto in performance teatrale questa narrazione e l’ha presentata come prova conclusiva della terza edizione del Master di Comunicazione storica dell’Università di Bologna.

  14. ESTUDO RETROSPECTIVO DA BRUCELOSE BOVINA NA MICRORREGIÃO DE PAU DOS FERROS, ESTADO DO RIO GRANDE DO NORTE, BRASIL

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francisco Ariclenes Olinto

    2013-03-01

    Full Text Available A brucelose bovina é uma doença bacteriana causada pela Brucella abortus, como também é uma zoonose e enfermidade infecto-contagiosa de importância econômica e em saúde pública, estando presente na lista da Organização Mundial de Saúde Animal (OIE, sendo de notificação obrigatória. Com o objetivo de avaliar essa enfermidade na Microrregião de Pau dos Ferros, Estado do Rio Grande do Norte, foi realizado um Estudo Retrospectivo compreendendo os municípios de Alexandria, Antonio Martins, Encanto, José da Penha, Major Sales, Marcelino Vieira, Paraná, Pilões, Riacho de Santana e Tenente Ananias. Analisando os dados dos relatórios mensais de exames realizados por médicos veterinários habilitados pelo Ministério da Agricultura, Pecuária e Abastecimento (MAPA, no que diz respeito ao Programa Nacional de Controle e Erradicação da Brucelose e Tuberculose Animal (PNCEBT. Foram analisados os resultados dos exames de brucelose bovina de 1077 animais de 189 propriedades, destas, quatro apresentaram animais positivos (2,12%, realizados durante o período de janeiro de 2008 a dezembro de 2009.

  15. Trabalhadores das ferrovias: A Companhia Paulista de Estrada de Ferro, São Paulo, 1870-1920

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ana Lucia Duarte Lanna

    2016-08-01

    Full Text Available Resumo Este artigo pretende compreender as relações entre ferrovia e transformações no mundo do trabalho, tomando por base empírica a Companhia Paulista de Estradas de Ferro. A pesquisa realizada organizou a documentação funcional (fés-de-ofício de 1900 trabalhadores da Paulista para o período 1872/1919. Tratava-se de resgatar histórias de vida funcionais de milhares de trabalhadores. Procura-se compreender dinâmicas deste segmento da classe trabalhadora, identificando os atributos de nacionalidade, cor, origem associando-os às carreiras funcionais. Analisa-se ainda as múltiplas agremiações criadas por este grupo, para compreender as relações estabelecidas com a empresa, marcadas tanto pelo paternalismo e constituição de uma identidade de família ferroviária, que subsumia as diferenças sociais, quanto por fortes organizações de classe que constituíam mecanismos de resistência e negociação pautadas por conflitos sociais de expressivas dimensões urbanas.

  16. Tratamento da anemia ferropriva com ferro quelato glicinato e crescimento de crianças na primeira infância Treatment of iron deficiency anemia with iron bis-glycinate chelate and growth of young children

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luciana Cisoto Ribeiro

    2008-10-01

    Full Text Available OBJETIVO: Avaliar a resposta à suplementação diária com ferro quelato glicinato e seu impacto sobre o crescimento linear. MÉTODOS: Realizou-se um estudo prospectivo com 790 crianças, de 6 a 36 meses, que freqüentavam creches municipais de São Paulo no período de 1999 a 2003. Ao início e ao final do estudo a hemoglobina, o peso corporal e a estatura/comprimento foram coletados. Utilizou-se suplemento contendo ferro quelato glicinato em gotas na dose de 5mg Fe elementar/kg peso/dia, administrado na própria instituição pelo profissional de saúde da creche, por um período de 12 semanas. RESULTADOS: A suplementação resultou em um significante e positivo efeito sobre os níveis de hemoglobina. A resposta ao tratamento foi positiva em 85,3% das crianças, com um aumento médio de 1,6g/dL nos valores de hemoglobina (pOBJECTIVE: The objective of this study was to evaluate response to daily supplementation with iron bis-glycinate chelate and its impact on linear growth. METHODS: A prospective study was done with 790 children aging from 6 to 36 months who attended daycare in São Paulo from 1999 to 2003. Hemoglobin levels, body weight and height/length were determined at the beginning and end of the study. Liquid iron bis-glycinate chelate was administered in a dosage of 5mg of elemental iron/kg of body weight/day given by the health provider of the daycare facility for a period of 12 weeks. RESULTS: Supplementation resulted in a significant, positive effect on the hemoglobin levels of 85.3% of the children with a mean increase of 1.6g/dL (p<0.001. In children aging from 25 to 36 months and in those with lower hemoglobin levels at the beginning of supplementation, there was a significantly higher increase. No gastrointestinal problem or intolerance to the supplement was observed during the intervention period. Supplementation also had an impact on growth and on the height-for-age indicator (z-score in children older than 12 months but

  17. Gli atomi di Boltzmann

    CERN Document Server

    Lindley, David

    2002-01-01

    Ludwig Boltzmann (1844-1906) è il fisico e matematico austriaco che negli ultimi decenni dell'Ottocento e ancora ai primi del Novecento lottò contro l'opinione dominante tra gli scienziati dell'epoca per affermare la teoria atomica della materia. È noto come con Albert Einstein e fino a oggi la fisica si sia sviluppata e abbia celebrato i propri trionfi lungo le linee anticipate da Boltzmann. La controversia con Mach non riguardava soltanto l'esistenza degli atomi, ma l'intero modo di fare fisica che Boltzmann non riteneva di dover limitare allo studio di quantità misurabili, introducendo invece spiegazioni più elaborate basate su ipotesi più ampie.

  18. Konservatisme Akuntansi di Indonesia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Hans Hananto Andreas

    2017-04-01

    Dalam penyajian laporan keuangan yang berkualitas, perusahaan dihadapkan oleh pertimbangan yang salah satunya adalah penerapan konservatisme akuntansi. Penelitian ini bertujuan untuk memberikan bukti empiris pengaruh company growth, profitability, dan investment opportunity set (IOS terhadap penerapan prinsip konservatisme akuntansi. Konservatisme akuntansi dalam penelitian ini diukur menggunakan perhitungan total akrual. Total akrual adalah selisih antara laba sebelum extraordinary item ditambah dengan depresiasi dikurangi dengan arus kas operasi untuk mengetahui apakah perusahaan menggunakan konservatisme akuntansi tinggi atau rendah di dalam perusahaan. Sampel yang digunakan sebanyak 114 perusahaan manufaktur yang terdaftar di Bursa Efek Indonesia (BEI di tahun 2012 dan 2013. Metoda pemilihan sampel yang digunakan yaitu purposive sampling. Alat analisis yang digunakan untuk pengujian adalah regresi linier berganda yang sebelumnya harus lolos uji asumsi klasik. Hasil pengujian secara parsial menunjukkan company growth, profitability dan investment opportunity set berpengaruh positif signifikan terhadap konservatisme akuntansi.

  19. TECNICHE TOMOGRAFICHE INNOVATIVE CON LUCE DI SINCROTRONE

    OpenAIRE

    Pani, Silvia

    2001-01-01

    1999/2000 Il lavoro di tesi qui riassunto ha riguardato lo studio, lo sviluppo e l'utilizzo di un sistema per tomografia con luce di sincrotrone presso la macchina di luce di sincrotrone Elettra di Trieste. La potenza della tecnica di imaging diagnostico detta Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) o Computed Tomography (CT) fu chiara fin dalla sua scoperta all'inizio degli anni Settanta. Essa consentì, infatti, di superare la principale limitazione dell'imaging diagnostico planare, e cio...

  20. Proposta di gestione informatizzata delle liste di attesa di una struttura ospedaliera

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M. Bavuso

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivo: sviluppare un modello di gestione informatizzata delle liste di attesa, specificamente per l’assistenza ospedaliera in regime di ricovero ordinario e diurno. Questo consentirà di tastare in tempo reale il “polso” della situazione, garantendo peraltro quanto previsto dalle disposizioni legislative in materia, anche attraverso un controllo diretto della Direzione Medica di Presidio, che garantisca la complessiva gestione del registro secondo criteri di eticità e trasparenza.

    Metodi: creare un database per le liste di attesa, condivisibile nell’ambito della rete ospedaliera e accessibile tramite password, contenente i seguenti record:

     • Codice identificativo U.O.C.

     • Codice Identificativo Procedura

    • Generalità paziente

     • Data visita

     • Codice di Criticità (descrive l’urgenza del ricovero

     • Medico che ha effettuato la visita

     • Data del ricovero

     • Note Conclusioni: la partecipazione, a vari livelli di responsabilità e di operatività, di varie figure professionali, è l’elemento fondante di un percorso legato alla definizione di procedure chiare, attuabili e condivise da tutti gli attori del processo.

    L’informatizzazione del sistema potrebbe permettere una visualizzazione in tempo reale per ciascuna U.O.C. delle liste di attesa, classificando i casi secondo un criterio di urgenza del ricovero. Allo stesso tempo la Direzione Medica avrebbe costantemente sotto controllo le liste di attesa, vigilando sull’osservanza degli obblighi di trasparenza ed eticità sanciti dalle disposizioni legislative. L’accesso ai dati limitato al solo personale medico, ottenuto attraverso la gestione informatica protetta, garantirebbe infine il rispetto della privacy.

  1. Sospensione di potestà

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Fausta Maternini

    2011-03-01

    Full Text Available La voce è destinata alla pubblicazione, in lingua spagnola, nel Diccionario general de Derecho canónico edito dall’Instituto Martìn de Azpilcueta, Universidad de Navarra. SOMMARIO: 1. Il concetto di potestà nella Chiesa – 2. La sospensione di potestà quale atto amministrativo - 3. … in relazione al munus santificandi - 4. … in relazione alla potestà di magistero - 5 … in relazione alla potestà di governo.

  2. Potenza di Dio e contingenza

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Michela Sechi

    2008-12-01

    Full Text Available Forse si tratta solo di un’analogia, ma la distinzione tardo-medievale tra potenza assoluta e ordinata di Dio presenta un’aria di famiglia con alcune argomentazioni di carattere ermeneutico ­– psicanalitico dei primi decenni del XX secolo: in entrambi i casi ci si trova alle prese con quello che si potrebbe definire discorso sull’origine, quell’origine da cui, in qualche maniera, nasce un ordine.

  3. Le collezioni di Mammiferi del Museo Civico di Zoologia di Roma: una sintesi storica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gloria Svampa

    2003-10-01

    Full Text Available Il Museo Civico di Zoologia di Roma è sorto nel 1932 all?interno del Giardino Zoologico dell?allora Governatorato di Roma, di cui ha condiviso la direzione tecnica ed amministrativa sino al 1998. Il nucleo centrale delle collezioni è costituito dal materiale di proprietà universitaria, di quello che fu il Museo di Zoologia della Regia Università, a sua volta diretto discendente delle collezioni del Museo di Zoologia ed Anatomia Comparata del Pontificio Archiginnasio Romano. La quasi totalità degli esemplari tassidermizzati risale al periodo in cui l?Istituto di Zoologia fu diretto da Antonio Carruccio (1883-1914. Dal 1932, la collezione teriologica si è andata arricchendo, in particolare di materiale osteologico, soprattutto con acquisizioni provenienti dal Giardino Zoologico e da rare spedizioni scientifiche, come quella organizzata dal CNR nell?Alto Rio Negro del 1962-3, guidata da Ettore Biocca. Anche a causa del fatto che per molti anni il Museo è stato privo di curatori, mancano importanti collezioni teriologiche da studio, fatta eccezione per quella cetologica. In molti casi, singoli esemplari potenzialmente di grande valore scientifico, mancano di dati esatti sulla località di cattura. Nell?ambito di un programma di ricatalogazione della collezione recentemente intrapreso, particolare attenzione è stata posta all?acquisizione di tutti i dati legati alla storia dei singoli esemplari, rintracciabili attraverso i resoconti di viaggio dei singoli esploratori. Nel periodo universitario, infatti, il Museo della nuova capitale d?Italia fu oggetto di grande attenzione da parte di privati ed enti, a partire dai Savoia, che donarono le loro collezioni o il materiale raccolto durante le spedizioni effettuate. Il lavoro di revisione in corso sta mettendo in luce una serie di esemplari meritevoli di ulteriori, dettagliate ricerche. È probabile che molto del materiale del Museo, pervenuto a Roma attraverso donazioni della famiglia reale

  4. Una riconsiderazione sul ripostiglio di S'Adde 'e S'Ulumu-Usini

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Salvatore Merella

    2012-12-01

    Full Text Available In this poster the author presents the results of a study on several pieces of ashlar masonry were recently discovered in a locale called S'Iscia 'e Su Puttu, indicating the likely presence of sacred place belonging to the Nuragic - Bronze and Early Iron Age - phase. It is located very close to the site of S'Adde 'e S'Ulumu, where an important hoard of bronze objects was found, once considered to belong to a single individual for the absence of any clear archaeological context. This hoard acquires a new dimension thanks to the new data presented here: it could have reasonably been part of a set of ritual activities carried out in a sacred area formed of buildings and spaces between them, a common pattern in Sardinian communities during the Early Iron phase. This poster was presented at the Workshop Materiali e contesti dell'Età del Ferro sarda (Materials and contexts in the Sardinian Iron Age, organised by the University of Glasgow and the Comune di San Vero Milis on the 25th of May 2012, and supported for by the Royal Society of Edinburgh, the Comune di San Vero Milis, the University of Glasgow and the Carnegie Trust of the Universities of Scotland.

  5. Breve Manuale di Geografia Umana

    NARCIS (Netherlands)

    Minca, C.; Colombino, A.

    2012-01-01

    Il percorso per andare al lavoro, la scelta sul dove trascorrere le prossime vacanze, le nostre opinioni sulla politica estera, le nostre preoccupazioni per la crisi economica, le nostre affermazioni di identità, il nostro desiderio di fuga dal quotidiano, perfino la scelta di acquistare una casa in

  6. I problemi di matematica della Scuola Normale Superiore di Pisa

    CERN Document Server

    Profeti, Alessandro

    1998-01-01

    Nasce come aggiornamento del volume precedente ("I problemi di Matematica della Scuola Normale", 1984) e raccoglie gli esercizi di matematica assegnati all'esame di ammissione alla Scuola Normale Superiore di Pisa dal 1985 al 1997, con la loro risoluzione. Per rendere più efficace lo scopo didattico viene anche presentata una scelta di problemi relativi al periodo precedente (1905-1984). Il libro si rivolge a studenti e docenti della Scuola Secondaria, e si chiude con un Glossario in cui vengono richiamati i termini usati.

  7. Interpretazioni geofisiche della prima serie di triangolazioni eseguite presso la diga di Pieve di Cadore

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M. C. Spadera

    1958-06-01

    Full Text Available Fra le deformazioni che si possono verificarein un corpo solido elastico, vi è quellache si manifesta sotto forma di variazionedi volume e che è nota con il nome di dilatazione.Ci limiteremo ad una esposizionesommaria.

  8. Applicazione delle linee guida nazionali nell'attivitá di notifica di casi di legionellosi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    E. Corsano

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: é noto che effettuare diagnosi di Legionellosi risulta difficile a causa della sovrapposizione della sintomatologia con altre forme di polmonite. Questo spiega, in parte, perché i casi di Legionellosi siano sottostimati. I metodi diagnostici disponibili, sebbene richiedano tempi relativamente lunghi, sono necessari per l’esatta stima di prevalenza della Legionellosi e per gli eventuali interventi preventivi.

    Metodi: nell’Azienda Ospedaliera “G. Panico” di Tricase, seguendo i criteri delle Linee Guida della Legionellosi (G.U. 5 maggio 2000 n. 103 durante la degenza dei pazienti che presentavano segni clinici ed obiettivi di polmonite sono state eseguite indagini radiologiche (Rx Torace, TAC, esami di laboratorio (espettorato, sangue, urina ed avviata terapia antibiotica (macrolidi e cefalosporine di III generazione. L’antigene urinario e le IgG anti-Legionella (metodo IFA, sono stati determinati in collaborazione con il Laboratorio di riferimento Regionale.

    Risultati: nel periodo ottobre 2001 gennaio 2003 sono stati notificati nel nostro ospedale 11 casi di Legionellosi accertati da indagini clinico-strumentali e di laboratorio: tutti i casi avevano titoli anticorpali abbastanza elevati, confermati poi da un secondo controllo a distanza di tempo. Solo due hanno presentato una positività per l’antigene urinario. All’atto della dimissione, per il 63.6% dei casi è stato documentato un miglioramento delle condizioni clinico-laboratoristico-strumentali, nel 18.2% si è avuta una effettiva guarigione. La letalità è stata pari al 18.2%. In tutti casi si è provveduto alla sorveglianza ambientale.

    Considerazioni: i nostri dati evidenziano che i casi di Legionellosi registrati sono stati tutti di tipo comunitario. Una corretta applicazione delle Linee Guida nel sistema di notifica permette l’avvio dell’attività di prevenzione oltre

  9. Il Simposio di Platone

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Chiara Pievatolo

    2013-01-01

    Full Text Available Pensate che i testi antichi siano semplicemente vecchi? Che l’amore platonico non vada mai  al sodo? Leggere il Simposio di Platone confrontandosi direttamente col testo, com’è possibile fare grazie al Perseus Project, vi farà cambiare idea.

  10. PROGETTAZIONE E VERIFICA DEI PIANI DI STAZIONE CON PROGRAMMI DI ESERCIZIO VARIABILI

    OpenAIRE

    Ronzino, Carlo Domenico

    2011-01-01

    Scopo della presente memoria è presentare un metodo sintetico di progettazione o verifica delle stazioni ferroviarie basato sulla qualità del servizio in termini di probabilità di treni che subiranno ritardo per occupazione dei binari. Il metodo costituisce un contributo sia alle tecniche di ottimizzazione dell’infrastruttura ferroviaria che di supporto delle decisioni nel settore delle infrastrutture di trasporto, e in particolare delle attività di progettazione di nuovi impianti o di ade...

  11. Anemia e deficiência de ferro em gestantes adolescentes Anemia and iron deficiency in pregnant adolescents

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elizabeth FUJIMORI

    2000-12-01

    Full Text Available Por meio de dosagem de ferritina sérica, transferrina sérica, hemoglobina e hematócrito, caracterizou-se o estado nutricional de ferro de 79 gestantes adolescentes de primeira consulta pré-natal (£ 20 semanas de gestação, atendidas na Rede Básica de Saúde de um Município da Grande São Paulo. Todos os valores hematológicos estudados foram menores entre as gestantes do segundo trimestre gestacional em relação às do primeiro, sendo as diferenças estatisticamente significativas (pThe objective of this study was to characterize iron nutritional status of 79 pregnant adolescents, at first prenatal consultation (<= 20 weeks of gestation, in the Primary Health System of a district of Great São Paulo, through the serum ferritin, serum transferrin, hemoglobin and hematocrit determinations. All the hematologic values studied were smaller for the pregnant adolescents in the second gestational trimester than for the ones in the first. Statistically significant differences (p.<.0.05 were found just for hemoglobin. It was verified that 64.3% and 32.1% had, respectively, less than 500.mg and 300.mg of organic iron reservations, and 5.4% presented serious lack of this mineral. By World Health Organization criterion 19.0% of the pregnant women were iron-deficient (Saturation of Transferrin <.16% and 13.9% were anemic (Hemoglobin.<.11 g/dl.

  12. Deficiência de ferro nas afecções gastrointestinais do adulto Iron deficiency related to gastrointestinal diseases in adults

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Cyrla Zaltman

    2010-06-01

    Full Text Available A anemia por deficiência de ferro (ADF ou a deficiência de ferro (DF isolada são comuns em crianças e mulheres pré-menopausa. Entretanto, em adultos do sexo masculino e mulheres pós-menopausa, essa condição se associa frequentemente a perdas sanguíneas gastrointestinais ou mal absorção. A prevalência das lesões gastrointestinais torna essencial o exame do aparelho digestório superior e inferior através da endoscopia. Investigações complementares devem ser realizadas se os procedimentos endoscópicos não evidenciarem sangramento em situações clínicas, tais como a necessidade de múltiplas hemotransfusões, a ausência de sangramento visível à endoscopia digestiva alta e colonoscopia e a falta de resposta à reposição de ferro.Esses casos devem ser direcionados para investigação do intestino delgado com métodos radiológicos ou, mais recentemente, com a cápsula endoscópica e da enteroscopia com duplo balão. A cintigrafia com hemácias marcadas e a angiografia têm papel restrito, sendo utilizadas apenas no sangramento aberto. O tratamento varia de acordo com a etiologia, a intensidade da perda sanguínea e da deficiência de ferro.Iron deficiency anaemia and isolated iron deficiency are common in children and pre-menopausal women. However, in male adults and post-menopausal women this condition is most frequently caused by gastrointestinal blood loss or malabsorption. The prevalence of gastrointestinal lesions makes the examination by endoscopy of both upper and lower gastrointestinal tracts essential. Further investigations, when the initial exams are negative, are only warranted in cases of multiple transfusions, visible blood loss or lack of response to oral iron supplementation. In these cases examinations should be focused on the small bowel by radiological methods or more recently using capsule endoscopy and double balloon enteroscopy. Nuclear medicine and angiography have a limited role to play in this

  13. Fatores de risco para anemia por deficiência de ferro em crianças e adolescentes parasitados por helmintos intestinais

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luciara L. Brito

    2003-12-01

    Full Text Available OBJETIVO: Investigar os fatores de risco para anemia por deficiência de ferro em crianças e adolescentes (7 a 17 anos infectados por helmintos. MÉTODOS: Foi realizado um estudo transversal com 1709 crianças e adolescentes residentes na cidade de Jequié, Estado da Bahia, Brasil, que apresentavam infecção leve ou moderada por Schistosoma mansoni, Ascaris lumbricoides, Trichuris trichiura e ancilostomídeos. Foram obtidos dados sobre níveis de hemoglobina (hemoglobinômetro portátil, consumo alimentar (inquérito recordatório de 24 horas, infecção parasitária (método Kato-Katz, condições ambientais e domiciliares, renda e escolaridade dos responsáveis. Os fatores de risco para anemia na população foram estudados com base em um modelo hierárquico de causalidade. RESULTADOS: A prevalência de infecção por T. trichiura, A. lumbricoides, S. mansoni e ancilostomídeos foi de 74,8, 63,0, 55,5 e 15,7%, respectivamente. Constatou-se que 32,2% das crianças e adolescentes eram anêmicos. Depois do ajuste para variáveis de confusão, os resultados da análise multivariada mostraram que a renda familiar per capita abaixo de um quarto do salário mínimo (27 dólares, o sexo masculino, a faixa etária de 7 a 9 anos e a ingestão inadequada de ferro biodisponível foram significativamente associados à anemia. CONCLUSÕES: As ações para controle da anemia no grupo de maior risco, conforme identificado no presente estudo, devem visar o aumento do consumo de alimentos ricos em ferro e da biodisponibilidade do ferro ingerido, bem como a melhoria das condições sócio-ambientais.

  14. TECNICHE DI CONTRASTO DI FASE CON LUCE DI SINCROTRONE IN RADIOLOGIA MEDICA

    OpenAIRE

    Bravin, Alberto

    1999-01-01

    1997/1998 Negli ultimi decenni si è resa sempre più evidente l'importanza della mammografia quale strumento di diagnosi precoce dei tumori [NCRP, 1986], [Smith, 1993]; il tumore alla mammella è infatti una delle principali cause di mortalità femminile nei paesi civilizzati. Allo stato attuale la mammografia è la tecnica diagnostica che consente di ottenere la diagnosi meno invasiva e con risultati di maggior affidabilità [Zhou e Gordon, 1989], [Hurley e Kaldor, 1992]. Non di meno questo ti...

  15. La ragazza di Bube, o del perfezionamento. Dal romanzo di Cassola al film di Comencini

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sandro de Nobile

    2012-12-01

    Full Text Available Il saggio analizza sinotticamente il romanzo di Carlo Cassola ed il film di Luigi Comencini, notando come quella che in superficie sembrerebbe essere una storia di assoluta fedeltà del regista nei confronti della scrittura del romanziere si configuri, in realtà, come una reinterpretazione che, se da un lato conferma le linee evolutive della poetica del cineasta, dall'altro manifesta pure dell'accoglimento, da parte di questi, di particolari sollecitazioni provenienti dalla società, in primo luogo a proposito dell'emancipazione femminile.

  16. Comportamento dos óxidos de ferro da fração argila e do fósforo adsorvido, em diferentes sistemas de colheita de cana-de-açúcar

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Diogo Mazza Barbieri

    2013-12-01

    Full Text Available Na agricultura, a obtenção de maiores produtividades das culturas com base no manejo sustentável do solo tem levado a uma busca gradativa do conhecimento das variáveis envolvidas nos sistemas de produção. Determinar as causas da variabilidade dos atributos passa a ser uma etapa do planejamento estratégico no setor sucroenergético. Este trabalho teve por objetivo estudar a variabilidade espacial dos óxidos de ferro da fração argila e sua relação com atributos físicos e químicos do solo, em diferentes sistemas de colheita de cana-de-açúcar na Região de Ribeirão Preto, SP. Duas parcelas de 1 ha foram delimitadas em áreas com sistema de colheitas mecanizada e manual. Foram retiradas, em cada área, amostras de solos em 126 pontos, na profundidade de 0,00-0,25 m. Os resultados das análises mineralógicas e químicas foram submetidos às análises geoestatísticas, obtendo-se a dependência espacial, os semivariogramas e os mapas de krigagem dos atributos estudados. Para analisar a correlação espacial entre os atributos estudados, foram construídos semivariogramas cruzados. A variabilidade espacial dos atributos químicos é maior em áreas com colheita de cana crua, quando comparada com áreas de colheita de cana queimada, ao contrário dos atributos mineralógicos, que apresentaram os maiores alcances na área de cana crua. Os atributos matéria orgânica, diâmetro médio do cristal da goethita apresentaram correlação espacial negativa, enquanto a argila apresentou correlação positiva com a adsorção de fósforo nos dois sistemas de colheita de cana-de-açúcar avaliados.

  17. Il crowdfunding finalizzato al co-finanziamento di progetti di valorizzazione di complessi di elevato valore storico architettonico: il caso di “Torino Esposizioni”

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paola Marinò

    2015-12-01

    Full Text Available L’articolo affronta il tema del finanziamento degli interventi di restauro e riuso delle grandi architetture del ‘900, in un momento storico in cui le risorse finanziarie pubbliche sono sempre più scarse e difficili da reperire. La ricerca affronta la possibilità di ricorrere al crowdfunding attraverso il caso studio del progetto di “Torino Esposizioni”, un’architettura del ‘900, parzialmente utilizzata, in stato di degrado, nonostante sia riconosciuta dalla critica internazionale come un’opera di eccezionale valore. A partire dal Master Plan, messo a punto dal Politecnico di Torino in collaborazione con la Città di Torino, è stata simulata l’applicabilità del crowdfunding attraverso un’indagine che valuta la disponibilità a contribuire da parte dei potenziali fruitori del complesso di “Torino Esposizioni” e, quindi, a comprendere l’interesse dei cittadini nei confronti del valore storico del complesso di “Torino Esposizioni” e del progetto di riuso che dovrebbe valorizzarlo. Gli esiti della ricerca, nell’evidenziare un’inattesa scarsa disponibilità a contribuire al finanziamento collettivo del progetto, hanno messo in evidenza, non solo la scarsa conoscenza del crowdfunding come strumento di finanziamento, ma anche la scarsa consapevolezza del valore storico architettonico del patrimonio moderno della città di Torino, di cui “Torino Esposizioni” rappresenta un esempio eccezionale, seppur non l’unico.

  18. Meccanismi di censura e rapporti di potere nelle autobiografie collaborative

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Caterina Romeo

    2015-10-01

    Full Text Available Il genere delle autobiografie collaborative è stato oggetto di una complessa teorizzazione negli ultimi decenni, soprattutto in ambito statunitense, ed è il genere che più di altri segna l'inizio, nei primi anni Novanta, della letteratura postcoloniale italiana e l’incontro linguistico e culturale tra migranti e culture di “accoglienza.” Il presente saggio intende indagare i rapporti di potere presenti all'interno delle autobiografie collaborative e i meccanismi di censura e autocensura operati nella costruzione del testo. Il saggio mette in discussione la presunta trasparenza del ruolo dell'editor e analizza come il rapporto tra narratore ed editor sia al contempo un rapporto di collaborazione e solidarietà, ma anche di sfruttamento coloniale e resistenza postcoloniale.Partendo da una riflessione sui due termini "autobiografia" e "collaborativa" – apparentemente aproblematici ma in realtà fortemente problematici – questo saggio sviluppa un'analisi delle questioni che questo genere letterario pone dal punto di vista teorico – scissione della posizione autoriale, e quindi dell’autorità del soggetto che scrive, rapporti di potere all’interno della collaborazione, censure operate, questioni etiche e rapporti con la critica, resistenza postcoloniale alle grandi narrazioni e riscrittura della storia.L'impianto teorico del presente saggio è costruito soprattutto a partire da testi statunitensi (dagli studi sul testimonio di John Beverley, a quelli sui rapporti di collaborazione come rapporti di sorellanza femminista di Caren Kaplan, agli studi sulle autobiografie native americane. Per quanto riguarda i testi presi in esame, la presente analisi mette a confronto due coppie di testi. I primi due sono l’autobiografia di Nassera Chohra, Volevo diventare bianca (con Alessandra Atti Di Sarro, 1993 e un’importante autobiografia collaborativa italoamericana, Rosa: Life of an Italian Immigrant (con Marie Hall Ets, 1970. Gli altri due

  19. Il problema della costruzione di senso nel Trattato di Sociologia Generale di Vilfredo Pareto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Andrea Millefiorini

    2017-08-01

    Full Text Available Pareto ci spiega come i residui siano al centro del complesso ordine sociale che viene a costituirsi dalla combinazione tra questi, gli interessi, l’eterogeneità della società e le derivazioni. Ai fini della costruzione di senso, vi è un genere di residui, quello definito «bisogno di sviluppi logici», il quale comprende «la maggior parte dei residui che determinano le derivazioni» . Sono poi queste ultime che, venendo diciamo così a “vivere di vita propria”, perimetrano, definiscono, determinano, conferiscono i significati individuali e collettivi sui quali l’interazione quotidiana tra gli uomini fonda la trama principale delle proprie routines, delle proprie pratiche, delle proprie condotte all’interno di ambiti di convivenza, di istituzioni, di comunità nazionali. Vi è stato chi, come Norberto Bobbio, ha tratto da questo indubbio assetto concettuale nella teoria sociologica paretiana, conseguenze e deduzioni che ci restituiscono il pensiero di Pareto come una versione socio-psicologica della teoria marxista della “falsa coscienza”. In sostanza, scrive Bobbio, «alla concezione storicistica delle ideologie propria di Marx, Pareto contrappone una concezione naturalistica dell’uomo come animale ideologico». Tuttavia bisogna intendersi. È certamente vero che le ideologie del Novecento possono essere spiegate seguendo l’approccio paretiano, ma la sua sociologia non si risolve e non si esaurisce in una semplice teoria delle ideologie. Essa è un qualcosa di ben più ampio e ben più complesso, che abbraccia tutto l’arco storico delle civiltà umane, e che quindi si pone come uno dei tentativi più ambiziosi, sino ad oggi concepiti dalle scienze sociali, di spiegare quel complicatissimo processo sociale che va sotto il nome di “costruzione di senso”.

  20. Impacto da inflamação na regulação do ferro e deficiência funcional de ferro Importance of inflammation on iron homeostasis and functional iron deficiency

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Stella Figueiredo

    2010-06-01

    Full Text Available Deficiência funcional de ferro (Fe pode ser definida como o desbalanço entre a quantidade necessária de Fe para a síntese de hemoglobina e o seu suprimento. Ela ocorre na ausência de estoque de Fe, característica da anemia ferropênica (AF, e na presença de bloqueio da homeostasia do Fe, como na anemia da inflamação (AI. Na AI, citocinas e células do sistema retículo-endotelial induzem alterações que interferem em diferentes vias da eritropoese levando à anemia. O bloqueio na mobilização do Fe de estoque pela hepcidina, embora não único, é o mecanismo etiológico mais evidente da AI. A hepcidina, regulador negativo da entrada de Fe no plasma, atua ligando-se à ferroportina, induzindo sua internalização e degradação. Embora a diferenciação entre AF e AI seja relativamente tranquila, pacientes com AI podem cursar com deficiência de Fe associada. O diagnóstico diferencial entre AI e AI com deficiência de Fe tem evidente importância clínica, e novas técnicas laboratoriais têm sido sugeridas para auxiliar neste diagnóstico.Functional iron deficiency can be defined as an imbalance between the iron needs of the erythroid marrow and iron supply. Iron deficiency occurs in the absence of iron deposits, as in the case of iron deficiency anemia (IDA, or when there is an impaired iron mobilization, such as in anemia of inflammation (AI. Cytokines and cells of the reticuloendothelial system can induce changes in several pathways, interfering in erythropoiesis and causing anemia. The retention of iron within cells of the reticuloendothelial system is due to hepcidin. Although this is not the only mechanism evolved in AI, it is the most important. Hepcidin is a negative regulator of iron entry into the plasma. Hepcidin binds to ferroportin, inducing its internalization and degradation. Differentiation between IDA and AI is relatively easy, but patients with AI can have the association of true iron deficiency. The differential

  1. MALARIA DI PURWOREJO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Harijani A. Marwoto

    2012-10-01

    Full Text Available Dalam 5 tahun terakhir banyak laporan tentang adanya peningkatan  angka penyakit yang dapat menimbulkan wabah di Jawa Tengah, terutama malaria. Angka malaria/API (Annual Parasite Incidence meningkat > 16 kali lipat, di mana 65% diantaranya berasal dari Purworejo. Masalah malaria tinggi meliputi 11 kecamatan, dengan jumlah desa HCI (High Case Incidence mencapai 171 buah. Masalah malaria tersebut meluas ke daerah pegunungan Menoreh (Magelang,    Wonosobo, Kebumen dan Banyumas. Bahkan sejak tahun 1999 mulai masuk wilayah Kota Purworejo.Sejak tahun 1999 telah dilakukan penelitian kerjasama antara Badan Penelitian dan Pengem­bangan Kesehatan (BPPK - Naval Medical Reseach Unit 2 (Namru 2 - Dinas Kesehatan Ka­bupaten (DKK Purworejo dalam berbagai aspek untuk penanggulangan malaria setempat.

  2. Chirotterofauna della provincia di Parma

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Antonio Ruggieri

    2003-10-01

    Full Text Available In questo lavoro viene definito lo stato attuale delle conoscenze sui Chirotteri nella provincia di Parma (regione Emilia Romagna, Nord Italia. Le segnalazioni storiche si riferiscono alla pubblicazione ?I Vertebrati della Provincia di Parma? (Del Prato, 1899 e alla collezione ?Del Prato? conservata presso il Museo dell?Università di Parma. Dal 1995 ho iniziato lo studio della chirotterofauna utilizzando diverse tecniche: ricerca dei siti di rifugio, raccolta occasionale di esemplari feriti o morti, catture con reti, rilevamento ultrasonico con bat-detector. Il territorio provinciale non è stato indagato omogeneamente poiché ricerche approfondite sono state effettuate solo nelle aree protette. Le specie di Chirotteri sinora accertate per la provincia di Parma sono 19: Rhinolophus ferrumequinum, Rhinolophus hipposideros, Myotis mystacinus, Myotis emarginatus, Myotis bechsteinii, Myotis nattereri, Myotis daubentonii, Myotis myotis, Myotis blythi, Pipistrellus pipistrellus, Pipistrellus nathusii, Pipistrellus kuhlii, Hypsugo savii, Eptesicus serotinus, Nyctalus noctula, Nyctalus leisleri, Plecotus auritus, Barbastella barbastellus, Tadarida teniotis. I dati distributivi di ogni specie sono riportati su una carta suddivisa nel reticolo UTM (griglia di 5 Km di lato.

  3. Biodisponibilidade de ferro do açaí (Euterpe oleracea Mart. e da farinha de mandioca fortificada com ferro em ratos Iron bioavailability of the açaí(Euterpe oleracea Mart. and the iron-fortified manioc flour in rats

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sirlene Duarte Alves Toaiari

    2005-06-01

    Full Text Available OBJETIVO: Este estudo teve como objetivo avaliar a biodisponibilidade do ferro do açaí (Euterpe oleracea Mart. e da farinha de mandioca fortificada com ferro, utilizando o método de depleção e repleção de hemoglobina em ratos. MÉTODOS: No período de depleção, durante a lactação, as ratas (Rattus novergicus e seus filhotes receberam ração à base de caseína (American Institute of Nutrition - 93G, sem adição de ferro na mistura salina, sendo que os filhotes, quando desmamados, continuaram a receber a mesma ração por mais sete dias. Paralelamente, houve um grupo controle no qual ratas e filhotes receberam ração comercial. No período de repleção de catorze dias, os ratos machos (n=40 foram distribuídos aleatoriamente em cinco grupos de oito ratos cada um, os quais receberam rações experimentais (açaí e farinha de mandioca fortificada com ferro e controles (do açaí e American Institute of Nutrition 93. A concentração de hemoglobina foi determinada semanalmente e a biodisponibilidade de ferro das rações foi determinada por meio de cálculos do ferro ingerido e do ferro hemoglobínico dos ratos dos diferentes grupos. RESULTADOS: Ao final do período de depleção, a concentração de hemoglobina dos ratos, de 4,7 ± 0,5g/dL, demonstrou a efetividade do método utilizado. A maior biodisponibilidade de ferro foi constatada na farinha de mandioca fortificada (44,6±3,6%, em contraste com a baixa biodisponibilidade do ferro do açaí (12,1±5,5%. CONCLUSÃO: O ferro presente no açaí não foi eficaz na recuperação da concentração de hemoglobina dos ratos. Portanto sugere-se cautela ao recomendar a utilização do açaí como fonte de ferro.OBJECTIVE: This study evaluates the bioavailability of iron derived from açaí (Euterpe oleracea Mart. and from iron-fortified manioc flour, using the hemoglobin iron-depletion-recovery method in rats. METHODS: A casein-based diet (American Institute of Nutrition - 93G, without

  4. DiSC

    DEFF Research Database (Denmark)

    Pedersen, Rasmus; Sloth, Christoffer; Bruun Andresen, Gorm

    2015-01-01

    This paper presents the MATLAB simulation framework, DiSC, for verifying voltage control approaches in power distribution systems. It consists of real consumption data, stochastic models of renewable resources, flexible assets, electrical grid, and models of the underlying communication channels....... The simulation framework makes it possible to validate control approaches, and thus advance realistic and robust control algorithms for distribution system voltage control. Two examples demonstrate the potential voltage issues from penetration of renewables in the distribution grid, along with simple control...

  5. Fertilitas Remaja di Indonesia

    OpenAIRE

    Mugia Bayu Raharja

    2014-01-01

    Fertilitas remaja merupakan isu penting dari segi kesehatan dan sosial karena berhubungan dengan tingkat morbiditas serta mortalitas ibu dan anak. Tujuan penelitian adalah mempelajari faktor-faktor yang memengaruhi fertilitas remaja di Indonesia. Data yang digunakan adalah hasil Survei Demografi dan Kesehatan Indonesia tahun 2012 dengan unit analisis wanita usia subur yang termasuk dalam kategori usia remaja (15 - 19 tahun). Jumlah sampel sebanyak 6.927 responden. Analisis dilakukan dengan me...

  6. La predizione di curve di crescita batteriche mediante reti neurali

    OpenAIRE

    Crescenzio Gallo; Michelangelo De Bonis; Daniele Pepe

    2011-01-01

    La microbilogia predittiva (PFM – Predictive Food Microbiology) e' un’area multidisciplinare di ricerca della microbiologia alimentare. Essa implementa elementi fondamentali di matematica, microbiologia, ingegneria e chimica per sviluppare ed applicare modelli matematici e per predire la risposta della crescita di microorganismi con determinate variazioni ambientali. Questo articolo ha un duplice scopo: analizzare i modelli matematici gia' esistenti e affermati nel settore e successivamente pr...

  7. Analisi basata sugli sforzi locali della resistenza a fatica di giunzioni incollate di materiali compositi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    F. Moroni

    2009-07-01

    Full Text Available Il lavoro prende spunto dai risultati di un’analisi sperimentale del comportamento a fatica di giunzioni incollate di materiali compositi laminati di elevato spessore formati da strati di unidirezionale e di tessuto di fibra di carbonio. I giunti sono stati realizzati in modo tale da saggiare l’influenza della lunghezza di sovrapposizione (da 25,4 mm a 110,8 mm, della forma del giunto (con e senza rastremazione, e della composizione degli aderendi (sostituzione di uno degli aderendi in composito con uno in acciaio. Mediante analisi 2D elastiche con il metodo degli elementi finiti sono state ricavate le distribuzioni degli sforzi all’interno dello strato di adesivo, al fine di individuare un parametro utile alla descrizione del comportamento a fatica in termini di sforzi locali - numero di cicli a rottura. Il ruolo della fase di propagazione viene discusso alla luce di osservazioni dell’avanzamento della frattura, condotta su alcuni dei giunti testati.

  8. Esercizi di metodi matematici della fisica

    CERN Document Server

    Angilella, G G N

    2011-01-01

    Il testo richiama i principali concetti, definizioni e teoremi relativi agli spazi vettoriali, agli sviluppi in serie di Fourier, alle equazioni alle derivate parziali, alle trasformate integrali di Laplace e di Fourier, ad alcune classi di equazioni integrali (con specifico riferimento alla funzione di Green). Si danno altresi' cenni di funzioni di variabile complessa, di teoria dei gruppi, e di spazi funzionali. Di ciascun argomento vengono ampiamente discusse le motivazioni e le applicazioni nel campo della fisica e, talora, di altre discipline scientifiche. Tali argomenti vengono approfonditi da esercizi (perlopiu' svolti, o con soluzione), spesso tratti da effettivi temi d'esame del corso di Metodi matematici per la fisica del corso di laurea in Fisica (Catania).

  9. Il capitombolo di Mazzini: Pro Patria di Ascanio Celestini

    OpenAIRE

    Beatrice, Barbalato

    2012-01-01

    Ci si può riconoscere oggi negli ideali risorgimentali?  Pro Patria di Ascanio Celestini autore, attore, regista,  parte dall’attualità delle galere,  avvicinando telescopicamente il presente  alle aspettative di quel passato. Una riflessione messa in scena attraverso la figura di un recluso, in cui Celestini  si identifica, che  ha accesso a pochi e polverosi testi della biblioteca della prigione, e scopre  che  il Risorgimento è stata una storia di lotta armata, dove i combattenti erano rag...

  10. Disponibilidade de ferro in vitro de grãos de soja tostados por diferentes tratamentos Iron availability in vitro of soybean grains toasted by different treatments

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mônica Alves Felix

    2008-12-01

    Full Text Available A disponibilidade de alguns minerais, como o ferro, é alterada pela utilização de tratamentos pelo calor. Este trabalho teve por objetivo avaliar a disponibilidade de ferro in vitro e a composição centesimal de grãos de soja tostados por diferentes tratamentos. Realizaram-se cinco tratamentos, sendo dois com secagem prévia e três sem secagem prévia. O controle foi seco em estufa. Os teores de umidade, extrato etéreo, cinzas, fibra alimentar e carboidratos das amostras estudadas diferiram significativamente (p The availability of some minerals, such as iron can be affected by heat. The aim of this research was the evaluation of the iron amount and availability in vitro and the centesimal composition in soybean grains roasted by different treatments. Five treatments had been done; two of them with previous drying and three without. The control was dried in a drier. The contents of humidity, ash, lipids, dietary fiber, and carbohydrates differ according to the treatments, but the protein contents did not vary statistically. The iron amount in the analyzed samples varied from 58.8 to 83.67 mg.kg-1 and the percentage of dialysed iron was from 0.95 to 1.38%. It can be concluded that the proximal composition was within the expected values and that the roasting was responsible for the improvement of the availability of the iron in vitro.

  11. Minério de ferro, geologia econômica e redes de expertsentre Wisconsin e Minas Gerais, 1881-1914

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Georg Fischer

    2014-03-01

    Full Text Available O presente artigo trata da “descoberta” do minério de ferro brasileiro a partir de duas perspectivas. A primeira analisa a crescente ênfase das geociências em sua aplicação prática e em sua globalidade desde a segunda metade do século XIX. Enquanto no Brasil a geologia econômica foi integrada passo a passo às instituições do Estado, no nível global ela viveu momento de triunfo com o 11o Congresso Geológico Internacional, em 1910. A segunda trata de uma rede social específica com papel decisivo na corrida pelo minério de ferro brasileiro: experts transnacionais movimentandose entre as lógicas do mercado e as da academia. O artigo mostra a importância das negociações locais na incorporação do subsolo mineiro ao espaço global de mineração.

  12. Excesso de ferro sobre o crescimento e a composição mineral em Eugenia uniflora L.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gládis de Oliveira Jucoski

    2016-12-01

    Full Text Available RESUMO O ferro, embora micronutriente essencial, quando em excesso pode causar redução no crescimento e, consequentemente, na produtividade das plantas. O objetivo do presente trabalho foi avaliar a absorção, o acúmulo, a distribuição do Fe e suas consequências sobre o crescimento e composição mineral de plantas jovens de Eugenia uniflora L.. As plantas foram expostas às concentrações de Fe 0,045 (controle, 1,0 e 2,0 mM, aplicado na forma de FeEDTA, em solução nutritiva de Hoagland, pH 5,0, durante 15; 30 e 45 dias e, então, foram avaliados o número de folhas, a altura da parte aérea, o comprimento da raiz primária, a massa seca de raízes, caule e folhas e os teores de clorofila, carotenóides totais e minerais. Plantas expostas aos tratamentos com Fe 1,0 e 2,0 mM apresentaram aumento nos teores deste elemento em folhas, caule e raízes em relação às plantas-controle, especialmente aos 45 dias de exposição. Sob esta condição, as plantas exibiram sintomatologia típica de toxidez de Fe, caracterizada por bronzeamento foliar, escurecimento das raízes, redução no número de folhas, na altura da parte aérea, no comprimento da raiz principal, na produção de massa seca e nos teores de pigmentos cloroplastídicos. O excesso de Fe modificou a partição da biomassa e promoveu redução nos teores de P, Zn, Cu e Mn, especialmente nas raízes. Além de um efeito direto do Fe em excesso, a desordem nutricional resultante pode estar associada aos efeitos restritivos sobre o crescimento vegetativo inicial das plantas de Eugenia uniflora L..

  13. Microaspersores entupidos devido a problemas de ferro na água Microsprinkler clogged due to iron problems in the water

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Túlio Assunção Pires Ribeiro

    2008-08-01

    Full Text Available Um dos aspectos relevantes a ser considerado no manejo da irrigação é a uniformidade de distribuição de água pelo sistema. Este trabalho foi desenvolvido com o objetivo de avaliar a eficiência da cloração com a utilização de hipoclorito de sódio na desobstrução de microaspersores devido à utilização de águas com elevado teor de ferro. Um sistema com dez meses de uso apresentava setores com vazões de 5% a 57% menores que a vazão de projeto. Foi feito o tratamento químico da água de irrigação, utilizando-se hipoclorito de sódio com 12% de cloro livre na dosagem de 100 mg L-1 e ácido sulfúrico, na concentração de 98%, para manter o pH da água de irrigação em torno de 4,5. O resultado indicou que houve aumento significativo nas vazões médias dos microaspersores em todos os setores avaliados e diminuição na variação da vazão dos mesmos com relação à estimada no projeto.An important aspect to be considered in irrigation managment is the uniformity distribution of water through the irrigation system. This research had the objective to evaluate the efficiency of chlorination in the use of sodium hypochlorite in clearing of microsprinkler due to the presence of high iron concentration in water. The equipment with less than a year of use presenting sectors with 5% and 57% lower flow than the original project flow. The chemical treatment of water irrigation utilized sodium hypochlorite with 12% free chlorine on 100mg L-1 concentration, and sulphuric acid 98% to maintain the pH of water irrigation about 4.5. The result demonstrated a significant increase in the average flow of the microsprinkler's variation in all evaluted setors, and decrease in their flow variation related to the estimated in the project.

  14. Narrazioni di narrazioni: orientamento narrativo e progetto di vita (Federico Batini, Gabriel Del Sarto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Manuela Ladogana

    2007-03-01

    Full Text Available Il volume, denso di contenuti e ricco di riferimenti teorici, traccia con chiarezza le sue linee di sviluppo ed apre alla riflessione, anche pedagogica, sull’esigenza di recuperare la dimensione narrativa e autobiografica per la realizzazione di una pratica orientativa che guidi e sostenga il soggetto in orientamento verso la riscoperta e ricostruzione del proprio progetto di vita.

  15. Caratterizzazione molecolare di ceppi di HAV isolati in Albania

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    R. Gabrieli

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: il virus dell’epatite virale di tipo A (HAV, classificato nella famiglia dei Picornavirus, genere Heparnavirus, presenta un unico sierotipo antigenico, mentre l’analisi molecolare di ceppi isolati in diverse aree geografiche ha evidenziato una certa variabilità genetica che ne ha permesso la classificazione in 7 genotipi (I-VII di cui I, II, III e VII isolati esclusivamente dall’uomo. Al genotipo I appartengono circa l’80% di tutti i ceppi isolati.

    La classificazione genotipica è stata fatta basandosi sulla sequenza di 168 nucleotidi della regione genomica VP1/2(1. Lo scopo del presente studio è stato quello di caratterizzare mediante metodi molecolari i diversi ceppi di HAV circolanti in Albania.

    Metodi: In modo random, sono stati raccolti, dall’Istituto di Sanità Pubblica di Tirana, 202 campioni di sieri prelevati da 12 diverse città dell’Albania. Tutti i campioni sono stati saggiati per la ricerca di anticorpi anti- HAV-HBV-HCV-HEV.

    L’analisi molecolare per HAV è stata effettuata solo sui campioni IgM anti-HAV positivi. L’RNA è stato estratto da 100 ul di siero utilizzando TRIzol LS Reagent (Invitrogen, secondo il protocollo della ditta produttrice; mentre la reazione RT-PCR è stata eseguita secondo metodiche standard.

    Risultati: L’analisi sierologia ha evidenziato una positività
    del 66,2% per IgM anti-HAV, contro il 17,3% per HBV. Un solo campione presentava anticorpi anti-HCV, ma era RT-PCR negativo, mentre nessun siero era positivo per anticorpi anti-HEV. Sei sieri erano HBV ed HAV positivi. L’analisi genomica deI campioni RT-PCR positivi per HAV ha evidenziato un unico genotipo circolante: IA, con pochissime mutazioni nucleotidiche.
    Due mutazioni erano responsabili della sostituzione di due aminoacidi nei codoni 22 e 34.

    Conclusioni: I dati dimostrano la bassa circolazione dell

  16. Prevalência de deficiência de ferro em gestantes de primeira consulta em centros de saúde de área metropolitana, Brasil: etiologia da anemia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elvira Maria Guerra

    1992-04-01

    Full Text Available No período compreendido entre abril e outubro de 1988, foram estudadas 363 gestantes de primeira consulta , que estavam inscritas no Programa de Atendimento à Gestante em oito Centros de Saúde da Secretaria da Saúde do Estado de São Paulo (Brasil. Na ocasião da coleta de material estas gestantes não faziam uso de medicamentos que continham ferro, ácido fólico, vitamina B12 ou associações destes. A idade média das gestantes foi de 25 anos; 65,9% delas pertenciam a famílias com renda de até um SMPC (salário mínimo per capita e apenas 3,1% pertenciam a famílias com renda superior a 3 SMPC. Tomando-se a saturação da transferrina inferior a 15% como índice mínimo para definir a deficiência de ferro, a prevalência de deficiência de ferro no primeiro trimestre (4,6% foi significativamente menor do que a observada no segundo (17,3%, e esta foi menor do que no terceiro trimestre (42,8%. A prevalência de deficiência de ferro total agrupada nos três trimestres foi de 12,4%. Não houve diferença significativa entre as prevalências de deficiência de ferro segundo o número de partos. Esta prevalência foi maior no grupo das gestantes que pertenciam a famílias com renda de até 0,5 SMPC. Nas gestantes anêmicas, 46,7% eram deficientes de ferro, 44,4% de ácido fólico, 20,0% de ferro e ácido fólico e nenhuma delas eram deficientes de vitamina B12.

  17. Prevalência de deficiência de ferro em gestantes de primeira consulta em centros de saúde de área metropolitana, Brasil: etiologia da anemia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Guerra Elvira Maria

    1992-01-01

    Full Text Available No período compreendido entre abril e outubro de 1988, foram estudadas 363 gestantes de primeira consulta , que estavam inscritas no Programa de Atendimento à Gestante em oito Centros de Saúde da Secretaria da Saúde do Estado de São Paulo (Brasil. Na ocasião da coleta de material estas gestantes não faziam uso de medicamentos que continham ferro, ácido fólico, vitamina B12 ou associações destes. A idade média das gestantes foi de 25 anos; 65,9% delas pertenciam a famílias com renda de até um SMPC (salário mínimo per capita e apenas 3,1% pertenciam a famílias com renda superior a 3 SMPC. Tomando-se a saturação da transferrina inferior a 15% como índice mínimo para definir a deficiência de ferro, a prevalência de deficiência de ferro no primeiro trimestre (4,6% foi significativamente menor do que a observada no segundo (17,3%, e esta foi menor do que no terceiro trimestre (42,8%. A prevalência de deficiência de ferro total agrupada nos três trimestres foi de 12,4%. Não houve diferença significativa entre as prevalências de deficiência de ferro segundo o número de partos. Esta prevalência foi maior no grupo das gestantes que pertenciam a famílias com renda de até 0,5 SMPC. Nas gestantes anêmicas, 46,7% eram deficientes de ferro, 44,4% de ácido fólico, 20,0% de ferro e ácido fólico e nenhuma delas eram deficientes de vitamina B12.

  18. Kriptosporidiosis di Indonesia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Tri Wijayanti

    2017-07-01

    Full Text Available ABSTRACTCryptosporidiosis included to waterborne and soil transmited diseases, caused by Cryptosporidium, obligat intraceluller pathogen organism. Cryptosporidium cause intestinal infection of human and animal acute diarrhea. Lung cryptosporidiosis on HIV/AIDS and tuberculosis  patients was reported. Diarrhea still be important health problem because diarrhea was be the third dominant contributor of children morbidity and mortality at some country include Indonesia. Every children have 1,6-2x diarrhea onset annually. Diarrhea cases caused by Cryptosporidium sp parasite was around 4-11%. Focus of this review is  about cryptosporidiosis on children, HIV/AIDS and tuberculosis patients, animal, environment, diagnostic and it’s prevention and control. Cryptosporidium species confirmed in Indonesia are C. wrairi, C. muris,  C. felis, C. hominis, C. meleagridis and C. parvum, indicated that there was a big rule of animal on Cryptosporidium transmission. Cryptosporidium was necessary to be one of diseases diagnose on HIV/AIDS and tuberculosis patients. Transmission of Cryptosporidium by  respiratory secretion (droplet, aerosol or contact with vomiting must be anticipated to prevent cryptosporidiosis especially on imunocompromissed/imunodeficiency people. Rapid Diagnostic Test that have highly sensitivity and spesificity is very important on Cryptosporidium cases finding and surveillance in Indonesia. Environment and cattle sanitation, personal hygiene, water and food treatment, is necessary to prevent cryptosporidiosis transmission.  Kriptosporidiosis termasuk waterborne dan soil transmitted diseases, disebabkan oleh Cryptosporidium yang bersifat obligat intraseluler. Cryptosporidium menyebabkan infeksi pada usus halus dan dapat menyebabkan diare akut pada manusia dan hewan. Kriptosporidiosis paru telah dilaporkan pada penderita HIV/AIDS dan tuberkulosis. Diare merupakan penyumbang utama ketiga angka kesakitan dan kematian anak di berbagai negara

  19. Il viaggio gastronomico di Paolo Monelli

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alberto Salarelli

    2013-01-01

    Full Text Available Il ghiottone errante di Paolo Monelli, pubblicato nel 1935, rappresenta uno dei primi esempi di narrativa di viaggio in tema di enogastronomia, un genere destinato a grande successo nel secondo dopoguerra. In questo articolo, oltre a ripercorrere la vicenda biografica di Monelli, si sottolineano le relazioni tra Il ghiottone e la cultura gastronomica del regime fascista, e si evidenziano alcuni tratti caratteristici del suo stile di scrittura.

  20. INFLUÊNCIA DE DIFERENTES NÍVEIS DE FERRO DEXTRAN NO DESEMPENHO DE LEITÕES INFLUENCE OF DIFFERENT LEVELS OF IRON DEXTRAN IN THE PERFORMANCE OF PIGLETS

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alberto Marchatti Neto

    2007-09-01

    Full Text Available

    O presente estudo foi realizado na Fazenda Experimental de Felixlândia, Minas Gerais, e teve como objetivo estudar a influência de diferentes níveis de ferro dextran injetados, intramuscularmente, sobre o desempenho de leitões aos 21 e 35 dias de idade. A amostra tomada de um plantel de 120 matrizes e 8 varões constou de 16 leitegadas, provenientes de porcas da raça Large White, com a mesma ordem de parição, filhos do mesmo varão. Foram usadas quatro leitegadas para cada tratamento assim distribuídos: T1 - 100 mg de ferro dextran no 3° dia de vida; T2 - 50 mg de ferro dextran no 3° dia de vida e 50 mg de ferro dextran no 6° dia de vida; T3 - 100 mg de ferro dextran no 3° dia de vida e 100 mg no 12° dia de vida; T4 - 50 mg de ferro dextran no 3° dia de vida, 50 mg de ferro dextran no 6° dia, 50 mg de ferro dextran no 9° dia e 50 mg de ferro dextran no 12° dia de vida. O tratamento 2 possibilitou o melhor ganho de peso, tanto aos 21 como aos 35 dias. Quando se analisou os pesos médios aos 35 dias, verificou-se que os melhores tratamentos foram os de números 1 e 2. Esses resultados nos indicam que a dosagem de 100 mg de ferro dextran aplicada da uma só vez (T. 1, ou parcialmente (T. 2, nas condições que foi realizado o experimento foram as que obtiveram os melhores índices de peso médio aos 35 dias de vide dos leitões.

    The present investigation was carried out in the Experimental Farm in the County of Felixlândia, Minas Gerais State and had the objective of studying the influence of intramuscular injections of different levels of iron dextran in the development of piglets, evaluated at 21 and 35 days of age. Sixteen litters from Large White sows, from a herd of 120 sows and 8 boars, were used in these experiment. For each treatment it was used 4 litters as it follows: T1 - 100 mg of iron

  1. Efeito da irradiação e do armazenamento na disponibilidade de ferro em carne de cordeiro tratado com diferentes dietas Effect of irradiation and storage in the iron availability in lamb meat treated with different diets

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Adriana Régia Marques de Souza

    2008-12-01

    Full Text Available A irradiação é um método eficiente para aumentar a segurança microbiológica e preservar os nutrientes contidos nas carnes, entre eles o ferro. A forma de melhor absorção, ferro heme, deve ser preservada, havendo melhora na qualidade nutricional da carne armazenada. A dieta também pode influenciar nos teores e formas em que são encontrados os nutrientes na carne. O ferro é fornecido pela dieta, sendo essencial para os processos metabólicos como transporte de oxigênio, metabolismo oxidativo e crescimento celular. Amostras de carne de cordeiro tratado com diferentes dietas (controle, TAC1, TAC2 e sorgo, foram embaladas a vácuo, e irradiadas nas doses 0, 2 e 4 kGy, usando-se Irradiador Multipropósito com fonte de cobalto-60 (60Co e armazenadas a 4 °C por 15 dias. Os valores de ferro total e ferro heme foram medidos aos 0 e 15 dias de armazenamento. O armazenamento diminuiu os teores de ferro total (de 18,36 para 14,28 mg.100 g-1 e de ferro heme (de 13,78 para 10,52 mg.100 g-1. As dietas afetaram os níveis de ferro total e heme da carne, sendo que a dieta com sorgo foi a que apresentou maiores teores. A dose de 2 kGy foi a dose que mais afetou os valores de ferro, independentemente dos tempos de armazenamento. Foi constatado que os teores de ferro total e heme variaram em função do tempo de armazenamento, das doses de irradiação e das dietas fornecidas aos cordeiros.Irradiation is an efficient method to increase the microbiological safety and to maintain the nutrients such as iron in the meat. The best absorption form, heme iron, should be preserved in order to increase the nutritional quality of stored meat. The diet can alter the nutrients contents and form in the meat. The iron is provided from the diet and it is an essential element for the metabolic processes such as oxygen transport, oxidative metabolism, and cellular growth. Meat lamb samples treated with different diets (it controls, TAC1, TAC2 and sorghum were wrapped to

  2. Proprietà di scambio superficiale di materiali zeolitici naturali e sintetici

    OpenAIRE

    Catalanotti, Lilia

    2009-01-01

    La presente ricerca ha avuto come obiettivo quello di eseguire una caratterizzazione delle proprietà di scambio superficiale di materiali zeolitici, naturali e sintetici, al fine di dare una prima valutazione sulla possibilità di un loro impiego in processi di rimozione di cationi e anioni nocivi e/o di purificazione da specie organiche e pesticidi da acque di varia provenienza. La ricerca è stata sviluppata seguendo due filoni paralleli. Il primo ha riguardato lo studio delle proprietà di sc...

  3. Sobrecarga de ferro transfusional em portadores de anemia falciforme: comparação entre ressonância magnética e ferritina sérica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Lécio dos Anjos Bourbon Filho

    2011-06-01

    Full Text Available OBJETIVO: Identificar variáveis preditoras de sobrecarga de ferro em portadores de anemia falciforme e correlacionar indicadores bioquímicos e imaginológicos. MATERIAiS E MÉTODOS: Foi realizado estudo transversal envolvendo 32 portadores de anemia falciforme, que foram submetidos a dosagem sérica de ferro, ferritina e a ressonância magnética do fígado. Foram realizadas cinco sequências gradiente-eco e uma spin-eco. A intensidade de sinal foi obtida em cada sequência pelas médias das regiões de interesse no fígado e musculatura paravertebral para obter a razão da intensidade de sinal (RIS fígado/músculo. A partir da RIS foi obtida a concentração hepática estimada de ferro (CHEF pela fórmula: e[5,808 - (0,877 × T2* - (1,518 × PI], onde T2* é a RIS na sequência com TE de 13 ms e PI é a RIS da sequência com ponderação intermediária. Os pacientes foram agrupados segundo o regime de transfusão de hemácias (regulares mensais versus esporádicas. RESULTADOS: Os grupos transfusionais foram comparados pelas variáveis clínico-laboratoriais, sendo significativas as diferenças entre RIS, CHEF e ferritina sérica: o grupo que recebeu transfusões regulares apresentou sobrecarga de ferro hepático mais intensa. CONCLUSÃO: A ressonância magnética foi ferramenta eficiente para avaliação de sobrecarga hepática de ferro em portadores de anemia falciforme.

  4. Jurnalisme Tabloid di Indonesia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Diyah Hayu Rahmitasari

    2013-12-01

    Full Text Available Abstract: Many scholars have criticised tabloid journalism because it often contains drama and sensationalism. However, tabloid journalism actually cater the taste of the readers who were ignored by mainstream newspapers. This article is based on a research analyse Pos Kota and Lampu Hijau, relying on content analysis of the papers’ editions in December 2011 and January 2012, as well as interviews with the editors and journalists. The analyses conclude that tabloid journalism in Indonesia is an urban phenomenon focuses on local issues and targets urban workers as their core readers and has been most successful in Jakarta and its surrounds. Abstrak: Jurnalisme tabloid merupakan terminologi yang sering diperdebatkan, dikritisi dan dicaci. Padahal, bentuk jurnalisme ini sebenarnya melayani selera pembaca yang cenderung diabaikan oleh jurnalisme arus utama. Artikel ini dibuat berdasarkan penelitian atas isi Pos Kota dan Lampu Hijau periode Desember 2011-Januari 2012, serta wawancara dengan editor dan jurnalis. Hasil analisis menunjukkan bahwa jurnalisme tabloid di Indonesia adalah jurnalisme yang fokus pada isu-isu lokal dan menyasar para pekerja urban sebagai pembaca utamanya sehingga meraih sukses di kota-kota besar terutama Jakarta dan sekitarnya.

  5. Lo sperimentalismo discreto di Pontiggia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marco Bellardi

    2014-07-01

    Full Text Available Il saggio si propone di sintetizzare alcuni punti chiave dell’esperienza letteraria di Giuseppe Pontiggia, autore incline a rinnovare le proprie soluzioni artistiche attraverso una sperimenta- zione delle tecniche e dei generi diretta a un pubblico ampio e articolato. Al fine di tracciare un filo conduttore che colleghi le diverse fasi della sua produzione narrativa, saranno trattati la formazione dell’autore nel contesto sperimentale legato alla rivista «il verri», alcuni aspetti strut- turali che emergono dall’analisi dei testi, fra i quali il modello scacchistico, la funzionalità ellittica del bianco tipografico presente fin dall’esordio, la tendenza verso una configurazione a meda- glioni rintracciabile nei tre romanzi a indagine, e che prepara le Vite di uomini non illustri, l’evoluzione della lingua letteraria in direzione di un maturo e compiuto «stile semplice», nonché l’istanza etica che ne conforma l’impegno.

  6. Isu Perkawinan Minoritas di Thailand

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Nur Triyono

    2016-06-01

    Masyarakat dalam sebuah negara biasanya terbagi dalam dua kelompok besar, kelompok mayoritas dan kelompok minoritas. Kelompok mayoritas biasanya memegang kendali dalam setiap kebijakan yang akan dilaksanakan dalam lingkungan masyarakat tersebut, sementara kelompok minoritas terkadang dapat ikut berperan di dalamnya dan terkadang juga tidak mendapatkan peran apapun dalam melaksanakan sebuah kebijakan di lingkungan tersebut. Negara Thailand merupakan memiliki keunikan tersendiri, karena selain tetap memegang kebijakan dalam melaksanakan perkawinan adat ketimuran yang kental dengan nilai-nilai budaya Thailand, negara gajah putih ini juga memberikan ruang kepada perkawinan kelompok minoritas yang ada di negara itu. Perkawinan minoritas yang terjadi di negara ini antara lain adalah isu perkawinan sejenis yang dilakukan oleh kelompok minoritas LGBT dan isu perkawinan beda agama yang umumnya terjadi antara mereka yang beragama Islam dan Buddha di wilayah Thailand Selatan.

  7. I dolori di Claudia Seeliger

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Uta Treder

    2015-01-01

    Full Text Available La protagonista di questo romanzo dice “io”, si confida con noi, ci conduce attraverso la sua rocambolesca vicenda tenendoci avvinti e costringendoci ad esserle complici. Più di una volta restiamo col fiato sospeso, ci sentiamo a tratti confusi e smarriti, scuotiamo la testa disapprovando le sue scelte avventate, ma non ce la sentiremmo mai di abbandonarla al suo destino. Troppo forte è la sua personalità, perfino laddove scopre il suo lato fragile, troppo coinvolgente la sua passione, troppo disarmante la sua intelligenza. Non c’è niente da fare: Claudia Seeliger ci tiene in pugno. Claudia Seeliger, o chi per lei, bisognerebbe dire… In questo romanzo poliziesco, psicologico, erotico, politico, interculturale e intertestuale, Uta Treder si rivela narratrice sapiente, colta, ma anche ironica e assai irriverente. Profilo biograficoUta Treder (Amburgo 1943 – Firenze 2013 è stata professore ordinario di Storia della cultura tedesca a Firenze e di Letteratura tedesca a Trieste e a Perugia. Da germanista si è occupata di autori quali Goethe, Schiller, Hölderlin, Novalis, Heine, Droste-Hülshoff, Fontane, Keller, Lasker-Schüler, Kafka, Bachmann, Mayröcker. Il suo principale interesse ha riguardato la letteratura delle donne che sono state "dimenticate" dal Canone. Come autrice di narrativa ha pubblicato la raccolta di racconti Luna Aelion (München 1989 e i romanzi Die Alchemistin (Frankfurt a.M. 1993, Die Bäume von Babelsberg (Pfalzfeld 2005, audiolibro letto da Petra Pawel, 2007; anticipazione italiana in "LEA", 1-2004, Der Schwarze König (Pfalzfeld 2007. È stata socia fondatrice della Società Italiana delle Letterate. I dolori di Claudia Seeliger è la prima traduzione italiana dell'opera narrativa di Uta Treder.

  8. Teores de cobre, zinco e ferro no fígado de búfalos (Bubalus bubalis com paratuberculose

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alessandra S. Belo Reis

    2016-01-01

    Full Text Available Resumo: Com o objetivo de realizar um estudo dos teores de cobre (Cu, zinco (Zn e ferro (Fe em búfalas com paratuberculose (PTB foram utilizadas 13 búfalas, das raças Murrah, Mediterrâneo e seus mestiços acima de três anos de idade, pertencentes a duas propriedades localizadas nos municípios de São Luiz e São Mateus, no Estado do Maranhão. Os animais foram selecionados de acordo com a presença de sinais clínicos sugestivos de paratuberculose, caracterizados por estado nutricional regular a ruim, diarreia crônica líquida a semi-líquida, desidratação, edema submandibular, anestro prolongado, mastites e verminose gastrintestinal. Foi realizada biópsia retal em todos os animais, para detecção de Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis (Map por meio da qPCR, e exames histopatológicos (HE e Ziehl-Neelsen. No Grupo1 sete animais foram positivos para presença de Map, e no Grupo 2 seis foram negativos. Todos os búfalos foram eutanasiados e necropsiados para coleta de diversos tecidos. Parte dos fragmentos foram fixados em formol a 10% para histopatologia e fragmentos de tecido hepático foram congelados para as dosagens dos microminerais (Cu, Zn e Fe. À necropsia todos os animais positivos para PTB apresentavam linfonodos mesentéricos de coloração castanha sugestiva de hemossiderose. Adicionalmente, em um animal foram observados pequenos pontos de cor marrom distribuídos difusamente na mucosa do intestino delgado. Na histopatologia foi observada hemossiderose moderada a acentuada no baço dos animais do Grupo 1. Na dosagem dos microminerais todos os animais com PTB apresentaram níveis abaixo dos valores de referência para Cu e Zn. Observou-se que a média dos teores de Cu dos búfalos com PTB foi 18,0ppm e de Zn 68,6ppm. No Grupo 2 a média dos teores de Cu foi 113,7ppm e de Zn 110,0ppm. Os teores de Fe em ambos os grupos foram elevados (>670ppm. Baseado nos achados clínico-patológicos e nas dosagens de minerais

  9. Anemia em gestantes brasileiras antes e após a fortificação das farinhas com ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elizabeth Fujimori

    2011-12-01

    Full Text Available OBJETIVO: Comparar prevalência de anemia e valores de hemoglobina (Hb em gestantes brasileiras, antes e após a fortificação das farinhas com ferro. MÉTODOS: Estudo de avaliação de painéis repetidos, desenvolvido em serviços públicos de saúde de municípios das cinco regiões brasileiras. Dados retrospectivos foram obtidos de 12.119 prontuários de gestantes distribuídas em dois grupos: antes da fortificação, com parto anterior a junho de 2004, e após a fortificação, com última menstruação após junho de 2005. Anemia foi definida como Hb < 11,0 g/dL. Valores de Hb/idade gestacional foram avaliados segundo dois referenciais da literatura. Foram utilizados teste qui-quadrado, t de Student e regressão logística, com nível de 5% de significância. RESULTADOS: Na amostra total, anemia caiu de 25% para 20% após fortificação (p < 0,001, com médias de Hb significativamente maiores no grupo "após" (p < 0,001. Observaram-se, entretanto, diferenças regionais importantes: reduções significativas nas regiões Nordeste (37% para 29% e Norte (32% para 25%, onde as prevalências de anemia eram elevadas antes da fortificação, e reduções menores nas regiões Sudeste (18% para 15% e Sul (7% para 6%, onde as prevalências eram baixas. Os níveis de Hb/idade gestacional de ambos os grupos se mostraram discretamente mais elevados nos primeiros meses, porém bem mais baixos após o terceiro ou quarto mês, dependendo da referência utilizada para comparação. Análise de regressão logística mostrou que grupo, região geográfica, situação conjugal, trimestre gestacional, estado nutricional inicial e gestação anterior associaram-se com anemia (p < 0,05. CONCLUSÕES: A prevalência de anemia diminuiu após a fortificação, porém continua elevada nas regiões Nordeste e Norte. Embora a fortificação possa ter tido papel nesse resultado favorável, há que se considerar a contribuição de outras políticas p

  10. Studio caso-controllo multicentrico su distacco di retina e movimentazione manuale di carichi

    OpenAIRE

    Zanardi, Francesca

    2013-01-01

    Obiettivo Valutare l’ipotesi secondo cui la movimentazione manuale di carichi possa essere un fattore di rischio per il di distacco di retina. Metodi Si è condotto uno studio caso-controllo ospedaliero multicentrico, a Bologna, (reparto di Oculistica del policlinico S. Orsola Malpighi, Prof. Campos), e a Brescia (reparto di oculistica “Spedali Civili” Prof. Semeraro). I casi sono 104 pazienti operati per distacco di retina. I controlli sono 173 pazienti reclutati tra l’utenza degli ambulatori...

  11. Sviluppo di fertilizzanti azotati con inibitore della nitrificazione di origine vegetale

    OpenAIRE

    Di Cillo, Pardo

    2012-01-01

    Le proprietà di inibizione della nitrificazione di sostanze naturali offrono potenziali benefici per l’agricoltura e l’ambiente. Al fine di valutare le performance di oli estratti da Mentha spicata e Artemisia annua e di Acque di Vegetazione delle Olive come inibitori della nitrificazione per regolare la trasformazione dell’azoto dal Solfato Ammonico. Questi effetti sull’efficienza dell’uso dell’azoto sono stati testati su sedano (Apium graveolens). I risultati di questa ricerca suggeriscono ...

  12. PhD Dissertations Tesi di dottorato

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Redazione Reti Medievali (a cura di

    2005-12-01

    Full Text Available Report of PhD Dissertations.Anna Airò La scrittura delle regole. Politica e istituzioni a Taranto nel Quattrocento, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli studi di Firenze, 2005 Pasquale Arfé La Clavis Physicae II (316-529 di Honorius Augustodunensis. Studio ed edizione critica, Tesi di dottorato in Storia della filosofia medievale, Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", 2005 Alessandro Azzimonti Scrittura agiografica e strutture di potere nell'Italia centro-settentrionale (X-XII secolo, Tesi di dottorato di ricerca in Forme del sapere storico dal medioevo alla contemporaneità, Università degli Studi di Trieste, 2004 Domenico Cerami Il "Confine conteso". Uomini, istituzioni, culture a Monteveglio tra VIII-XII secolo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia Medievale, Università degli studi di Bologna, 2005 Federica Chilà Ostaggi. Uno strumento di pacificazione e governo tra i secoli VIII e XII, Tesi di dottorato di ricerca in Istituzioni, società, religioni dal Tardo Antico alla fine del Medioevo, Università degli Studi di Torino, 2004 Enrico Faini Firenze nei secoli X-XIII: economia e società, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli studi di Firenze, 2005Alessio FioreStrutture e pratiche del potere signorile in area umbro-marchigiana (secoli XI-XIII, Tesi di dottorato ricerca in Storia, Università degli studi di Pisa, 2004Giampaolo FrancesconiTra Riforma, vescovo e clientes. Camaldoli e le società locali (secoli XI-XIII, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli studi di Firenze, 2005 [09/05] Giuseppe Gardoni "Episcopus et potestas". Vescovi e società a Mantova nella prima metà del Duecento, Tesi di dottorato di ricerca in Storia del Cristianesimo e delle Chiese (antichità, medioevo, età moderna, Università degli Studi di Padova, 2005 Nicola Mancassola La gestione delle campagne tra Langobardia e Romània in età carolingia e post

  13. Esercizi di fisica meccanica e termodinamica

    CERN Document Server

    Dalba, G

    2006-01-01

    La risoluzione di esercizi rappresenta uno strumento indispensabile per raggiungere una comprensione sicura e approfondita dei concetti di Fisica appresi dai corsi e dai testi di teoria. Frutto di una lunga esperienza didattica dei due autori nell'insegnamento universitario della meccanica e della termodinamica, questa raccolta contiene 188 esercizi, di cui 91 completamente risolti ed accompagnati da un ampio corredo di figure. Il peimo capitolo presenta un'introduzione ai sistemi di unità di misura, al calcolo dimensionale, all'uso corretto delle cifre significative e degli arrotondamenti, ai grafici. Gli altri capitoli contengono gli esercizi, suddivisi per argomento e preceduti da una serie di paragrafi riassuntivi dei concetti fondamentali. Criterio ispiratore di questo lavoro è l'adozione di una metodologia per la soluzione degli esercizi basata sempre sull'analisi accurata dei dati a disposizione e sul riferimento ai principi e alle leggi della Fisica, mai alla sola intuizione.

  14. Storia di Lea Garofalo e di sua figlia Denise

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Anna Lisa Tota

    2017-11-01

    Full Text Available Questo articolo analizza il caso di Lea Garofalo e le modalità, attraverso cui la sua memoria è stata iscritta nel discorso pubblico italiano. In particolare, focalizza l’attenzione sul film “Lea” di Marco Tullio Giordana, dedicato appunto alla storia del femminicidio di Lea Garofalo e alla storia di sua figlia Denise Cosco. Questo caso è emblematico, in quanto mette a tema il destino e le difficoltà che incontrano le donne, quando decidono di opporsi e resistere alla cultura mafiosa e criminale delle famiglie, di cui fanno parte. Inoltre, esso sfida quegli stereotipi, ancora largamente diffusi nel senso comune, secondo i quali questi fenomeni di criminalità organizzata sarebbero diffusi prevalentemente nel sud del nostro paese. Di fatto questo femminicidio dell’n’drangheta avviene a Milano e riguarda attività criminali organizzate nel capoluogo lombardo. Parole chiave: Memoria pubblica, femminicidio, lotta alla criminalità organizzata, testimoni di giustizia   This article deals with Lea Garofalo’s case and the forms that have shaped its cultural memory in the Italian public discourse. Its main focus is related to “Lea”, the movie by the Italian filmmaker Marco Tullio Giordana on the story of this femicide and the relation between Lea Garofalo and her daughter named Denise Cosco. This case is exemplary, because it concerns the destine and the difficulties encountered by women, when they decide to contrast and resist against the mafiosi culture of the families, to which they belong. Moreover, it challenges those stereotypes, still very common, according to which mafia’s and camorra’s criminal activities are overspread mainly in South Italy. This femicide has been committed by n’drangheta in the centre of Milan and it is caused through criminal activities that  took place in the North part of the country. Keywords: Public memory, femicide, fight against organized crime, witnesses

  15. Structure and ferro-/piezoelectric properties of bimorph-shape CaBi4Ti4O15 films on Pt foils

    Science.gov (United States)

    Kato, K.; Tanaka, K.; Suzuki, K.; Kimura, T.; Nishizawa, K.; Miki, T.

    2005-04-01

    In-plane c-axis oriented CaBi4Ti4O15 (CBTi144) films were fabricated on Pt foils using a complex metal alkoxide solution. The a/b-axis orientation of the ferroelectric films was affected by the preferred orientation of Pt foil, which is associated with the thickness. The 500 nm-thick CBTi144 films showed good ferro- and piezoelectric properties on 0.010 mm-thick Pt foils. The Pr and Ec were 26 μC/cm2 and 230 kV/cm, respectively, at an applied voltage of 75 V. The d33 was characterized as 25-34 pm/V by piezoresponse force microscopy. The values enhanced compared to those of the CBTi144 thin film with random orientation. The polar-axis oriented CBTi144 films would open for novel devices as Pb-free piezoelectric materials.

  16. Níveis de vitamina C e ferro para tilápia do nilo (Oreochromis niloticus Levels of vitamin C and iron for nile tilapia (Oreochromis niloticus

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Margarida Maria Barros

    2002-11-01

    Full Text Available Os efeitos de diferentes níveis de vitamina C e ferro no desempenho produtivo e parâmetros fisiológicos da tilápia do Nilo (Oreochromis niloticus foram avaliados por um período de 73 dias. O delineamento foi inteiramente casualizado, com tratamentos dispostos em esquema fatorial com três níveis de vitamina C (125; 375 e 1115 mg/kg e três níveis de ferro (30, 90 e 270 mg/kg, mais um tratamento adicional (0 mg/kg de suplementação de vitamina C e ferro, com quatro repetições cada tratamento, totalizando 10 grupos experimentais. Utilizaram-se 240 alevinos revertidos com peso médio inicial de 7,46 ± 0,49 g, distribuídos aleatoriamente em 40 aquários de 250 L, numa lotação de 6 peixes/aquário. Confeccionou-se dieta purificada com 32,0% de proteína bruta e 3300 kcal/kg de energia digestível. A ausência de vitamina C e ferro nas dietas propiciou o aparecimento de anemia microcítica e hipocrômica aos alevinos. A presença dessa vitamina em dosagens elevadas estimulou a liberação de eritrócitos imaturos na corrente sangüínea. Determinou-se, também, que níveis desses acima das exigências nutricionais descritas para a espécie não determinaram efeito detrimental no desempenho produtivo, na produção de proteínas plasmáticas ou nos aspectos morfológicos do fígado.The effects of different levels of vitamin C and iron on growth performance and physiological parameters on Nile tilapia (Oreochromis niloticus were evaluated for 73 days. A factorial experiment with three levels of vitamin C (125; 375 e 1115 mg/kg and three levels of iron (30, 90 e 270 mg/kg, plus an additional treatment (with 0 mg/kg of vitamin C and iron, was considered on a completely randomized design, with four replicates for each experimental group. It was randomly stocked 240 reverted fingerlings, an average weight of 7.46 ± 0.49 g, into 40, 250L, aquaria at a density of 6 fish/aquarium. A albumin-gelatin-diet was formulated to contain 32.0% of crude

  17. Peroxidação lipídica em cabras com anemia e doença respiratória tratadas com ferro por via parenteral

    OpenAIRE

    Santos,Renata L. dos; Botteon,Rita de Cássia C.M.; Botteon,Paulo de Tarso L.; Lopes,Natália L.

    2014-01-01

    Objetivou-se avaliar a progressão da doença e o dano oxidativo em cabras com anemia e doença respiratória mediante aplicação de ferro parenteral. Foram estudadas seis cabras, adultas, com parâmetros eritrocitários indicativos e anemia e manifestações de doença respiratória (tosse, espirros e secreção nasal). O grupo controle foi composto por seis cabras adultas, sadias. As cabras de ambos os grupos após serem submetidos à avaliação clínica receberam dose similar (0,5g) de hidróxido férrico em...

  18. CRESCIMENTO E OXIDAÇÃO DE EXPLANTES DE BANANEIRA-PRATA (Musa AAB IN VITRO: I. CONCENTRAÇÕES DE SAIS DE FERRO, COBRE E ZINCO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    UTINO SERGIO

    2001-01-01

    Full Text Available Este experimento teve como objetivo avaliar a influência de diferentes concentrações de ferro, cobre e zinco do meio MS (MURASHIGE & SKOOG, 1962 no controle da oxidação de explantes iniciais de bananeira-Prata (Musa AAB. Foram utilizadas três concentrações (100, 50 e 0 miM de FeEDTA, duas concentrações (0,1 e 0miM de (CuSO4.5H2O e duas concentrações (30 e 0miM de (ZnSO4.7H2O, num delineamento inteiramente casualizado, arranjado em um fatorial completo 3 x 2 x 2, utilizando-se de 15 repetições. Ápices caulinares foram inoculados em meio MS modificado e, decorridos 28 dias após a inoculação, avaliaram-se a massa de matéria fresca, altura e grau de oxidação. Observou-se que esses micronutrientes são essenciais para o crescimento dos explantes e que a concentração de ferro influencia na oxidação de explantes, sendo que maiores graus de escurecimento foram observados nas concentrações mais elevadas. A redução ou retirada destes elementos do meio MS, isoladamente ou em combinações, não foi suficiente para eliminar a oxidação dos explantes.

  19. O papel da enfermagem na administração do ferro por via parenteral The role of nurses in parenteral iron administration

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ana Elizabeth P. L. Figueiredo

    2010-06-01

    Full Text Available Este artigo tem como objetivo descrever os cuidados de enfermagem na administração de ferro parenteral intramuscular e endovenoso. A escolha da apresentação de ferro a ser usada depende da tolerabilidade do paciente. A administração de um medicamento por via intramuscular ou endovenosa envolve mais do que a injeção de uma solução no interior da massa muscular ou veia, mas também uma avaliação sobre a melhor região e músculo a ser selecionado. Tal procedimento deve ser realizado por pessoas que possuam conhecimentos sobre os aspectos fundamentais de sua execução, ou seja, a equipe de enfermagem. Isso requer conhecimentos de farmacologia relacionados ao tipo da droga, mecanismos de ação, excreção, atuação nos sistemas orgânicos, além de conhecimentos de semiologia e semiotécnica, e avaliação clínica do estado de saúde do paciente.This article aims at describing nursing care with the intramuscular and intravenous administration of parenteral iron. The choice of the type of iron to be used depends on the tolerability of the patient. The intramuscular or intravenous administration of a medicine involves more than just the injection of a solution inside the muscle mass or vein, an evaluation of the best site for the injection must also be considered. This procedure must be carried out by a professional with knowledge on the basic aspects of administration, that is, the nursing team. It requires knowledge of the pharmacology of the drug type, mechanisms of action, excretion and performance in organic systems, as well as knowledge of the clinical evaluation of the patient's state of health.

  20. Compendio di meccanica razionale

    CERN Document Server

    Levi-Civita, Tullio

    1948-01-01

    Questa seconda edizione, pur conforme nel suo complesso alla precedente, ha subìto un'accurata revisione generale e svariati ritocchi particolari. Ci limitiamo qui a rivelare che nella I Parte abbiamo aggiunto un'analisi della nozione di "tempo", diretta a lumeggiare il momento preciso del distacco fra l'impostazione classica della Meccanica e della Fisica e quelle relativistica; e, per quel che concerne la Statica, vi abbiamo inquadrato, senza ammissioni estranee, la determinazione delle reazioni nel cosidetto "arco a tre cerniere" e ridotto a forma didatticamente più semplie ed espressiva il paragrafo sull'"attrito volvente". Nella II Parte abbiamo ulteriormente semplificato la teoria elementare dei "fenomeni giroscopici", seguendo G. Bisconcini.

  1. Teoria dei quanti di luce

    CERN Document Server

    Einstein, Albert

    1992-01-01

    In questo scritto un’intuizione storica limpida e penetrante, con la quale il giovane Einstein pose le basi per i successivi studi sulla teoria della relatività, è consegnata al lettore in forma chiara ed essenziale. Nel 1905, appena ventiseienne, Einstein intervenne nel dibattito sulle leggi di distribuzione della radiazione luminosa che all’epoca animava gli ambienti scientifici e che si inseriva nel più ampio processo di revisione delle scienze fisiche e naturali. Il giovane scienziato tentò di dimostrare come «...una radiazione monocromatica di densità ridotta... si comporta, per quanto riguarda la termodinamica, come se fosse composta da quanti di energia indipendenti l’uno dall’altro». In altre parole, nel caso limite di basse temperature e piccole lunghezze d’onda, la teoria ondulatoria della luce, tradizionalmente accettata e riconosciuta dai fisici, sembrava destituita di ogni fondamento, e si faceva strada l’ipotesi che la radiazione viaggiasse “a pacchetti”. Lo sviluppo succe...

  2. Tratamento de suporte e quelação de ferro em pacientes com síndromes mielodisplásicas Supportive care, tranfusion and chelation therapy for patients with myelodysplastic syndromes

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elizabeth X. Souto

    2006-09-01

    Full Text Available As síndromes mielodisplásicas (SMD são um grupo heterogêneo de distúrbios hematológicos que ocorrem mais freqüentemente em pacientes idosos e que cursa, na maioria dos casos, com anemia crônica dependente de transfusão de hemoderivados. Conseqüentemente, muitos destes pacientes passam a apresentar sobrecarga de ferro, que pode levar a danos teciduais graves. Ambas as terapias, transfusional e de quelação de ferro, quando indicadas, são importantes para manter a sobrevida e a qualidade de vida destes pacientes. A terapia de quelação de ferro está indicada especialmente nos subtipos de SMD com melhor prognóstico e sobrevida longa o suficiente para o desenvolvimento de sobrecarga de ferro com relevância clínica. A terapia de quelação de ferro apresenta algumas limitações relacionadas à necessidade de longo tempo de infusão da deferoxamina, da dificuldade de adesão pelo paciente, bem como da aquisição da bomba de infusão. O uso da deferiprona, que é um quelante oral de ferro, está contra-indicado neste grupo de pacientes, pelo risco de neutropenia e agranulocitose. O deferasirox é um novo quelante oral de ferro em estudo e que poderá, no futuro, ser uma opção adequada para os pacientes com SMD e sobrecarga de ferro. Novos estudos em pacientes com síndromes mielodisplásicas são necessários para melhor estabelecer critérios de diagnóstico da sobrecarga de ferro, bem com da terapia de quelação neste grupo.Myelodysplastic syndromes (MDSs are a heterogeneous group of hematological disorders which are more common in the elderly and related to chronic anemia dependent on blood transfusions. Consequently, many of these patients develop iron overload which may lead to severe injury to tissues. Transfusions and chelation therapy, when indicated, are important for survival and to maintain the quality of life. Chelation therapy is indicated especially for MDS subtypes with a better prognosis and a sufficiently long

  3. MOTIVARE, GIOCARE, APPRENDERE. UN ESPERIMENTO DI GAME BASED LEARNING TOTALE IN UN CORSO DI ITALIANO LS

    OpenAIRE

    Schenetti, Davide

    2017-01-01

    Questo articolo presenta lo sviluppo e la valutazione di un’esperienza totale di uso di giochi digitali in un contesto di Italiano LS con un piccolo gruppo di discenti di livello superiore. Dopo la definizione dei concetti di Digital Game Based Learning e Gamification, si fornirà una panoramica sugli studi rilevanti nel campo, con particolare interesse all’aspetto motivazionale dell’apprendente e all’applicazione in contesti di insegnamento di una lingua straniera. Nella seconda parte dell’ar...

  4. Sul dorso di un asino

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mabel Franzone

    2008-12-01

    Full Text Available Questo è il mio sentimento per la rivista M@gm@: camminare insieme cercando di comprendere. Questa conoscenza non è semplicemente e puramente intellettuale. Ciò significa, come nella ricerca dell’alchimia, un’auto-conoscenza, un cammino soltanto inizialmente da soli, in seguito con gli altri. Questa seconda fase è permessa dalla comunicazione, agevolata dalle pubblicazioni, dalle parole scritte e se è possibile, dalla lingua parlata. C’è bisogno di un luogo dove si possa scoprire e porre domande mai poste. Occorre esprimere le proprie idee con libertà tenendo conto degli altri e del loro punto di vista.

  5. Manuale di esercizi in fisica delle particelle

    CERN Document Server

    Cartiglia, Nicolo

    2015-01-01

    Questi esercizi nascono come raccolta delle esercitazioni preparate per il corso in Fisica delle particelle" tenuto dalla prof.ssa R. Cester all'università di Torino e quelle per il corso in Particle Physics offerto all'Universita della California (UCSC) dal prof. A. Seiden. Durante gli anni del corso, il numero e gli argomenti trattati nei problemi sono cresciuti fino a far diventare questa collezione uno strumento a se stante, utile per la preparazione sia di esami che di prove di dottorato. Il livello di difficoltà dei problemi varia da elementare a decisamente complessi, per offrire un'ampia possibilita di scelta. Gli argomenti affrontati negli esercizi seguono quelli del corso base in Fisica delle particelle, mentre non si trovano esercizi avanzati di QCD e teoria elettrodebole. Una breve introduzione teorica permette di rivedere i concetti di base, mentre la bibliografia riporta una collezione di testi che servono per gli approfondimenti.

  6. Ricerche di topografia antica 2004-2007

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giovanna Bonora Mazzoli

    2009-05-01

    Full Text Available Si presentano in maniera sintetica e preliminare i risultati dei progetti di ricerca della Cattedra di Topografia Antica dell’Università degli Studi di Milano, svolti grazie a finanziamenti di Ateneo e ministeriali nel triennio 2005-2008.In tutti i casi di studio, si è applicata seppur con diversa intensità la metodologia del survey, sia quando si è voluto affrontare un vero e proprio progetto di landscape archaeology  (progetto Paesaggi d’Acque. Indagini topografiche nelle lagune di Orbetello, sia quando le ricognizioni di superficie hanno poi suggerito interventi di scavo per indagare più puntualmente singoli siti o contesti insediativi (progetti di ricognizione sul Lario orientale e nell’Alta Pianura friulana.

  7. KUALITAS BAHAN MAKANAN DAN MAKANAN JAJANAN YANG DIJUAL DI PASAR TRADISIONAL DI BEBERAPA KOTA DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Supraptini Supraptini

    2015-03-01

    Full Text Available Pasar tradisional merupakan fasilitas umum untuk tempat jual beli bahan makanan/ makanan jajanan yang banyak dikunjungi masyarakat . Di Indonesia terdapat sekitar 13.450 pasar tradisional dengan 12.625 juta pedagang beraktivitas di dalamnya.  Selama ini masih sering terjadi keracunan makanan di masyarakat, oleh karena itu perlu diteliti kualitas makanan/ bahan makanan yang dijajakan. Penelitian ini bertujuan mengukur kualitas makanan (bahan makanan dan makanan jajanan yang dijual di pasar tradisional. Populasi adalah pasar tradisional yang sudah pernah dibina oleh Ditjen PP-PL. Sampel diambil secara purposif dari pasar yang telah dibina, kemudian diambil pasar yang mewakili daerah Jawa (Kab.Sragen dan Bali (Kab.Gianyar karena daerah Sumatera yang tadinya akan diwakili pasar Payakumbuh tidak dapat dilakukan akibat gempa yang menghancurkan pasar tersebut. Penelitian diaksanakan buan Februari – Nvember 2010. Metode pemeriksaan cemaran bakteriologi pada sampel makanan dengan Profile Method. Pemeriksaan cemaran kimia pada sampel uji petik makanan dengan Comparation Method, dan amino antipirin method. Dari hasil pemeriksaan beberapa makanan jajanan baik di pasar yang dibina maupun belum dibina mengandung bahan pewarna Rhodamin-B pada kue mangkok merah, cenil warna merah, kue ku merah, geplak merah, roll cake merah-kuning kerupuk warna-warni, kembang goyang orange mengandung Rhodamin-B. Methanyl Yellow ditemukan pada kerupuk warna-warni. Selain itu pengawet bahan makanan formalin ditemukan pada mie kuning di pasar yang dibina. Hasil pemeriksaan bakteriologis E. coli dan Coliform pada semua sampel daging negatif, tetapi ada beberapa sampel total mikroba positif antara 104 sampai dengan 107, yang artinya masih ada pencemaran mikroba lain selain E. coli dan Coliform. Kualitas air bersih yang digunakan di sebagian besar pasar tradisional masih memenuhi persyaratan Permenkes No.41/1999. Kesimpulan : Beberapa bahan makanan dan makanan jajanan yang dijual

  8. Sardegna chiama Friuli: storia di una cooperazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sandra Bianchi

    2001-01-01

    Full Text Available Un progetto sperimentale, attuato nella scuola dell'obbligo, in cui l'esperienza di precedenti corsi di formazione a distanza da parte delle due insegnanti coordinatrici del lavoro e l'organizzazione di una virtual classroom si sono coniugate nella realizzazione di "Gli Eroi Dimenticati" e "La Meglio Gioventu'", iniziative prodotte all'interno del piu' ampio progetto di cooperazione telematica "Sardegna Chiama Friuli".

  9. SVILUPPO DI SOLUZIONI SOFTWARE PER LA SISMOLOGIA

    OpenAIRE

    Lanucara, Piero; Ruggiero, Vittorio; Zampini, Stefano; Ferraro, Luca

    2012-01-01

    Sviluppare soluzioni software per la sismologia è diventato, ormai, indispensabile per comprendere i complessi fenomeni che regolano il funzionamento del sistema Terra, come ad esempio: lo studio degli effetti di Sito che consentono di caratterizzare con estrema precisione l’impatto in superficie di un terremoto potenzialmente distruttivo; la derivazione di modelli per lo studio della deformazione cosismica prodotta da grandi terremoti; le simulazioni dirette per il calcolo dei campi di defor...

  10. LE SESSE DEL LAGO DI VICO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    g. pannocchia

    1951-06-01

    Full Text Available Nel presente lavoro si determinano con i metodi di Defant e diHidaka i periodi delle sesse nni-bi e tri-nodale del lago di Vico, lerelative distanze dei nodi e le curve rappresentanti l'andamento delleampiezze di oscillazione con i metodi detti. Con il metodo indicatoda Neumann si determina di nuovo il periodo della sessa uni-nodale.

  11. Breve guida didattica e metodologica all'elaborazione di una tesina e alla lettura di un testo di studio

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fernando Cipriani

    2013-08-01

    Full Text Available Non ci occuperemo di didattica di una determinata disciplina in senso stretto ma di metodologia di studio, di lettura critica di un testo sociologico in vista della formazione dello studente e del suo obiettivo globale finale: la redazione di una tesina, primo passo verso la tesi. Inoltre siamo convinti che non ci può essere una buona formazione dell’insegnante senza una buona formazione a monte, quella dello studente ch’egli è stato, e che si conclude con la discussione della tesi, intesa come la conclusione di un lungo processo  cognitivo, di un tirocinio sistematico e accurato che inizia sui libri di studio.       Qui non diamo la bibliografia sul modo di redigere una tesi, per la vastità bibliografica sull'argomento (che generalmente lo studente ricava da Internet, a partire dal libro magistrale di Umberto Eco (Come si fa una tesi di laurea, “Tascabili” Bompiani, Milano, 1977 poiché non è nostra intenzione vagliare quanto scritto in materia, ma fornire per mancanza di tempo e di spazio un'introduzione al problema, un minimo contributo di poche pagine nel campo empirico, piuttosto che nel campo teorico, in quanto già ampiamente sfruttato dalla retorica classica dell'argomentazione, su cui da Aristotele in poi molto è stato detto e scritto.    Come abbozzare innanzi tutto alcuni punti di un lavoro che, per quanto non ancora del tutto definito, si va delineando nella nostra mente come alcune linee di base, programmatiche e concrete, mirate a definire i momenti di un’ulteriore riflessione dello studente? Poco importa per ora la successione degli argomenti ma è necessario fornire i punti salienti di questo nostro intervento mediante un breve sommario non ancora articolato, proprio come faremmo per elaborare una tesina.     Ricerca bibliografica: soggetto, autori e sigle; progettazione di un piano di lavoro: indice, capitoli e sottocapitoli. – Scheda di lettura, scheda critica di un libro per la recensione; tipi e

  12. Un improbabile precursore di Gutenberg?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Antonio Sartori

    2010-03-01

    Full Text Available The reconsideration of the small silver foil epigraph of the so called “Tesoro di Marengo” clarly demonstrates that the inscription has been made not “per mezzo di punzoni e stampi”, as proposed by the first publisher and never more discussed, but using a deep-drawing technique applied to the upper side, which the succeeding phases of deepening, rethink, corrections to many imperfections can be followed of.

  13. Gaya Busana Harajaku Di Jepang

    OpenAIRE

    Simanjuntak, Elisa

    2016-01-01

    Harajuku adalah sebutan populer untuk kawasan di sekitar Stasiun JR Harajuku, Distrik Shibuya, Tokyo. Kawasan ini terkenal sebagai tempat anak-anak muda berkumpul. Lokasinya mencakup sekitar Meiji Jingū, Taman Yoyogi, pusat perbelanjaan Jalan Takeshita (Takeshita-dōri), departement store Laforet, dan Gimnasium Nasional Yoyogi. Di sana akan dijumpai berbagai macam gaya, mulai dari tokoh kartun, gaya seorang punk rock dengan segala pernak-pernik besi sebagai asesoris, gothic dengan ciri khas pa...

  14. Profil Merokok pada Pelajar di Tiga SMP di Kota Padang

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Yessy Susanti Sabti

    2015-09-01

    Full Text Available Abstrak   Merokok merupakan kontributor utama kematian.  Jumlah perokok semakin meningkat di seluruh dunia dan sebagian besar berada dinegara berkembang, termasuk Indonesia. Sebagai negara dengan perokok terbanyak ketiga di dunia, prevalensi perokok remaja di Indonesia semakin meningkat setiap tahun. Dengan menggunakan kuesionerGlobal Youth Tobacco Survey, kami meneliti profil merokok pada pelajar di tida SMP di kota Padang. Desain peneitian adalah crossectional. Data diperoleh dari kuesioner Global Youth Tobacco Survey, berbahasa Indonesia. Didapatkan sampel 240  murid dari 3 SMP dipilih secara acak di Kota Padang. Hasil : 27,7% murid pernah merokok, dan semuanya adalah laki-laki. 29%  mencoba rokok pada usia kurang dari 10 tahun. 37%  murid masih merokok sampai sekarang, 46% diantaranya sudah ketagihan rokok. Sebanyak 77,1% murid yang pernah merokok mempunyai orang tua perokok. Sebagian besar dari total sampel terpapar asap rokok lingkungan baik di rumah dan di tempat-tempat umum. Kesimpulan: Lebih dari seperempat pelajar di tiga SMP di kota Padang pernah merokok dan semuanya laki laki, dan mencoba merokok padausia kurang dari 10 tahun. Hampir seperlima sudah ketagihan merokok.Kata kunci: Pelajar, Merokok, Global Youth Tobacco SurveyAbstract Smoking is the mayor contibutor of death, and the number of smoker is growing overworld. More of them live in the developing country, including Indonesia. As the third of most smoker number, the teenager smoker prevalence in Indonesia is increase over year. By using Indonesian language adapted of Global Youth Tobacco Survey quessionaires, we researched smoking teenager behaviour and realted factors at Junior High School of Padang. Design of study is crossectional, datas collected from 240 students of three randomized selected Junior High School, by  Global Youth Tobacco Survey quessionaires that has adapted to Indonesian language. Results : 27,7% of students reported that they ever smoked cigarettes

  15. Fertilitas Remaja di Indonesia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mugia Bayu Raharja

    2014-08-01

    Full Text Available Fertilitas remaja merupakan isu penting dari segi kesehatan dan sosial karena berhubungan dengan tingkat morbiditas serta mortalitas ibu dan anak. Tujuan penelitian adalah mempelajari faktor-faktor yang memengaruhi fertilitas remaja di Indonesia. Data yang digunakan adalah hasil Survei Demografi dan Kesehatan Indonesia tahun 2012 dengan unit analisis wanita usia subur yang termasuk dalam kategori usia remaja (15 - 19 tahun. Jumlah sampel sebanyak 6.927 responden. Analisis dilakukan dengan metode deskriptif dan inferensial menggunakan model regresi logistik biner. Hasil analisis menunjukkan bahwa satu dari sepuluh remaja wanita tersebut pernah melahirkan dan atau sedang hamil saat survei dilakukan; sebesar 95,2% dari remaja yang sudah pernah melahirkan, memiliki satu anak sisanya sebesar 4,8% memiliki dua atau tiga anak; sebesar 11,1% dari remaja wanita yang pernah kawin, pertama kali kawin pada usia 10 - 14 tahun. Secara statistik, terdapat hubungan yang signifikan antara kejadian fertilitas remaja dengan daerah tempat tinggal, pendidikan, status bekerja, serta tingkat kesejahteraan keluarga. Wanita berisiko tinggi mengalami fertilitas pada usia remaja adalah mereka yang tinggal di perdesaan, berpendidikan rendah, tidak bekerja dan berstatus ekonomi rendah. Rekomendasi berdasarkan hasil penelitian adalah akses ke tingkat pendidikan formal yang lebih tinggi bagi remaja wanita, penyediaan pelatihan usaha ekonomi kreatif terutama pada daerah perdesaan, peningkatan pengetahuan kesehatan reproduksi bagi remaja melalui pendidikan. Adolescent fertility is an important issue in terms of health and social care as it relates to the morbidity and mortality of mothers and children. This study aimed to know the factors that influence adolescent fertility in Indonesia. The data used was the result of Indonesian Demography and Health Survey in 2012 with units of analysis included women of childbearing age in the adolescent age group (15 - 19 years. Total

  16. Tesi di dottorato PhD Dissertations

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Redazione Reti Medievali (a cura di

    2001-12-01

    Full Text Available

    Segnalazione di tesi di dottorato.

     

    Antonella Ambrosio

    Oratrices nostrae. Un'esperienza monastica nella Napoli di fine Medioevo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli Studi di Palermo, 2001

     

    Cristina Andenna

    Mortariensis Ecclesia. Una congregazione canonicale nel secolo XII, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medioevale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2001

     

    Elena Bellomo

    La milizia del Tempio in Italia nord-occidentale (XII-metà XIV secolo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medioevale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2001

     

    Barbara Bombi

    Innocenzo III e la "praedicatio" ai pagani del Nord Europa. Missione e crociata in Livonia (1198-1216, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medioevale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2001

     

    Rita Di Fiore

    La Regia Curia dal 1282 al 1392. Organigramma politico e quadri di potere, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli Studi di Palermo, 2001

    Report of PhD Dissertations.

     

    Antonella Ambrosio

    Oratrices nostrae. Un'esperienza monastica nella Napoli di fine Medioevo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università degli Studi di Palermo, 2001

     

    Cristina Andenna

    Mortariensis Ecclesia. Una congregazione canonicale nel secolo XII, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medioevale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2001

     

    Elena Bellomo

    La milizia del Tempio in Italia nord-occidentale (XII-metà XIV secolo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medioevale, Università Cattolica del

  17. I ministri di culto delle confessioni religiose di minoranza: problematiche attuali

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Matteo Carnì

    2015-06-01

    SOMMARIO: 1. I ministri di culto nell’ordinamento giuridico italiano - 2. I ministri di culto delle confessioni religiose dotate di intesa - 2.1. (segue L’individuazione dei ministri di culto - 2.2. (segue L’assistenza spirituale nelle strutture segreganti - 2.3.(segue Il matrimonio celebrato dai ministri di culto - 2.4 (segue Problematiche attinenti ai ministri di culto buddhisti – 3. I ministri di culto delle confessioni prive di intesa - 3.1. (segue In attesa della legge di approvazione: i ministri di culto della Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova - 3.2. (segue Islam e ministri di culto - 4. Osservazioni conclusive.

  18. [Risultati preliminari sull'associazione tra stili di attaccamento e livelli di ormone della crescita in un campione di bambini affetti da deficit di crescita non organico].

    Science.gov (United States)

    Fojanesi, Marta; Gallo, Mariana; Spaziani, Matteo; Russo, Federica; Valentini, Martina; Bersani, Francesco Saverio; Biondi, Massimo; Radicioni, Antonio

    2018-01-01

    RIASSUNTO. Introduzione. La riduzione dell'ormone della crescita (GH) in assenza di lesioni ipofisarie è una delle cause di bassa statura e della condizione clinica di deficit di crescita non organico, nota come "non-organic failure to thrive" (NOFTT). I progressi nell'ambito della psicologia dello sviluppo hanno messo in evidenza il ruolo delle emozioni e dei comportamenti del caregiver nell'organizzazione della personalità e della psicobiologia del bambino, considerando il legame di attaccamento madre-figlio come un'esperienza fondamentale nello sviluppo. Il presente studio preliminare si pone come obiettivo quello di valutare l'esistenza di correlazioni significative tra modelli di attaccamento e livelli di GH in un campione di soggetti affetti da NOFTT. Metodi. Sono stati arruolati nello studio 27 bambini (età media: 9,49±2,63) con NOFTT. La sicurezza della percezione di attaccamento è stata valutata attraverso la Scala di Sicurezza (SS) e le sottoscale inerenti il grado di sicurezza materna e paterna. La correlazione parziale di Pearson è stata usata per indagare le associazioni tra i livelli di GH e le misure SS, covariando per i fattori confondenti (ossia età, sesso e BMI). Risultati. In tutti i soggetti, il valore di GH era positivamente correlato in modo statisticamente significativo alla percezione della sicurezza generale (r=0,425; p=0,038) e della sicurezza materna (r=0,451; p=0,027) e non significativamente correlato con la sicurezza paterna (r=0,237, p=0,264). Discussione. Questi dati suggeriscono preliminarmente che l'associazione tra i livelli di GH e la sicurezza nella percezione dell'attaccamento possano svolgere un ruolo nella fisiopatologia del NOFTT, e si aggiungono al filone di evidenze inerenti il fatto che certi modelli di attaccamento possano essere associati a condizioni psico-endocrine specifiche.

  19. Exploração de minério de ferro utilizando dados de aerogradiometria gravimétrica 3D-FTG e aeromagnetometria no Quadrilátero Ferrífero, Minas Gerais, Brasil

    OpenAIRE

    Braga, Marco Antonio; Carlos, Dionísio Uendro; Li, Yaoguo; Nabighian, Misac

    2010-01-01

    Este trabalho de pesquisa apresenta uma interpretação geológica com foco na exploração de minério de ferro utilizando dados de aeromagnetometria e aerogradiometria gravimétrica 3D-FTG coletados na área do Baú-Gandarela no Quadrilátero Ferrífero, Minas Gerais, Brasil. A idéia principal foi estabelecer prioridades para prospecção de hematita na região supracitada. Com este estudo foi possível otimizar a sondagem, delimitando as áreas mais propensas à mineralização do minério de ferro, economiza...

  20. Crescimento inicial de mudas de pau ferro (Caesalpinia ferreaMart. ex Tul. var. leiostachya Benth. sob diferentes regimes hídricos Initial growth of wood iron (Caesalpinia ferrea Mart. ex. Tul var. leiostachya Benth under different hydric regimes

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Nádia Regina Lenhard

    2010-08-01

    Full Text Available Objetivou-se, com este estudo avaliar o crescimento inicial de mudas de pau-ferro (Caesalpinia ferrea Mart. ex. Tul. var. leiostachya Benth -Fabaceae-Caesalpinioideae sob quatro regimes hídricos (alagamento, 70%, 40% e 12,5% de capacidade de campo. As mudas foram submetidas aos tratamentos aos 60 dias de idade. O delineamento experimental foi inteiramente casualizado, com quatro repetições de oito mudas por tratamento. Após 7 dias de permanência sob tratamento, iniciaram-se as avaliações. O diâmetro (6,5 mm, teor relativo de água (52,45%, área foliar específica (174,58 g cm², taxa de crescimento relativo (0,0160 g g-1, taxa assimilatória líquida (0,0004 g dm-2 dias-1 e peso específico de folha (0,0062 g cm² não variaram estatisticamente entre os tratamentos. As mudas sob 70% CC apresentaram maior altura (84,6cm, tamanho da raiz (28,9 cm, massa seca da raiz (6,24 g, área foliar (376,0 cm², massa seca da folha (1,98 g, massa seca da parte aérea (8,27 g e teor de clorofila (31,67 ìg cm². A razão de peso específico (0,2368 g g-1 e o teor de nitrogênio (0,37 g kg-1 foram maiores sob 12,5% CC. A razão de área foliar (35,09 g g-1 foi menor sob 12,5% CC. Dessa forma, a melhor condição para a produção das mudas é em 70% da capacidade de campo.The objective of this study was to evaluate the initial growth of Caesapinia ferrea Mart ex. Tul var. leiostachva Benth (Fabaceae-Caesalpinioideae under four hidric regimes (overflow, 70, 40 and 12.5% of field capacity. The seedlings were submitted to the treatments after 60 days of age. The experimental delineation was completely randomized with four repetitions of eight seedlings for treatment. After 7 days of permanence under treatment, the evaluations had been initiated. The diameter (6,5 mm, relative water content (52.45%, specific foliar area (174.58 g cm², rate of relative growth (0.0160 g g-1, liquid assimilated rate (0.0004 g dm-2 days-1 and specific weight of leaf (0.0062 g

  1. Esercizi di relatività generale

    CERN Document Server

    De Felice, Fernando

    2007-01-01

    La teoria della Relatività Generale ha la duplice funzione di descrivere la gravitazione come fenomeno fisico in sé e di fornire al contempo un algoritmo adeguato a descrivere tutte le altre leggi della fisica in presenza di gravitazione, sia essa reale o semplicemente indotta da uno stato di accelerazione. A tale scopo la teoria si presenta con una struttura matematica molto elaborata che richiede come requisito indispensabile conoscenze di geometria differenziale e di calcolo differenziale assoluto. La maggiore difficoltà nell'uso della teoria è riconoscere il legame fra la sua struttura formale e i fenomeni fisici che essa descrive, potendo in tal modo procedere alla loro verificabilità sperimentale. Gli esercizi sono essenziali al raggiungimento di tale obiettivo; lo scopo del libro pertanto è quello di fornire a studenti e cultori della materia una guida all'applicazione dei concetti teorici della Relatività Generale a una vasta gamma di situazioni fisiche.

  2. BUDIDAYA LOBSTER (Panulirus sp. DI VIETNAM DAN APLIKASINYA DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Akhmad Mustafa

    2013-12-01

    Full Text Available Desa Xuan Tun di Kecamatan Van Ninh Kota Nha Trang Provinsi Khanh Hoa merupakan lokasi pertama kegiatan budidaya lobster di Vietnam yang dilakuan pada tahun 1992. Secara umum di Kota Nha Trang, ada tiga jenis lobster yang dibudidayakan yaitu lobster mutiara (Panulirus ornatus, lobster pasir (Panulirus homarus, dan lobster batik (Panulirus longipes, karena benih lobster tersebut mudah didapat pada awalnya, cepat tumbuh, berukuran besar, warna cerah, dan memiliki harga yang tinggi. Kegiatan budidaya lobster pada dasarnya terdiri atas: penangkapan benih lobster, produksi tokolan lobster, dan pembesaran lobster yang masing-masing merupakan segmen usaha tersendiri. Pakan yang digunakan dalam produksi tokolan dan pembesaran lobster adalah berupa udang, kerang, tiram, cumi-cumi, dan ikan rucah, di mana sebagian besar dari pakan tersebut digunakan ikan rucah terutama pada pembesaran lobster. Sebagai akibat penggunaan pakan tersebut dan peningkatan jumlah keramba jaring apung yang cukup signifikan berdampak pada penurunan kualitas perairan yang memicu berkembangya penyakit susu (milky haemolymph disease sehingga terjadi penurunan produksi. Terkait dengan hasil yang didapatkan tersebut, ke depan diperlukan berbagai kegiatan termasuk untuk dapat diaplikasikan di Indonesia. Kegiatan tersebut meliputi: produksi benih lobster secara buatan di hatcheri dan penggunaan pakan buatan berupa moist pellet. Upaya pencegahan penyakit susu dan perlakuan-perlakuan praktis untuk mencegah perkembangan serangan penyakit susu juga perlu mendapat perhatian. Perkembangan budidaya lobster yang begitu cepat memicu terjadinya penurunan daya dukung lahan. Oleh karena itu, kegiatan untuk menentukan daya dukung lahan dan kesesuaian lahan menjadi penting untuk dilakukan untuk menentukan lokasi dan jumlah keramba jaring apung yang dapat dioperasikan. Penentuan daya dukung lahan dan evaluasi kesesuaian lahan tidak hanya dilakukan pada daerah yang

  3. Calcolo di orbile a mezzo di misura di distanze 2°

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    C. BOTTI

    1976-06-01

    Full Text Available L'autore presenta, in questa nota, un metodo per la
    determinazione di orbite di satelliti attraverso l'elaborazione di sole misure
    di distanza.
    Nella prima parte del lavoro è illustrata la procedura matematica.
    Nella parte successiva sono analizzati i risultati numerici ottenuti
    simulando misure di distanza per diverse configurazioni osservatore-satellite.
    Tali risultati si dimostrano più che soddisfacenti in quanto determinano la
    posizione dell'osservatore e l'orbita del satellite con un errore relativo
    dell'ordine di IO-8.
    SUMMARY. — The author presents, in this note, a method for the determination
    of satellite orbits only through the elaboration of range measurements.
    The mathematical procedure is illustreted in the first part of the paper.
    The numerical results obtained by simulating range measurements of
    several observer-satellite configurations are analyzed in the subsequent part
    of the paper. The results are very satisfactory since the parameters, which
    determine the observer position and the satellite orbit, are obtained with a
    relative error of about 10-8.

  4. Diasporici metropolitani: nuovi scenari quotidiani di lotta di classe

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sergio Straface

    2009-04-01

    Full Text Available Uno dei concetti su cui mi piace riflettere è quello della velocità. Più precisamente se sia possibile connettere l’intelligenza alla velocità. Oggi è necessario essere veloci e il vivere velocemente ha conquistato la quotidianità confondendosi strategicamente con la nozione di intelligenza. Le coordinate della surmodernità: l’accelerazione della storia, il restringimento dello spazio e l’individualizzazione dei destini pare abbiano imposto la velocità come conditio sine qua non sia improbabile conquistare un dignitoso ruolo sociale. Velocità come chiave di accesso, password obbligatoria, condizione connettiva con cui l’io finalmente accede all’attuale e soprattutto intelligente modo di vivere. La mia riflessione si concentrerà sull’esempio di lentezza proposto dai barboni, da ora in poi definiti diasporici metropolitani. Velocità vs lentezza, dunque, per una riflessione sulle contemporanee dinamiche del vivere metropolitano. Mi soffermerò su sensazioni, emozioni, ricordi e principalmente dubbi, per articolare una prima critica dell’equazione normativa “velocità uguale intelligenza” nonché per mostrare un esempio di resistenza, un modello altro in opposizione da quello dominate.

  5. Studio del comportamento di Acanthamoeba. polyphaga in presenza di Legionella pneumophila e di altri batteri ad habitat acquatico

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M. Bondi

    2003-05-01

    Full Text Available Le amebe a vita libera sono state oggetto di diversi studi negli ultimi anni, non solo per le loro potenzialità patogene nei confronti dell’uomo, ma anche per l’importante ruolo che svolgono in natura, dove agiscono come predatori in grado di controllare le popolazioni batteriche. Alcuni degli organismi fagocitati però possono evitare la lisi fagosomiale e mantenere la loro condizione vitale a livello intracellulare, divenendo endosimbionti. Le amebe fungono così da riserva per questi batteri, proteggendoli da difficili condizioni extracellulari e provvedendo ad un ambiente consono alla loro replicazione. Tale tipo di interazione è particolarmente studiata in Legionella pneumophila, dal momento che l’ampia diffusione di questo germe, nonché la sua virulenza, pare siano fortemente influenzate dalla capacità di parassitare protozoi appartenenti ai generi Acanthamoeba, Naegleria e Balamuthia. Al fine di ottenere maggiori informazioni sui fattori favorenti o inibenti lo sviluppo di questi protozoi, è stato studiato il comportamento di un ceppo di Acanthamoeba polyphaga coltivato, in solido e in liquido, in associazione con L. pneumophila ed altri batteri ad habitat acquatico (Pseudomonas, Aeromonas, Achromobacter, Burkholderia. Su tappeti di cellule batteriche allestiti in Non Nutrient Agar (NNA, A.polyphaga si è mostrata in grado di moltiplicarsi utilizzando come nutrimento tutti i ceppi testati, nonostante alcuni, come Burkholderia cepacia SSV6 e Achromobacter xylox SS28, risultino più idonei al suo sviluppo. In piastre a pozzetti addizionate di acqua condottata autoclavata, il protozoo ha mostrato una buona capacità di sopravvivenza, non risultando inoltre influenzato dalla presenza di legionella o dei batteri acquatici testati. Dal momento che, fra i batteri descritti come capaci di vita intra-amebica, sono inclusi patogeni quali Chlamydia, Legionella, Listeria e Rickettsiae, risulta necessario riconsiderare la rilevanza clinica

  6. Concentrações de ferro, cobre, zinco e manganês em equinos da raça Puro-sangue Lusitano, antes e após exercício

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Rodrigo A.B. Minini

    2013-08-01

    Full Text Available O presente trabalho objetivou determinar a atividade sérica dos microminerais ferro, cobre, zinco e manganês em 30 equinos atletas da raça Puro-sangue Lusitano (PSL, antes e depois de exercícios, atestados por avaliações clínicas e laboratoriais. Amostras de sangue foram colhidas, antes e imediatamente após 20 minutos de exercício físico de trote e galope suaves realizados em pista de areia, para a realização das dosagens dos microminerais. A concentração dos microelementos foi determinada por espectrofotometria de absorção atômica. Observou-se que após o exercício, a atividade sérica de ferro não sofreu variações (P=0,2365, enquanto os valores de cobre se elevaram significativamente após o treinamento (P<0,001. Já o zinco e o manganês diminuíram após o exercício (P<0,001. Pode-se concluir que o exercício físico de curta duração pode gerar sudorese capaz de alterar as concentrações séricas de ferro, cobre, zinco e manganês em cavalos atletas da raça Puro-sangue Lusitano.

  7. Extração seqüencial de cobre, ferro e zinco em ervas medicinais Sequential extraction of copper, iron and zinc in medicinal plants

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Édira Castello Branco de Andrade

    2005-12-01

    Full Text Available A técnica de especiação dos metais, que determina a concentração das formas físico-químicas individuais dos elementos que, em conjunto, constituem a concentração total dos mesmos na amostra, possibilita a obtenção de novos dados para prever sua absorção. O termo biodisponibilidade, proposto inicialmente para a área farmacológica, indica a proporção do nutriente que é absorvida e utilizada pelo organismo. Sendo assim, a determinação do teor total do metal ingerido pelo organismo não possibilita traçar um perfil da eficiência de sua absorção. Técnicas de especiação química, como a extração seqüencial, podem auxiliar na avaliação da biodisponibilidade dos minerais. Amostras de ervas medicinais de dois lotes foram analisadas quanto aos teores totais de cobre, ferro e zinco por espectroscopia de absorção atômica na chama, e a extração seqüencial foi aplicada. Os testes F, de Dixon e t-student foram utilizados. Observou-se que, em média, as amostras apresentaram teores totais de cobre, ferro e zinco de respectivamente 1,37 mg%, 5,13 mg% e 2,96 mg%. Ao comparar estes valores com os teores destes metais em alimentos de origem vegetal, verifica-se que as ervas medicinais analisadas podem ser consideradas boas fontes de metais. Observou-se ainda que os metais cobre, ferro e zinco se encontram nas amostras sob no mínimo quatro espécies químicas distintas e que os extratores I e Iv foram os de melhor eficiência. Técnicas de especiação química que possam identificar os compostos obtidos nos diferentes extratores podem auxiliar na avaliação da biodisponibilidade dos mesmos e, conseqüentemente, nos processos de absorção.Speciation of the metals, which determines the concentration of the elements individual physiochemical forms that, together, constitute the total concentration of them in the sample, makes possible the attainment of new data to foresee its absorption. The term bioavailability, considered

  8. Proposal of development of an advanced IORT system; Proposta di sviluppo di un sistema IORT di avanguardia

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Ronsivalle, C. [ENEA, Centro Ricerche Frascati, Rome (Italy). Unita tecnico scientifica Tecnologie Fisiche Avanzate; Casali, F. [Bologna Univ., Bologna (Italy), Dipartimento di fisica; Colavita, E. [Calabria Univ., Arcavacata (Italy). Diparimento di fisica; Lamanna, E. [Magna Graecia Univ., Germaneto (Italy). Dipartimento di medicina sperimentale e clinica

    2005-07-15

    In the last years there has been an increasing interest on IORT (Intraoperative Radiation Therapy), also because of the development of dedicated accelerators. This technique represents a very effective oncological treatment consisting in delivering a single high dose on a tumour bed soon after surgery resection. In the following we present the proposal of development of a last generation IORT system based on the use of a linear accelerator with variable energy in the range 3-15 MeV, operating in C band (5712 MHz). Respect to the accelerator used in the commercial IORT systems operating at a typical frequency of 2998 MHz (S band) limited to a maximum energy of 12 MeV, the use of a higher RF frequency allows an increase of the maximum energy. This extends the use of the IORT technique to a wider field of tumors and an improvement of the system in terms of compactness and weight reduction. In addition the machine will be provided with a devoted absolute dosimetry system that will strongly simplify the procedures of dosimetric characterization. We intend to develop the system by a collaboration between ENEA, some Universities (Bologna, Catanzaro and Cosenza) and the national industry. [Italian] Negli ultimi anni si e sviluppato un sempre maggior interesse intorno alla Radioterapia IntraOperatoria (IORT), una particolare tecnica radioterapica che permette di irradiare la zona interessata da un tumore durante un intervento chirurgico utilizzando un fascio di elettroni prodotto da un acceleratore. La diffusione di questa metodica e stata favorita dalla presenza sul mercato di acceleratori installabili direttamente in sala operatoria. Come conseguenza di questa disponibilita sono emerse sia nuove esigenze legate alle particolari applicazioni cliniche, sia richieste di facilita di utilizzo e perfomances sempre piu sofisticate. Viene qui presentata una proposta di sviluppo di un sistema IORT di ultima generazione basato sull'utilizzo di un acceleratore lineare con

  9. Trasforiiazioni Termoelastiche Finite di Solidi Incomprimibili

    Science.gov (United States)

    Signorini, A.

    Queste lezlioni hanno come direttiva una sintesi di quanto si trova sistematicamente sviluppato in una mia Memoria sulle trasformazioni termoelastiche finite di solidi incomprimibili, in corso di stampa negli Annali di Matematica pura e applicata t. XXXIX ( 1955) pp. 147-201 , Verranno anche esposti, come necessaria premessa, alcuni d ei risultati di due precedenti Memorie degli stessi Annali. Invece, per motivo di brevità, non potrò dare neppure un cenno delle ulteriori ricerche svilup pate dal prof. T. Manacorda in tre recentissimi suoi lavori:

  10. Studio di prototipo di calorimetro per neutroni per l'esperimento ALICE

    CERN Document Server

    Arnaldi, R; Cicalò, C; Cortese, P; De Falco, A; Dellacasa, G; De Marco, N; Gallio, M; Macciotta, P; Masoni, A; Musso, A; Oppedisano, C; Piccotti, A; Puddu, G; Scomparin, E; Siddi, S; Serci, E; Soave, C; Usai, G L; Vercellin, Ermanno

    1999-01-01

    ALICE e uno dei quattro esperimenti previsti ad LHC, al CERN, il cui scopo e lo studio delle osservabili che danno informazioni rilevanti sulla formazione del quark gluon plasma, che potrebbe essere prodotto in collisioni centrali Pb-Pb, di energia nel centro di massa di 5.5 A TeV.Il parametro di impatto di tali collisioni verra determinato grazie ad un insieme di calorimetri per protoni e neutroni che misureranno l'energia portata in avanti dai nucleoni non interagenti(spettatori).E' stato costruito un prototipo di calometro per neutroni, formato da piani di fibre di quarzo, posti a 45 gradi rispetto all'asse del fascio e inframmezzati da piani di materiale passivo denso(tungsteno). La luce Cerenkov prodotta nelle fibre dallo sciame sviluppato nel materiale passivo,viene raccolta da guide ottiche in aria.Verranno presentati i rilustati di un test previsto al CERN SPS per il luglio 1999.

  11. Imago Caesaris argentea. Il busto di Lucio Vero del Tesoro di Marengo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gemma Sena Chiesa

    2008-05-01

    Full Text Available Il prezioso ritratto argenteo di Lucio Vero fu ritrovato a Marengo (Alessandria assieme ad altri argenti spezzati, nascosti e mai più ricuperati, forse frutto di una razzia. Il ritratto rappresenta il principe, raffigurato con corazza e paludamentum, secondo tipo ritrattistico di qualche anno precedente la sua morte. Esso appare come l’esemplare di più elevato livello artistico di una serie di busti imperiali o di grandi personaggi eseguiti in lamina d’argento sbalzata e ritoccata a bulino. Si trattava probabilmente di effigi che dovevano essere poste in luoghi pubblici, come tribunali o sedi di funzionari imperiali, o negli accampamenti militari a rappresentare il potere e la maestà del principe. Alcuni ritratti argentei erano anche dedicati da singoli funzionari o personaggi autorevoli o dai membri di un collegium in occasione di celebrazioni imperiali.

  12. Studio di prevalenza delle polmoniti in un'Azienda opsedaliera di Bologna

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    E. Leoni

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: nell’ambito di un progetto di sorveglianza attiva dei casi di polmonite da legionella, è stata studiata la prevalenza di tutti i casi di polmonite ricoverati in un ospedale di Bologna, allo scopo di definirne la distribuzione per origine (comunitaria o nosocomiale, eziologia, caratteristiche individuali e di confrontarle con le polmoniti da legionella.

    Metodi: per ogni caso con diagnosi clinica e/o radiologica di polmonite è stato compilato un questionario, raccogliendo le informazioni dalle cartelle cliniche. Tutti i casi di polmonite non specificata sono stati inoltre sottoposti al test per la ricerca dell’antigene di legionella nelle urine.

  13. PhD Dissertations Tesi di dottorato

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Redazione Reti Medievali (a cura di

    2003-12-01

    Full Text Available Report of PhD Dissertations.Guido Antonioli Conservator pacis et iustitie. La signoria di Taddeo Pepoli a Bologna (1337-1347, Tesi di dottorato di ricerca in Filologia romanza e cultura medievale (XIII ciclo, Università degli Studi di Bologna, 2001   Elisabetta Filippini «In vassallatico episcopi permanere debent». Rapporti vassallatici e concessioni beneficiali dei vescovi di Cremona fra X e XIII secolo, Tesi di dottorato di Ricerca in Storia Medievale (XV ciclo, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2003   Marco Meschini, Innocenzo III e il "negotium pacis et fidei" in Linguadoca tra il 1198 e il 1215, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale, Università Cattolica del Sacro Cuore, 2003   Fabrizio Ricciardelli The Politics of Exclusion in Florence (1215-1434, thesis submitted in partial fulfilment of the requirements for the degree of Doctor of Philosophy in History, University of Warwick, Department of History, April 2003 Renata Salvarani Baptizare pueros et decimas dare. Cura delle anime, strutturazione ecclesiastica e organizzazione delle campagne in area gardesana fra VIII e XIII secolo (diocesi di Brescia, Verona, Mantova e Trento, Tesi di dottorato in Storia medievale (XV ciclo, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2002-2003   Vito Sibilio Le parole della prima crociata, Tesi di dottorato di ricerca in Storia dei centri delle vie e della cultura dei pellegrinaggi nel medioevo euromediterraneo, Università degli studi di Lecce, 2003Segnalazione di tesi di dottorato. Guido Antonioli Conservator pacis et iustitie. La signoria di Taddeo Pepoli a Bologna (1337-1347, Tesi di dottorato di ricerca in Filologia romanza e cultura medievale (XIII ciclo, Università degli Studi di Bologna, 2001   Elisabetta Filippini «In vassallatico episcopi permanere debent». Rapporti vassallatici e concessioni beneficiali dei vescovi di Cremona fra X e XIII secolo, Tesi di dottorato di Ricerca in Storia Medievale (XV

  14. Problemi di traduzione della Politica di AristoteleIl caso della traduzione in francese di Nicole Oresme

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Claudio Fiocchi

    2008-07-01

    Full Text Available Necessità pratiche e riflessioni teoriche accompagnano il lavoro di Oresme, nella consapevolezza che la traduzione delle grandi opere è uno strumento fondamentale per la grandezza di un popolo.

  15. Elementi di management dei programmi spaziali

    CERN Document Server

    Spagnulo, Marcello

    2012-01-01

    La realizzazione e il lancio nello spazio di satelliti o sonde attraverso missili o navette spaziali sono un esempio di attività industriale di enorme complessità e di lungo periodo. Lo sviluppo di un programma spaziale prevede la realizzazione di vari sistemi costituenti: il segmento spaziale, cioè i lanciatori per l’accesso allo Spazio, i satelliti o le sonde, le infrastrutture spaziali abitate da astronauti oppure robotizzate; e il segmento di terra che consente agli operatori sulla terra di controllare i sistemi nello spazio e di fruire delle applicazioni derivanti dal loro uso. Il settore è di per sé peculiare dato l’ambiente extra-atmosferico ove si troveranno ad operare astronauti o sonde robotizzate, pertanto la manifattura dei sistemi spaziali è una pratica a metà strada tra la scienza esatta e l’artigianato di elevatissima qualità. Le metodologie e i processi realizzativi dei programmi spaziali hanno però avuto il pregio nel passato di costituire, sin dagli anni ’60, un modello di r...

  16. Sirio Giannini, Prati di fieno e I racconti

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Arianna Gianotti

    2010-06-01

    Full Text Available Recensiamo i due volumi di Sirio Giannini, Prati di fieno, con Prefazione di Daniela Marcheschi, e I racconti, con Prefazione di Paolo Capovani, Edizioni Polistampa, Firenze, 2010.

  17. Determination of iron-overload in thalassemia by hepatic MRI and ferritin Determinação da sobrecarga de ferro na talassemia pela IRM hepática e ferritina

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ivan L. Angulo

    2008-12-01

    Full Text Available Accumulation of iron in thalassemia causes organ damage and reduces patient survival due to heart lesions in the second decade of life. Iron deposits are monitored by direct (biopsy and indirect methods (ferritin with sequential data being better than isolated measurements. This paper compares two indirect measurements of iron overload; a single hepatic iron concentration (HIC by magnetic resonance and mean ferritin levels over four years. A retrospective study of 25 patients from the Centro Regional de Hemoterapia in Ribeirão Preto, Brazil was carried out. High HIC (above 7 mg per gram of dry weight was found in 20 patients and high mean serum ferritin (above 2500 μg/L in 10 patients. Stratification into three levels (low, moderate and high of iron overload gave similar results in both tests. Many other factors influence de degree of iron overload in thalassemia. No correlation was found using a non-parametric statistical test between HIC and mean serum ferritin. Both methods provide better planning of chelation therapy.O acúmulo de ferro na talassemia causa lesões orgânicas e reduz a sobrevida do paciente por lesão cardíaca na segunda década da vida, e tem sido avaliado por medidas diretas (biópsia e indiretas (ferritina. As medidas isoladas carecem de valor, sendo preferidas as sequenciais. Este trabalho pretende comparar medidas indiretas de sobrecarga de ferro, uma medida da concentração de ferro hepático por ressonância magnética, e a ferritina sérica média dos últimos quatro anos. Trata-se de estudo retrospectivo de 25 pacientes do Centro Regional de Hemoterapia, em Ribeirão Preto, Brasil. Encontrou-se em vinte pacientes ferro hepático acima de 7 mg/g peso seco e ferritina média elevada acima de 2.500 ug/l em dez. Estratificação em três níveis de sobrecarga (leve, moderada e grave produziu resultados semelhantes em ambos os testes. Vários outros fatores influenciam o grau de sobrecarga de ferro na talassemia. N

  18. AVALIAÇÃO DA UTILIZAÇÃO DA ENERGIA DE MICRO-ONDAS PARA PROCESSO DE REMOÇÃO DO TEOR DE FÓSFORO CONTIDO NO MINÉRIO DE FERRO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Leonardo Martins da Silva

    2014-07-01

    Full Text Available O elemento fósforo quando encontrado nos aços em teores acima de 0,04% torna-se nocivo à qualidade do aço. No processo tradicional de remoção elemento fósforo contido no gusa, baixos teores somente são obtidos com uso massivo de oxigênio e alto volume de escória, o que torna o processo altamente custoso economicamente e ambientalmente gerando grandes quantidades de resíduos que devem ser posteriormente tratados. Uma alternativa viável para minimizar os efeitos do fósforo nos processos de obtenção do aço é o pré-tratamento das frações do minério de alto fósforo logo no seu beneficiamento. O processo de lixiviação ácida é considerado o processo mais econômico para a reação de desfosforação do minério de ferro, todavia dependendo da forma com que o elemento fósforo esteja contido no minério de ferro o mesmo dependerá da adição de energia adicional para sua liberação. O presente trabalho objetiva-se estudar o efeito da energia de micro-ondas na redução do teor de fósforo contido no minério de ferro. Através do processo de difração de Raios-X utilizando o método de Rietveld foi possível demonstrar a composição mineralógica da amostra de minério de ferro e através do software Thermocalc® foi possível identificar a forma estrutural que se encontra o elemento fósforo no minério de ferro. Pelo método estatístico de delineamento composto central rotacional foi possível identificar as melhores condições de utilização da energia de micro-ondas para redução do teor do elemento fósforo e microscopia eletrônica de varredura (MEV foi possível analisar a estrutura do minério após seu tratamento com energia de microondas.

  19. Avaliação do impacto de um suplemento nutricional rico em ferro hematínico Evaluating the impact of a hematinic iron-rich nutritional supplement

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Miriam Correa de Carvalho Simões

    1999-10-01

    Full Text Available Estudo quase-experimental foi desenvolvido junto a 49 mulheres sadias para se avaliar o impacto de um produto do sangue bovino nos níveis hematológicos. Ao grupo experimental (n = 32 prescreveu-se 0,5mg de ferro ao dia e ao controle (n = 17, placebo. Freqüência de consumo de alimentos e sintomas associados ao sulfato ferroso foram registrados. Inquérito alimentar foi realizado a cada 15 dias, assim como coleta de sangue para dosagem bioquímica. Observou-se maior diferença para o ferro sérico, no grupo experimental, e menor de capacidade latente de fixação de ferro nas segunda, terceira e quinta coletas. Quanto à dieta, verificou-se para o grupo experimental menor ingestão de calorias, proteínas e vitamina C na quinta coleta e menor consumo de leite e derivados nas terceira, quarta e quinta coletas e de frutas na quarta coleta. Após a incorporação destas variáveis, para o cálculo das médias ajustadas, encontrou-se diferença significativamente maior para o ferro sérico (p = 0,009 e menor para a CLFF (p = 0,031 ao final do estudo. Os resultados indicam a viabilidade do uso deste produto na deficiência de ferro.A quasi-experimental epidemiological study was performed to evaluate the effect of a nutritional supplement made from bovine blood on human blood parameters. Healthy women who were neither pregnant nor breast-feeding were allocated to two groups: study (n = 32 and control (n = 17. Women in the study group received 0.5 mg of iron per day, while controls received placebo. Food intake frequency and side effects related to ferrous sulfate were recorded. A 24-hour dietary recall was performed every two weeks, and blood samples were collected to determine biochemical parameters. Compared to controls, the study group showed higher serum iron and iron retention capacity, lower calorie, protein, and vitamin C intake, and lower consumption of dairy products and fruit. Adjusted mean blood parameters were calculated using ANOVA. The

  20. Exposição ao diabetes gestacional: Alterações sobre os parâmetros de estresse oxidativo e acúmulo de ferro esplênico em ratos

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Eduardo Carvalho LIRA ;Geórgia Maria Ricardo Félix dos SANTOS ; José Jairo Teixeira da SILVA; Glória Isolina Boente Pinto DUARTE

    2015-01-01

    Full Text Available Estudos recentes têm associado um aumento do estresse oxidativo desencadeado pela hiperglicemia à sobrecarga de ferro, por mecanismos pouco conhecidos. O objetivo deste estudo foi avaliar os níveis de ferro esplênico, bem como os níveis de peroxidação lipídica e glutationa reduzida (GSH na prole adulta de ratas com Diabetes gestacional (DG. O DG foi induzido no 7º dia de gestação em ratas Wistar com dose única de estreptozotocina. Fêmeas controles (ND receberam veículo. A prole foi dividida em dois grupos: DG e ND. O perfil glicêmico da prole foi analisado pelo teste de tolerância à glicose intraperitoneal (TTGip. O estresse oxidativo foi avaliado através das substâncias reativas ao ácido tiobarbitúrico (TBARS e níveis de GSH em tecido hepático. Para a quantificação do ferro esplênico, cortes histológicos foram analisados através da coloração de Perls. A prole DG apresentou uma menor tolerância à glicose aos seis meses de idade, o TTGip mostrou aumento da glicemia após 15 (p < 0,01 e 90 (p < 0,05 minutos comparado a prole ND. Os níveis de ferro esplênico foram elevados (p < 0,05 na prole DG, bem como os níveis de TBARS no fígado (p < 0,01. A concentração hepática da GSH foi reduzida (p < 0,01 quando comparada ao grupo ND. Os resultados mostram que a intolerância à glicose, os níveis elevados de ferro esplênico e de estresse oxidativo, bem como os níveis reduzidos de glutationa na prole DG podem estar associados ao desenvolvimento do diabetes e suas complicações na vida adulta.

  1. Fisica del nucleo stelle di neutroni

    CERN Document Server

    Bernardini, Carlo

    1982-01-01

    Studio sistematico delle masse nucleari ; energia di legame ; raggi nucleari dai nuclei speculari ; il nucleo in approssimazione di Thomas-Fermi ; introduzione allo scattering : caratterizzazione cinematica degli urti ; la sezione d'urto ; il fattore di forma dei nuclei ; gli atomi u-mesici ; proprieta elettromagnetiche statiche dei nuclei (momenti di multipolo) ; momento di quadrupolo elettrico dei nuclei ; momento d dipolo magnetico dei nuclei ; metodo delle risonanze magnetiche nucleari (NMR) ; misura del fattore giromagnetico e del momento di quadrupolo ; modelli nucleari a particelle indipendenti, il modello a shell ; l'interazione spin-orbita ; il modello a shell e le linee di Schmidt per il momento magnetico dei nuclei con "A" dispari ; nuclei non sferici (deformati) ; stelle di neutroni.

  2. FOTOGRAFIA DI STRUMENTI MUSICALI METODO DI DOCUMENTAZIONE QUOTIDIANO E PROVE ELEMENTARI DI FILOLOGIA DIGITALE

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Emanuele Marconi

    2012-04-01

    Full Text Available

    Il restauro virtuale, inteso come manipolazione 2d di un’immagine attraversoprogrammi di grafi ca o elaborazione digitale, può essere, in alcuni casi, unvalido aiuto per la ricerca ontologica per ottenere una visione di insieme diun'opera prima di un intervento di restauro o per ricostruire parti che non sonopervenute. In alcuni casi la manipolazione dell’immagine diviene un supporto perla ricerca organologica.

     

    Digital photo of musical instruments

    Digital photography is a great support in musical instruments conservation forms filling. Video documentation, still not much used, contributes a great amount of details that doesn’t written text or still images. Digital image manipulation,or virtual restoration (defined as the manipulation of 2D image through digital imaging processing, in some cases can be a great help to get a fi rst overview of a restoration, or to reconstruct parts of an artwork that are missed. Some case studies are presented, showing differents application ofsimple techniques to on the field activities regarding musical instruments.

  3. Padova e Johannesbug: farsi raccontare la zona di eccezione come pratica di cittadinanza

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elena Ostanel

    2012-04-01

    Full Text Available Via Anelli a Padova: una via che diventa un quartiere, un quartiere che diventa una città nell'immaginario collettivo. Uno spazio lasciato libero dalla distrazione del potere e delle discipline dello spazio nel quale gli abitanti "producono territorio" capace di mettere in crisi le forme consolidate di residenza e uso dello spazio pubblico. Uno spazio "difforme" che verrà chiuso da un muro, dispositivo di "controllo inverso" che esclude dalla visione e dalla comprensione di quello che accade. La "zona di eccezione" costruita dai migranti Mozambicani a Johannesburg: uno spazio distante dallo Stato dove si vive come invisibili delimitato da muri che prendono forma nei racconti dei migranti. Nella zona di eccezione vivono persone invisibili perché ai margini del sistema sociale. Ma è questa stessa marginalità che rende palese, giorno per giorno, lo scarto tra chi possiede formali requisiti di cittadinanza e chi invece "si fa cittadino" agendo sul territorio e trasformando lo spazio urbano. Se il rapporto tra popolazione e territorio è di forte interazione, allora la città diventa un luogo di mobilità, flusso e pratiche quotidiane dove le pratiche dell'abitare sono in grado di costruire esse stesse territori e popolazioni. Di fatto Via Anelli e la zona di eccezione di Johannesburg costruiscono popolazioni che ogni giorno, con il solo fatto di esistere, dimostrano la praticabilità di forme di cittadinanza ibride, multi-appartenenza e che sovrabbondano i confini dello Stato nazione.

  4. Trasformare luoghi di guerra in luoghi di pace: Appeace: War Places/Peace Citizens

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elisa Gardini

    2015-07-01

    Full Text Available Il progetto triennale Appeace: War Places/Peace Citizens è partito da Montescudo, nell'entroterra riminese, con l’intento di trasformare una rete europea di luoghi di guerra, feriti dal passaggio dei conflitti bellici del Novecento, in una memoria condivisa e improntata a una cultura di pace.

  5. ANTROPOLOGIA DI UN INTELLETTUALE, GIUSEPPE CASSIERI

    African Journals Online (AJOL)

    sogni, a discapito di una attività e creatività mentale che viene inibita nei livelli più profondi. “Il trio canonico di memoria, tradizione ed identità”. (106) viene ad essere messo in discussione dallo stesso Cassieri perché laddove in Saverio Lamanna diventa causa di scomodo, in molti pensatori oggi è motivo solo di visibilità.

  6. Principi generali di gestione della manutenzione

    CERN Document Server

    Furlanetto, Luciano; Macchi, Marco

    2006-01-01

    In questo volume vengono fornite le premesse per il superamento della tradizionale visione della manutenzione, quale inevitabile accidente e costo da ridurre, a favore di un'immagine culturale innovativa in cui la manutenzione consente un superamento del modello consumistico delle sostituzioni verso una ecosostenibilità del patrimonio di impianti e infrastrutture. Sulla base di queste premesse, ci si rivolge a manager, imprese, studiosi e studenti del campo dei servizi di manuntenzione.

  7. A hepcidina como parâmetro bioquímico na avaliação da anemia por deficiência de ferro Hepcidin as a biochemical parameter for the assessment of iron deficiency anemia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Andrea dos Reis Lemos

    2010-01-01

    Full Text Available A anemia por deficiência de ferro caracteriza-se como o mais prevalente problema nutricional em todo o mundo. Nesta revisão reuniu-se informações a respeito do metabolismo da hepcidina, avaliando-se seu valor como parâmetro bioquímico na anemia por deficiência de ferro. Realizou-se um levantamento bibliográfico nas bases de dados PUBMED e LILACS, período 2006-2010, referentes à hepcidina como um biomarcador para a regulação do metabolismo do ferro. Foram localizados 35 estudos publicados em revistas internacionais e um estudo sobre o assunto em revista nacional. A produção de hepcidina é regulada homeostaticamente pela anemia e hipóxia. Quando a oferta de oxigênio está inadequada ocorre diminuição do nível de hepcidina. Consequentemente, maior quantidade de ferro proveniente da dieta e dos estoques dos macrófagos e hepatócitos se tornam disponíveis. A hepcidina possui a função de se ligar à ferroportina, regulando a liberação do ferro para o plasma. Quando as concentrações de hepcidina estão baixas, as moléculas de ferroportina são expostas na membrana plasmática e liberam o ferro. Quando os níveis de hepcidina aumentam, a hepcidina liga-se às moléculas de ferroportina induzindo sua internalização e degradação, e o ferro liberado diminui progressivamente. Aparentemente o desenvolvimento do diagnóstico e terapia da anemia baseados no bioindicador hepcidina pode oferecer uma abordagem mais efetiva. Estudos epidemiológicos são necessários para comprovar o valor da hepcidina no diagnóstico diferencial das anemias, incluindo protocolos de amostragem para análise, com padronização similar às utilizadas em outras avaliações bioquímicas, e estabelecimento de pontos de corte para a expressão urinária e plasmática desse peptídeo.Iron deficiency anemia is the most prevalent nutritional problem in the world. Information on the metabolism of hepcidin and its possible significance as a biochemical

  8. Efeito de uma multimistura alimentar no estado nutricional relativo ao ferro em pré-escolares Effect of a multi-mixture in the nutritional status of preschool children regarding iron

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Luciana Ferreira da Rocha Sant'Ana

    2006-08-01

    Full Text Available OBJETIVO: Avaliar o efeito do consumo de uma multimistura alimentar no estado nutricional relativo ao ferro em pré-escolares da rede municipal de ensino em Viçosa, MG. MÉTODOS: Participaram 36 crianças, distribuídas em três creches da cidade. Na creche A foram fornecidos produtos de panificação sem acréscimo de ferro. Na creche B, produtos acrescidos de sulfato ferroso em quantidade equivalente ao teor de ferro fornecido pelas preparações com multimistura oferecidas na terceira creche. Os produtos foram distribuídos pela manhã, durante 70 dias. Foram realizadas avaliações antropométricas, dietéticas e bioquímicas no início e no final do estudo, pelo teste "t" pareado a 5% de probabilidade, exceto para o hematócrito. Neste caso, os valores iniciais foram comparados aos finais pelo teste de Wilcoxon, a 5% de probabilidade. As análises foram feitas utilizando-se o programa Sistema de Análises Estatísticas e Genética, versão 5.0, da Universidade Federal de Viçosa. RESULTADOS: Não foi demonstrado efeito das diferentes fontes de ferro, dado que as creches suplementadas apresentaram redução dos níveis hematológicos avaliados, o que não ocorreu com a creche A (sem adição de ferro. CONCLUSÃO: O ferro fornecido como suplementação não alterou a ingestão dietética de ferro pelas crianças e nem melhorou os índices hematológicos avaliados, limitando as conclusões quanto à utilização da multimistura em estudo.OBJECTIVE: The purpose of this study was to evaluate the effect of a multi-mixture intake on the iron status of pre-school children from the municipal school network of Viçosa, Minas Gerais, Brazil. METHODS: Thirty-six children from three day nurseries of the city participated in the study. Day nursery A received bakery products not supplemented with iron. Day nursery B received bakery products supplemented with iron sulfate in the same amount as that present in multi-mixtures distributed in the third day

  9. L'ISOLA DI ARTURO DI ELSA MORANTE

    African Journals Online (AJOL)

    User

    contenente in sè la percezione del tempo in corso, ma anche un accenno di valutazione. Nel suo universo poetico, come nella storia contemporanea, si succedono profondi mutamenti il cui carattere drammatico — e questo è già un atto interpretativo — è messo nella luce più forte. Gli eventi, del testo e del contesto storico, ...

  10. APROXIMACIÓN A LAS CONCEPCIONES ACERCA DE DIVERSIDAD VEGETAL EN ESTUDIANTES DE OCTAVO GRADO DE LA INSTITUCIÓN EDUCATIVA EUGENIO FERRO FALLA, CAMPOALEGRE, HUILA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    María Alejandra Guarnizo Losada

    2014-05-01

    Full Text Available A continuación presentamos la propuesta sobre las aproximaciones a las concepciones acerca de diversidad vegetal en estudiantes de Octavo grado de la Institución Educativa Eugenio Ferro Falla, Campoalegre, Huila, desarrollada en el interior del Grupo de Investigación y Pedagogía en Biodiversidad y el semillero Mamakiwe adscrito al programa de Licenciatura en Ciencias Naturales y Educación Ambiental de la Universidad Surcolombiana de Neiva. Presentamos una investigación realizada sobre las aproximaciones que tienen los estudiantes de básica Secundaria especialmente de grado octavo de una Institución Educativa sobre el concepto de Diversidad Vegetal, permitiendo establecer 3 tendencias, aquellas indican sobre lo que los estudiantes, mediante su diario vivir, sus aprendizajes dentro y fuera del aula, y sus gustos, entienden por Diversidad Vegetal; estas jerarquías se definieron a partir de las respuestas que arrojó un cuestionario que fue aplicado a los estudiantes, y se definieron las siguientes categorías: “Diversidad como diferentes plantas”, “Diversidad como presencia de Plantas” y “Diversidad como desarrollo de la planta”.

  11. Antiferromagnetic and xy ferro-orbital order in insulating SrRuO3 thin films with SrO termination

    Science.gov (United States)

    Autieri, C.

    2016-10-01

    By means of first-principles calculations we study the structural, magnetic and electronic properties of SrRuO3 surface for the SrO termination. We find that the RuO6 octahedra and the structure of the SrO layers at the surface are strongly modified as well as the Ru-O-Ru bond angles. We find in the thin films a d xy ferro-orbital order. The d xy orbital becomes the lowest in energy as in other quasitwodimensional ruthenates. Such structural rearrangement, together with a band reduction, leads to a modification of the magnetic properties. We compare the Jahn-Teller effect between the ferromagnetic and antiferromagnetic phases. We show that an insulating G-type antiferromagnetic phase takes place in SrRuO3 thin films, substituting the metallic phase experimentally found in every bulk Sr-ruthenates. The single layer SrRuO3 presents many similarities with the Ca2RuO4 low temperature phase, these similarities disappear with a larger number of layers. A study of the ground state of the as function of the number of layers is presented, the competition between bandwidth and Coulomb repulsion determines the ground state. We propose the disorder as responsible for the exchange bias effect observed.

  12. Le storie di vendetta come racconti di formazione nel cinema americano post 11 settembre

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Silvia Ciarpaglini

    2006-09-01

    Full Text Available L’abuso d’informazioni ansiogene nei sistemi democratici, al fine di controllare l’emotività dei cittadini e d’impedirne comportamenti critici, ha evidenziato l’importanza di un sentimento quale la paura nell’educazione umana. Le storie di riscatto ed emancipazione che il cinema ha raccontato negli ultimi anni si sono fatte carico di questo limite imposto svelandone il tranello e mostrando allo spettatore protagonisti consapevoli, liberi dalla paura, tesi alla salvaguardia della propria autonomia e possibilità di scelta, piuttosto che alla rigida difesa di una presunta identità. La lettura di questi film come novelli romanzi di formazione ha messo in luce alcuni luoghi comuni della narrazione, ma allo stesso tempo ha così segnato l’attualità, in tempi di guerra globale, del problema di uno sviluppo più cosciente del sé.

  13. Uno strumento per la creazione di valore nella realizzazione di edifici sostenibili: la certificazione LEED

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    S. Rick Fedrizzi

    2014-06-01

    Full Text Available Il presente lavoro ha l’obiettivo di delineare gli aspetti chiave della sostenibilità in ambito edilizio focalizzando l’attenzione sul sistema di certificazione LEED® quale strumento “universale” di supporto per la realizzazione, gestione e valutazione di edifici sostenibili. Nella prima parte del lavoro si descrive la rapida diffusione della certificazione LEED nel recente passato quale diretta conseguenza della capacità di questo strumento di rating di adattarsi sia alle specifiche tipologie di edifici, sia alle diversità climatiche e morfologiche dei siti. Nella seconda parte si procede invece a presentare ed analizzare gli aspetti economico-finanziari degli edifici sostenibili con riferimento sia alle metodologie valutative applicabili, sia ai dati della letteratura. Partendo dalle esperienze internazionali in tema di sostenibilità, si procede successivamente a descrivere la situazione italiana, evidenziando la percezione del mercato e le opportunità di sviluppo future.

  14. BIODIVERSITAS IKANKARANG DI PERAIRANTAMANNASIONALKARIMUNJAWA, JEPARA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Yayuk Sugianti

    2016-03-01

    Full Text Available Taman Nasional Karimunjawa merupakan salah satu kawasan pelestarian alamdi Kabupaten Jepara, dikelola dengan sistemzonasi yang dapat dimanfaatkan untuk tujuan penelitian, ilmu pengetahuan, pendidikan,menunjang budidaya, pariwisata dan rekreasi. Terumbu karang dan komunitas ikannyamerupakan ekosistemyang kompleks dengan keanekaragaman hayati yang tinggi. Penelitian ini bertujuan untukmengetahui kelimpahan dan biodiversitas ikan karang yang tersebar di zona inti, zona perlindungan dan zona pemanfaatan Taman Nasional Karimunjawa, Jepara. Penelitian dilakukan dengan metode transek 2,5 meter x 2,5 meter. Pencatatan jenis dan penghitungan ikan menggunakan metode sensus visual. Hasil yang diperoleh dari pengamatan ikan karang di zona inti, zona perlindungan dan zona pemanfaatan adalah ditemukannya 10 famili dengan 59 spesies dan 1369 individu ikan karang di ketiga lokasi penelitian, dengan rincian ikan karang di zona inti ditemukan 9 famili, 25 spesies dan 491 individu, di zona perlindungan terdapat 6 famili, 29 spesies dan 370 individu ikan karang dan terakhir di zona pemanfaatan ditemukan 5 famili, 27 spesies dan 508 individu ikan karang. Distribusi jenis ikan karang di zona perlindungan dan zona pemanfaatan lebih tinggi dibandingkan dengan di zona inti. Tingginya jumlah jenis ikan karang di zona perlindungan dan zona pemanfaatan dikarenakan bervariasinya habitat yang terdapat di terumbu karang. Kelimpahan spesies ikan karang tertinggi di tiga lokasi penelitian adalah Pomacentrus alexanderae sebesar 222 ind/m2. Karimunjawa National Parks is one of nature conservation area in the district of Jepara, which is managed by the zoning system can be utilized for the purpose of research, science, education, culture, tourism and recreation. Coral reefs and fish communities is a complex ecosystem with high biodiversity. The aims of this study is to determine abundance and biodiversity of reef fish species are scattered in the core zone

  15. La ragione flessibile di Giovanni Bottiroli

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elio Franzini

    2013-12-01

    Full Text Available Recensione a Giovanni Bottiroli, La ragione flessibile. Modi d’essere e stili di pensiero. Torino: Bollati Boringhieri, 2013. Sulla possibilità di una «logica della flessibilità» (Bottiroli ovvero di una «logica che segua la vita» (Franzini.

  16. DINAMIKA PERKEMBANGAN PERBANKAN SYARIAH DI INDONESIA

    OpenAIRE

    Ali Syukron

    2013-01-01

    Perkembangan perbankan syariah di Indonesia merupakan suatu perwujudan dari permintaan masyarakat yang membutuhkan suatu sistem perbankan alternatif yang selain menyediakan jasa perbankan/keuangan yang sehat, juga memenuhi prinsip-prinsip syariah. Tulisan ini mencoba mereview bagaimana perjalanan dan perkembangan bank syariah di Indonesia serta dibandingkan dengan beberapa Negara muslim lainnya. Secara umum, kebijakan pengembangan perbankan syariah di Indonesia belum mencapai target y...

  17. Lezioni di fisica teorica meccanica quantistica

    CERN Document Server

    Verde, Mario

    Ottica geometrica ed ottica ondulatoria ; risoluzion spettrale di Fourier ; meccanica classica e meccanica ondulatoria ; esempi di alcuni moti semplici in meccanica ondulatoria ; operatori lineari e loro rappresentazioni ; formulazione più generale della nuova meccanica ; costanti del movimento ; l'atomo di Idrogeno ; teoria delle perturbazioni.

  18. I LABIRINTI NARRATIVI DI MARCELLA CIONI

    African Journals Online (AJOL)

    User

    femminili, non si attua invece il fenomeno del doppio e del rispecchiamento, ma si ha una fedele e patologica resistenza nel proprio “centro”, che si scatena in una forte energia pulsionale. (nel caso di alcune protagoniste in forme di isteria, di malattia o fantasmatiche). Non è un viaggio lineare nello spazio e nel tempo che.

  19. Óxidos de ferro de solos formados sobre gnaisse do Complexo Bação, Quadrilátero Ferrífero, Minas Gerais Iron oxides of soils formed on gneiss of the Bação Complex geodomain, Quadrilátero Ferrífero, Minas Gerais, Brazil

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Múcio do Amaral Figueiredo

    2006-02-01

    Full Text Available O objetivo deste trabalho foi efetuar a caracterização mineralógica dos óxidos de ferro de horizontes B de três perfis de solos desenvolvidos sobre gnaisse do geodomínio do Complexo Bação, no Quadrilátero Ferrífero, em Minas Gerais. As amostras foram coletadas ao longo dos segmentos de alta, média e baixa vertente. As frações de terra fina (diâmetro médio, fi = 2 mm foram separadas, em todas as amostras. A composição química dos elementos maiores foi determinada por meio da técnica de fluorescência de raios X; a análise mineralógica foi realizada com difratometria de raios X e espectroscopia Mössbauer. Todas as amostras têm composição mineralógica similar, cuja ocorrência geral corresponde à seqüência quartzo >> gibbsita > caulinita > goethita. Os resultados Mössbauer a 4,2 K confirmam a coexistência de goethita (majoritária e hematita. Os conteúdos de alumínio isomórfico foram deduzidos dos valores de campos hiperfinos e correspondem às seguintes fórmulas químicas das goethitas: alfaFe0,79Al0,21OOH (alta vertente, alfaFe0,75Al0,25OOH (meia vertente e alfaFe0,78Al0,22OOH (baixa vertente. A dinâmica de transformação dos óxidos de ferro nos horizontes B ao longo da vertente é um indicador das oscilações paleoclimáticas na área: goethita mais aluminosa é um indicador do paleoambiente úmido, e goethita menos aluminosa revela condições pedogênicas mais secas.The objective of this work was to characterize iron oxides from B-horizons of three soil profiles developing on gneiss of the Bação Complex geodomain in the Quadrilátero Ferrífero, Minas Gerais, Brazil. Samples were collected from the uppest, middle and lowest segments along the slope. The earth fine fractions (mean diameter, phi = 2 mm were separated for all samples. The chemical composition of the major elements was determined with the X-ray fluorescence technique; the mineralogical analysis was performed with powder X-ray diffractomer

  20. A proposito di uno scarabeo da Colle del Forno: alcune considerazioni sulla produzione di stile globulare

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Enrico Giovanelli

    2010-07-01

    Full Text Available L’esemplare di scarabeo dalla necropoli di Colle del Forno presentato in questa sede fornisce lo spunto per alcune brevissime considerazioni in merito alla produzione di stile globulare anche a fronte del recente lavoro di sintesi di U. Hannson sul tema che costituisce ad oggi un utilissimo aggiornamento sulle questioni stilistiche, formali, iconografiche, sugli aspetti produttivi nonché una discreta integrazione del corpus che era già stato apprestato da Peter Zazoff.

  1. L’identificazione di virus citopatogeni isolati dall’ambiente:ricerca ed applicazione di protocolli analitici

    OpenAIRE

    Carducci, A.; Stefani, L.; Verani, M.; Lucchesi, N.; Sigari, G.

    2012-01-01

    Obiettivi: la ricerca dei virus enterici in matrici ambientali, soprattutto nei reflui urbani, risulta di grande interesse sia per la valutazione del rischio di natura virale sia per compiere studi epidemiologici.

    Lo scopo di questo lavoro è stato l’applicazione parallela di diverse tecniche attualmente in uso in virologia clinica a isolati citopatogeni ambientali al fine di ottenere una precisa identificazione degli agenti rilevati.<...

  2. Transisi Demografi di Indonesia; Seabad ?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Dr. Kemal N. Siregar

    2012-09-01

    Full Text Available Transisi demografi adalah proses perubahan kematian dan kelahiran yang berlangsung dari tingkatan yang tinggi ke tingkatan yang rendah dalam suatu kurun waktu pada masyarakat tertentu. Transisi ini muncul dengan terjadinya banyak perubahan di masyarakat, diantaranya adalah perubahan sosio-ekonomi yang berhubungan timbal balik dengan kesehatan.

  3. DISORIENTASI PENDIDIKAN MADRASAH DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Hasan Basri

    2017-06-01

    Full Text Available Madrasah di Timur Tengah telah dikenal 8 atau 9 abad sebelum madrasah di Indonesia, yang muncul sebagai reaksidari gerakan pembaruan sekaligus sebagai respon terhadap adanya kebijakan pendidikan penjajah Belanda yang sekuler.Madrasah mendapat tempat yang layak di Indonesia setelah terbitnya SKB 3 menteri (Menteri Dalam Negeri, Menteri Pendidikan dan Kebudayaan, dan Menteri Agama tahun 1975, dimana madrasah disamakan dengan sekolah lain dari segi status ijazah, kesempatan lulusan melanjutkan pendidikan dan pindah sekolah. Dalam perkembangan selanjutnya, madrasah seolah mengalami disorientasi.Hal ini disebabkan oleh dua hal, pertama, pergeseran paradigma ke arah sekularistik.Pelaksanaan pendidikan telah diwarnai bahkan dimaknai dengan paradigma parsial bukan holistik sebagaimana yang dikehendaki oleh Islam.Seharusnya, pendidikan madrasah harus secara utuh menjadikan Islam sebagai asas dalam penentuan tujuan pendidikan, perumusan kurikulum dan standar nilai ilmu pengetahuan dan proses belajar mengajar, termasuk penentuan kualifikasi guru serta budaya sekolah yang akan dikembangkan di madrasah. Kedua, kelemahan fungsional kelembagaan sebagai dampak bergesernya orientasi dan fungsi keluarga dan adanya pengaruh dan tuntutan masyarakat yang materialistik-hedonistik.Kelemahan madrasah terlihat pada kacaunya kurikulum, tidak optimalnya peran guru, serta budaya sekolah yang tidak seiring dengan kehendak Islam.

  4. La logistica nei processi di trasformazione dell’area orientale di Napoli

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Adriana Galderisi

    2010-07-01

    Full Text Available Stoccaggio e trasporto merci hanno assunto, già da alcuni anni, un ruolo rilevante nell’area orientale di Napoli, con impatti significativi sulla qualità urbana ed ambientale dell’area. In quest’area, anche grazie alla sua vicinanza ai principali nodi della mobilità (porto, aeroporto, stazione ferroviaria e alla significativa presenza di aree produttive dismesse o in dismissione, trovano oggi spazio numerose attività di stoccaggio e spedizione merci, in molti casi localizzate all’interno di ex aree industriali, in assenza di una reale ottica “sistemica”. Pertanto, a partire da una breve disamina dell’evoluzione dell’area orientale e di quanto previsto dagli strumenti urbanistici vigenti per la sua trasformazione, il contributo focalizza l’attenzione sul ruolo attuale dslle attività di stoccaggio e trasporto merci nell’area. Quindi, sulla base di alcune recenti esperienze di italiane e in riferimento ad ipotesi già avanzate per l’organizzazione di una piattaforma logistica nell’area orientale di Napoli -quale strumento per ottimizzare le necessità di stoccaggio e trasporto merci riducendone le esternalità negative- valuta la compatibilità di tali scelte con le prospettive di evoluzione/trasformazione dell’area e il potenziale ruolo che l’area potrebbe svolgere in una prospettiva di ri-organizzazione del trasporto merci in ambito urbano.

  5. Strategie di occupazione dello spazio urbano: il caso delle chiese pentecostali di Kampala (Uganda

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alessandro Gusman

    2016-08-01

    Full Text Available Basato su una ricerca di lungo periodo a Kampala (Uganda iniziata nel 2005, l’articolo si focalizza sulle strategie di occupazione dello spazio urbano da parte delle chiese pentecostali, le compara con le confessioni cristiane di epoca coloniale e le analizza nell’ottica teorica dello “spatial turn”. Negli ultimi tre decenni le chiese pentecostali sono sorte a centinaia in città, con strategie non centralizzate: in questo modo si osserva la compresenza di semplici strutture costruite con materiali di fortuna con altre di dimensioni maggiori e più stabili, per arrivare in alcuni casi alle dimensioni di “mega-churches”, con congregazioni di decine di migliaia di fedeli. Queste modalità differenziate di presenza nello spazio urbano sono considerate nell’articolo parte del processo di entrata progressiva del movimento pentecostale nella sfera pubblica ugandese. Attraverso l’analisi del caso di studio di Kampala, l’articolo mostra il ruolo delle religioni nel connotare e significare lo spazio urbano, sia attraverso la presenza fisica, sia con la retorica della lotta spirituale per la “conquista” di tale spazio.

  6. Dati di traffico telefonico e politiche urbane

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paola Pucci

    2013-11-01

    Full Text Available Il paper propone una riflessione sulle possibilità offerte dai dati di traffico telefonico nel fornire conoscenze utili a costruire politiche per la mobilità più efficaci ed eque. A partire dai risultati di una esperienza di ricerca avviata presso il Dastu Politecnico di Milano sulla significatività dei dati di traffico telefonico di Telecom Italia nel restituire le densità d’uso del territorio (Manfredini, Pucci & Tagliolato, 2012 e 2013 e le origini e destinazioni dei movimenti giornalieri di mobilità (Tagliolato, Manfredini & Pucci, 2013, si evidenziano le potenzialità analitiche e interpretative offerte da questi dati nel descrivere le modalità con cui differenti popolazioni urbane usano il territorio e le possibili ricadute sulle politiche per la mobilità.Nella ricerca condotta, il trattamento dei dati di traffico telefonico ha consentito di restituire la variabilità spazio-temporale delle pratiche d’uso in Lombardia, a partire dalle quali si sono individuati “comunità di pratiche” e “territori contingenti”, generati cioè dalle pratiche di diverse popolazioni temporanee, che si sono assunti come perimetri utili per una diversa articolazione delle competenze e distribuzione delle risorse disponibili. Nel paper l’individuazione di popolazioni urbane temporanee attraverso i dati di traffico telefonico non ha unicamente una finalità interpretativa, ma rappresenta la condizione attraverso cui riconoscere le nuove domande disaggregate per “comunità di pratiche”, su cui costruire politiche di offerta più efficaci e meno onerose finanziariamente, poiché non generaliste.

  7. Il contributo di una Unitá Operativa Complessa: di Infettivologia Pediatrica durante l'epidemia di morbillo in Campania.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    G. De Lorenzo

    2003-05-01

    Full Text Available

    Il morbillo è un importante problema di Sanità Pubblica che comporta un elevato rischio di complicanze con conseguenti eccessi di ospedalizzazione, mortalità e costi elevati.

    Obiettivi: Valutare incidenza, decorso clinico, complicanze e scelte terapeutiche in bambini ospedalizzati per morbillo, nonché l’impatto dell’epidemia su strutture ed operatori di una U.O.C. di Infettivologia Pediatrica con 16 p.l.

    Metodologia: dalle cartelle cliniche dei bambini ricoverati per morbillo presso l’U.O.C. di Pediatria Infettivologica dell’Ospedale Pausillipon di Napoli, nel corso dell’epidemia verificatasi in Campania tra gennaio e maggio 2002, sono stati raccolti, mediante una apposita griglia di rilevazione, i dati socio anagrafici, quelli relativi a decorso della malattia, eventuali complicanze, scelte terapeutiche adottate, stato immunitario del bambino e della madre, possibile fonte di contagio, motivazione al ricovero. Su 78 bambini ricoverati (38F e 40M, età media di 4,2 anni (range 0,1 14 anni, di cui 20 con età inferiore a 15 mesi, 42 hanno presentato complicanze: 27 broncopolmoniti, di cui 4 di presumibile origine virale e 23 da presumibile sovrainfezione batterica, 7 laringotracheobronchiti (croup, 4 diarrea con disidratazione, 1 otite media, 4 piastrinopenia transitoria, 2 stomatiti, 1 cistite emorragica, 1 meningoencefalite. Oltre alla terapia antibiotica e cortisonica (quando indicate, 27 bambini hanno ricevuto una singola somministrazione di Vitamina A, con decorso favorevole della malattia e nessun effetto collaterale. In soli due bambini era stata praticata la vaccinazione antimorbillo.

    Conclusioni: i dati confermano l’importanza della vaccinazione antimorbillo e l’opportunità di anticiparla a 6 mesi in corso di epidemia (nella quasi totalità dei casi di età ‹15 mesi la fonte di contagio è stata la malattia in

  8. La digital library “SHOAH” dell’ Archivio Centrale dello Stato : Un progetto di recupero e di digital preservation di documenti audiovisivi di storia orale

    OpenAIRE

    Davide Merlitti; Micaela Procaccia; Umberto Parrini; Maria Emilia Masci

    2012-01-01

    ItLa digital library “Ti Racconto la Storia : Voci dalla Shoah” (sito web: http://www.shoah.acs.beniculturali.it/) è il risultato di un progetto durato diversi anni, nato con l’obiettivo di preservare e diffondere un considerevole patrimonio documentario audiovisivo che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha ricevuto in copia dalla Survivors of the Shoah Visual History Foundation nell’ambito di un accordo di collaborazione. La trasformazione di un sistema software proprietario per...

  9. Pagine di storia linguistica Istrianas VII

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Franco Crevatin

    1979-12-01

    Full Text Available Nella prima di queste Pagine (= "Bollettino del Centro per lo Studio dei Dialetti Veneti dell'Istria" 2, 1973-74, pp.31-42 è stato toccata quello che a mio avviso è un argomento di grossa rilevanza storica, ossia la presenza in Istria. dei Lon­ gobardi e la loro incidenza linguistico-culturale: ivi discu­ tevo uno di tali riflessi linguistici (plovīna "aratro asim­ metrico "; ora credo di poter riaprire il discorso più gene­ rale introducendo un nuovo elemento di giudizio.

  10. L’identificazione di virus citopatogeni isolati dall’ambiente:ricerca ed applicazione di protocolli analitici

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A. Carducci

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: la ricerca dei virus enterici in matrici ambientali, soprattutto nei reflui urbani, risulta di grande interesse sia per la valutazione del rischio di natura virale sia per compiere studi epidemiologici.

    Lo scopo di questo lavoro è stato l’applicazione parallela di diverse tecniche attualmente in uso in virologia clinica a isolati citopatogeni ambientali al fine di ottenere una precisa identificazione degli agenti rilevati.

    Metodi: sono stati analizzati 21 campioni di aerosol, provenienti da impianti di depurazione di reflui civili a fanghi attivi, e risultati citopatogeni in colture di cellule BGM.

    Dopo una nuova semina in “shell vials”, su tre linee cellulari continue per mettere in evidenza eventuali differenze nello spettro di citopatogenicità. Per l’identificazione degli isolati virali, sono state adottate in parallelo: microscopia elettronica, tecniche biomolecolari di amplificazione genica, elettroforesi su gel di poliacrilamide (PAGE, test immunoenzimatici, sieroneutralizzazione.

    Risultati: la semina in “shell vials” ha confermato la
    presenza di particelle virali infettive in tutti i campioni
    tranne uno; inoltre ha permesso di ridurre il
    tempo di comparsa dell’effetto citopatico a 3-4 giorni
    contro i 6-8 giorni necessari seminando in fiasche.
    La microscopia elettronica ha individuato la presenza
    di particelle enterovirus-simili in 18 dei 21
    campioni e di virioni della famiglia Reoviridae in 8.
    La positività dei campioni è stata ottenuta, inoltre,
    con la RT-PCR, per 2 campioni di enterovirus e 2 di
    reovirus e con la PAGE in 6 campioni. Il presente
    studio ha portato ad un’identificazione sufficientemente
    certa di reovirus in 2 campioni e di enterovirus
    in 1 campione.

    Conclusioni: l’identificazione di isolati ambientali si

  11. Teoria dell'elettromagnetismo fenomeni e leggi fondamentali : energia dei campi e delle distribuzioni di carica, applicazioni di meccanica analitica e statistica, teoria della relatività, emissione e propagazione di onde elettromagnetiche

    CERN Document Server

    Tenaglia, Livio

    1956-01-01

    Leggi fondamentali dell'elettromagnetismo ; le equazioni di Lagrange, di Hamilton e di Jacobi, il principio di Fermat ; applicazioni di meccanica analitica all'elettromagnetismo ; teoria statica dell'irraggiamento ; fondamenti di teoria della relatività ; propagazione delle onde elettromagnetiche proprietà elementari dei conduttori ; emissione di onde elettromagnetiche ; richiami analitici ; unità di misura per le grandezze del campo elettromagnetico.

  12. Life cycle assessment applied to two different municipal solid waste processes; Analisi del ciclo di vita di due diverse possibilita' di smaltimento di rifiuti solidi urbani

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Corti, A. [Florence Univ., Florence (Italy). Dipt. di Energetica Sergio Stecco; Sirini, P. [Florence Univ., Florence (Italy). Dipt. di Ingegneria Civile

    2001-12-01

    The application of Life Cycle Assessment (LCA) methodology as environmental balance tool is particularly suitable for the study of complex system such as municipal solid waste (MSW) collection, treatment and disposal systems. In this case a detailed analysis is carried out referring to an overall environmental balance based on two different waste treatments: land filling and incineration. The comparison carried out based on the LCA methodology and referring to specific process assumptions allowed to foreground that waste to energy treatments get a net overall balance lower than all the different land filling options, referring also to energy recovery from collected biogas. [Italian] La applicazione di metodologie di bilancio ambientale LCA (Life Cycle Assessment) si adatta particolarmente allo studio disistemi complessi quali quelli di raccolta, trattamento e smaltimento di rifiuti. In questo caso viene affrontata nel dettaglio la valutazione in termini di bilancio complessivo di diverse opzioni di trattamento basate su posa a discarica e trattamento termico. Il confronto effettuato mediante il percorso metodologico seguito, ha permesso di valutare, sulla base delle ipotesi di processi fatte, come il trattamento termico con recupero energetico abbia un bilancio netto ambientale inferiore rispetto a qualsiasi opzione di posa a discarica, anche dotata di recupero energetico dal biogas.

  13. Valeria Pala, Tommaso Landolfi traduttore di Gogol’

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Cinzia Guadalaxara

    2011-04-01

    Full Text Available L’indagine condotta da Valeria Pala sull’opera landolfiana, con particolare riguardo all’attività di traduttore svolta da Landolfi, appare interessante in ogni suo aspetto; fin dalle prime pagine viene posto in rilievo lo stretto legame tra gli scritti di Landolfi e la cultura russa, oggetto di studio dell’autore dagli anni universitari e fonte di perenne ispirazione delle proprie opere. La crisi del sistema culturale italiano,  forte negli anni in cui Landolfi si dedica all’attività di traduttore, induce diversi intellettuali del tempo alla traduzione di testi stranieri, allo scopo di importare nella cultura nazionale elementi mutuati da altri sistemi culturali; la traduzione prende dunque a configurarsi come strumento utile per fornire agli scrittori italiani nuovi modelli su cui improntare la propria produzione poetica e letteraria.

  14. Inquiry learning space: un esempio di integrazione nel curricolo delle scuole secondarie di primo grado

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Stefano Macchia

    2015-09-01

    Full Text Available Un inquiry learning space (ILS è un ambiente di apprendimento online che offre agli studenti un set di strumenti digitali per guidarli nell’indagine scientifica attraverso smartphone e notebook. Un ILS può essere personalizzato con laboratori virtuali o remoti, risorse multimediali (video, testi, tabelle, documenti di Google, etc., strumenti come calcolatrici, notepad e mappe concettuali.Nel presente contributo sono presentate le modalità per la progettazione di un ILS da parte degli insegnanti nonché un esempio di integrazione nel curricolo della scuola secondaria di primo grado; nell’ultima parte sono esposti i punti di forza e di debolezza di un ILS formulati da 26 insegnanti durante il Tirocinio Formativo Attivo.

  15. Avaliação do estado nutricional de crianças menores de 10 anos no município de Ferros, Minas Gerais Evaluación del status nutricional de niños con menos de 10 años en la ciudad de ferros, estado de Minas Gerais Nutritional assessment in children under 10 in ferros, Minas Gerais

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mariana Santos Felisbino-Mendes

    2010-06-01

    Full Text Available A sociedade brasileira vivencia, além da desnutrição e fome, problemas relacionados à obesidade - a transição nutricional. Este trabalho é um estudo transversal com amostra de 1322 crianças menores de 10 anos, residentes no município de Ferros, Minas Gerais, e cadastradas no SISVAN. Observou-se que 20,7% das crianças apresentaram alguma alteração nutricional (10,1% risco nutricional, 3,8% desnutrição e 6,7% sobrepeso. Fatores de risco para o desenvolvimento de desnutrição foram pesquisados: baixo peso ao nascer, RP=3,57, IC 95% (1,96-6,52; baixa estatura RP=19,36, IC 95% (11,53-32,52; aleitamento materno ausente RP=2,23, IC 95% (1,19-4,18; renda familiar de até R$ 95, RP = 2,39, IC 95% (1,10-5,16. Destaca-se maior prevalência de sobrepeso em relação à desnutrição. Enquanto a população rural apresentou maior prevalência de desnutrição e risco nutricional, a urbana destacou-se pelo sobrepeso. Esses resultados são importantes para mostrar que intervenções nutricionais são necessárias e devem considerar os problemas específicos apontados.La sociedad brasileña experimenta, más allá de la desnutrición y el hambre, problemas relacionados con la obesidad -la transición nutricional-. Este trabajo es un estudio transversal, fue realizado sobre una muestra de 1322 niños con menos de 10 años residentes en Ferros, Minas Gerais, registrados en el SISVAN. Se observó que el 20,7% de los niños presentaba alguna alteración nutricional (10,1% riesgo nutricional, 3,8% desnutrición y 6,7% sobrepeso. Fueron investigados factores de riesgo para el desarrollo de la desnutrición: bajo peso al nacer, RP = 3,57, IC 95% (1,96-6,52; baja estatura, RP = 19,36, IC 95% (11,53-32,52; ausencia de amamantamiento, RP = 2,39, IC 95% (1,10-5,16. Es destacable la prevalencia del sobrepeso respecto de la desnutrición. Mientras la población rural presentó mayor prevalencia de desnutrición y riesgo nutricional, la urbana se destacó por

  16. Rimozione di contaminanti emergenti dalle acque reflue mediante adsorbimento

    OpenAIRE

    Grassi, Mariangela

    2011-01-01

    2009 - 2010 La presenza di contaminanti non convenzionali, all’interno di acque superficiali e reflue, costituisce una problematica di notevole interesse in ambito tecnico-scientifico, in relazione agli effetti tossici che tali composti potrebbero produrre sull’ambiente e sulla salute umana. Infatti, a causa delle loro caratteristiche chimico-fisiche, alcuni di essi sono in grado di causare la distruzione del sistema endocrino nonché di incidere sul sistema ormonale di sv...

  17. Il Maestro della Commenda di Meldola e la magione ospitaliera di San Giovanni Battista

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Cova

    2012-02-01

    Full Text Available L’intervento propone, attraverso l’indagine di alcuni dipinti di area forlivese, una prima ricostruzione della personalità di un interessante interprete locale del XV secolo, provvisoriamente denominato Maestro della Commenda di Meldola. Lo studio, parte integrante della mia tesi di dottorato, prende le mosse dall’analisi dell’affresco dell’Oratorio di San Giovanni Battista a Meldola, per poi allargarsi ad altre emergenze del territorio circostante, fino ai lacerti pittorici emersi nella chiesa della Santissima Trinità di Forlì. Nella prima parte dell’articolo viene ricostruita la storia dell’Oratorio di San Giovanni Battista presso Villa Fronticelli a Meldola: già magione templare di Santa Maria Biacque, nel 1312, in seguito al processo ai templari, passò alle dipendenze della precettoria dei cavalieri gerosolimitani di San Giovanni di Palareto. La realizzazione dell’affresco deve essere probabilmente inserita all’interno dei lavori di ristrutturazione intrapresi dai giovanniti dopo la metà del XV secolo. Nella seconda parte dell’articolo invece si procede alle indagini tecniche e stilistiche relative alla pittura murale che rappresenta la Madonna col Bambino e San Giovanni Battista. L’affresco mutilo è opera di un interessante maestro che agisce nella sfera del tardogotico locale, mostrando però tenui accenti rinascimentali caratteristici alla pittura forlivese tra sesto e settimo decennio del Quattrocento. Muovendo dalle ricerche di Anna Tambini e Giordani Viroli, attraverso l’analisi di diverse testimonianze del territorio, viene così proposta la ricostruzione di un corpus pittorico caratterizzato da stringenti affinità stilistiche, che, confermando l’appartenenza del suo anonimo pittore ad un milieu stilistico caro ad altri interpreti forlivesi del periodo, come il Maestro di Castrocaro o il Maestro di San Pier Damiani, aiuta ulteriormente a chiarire il panorama artistico romagnolo all’avvento della

  18. Ruoli pragmatici di "sì" : modello di analisi dei segnali discorsivi nell'italiano parlato

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Jana Kenda

    2008-12-01

    Full Text Available Nel presente contributo osserveremo i diversi ruoli pragmatici assunti dal segnale discorsivo sì nella lingua italiana parlata. è nostro intento servirci di questo esempio concreto per illustrare la pluralità di funzioni e di forze illocutorie di un segnale discorsivo che possono renderne difficoltosa l’elaborazione e l’interpretazione. il metodo adottato per l’individuazione dei diversi ruoli pragmatici svolti dal segnale prescelto, si propone di costituire un modello di analisi applicabile anche ad altri elementi linguistici aventi simili proprietà pragmatiche.

  19. Book review. Storie e geografie di un veterinario di campagna. Raffaele Mastrocola

    OpenAIRE

    Manuel Graziani

    2013-01-01

    Una raccolta di racconti, o meglio di "storie" ma anche di "geografie" riprendendo l'azzeccato titolo scelto dal dott. Raffaele Mastrocola per la sua prima opera di narrativa autobiografica. Racconti di vita professionale e squarci di vita rurale nel solco del veterinario-scrittore britannico James Herriot. Qui, però, non siamo nell'elegante campagna inglese bensì in quella abruzzese, forte, gentile e certamente più genuina. Tra aneddoti comici, un'ironia delicata e a tratti debordante, l'...

  20. UTILIZAÇÃO DE RESÍDUOS DE MINÉRIO DE FERRO COMO MATÉRIA PRIMA PARA FABRICAÇÃO DE ARGAMASSA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Auxiliadora Mendes Aguiar

    2016-04-01

    Full Text Available A quantidade cada vez maior de resíduos gerados na fase de exploração e extração de minério de ferro constitui um problema ambiental às mineradoras, devido as grandes áreas requeridas para disposição dos mesmos, bem como a constante necessidade de gerenciamento desses locais. Neste estudo foi verificada a viabilidade técnica de utilização do resíduo gerado na exploração de um minério itabirítico como matéria prima para confecção de argamassa. Foram confeccionadas diferentes formulações de argamassas através da variação da proporção cimento/resíduo e da proporção água/cimento. Para cada amostra foram determinados o tempo de pega, viscosidade e densidade, no caso da amostra fresca, e densidade e resistência à compressão para a amostra solidificada. Concluiu-se que a argamassa confeccionada com maior quantidade de resíduo (traço 1:2,5 e menor relação água/cimento (0,95 foi aquela que apresentou menor tempo de pega e maior resistência à compressão. Este resultado foi bastante satisfatório, pois o aumento de resíduo incorporado favoreceu a resistência à compressão final do produto.

  1. DAYA SAING BAWANG MERAH DI WILAYAH SENTRA PRODUKSI DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Haris Fatori Aldila

    2017-03-01

    Full Text Available The objectives of this study are to analyze (1 the profitability of shallot farming, (2 competitiveness of shallot farming through competitive and comparative advantages and (3 impact of government’s policy on competitiveness of shallot farming in three production centers in Indonesia (Cirebon, Brebes, and Tegal. Data analysis method used Policy Analysis Matrix (PAM. The results show that shallot farming in Cirebon, Brebes and Tegal is financially profitable but economically unprofitable. The analysis of the competitiveness of shallot farming in Cirebon, Brebes and Tegal shows that shallot farming has no comparative advantage but has competitive advantage. The impacts of government’s policy on output show that the government has given protection on the price of shallot. Meanwhile, the government's policy on input is disincentive to farmers. Shallot farmers have to pay inputs more expensive than they should be; however, simultaneously, the government's policy on input and output support the shallot production in Cirebon, Brebes and Tegal.Keywords: comparative advantage, competitive advantage, government’s policy, policy analysis matrix, shallotAbstrakTujuan dari penelitian ini adalah menganalisis keuntungan usaha tani bawang merah, menganalisis daya saing bawang merah melalui keunggulan kometitif dan komparatif, serta menganalisis dampak kebijakan pemerintah pada usaha tani bawang merah di tiga sentra produksi di Indonesia (Cirebon, Brebes, Tegal. Metode analisis data menggunakan PAM (Policy Analysis Matrix. Hasil penelitian menunjukkan bahwa usaha tani bawang merah di Cirebon, Brebes dan Tegal menguntungkan secara finansial tetapi tidak menguntungkan secara ekonomi. Hasil analisis daya saing usaha tani bawang merah di Cirebon, Brebes dan Tegal menunjukkan usaha tani bawang merah tidak memiliki keunggulan komparatif tetapi masih memiliki keunggulan kompetitif. Dampak kebijakan pemerintah terhadap output menunjukkan adanya proteksi

  2. La teoria letteraria di Freud

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Raffaele Pinto

    2013-05-01

    Full Text Available A partire dal momento in cui il sintomo nevrotico gli appare come travestimento fantastico del trauma psichico (cfr. il saggio “Le mie opinioni sul ruolo della sessualità nell’etiologia delle nevrosi”, la letteratura diventa per Freud un terreno privilegiato di analisi ai fini della ricostruzione della esperienza inconscia. In quanto entrambi dettati dalla funzione fantastico-immaginativa, tanto il sintomo quanto la letteratura sono descrivibili come elaborazioni simbolico-discorsive della pulsionalità, ma con questa essenziale differenza, che il sintomo (e il sogno, il lapsus, il witz è innanzitutto espressione di un inconscio individuale, mentre la letteratura esprime un inconscio sociale, essendo sempre fluido il passaggio da una dimensione all’altra.

  3. The "Bestie di Satana" murders.

    Science.gov (United States)

    Birkhoff, Jutta; Candelli, Chiara; Zeroli, Stefania; La Tegola, Donatella; Carabellese, Felice

    2013-11-01

    In recent years, satanic groups have been responsible for various types and degrees of crimes. We report the case of a number of murders committed in Italy by a group of young people calling themselves the "Bestie di Satana". Forensic psychiatric assessment of the members of a satanic sect charged with the crime revealed that all the young people had a fragile, immature personality, a very low level of education and were socially disadvantaged. The trial of the members of the "Bestie di Satana" sect was concluded with the verdict of deliberate murder, and all the members were given long jail sentences. This report should lead us to explore social and cultural responses to juvenile satanism, statistically shown to be a relatively rare phenomenon but with a high criminal potential. © 2013 American Academy of Forensic Sciences.

  4. Avaliação morfológica e morfométrica dos efeitos da estimulação tátil neonatal sobre o nervo óptico de ratos Wistar hígidos ou submetidos a uma dieta deficiente em ferro no período pós-natal precoce

    OpenAIRE

    Everton Horiquini Barbosa

    2013-01-01

    Diante da deficiência de ferro que leva a processos degenerativos do sistema nervoso central e da estimulação tátil neonatal como uma estratégia não invasiva e promissora para atenuar os déficits causados pela degeneração, assim, justifica-se comparar em ratos submetidos à dieta deficiente em ferro (A - 4mg/kg) ou dieta adequada em ferro (C - 35mg/kg) os efeitos da estimulação tátil neonatal, em relação aos aspectos morfológicos e morfométricos das células gliais, fibras mielínicas e vasos sa...

  5. Un'esperienza di integrazione tra i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta e il distretto IX della ASL RM C

    OpenAIRE

    Zanetti, L.; R. Magnatta; Vaia, F.

    2003-01-01

    Obiettivi: integrazione e collaborazione tra i Medici di Medicina Generale (MMG), i Pediatri di Libera Scelta (PLS) e il Distretto per migliorare l’assistenza sanitaria e rispondere in maniera appropriata ai bisogni di salute dei cittadini.

    Metodi: il Distretto 9 della ASL RM C è situato in una zona centrale di Roma, con una alta densità di popolazione e un alto indice di vecchiaia rispetto al resto della cit...

  6. Synthesis and catalytic properties of iron - cerium phosphates with surfactant Síntese e propriedades catalíticas de ferro-fosfato de cério com surfactante

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    H. Onoda

    2013-03-01

    Full Text Available Iron phosphate was prepared from iron nitrate and phosphoric acid with a surfactant, pentaethylene glycol mono dodecyl ether. The chemical composition of the obtained samples was estimated from ICP and XRD measurements. Particle shape and size distribution were observed by SEM images and laser diffraction / scattering methods. Further, the catalytic activity was studied with the decomposition of the complex between formaldehyde, ammonium acetate, and acetylacetone. The peaks of FePO4 were observed in XRD patterns of samples prepared in Fe/Ce=10/0 and then heated at 600 ºC. Other samples were amorphous in XRD patterns. Iron-cerium phosphates had high catalytic activity for the decomposition of the complex.Fosfato de ferro foi preparado a partir do nitrato de ferro e ácido fosfórico com um surfactante éter monododecil pentaetileno glicol. A composição química das amostras obtidas foi estimada a partir de medidas por ICP e DRX. A distribuição e forma das partículas foram observadas por imagens de MEV e o pelo método de espalhamento de laser. A atividade catalítica foi estudada com a decomposição do complexo entre formaldeido, acetato de amônio e acetilacetona. Os picos de FePO4 foram observados nos padrões de DRX das amostras preparadas Fe/Ce=10/0 e então aquecidas a 600 ºC. Outras amostras foram de padrões de DRX amorfo. Ferro-fosfatos de cério tiveram alta atividade catalítica para a decomposição do complexo.

  7. Caravaggio e il Maccheronico di Teofilo Folengo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Bernardo Piciché

    2013-06-01

    Full Text Available Il presente studio ipotizza un’affinità tra Caravaggio e Teofilo Folengo, argomentando che la pittura del primo presenta analogie estetiche e etiche con la produzione in latino maccheronico del secondo. Il Baldus costituisce un tipico esempio di quella che Genette definirà come «parodia seria»: attraverso il rovesciamento e la irrisione beffarda Folengo ingaggia tenzone contro l’arte paludata e il travisamento dei valori cristiani. Non si tratta qui di stabilire un’influenza di Folengo su Caravaggio, bensì un’analogia, in virtù di un filo di congiunzione ideale, la cui presumibilità viene corroborata anche dal substrato biografico-culturale e da comune spirito religioso. Sia in Folengo che in Caravaggio sono stati individuati i caratteri di un certo modo della cultura lombarda di essere “contro” al punto che il duo Folengo-Caravaggio sembra epitomizzare l’antitesi al decorum curialcortigianesimo di Castiglione e Raffaello. Il Cristo-paradosso costituisce la vera fonte ispiratrice per entrambi. La comparazione tra due arti deve tenere conto dei diversi strumenti espressivi, e questo costituirà uno dei soggetti di riflessione nel testo. Se l’ipotesi della consentaneità viene ragionevolmente difesa, perché non individuare una componente maccheronica anche nell’arte di Caravaggio? Agli storici d’arte, tuttavia, decidere se si possa considerare il maccheronico come categoria pittorica

  8. Ricerche sugli enterobatteri nelle feci di Chirotteri

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Dino Scaravelli

    2003-10-01

    Full Text Available Dal 2002, grazie al protocollo stipulato tra il gruppo di studio chirotteri del Museo di Onferno e l?Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell?Emilia, sezione di Forlì, si è iniziato un progetto di studio sulla enteroflora di varie specie di Chirotteri. I campioni fecali o più raramente da carcassa, sono stati procssati mediante sistemi standardizzati e tipizzati mediante Enterotubes, creando anche una collezione di riferimento. Le ricerche ad oggi hanno interessato campioni provenienti da diverse regioni e da un certo pool di specie: Myotis daubentonii, M. blythii, M. myotis, Miniopterus schreibersii, Nyctalus noctula, Pipistrellus kuhlii, Rhinolophus ferrumequinum, R. hipposideros. Non sono stati mai identificati vettori di zoonosi o altri batteri che siano di alcun interesse per la salute umana, mentre si descrivono qui alcune specie nuove per la fauna italiana in relazione ai Chirotteri quali Providencia alcalifaciens in N.noctula, Serratia marcescens in M. schreibersii e Klebsiella oezaenale in R. hipposideros. Il lavoro invita inoltre ad una maggiore collaborazione e a stringere accordi per ampliare la possibile raccolta dei campioni.

  9. METAMORFOSIS PESANTREN DI ERA GLOBALISASI

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Muhammad Jamaluddin

    2012-07-01

    Full Text Available Abstrak: Tulisan ini mendeskripsikan perkembangan peran dan fungsi pesantren sejak awal "kelahirannya" yang terjadi pada kehidupan masyarakat tradisional sampai pada perubahan model pesantren yang menyesuaikan dengan kemajuan teknologi informasi. Model pendidikan pesantren menjamur jauh sebelum lembaga pendidikan formal didirikan di Indonesia, sehingga kontribusinya sangat besar dalam pembangunan bangsa ini. Mempertahankan eksistensinya di tengah tren perkembangan masyarakat modern tentunya tidak mudah. Karena pesantren, di satu sisi, merupakan lembaga penguatan keagamaan dan moral, tetapi di sisi lain ia harus mampu beradaptasi dan bermetamorfosis sesuai dengan perkembangan masyarakat modern. Tantangan besar dalam masyarakat modern adalah dekadensi moral dan agama, lambatnya laju perkembangan ekonomi masyarakat, dan tingginya angka konsumerisme masyarakat. Berdasarkan tantangan ini, pesantren dapat melakukan revitalisasi peran dan fungsinya sebagai lembaga pendidikan dan pusat pemberdayaan masyarakat.     Abstract: This paper describes the development of the role and function of pesantren starting from the beginning of "its birth"  in traditional society to model of pesantren the advancement of information technology. Pesantren has flourished long before the formal educational institutions established in Indonesia. Thus, it has great contribution to the development of this nation. Maintaining its existency  in the middle of the development trend of modern society is certainly not easy for pesantren. In one side, it is an institution for strengthening of religious and moral issues but on the other hand it must be able to adapt and metamorphose in accordance with the development of modern society. The major challenges in modern society is the moral and religious decadence, the slow pace of economic development, and the high rate of consumerism. For these challenges, pesantren can revitalize its role and function as educational institutions

  10. BIODIVERSITAS IKANKARANG DI PERAIRANTAMANNASIONALKARIMUNJAWA, JEPARA

    OpenAIRE

    Yayuk Sugianti; Mujiyanto Mujiyanto

    2016-01-01

    Taman Nasional Karimunjawa merupakan salah satu kawasan pelestarian alamdi Kabupaten Jepara, dikelola dengan sistemzonasi yang dapat dimanfaatkan untuk tujuan penelitian, ilmu pengetahuan, pendidikan,menunjang budidaya, pariwisata dan rekreasi. Terumbu karang dan komunitas ikannyamerupakan ekosistemyang kompleks dengan keanekaragaman hayati yang tinggi. Penelitian ini bertujuan untukmengetahui kelimpahan dan biodiversitas ikan karang yang tersebar di zona inti, zona perlindungan dan zona pema...

  11. Estudo da capacidade de absorção intestinal de ferro e zinco em indivíduos com obesidade grave, antes e após cirurgia bariátrica

    OpenAIRE

    Rosa, Flávia Troncon [UNESP

    2007-01-01

    A obesidade é uma doença crônica, multifatorial e de prevalência crescente tanto nos países desenvolvidos como nos em desenvolvimento. Atualmente, têm sido realizadas diferentes técnicas cirúrgicas como tratamento da obesidade e tem-se verificado desenvolvimento de carências nutricionais em diferentes tempos de seguimento pós-cirúrgico. Apesar de o ferro e o zinco estarem incluídos entre as deficiências de nutrientes, pouco se sabe sobre alterações na absorção intestinal desses minerais em in...

  12. Densidade do ferro biodisponível em uma dieta habitual no Estado de São Paulo Bioavailable iron density in a customary diet in S. Paulo State, Brazil

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sophia Cornbluth Szarfarc

    1983-08-01

    Full Text Available O conhecimento do potencial de biodisponibilidade de ferro da dieta de uma população é imprescindível na implantação de um programa de fortificação com esse mineral. A quantificação da capacidade de absorção do ferro dietético foi efetuada em três refeições, habituais entre os paulistas: desjejum (pão, margarina, café com açúcar, almoço (arroz, feijão, carne e café com açúcar e jantar (arroz, feijão, ovo frito, café com açúcar, servidas a 28 indivíduos adultos, de ambos os sexos, aparentemente sadios. As densidades do ferro biodisponível (dFeB nas refeições estudadas foram: desjejum dFeB = 0,23; almoço dFeB = 0,73 e jantar dFeB = 0,28. Os valores encontrados, bastante inferiores aos adequados para suprir o requerimento de ferro da mulher, sugerem que a fortificação não é estratégia efetiva no controle da anemia ferropriva, quando aplicada às refeições de composição igual àquelas estudadas.A knowledge of the bioavailability of dietary iron is indispensable to the promotion of an iron fortification program. The quantification of that property was determined for three common meals, breakfast (bread, margarine, coffee with sugar, lunch (rice, beans, meat, coffee with sugar and dinner (rice, beans, fried egg, coffee with sugar served to 28 apparently healthy adults of both sexes. The bioavailable iron density (dFe B found was: breakfast - dFe B = 0,23; lunch - dFe B = 0,73 and dinner - dFe B = 0,28. These results, insufficient to supply the iron required by women, suggest that fortification is not an effective strategy for control of iron deficiency anemia if applied to meals like those studied.

  13. Efeito do tratamento com benzonidazol sobre o curso da infecção pela cepa Y do Trypanosoma cruzi em camundongos submetidos à alteração dos estoques de ferro pelo uso da desferrioxamina

    OpenAIRE

    Francisco, Amanda Fortes

    2007-01-01

    Neste trabalho foi verificado o efeito do tratamento com o único fármaco utilizado no Brasil para o tratamento da Doença de Chagas em camundongos submetidos a alterações nos estoques de ferro. Utilizaram-se camundongos Swiss machos com trinta dias de idade, divididos em sete grupos experimentais: (1) não infectado não tratado - NINT; (2) infectado não tratado - INT; (3) tratado com Benzonidazol (Bz) - BZ; (4) infectado e tratado com Desferrioxamina (DFA) por 21 dias (DFA-21); (5) infectado e ...

  14. L’inopportunità di provvedimenti mirati e per singoli temi in prospettiva di riforma dei limiti della legislazione vigente in materia di libertà religiose

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Valerio Tozzi

    2012-11-01

    Full Text Available SOMMARIO: 1. L'approvazione parziale delle intese già sottoscritte con i precedenti Governi e la proposta politica di Alessandro Albisetti – 2. Le perplessità sulla proposta di una legge di settore – 3. Specifica assenza di giustificazioni giuridiche al mantenimento di regimi differenziati dei matrimoni religiosi – 4. Necessità di perseguire un metodo generale e unitario di disciplina dei fenomeni religiosi da applicare a ogni settore – 5. La impraticabilità di una politica legislativa costituzionalmente adeguata e le sue cause.

  15. Inquadramento generale di CASBEE (Comprehensive Assessment System for Building Environmental Efficiency, un sistema giapponese di classificazione e di certificazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Raymond J. Cole

    2014-06-01

    Full Text Available Una premessa soggiacente alle valutazioni e certificazioni offerte dai principali sistemi di valutazione della performance ambientale degli immobili consiste nel fatto che, ove il mercato disponga di migliori prassi e informazioni, un client group con potere decisionale può e deve garantire la propria leadership ai fini di una responsabilità ambientale, affinché altri seguano il suo esempio per rimanere competitivi. La determinazione del coefficiente ambientale ha fornito ai proprietari degli immobili uno strumento credibile e obiettivo per comunicare ai potenziali inquilini le qualità ambientali dell’immobile che sarebbero interessati a prendere in affitto, iniziando così a rivedere le loro aspettative soffermandosi maggiormente su obiettivi più complessi in termini di rendimento, oltre che sui vantaggi derivanti dall’applicazione di una prassi tipica. Da più di vent’anni, la determinazione del coefficiente ambientale è confluita in un’area di studio e ricerca più che legittima. Gli strumenti di valutazione utilizzati a livello mondiale rientrano di norma in due categorie generiche: 1 quelli sviluppati dall’organizzazione di un Paese che, oltre ad amministrarlo e a garantirne l’efficienza, fornisce un opportuno supporto educativo e un’infrastruttura operativa. Tutti i principali sistemi riconosciuti – BREEAM, LEED, CASBEE, Green Star in Australia, ecc. – rientrano in questa categoria; 2 quelli sviluppati dagli studiosi per finalità di ricerca o nell’auspicio che diventino un sistema di certificazione, anche se a tutt’oggi non sono stati adottati in modo massiccio nei loro rispettivi Paesi.

  16. La Cattedrale di Santa Maria di Messina nei documenti dell'Archivio Ducale Medinaceli di Toledo (1282-1412)

    OpenAIRE

    Spinella, Barbara Maria Rita

    2014-01-01

    La ricerca si propone di delineare un profilo storico della Cattedrale peloritana negli anni 1282-1412 e la fonte principale utilizzata sono le pergamene del fondo Messina conservato nell Archivio Ducale Medinaceli di Toledo, tuttavia, essendo questa documentazione in gran parte inedita e rappresentando, insieme all Archivio del Capitolo Protometropolitano, l unico corpus direttamente riconducibile alla Cattedrale di Messina, si è ritenuto imprescindibile presentare dati, elementi e informazi...

  17. Ambienti Circumstellari ed Interstellari di Supernovae di vario Tipo ed Applicazioni Astrofisiche

    Science.gov (United States)

    Boffi, Francesca R.

    Nella presente tesi vengono studiati gli ambienti circumstellari ed interstellari di supernovae (anche SNe; singolare SN) di vario tipo. In particolare si descrivono alcune applicazioni astrofisiche, relative a questi ambienti, che permettono di desumere informazioni sui sistemi stellari progenitori delle supernovae o di determinare le distanze a tali oggetti. L' emissione radio da supernovae, prodotta nell' ambiente circumstellare ad opera dell'interazione idrodinamica del gas di SN con l' ambiente circostante, puo' essere impiegata come mezzo di indagine del sistema di pre-supernova. In particolare si e' introdotta l'idea che tale emissione possa essere impiegata nel caso delle SNe di tipo Ia come test dei sistemi progenitori di tipo simbiotico. Il test e' stato effettuato sulla SN 1986G, per la quale avevamo ottenuto limiti superiori a lunghezze d'onda radio. Nel caso che un sistema simbiotico sia responsabile di una SN Ia, l'interazione tra l' ejecta e una shell circumstellare origina, in un'epoca molto prossima al massimo di luce, un'emissione radio rivelabile con strumenti tipo Very Large Array. Inoltre l'emissione radio fornisce informazioni circa gli stadi di pre-supernova nel caso di altri tipi di supernova. In questo lavoro di tesi vengono presentati i risultati ottenuti nel caso delle SNe di tipo II 1984E e 1986E. Queste due SNe non mostrano emissione radio: la prima, in prossimita del massimo ottico, stava interagendo con una shell circumstellare prodotta da un episodio di perdita di massa di breve durata in fase di pre-supernova; la seconda, invece e' la prima SN ``vecchia'' ad essere rivelata nell' ottico ma non nel radio (l' oggetto non ha ancora iniziato la fase di supernova remnant ed emette radiazione ottica prodotta ancora per interazione circumstellare). In ambiente circum-interstellare, gli echi di luce, prodotti dallo scattering della luce della supernova ad opera della polvere presente, possono essere utilizzati per determinare le distanze

  18. Book review, Igiene e Tecnologie degli Alimenti di Origine Animale Giampaolo Colavita (a cura di

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Manuel Graziani

    2008-09-01

    Full Text Available Igiene e Tecnologie degli Alimenti di Origine Animale si avvale del contributo di 33 autori, tutti soci dell’Associazione Italiana Veterinari Igienisti (AIVI, che garantiscono l’appropriata trattazione di una materia estremamente vasta e dinamica. Il manuale nasce da un’iniziativa finalizzata alla realizzazione di un testo che rifletta e possa soddisfare le esigenze didattiche degli insegnamenti di un’ampia serie di materie universitarie: Igiene e Tecnologie degli Alimenti di Origine Animale della Facoltà di Medicina Veterinaria, di Agraria, nei corsi di Scienze e Tecnologie Alimentari, di Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali, nel corso di laurea in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei Luoghi di Lavoro, nonché in altri corsi di studio dove si insegnano le discipline relative all’igiene e alla sicurezza degli alimenti.Sono stati trattati gran parte degli alimenti di origine animale, i prodotti a base di carne, il latte e i prodotti derivati, i prodotti della pesca freschi e trasformati, i prodotti dell’alveare, le uova e gli ovoprodotti. Di particolare interesse appare il capitolo riguardante la diagnostica analitica degli alimenti, considerato che le moderne metodologie analitiche risultano fondamentali per affrontare le tematiche legate all’igiene e alla sicurezza alimentare.Il volume ha una finalità prevalentemente didattica ma è comunque rivolto a tutti coloro che operano nel campo dell’Igiene e delle Tecnologie Alimentari. Infatti, visti gli argomenti trattati come le tossinfezioni e le intossicazioni alimentari, la conservazione, il confezionamento e l’etichettatura dei prodotti alimentari, anche i professionisti del settore possono trarre dal testo elementi utili per la loro attività. Per esempio argomenti quali l’analisi del rischio, le attività di audit ed i sistemi di accreditamento e di certificazione sono particolarmente utili per chi opera nelle Aziende Sanitarie Locali e negli Istituti

  19. Determinação de ferro (III em produtos farmacêuticos por titulação fotométrica - doi: 10.4025/actascihealthsci.v33i1.8034 Determination of iron (III in pharmaceutical products by photometric titration - doi: 10.4025/actascihealthsci.v33i1.8034

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Flávio Luís Beltrame

    2011-05-01

    Full Text Available Este trabalho descreve a montagem de um sistema de titulação fotométrica simples e de baixo custo para a determinação de ferro (III em produtos farmacêuticos. O sistema de titulação fotométrica foi construído utilizando-se a bomba peristáltica de um espectrofotômetro convencional. O procedimento é baseado na titulação de ferro (III com EDTA e ácido salicílico como indicador. A absorção do complexo ferro (III-ácido salicílico foi monitorada espectrofotometricamente em 525 nm. O limite de quantificação foi de 5 µg de ferro (III. O procedimento de titulação fotométrica foi aplicado para a determinação de ferro (III em amostras contendo sulfato ferroso e hidróxido férrico polimaltosado. O procedimento mostrou sensibilidade, reprodutibilidade e precisão para a utilização em análise rotineira de ferro (III em produtos farmacêuticos.This paper describes a simple, precise and low-cost photometric titration method for iron (III determination in pharmaceutical preparations. The photometric titration system was constructed using the peristaltic pump of a conventional spectrophotometer. The method is based on titration of iron (III with EDTA using salicylic acid as indicator. The absorption of the iron (III-salicylic acid complex was monitored spectrophotometrically at 525 nm. The limit of quantification was 5 µg of iron (III. The photometric titration procedure was applied for the determination of iron (III in samples of ferrous sulfate and ferric hydroxide polymaltose complex. The procedure showed sensibility, reproducibility and accuracy for use as a method for the routine analysis of iron (III in pharmaceutical formulations.

  20. La ricostruzione grafica del pavimento musivo di una villa romana

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Caterina Gattuso

    2015-01-01

    Full Text Available Nel processo di analisi conoscitiva finalizzato alla conservazione e/o al restauro di un manufatto storico, la documentazione grafica offre un contributo importante ai fini della redazione del quadro anamnesico. Essa costituisce uno strumento conoscitivo che, nel rappresentare e registrare lo stato di conservazione nonché gli eventuali interventi di restauro cui il bene è stato sottoposto, permette di completare e di integrare le informazioni già ottenute mediante il dossier fotografico. In questo contesto si vuole dimostrare l’importanza del disegno informatico, da intendere come strumento utile per l’elaborazione di un corretto piano diagnostico, illustrando la ricostruzione grafica di una complessa pavimentazione musiva che decora un particolare ambiente di una villa di epoca romana posta sulle rive del lago d’Esaro nel comune di Roggiano Gravina (CS, ottenuta attraverso l’uso di un particolare software di design grafico e disegno vettoriale.

  1. La necropoli neolitica a domus de janas di S. Pietro di Sorres in Comune di Borutta - Sassari

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Pier Paolo Soro

    2009-05-01

    Full Text Available La necropoli di Sorres si trova nel territorio del Comune di Borutta in provincia di Sassari. E’ ubicata lungo il versante SE del colle di Sorres, sul quale sorge imponente la chiesa in stile romanico di San Pietro di Sorres (XI-XII sec. sede dell’antica diocesi medievale. La necropoli è composta attualmente da cinque tombe a grotticella artificiale del tipo a domus de janas, scavate nella roccia calcara durante il neolitico recente ed in uso per tutto l’eneolitico. Si presume che fosse l’area sepolcrale dell’insediamento in grotta di Ulàri, una cavità carsica di notevoli dimensioni il cui ingresso si apre lungo il versante Nord del colle; la grotta ha restituito testimonianze archeologiche che vanno dal neolitico media fino al medioevo. La necropoli di Sorres, sebbene sia stata rimaneggiata nella forma degli ambienti ipogei e nella destinazione d’uso, costituisce una delle principali testimonianze del capillare tessuto insediativo del territorio del nord Sardegna.

  2. PhD Dissertations Tesi di dottorato

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Redazione Reti Medievali (a cura di

    2004-06-01

    Full Text Available

    Report of PhD Dissertations.

    Francesco Barone

    Istituzioni, società ed economia a Catania nel tardo medioevo (XIV-XV secolo, Tesi di dottorato in Storia medievale (XVI ciclo, Università degli Studi di Firenze, 2004

     

    Laura Berti Ceroni

    Il territorio e le strutture di Cesarea e Classe tra tarda antichità e alto medioevo in rapporto con Ravenna, Tesi di dottorato di ricerca in Storia e Informatica, Università degli studi di Bologna, 2002-2003.

     

    Marco Bicchierai

    Poppi dalla signoria dei conti Guidi al vicariato del Casentino (1360-1480, Tesi di dottorato in Storia medievale (XIV ciclo, Università degli Studi di Firenze, 2004

     

    Emanuela Garimberti

    Spatiosa ad habitandum loca. Luoghi e identità nella Historia Langobardorum di Paolo Diacono, Tesi di dottorato in Storia medievale (XV ciclo, Università degli Studi di Bologna, 2004

     

    Lorenzo Tanzini

    Sistemi normativi e pratiche istituzionali a Firenze dalla fine del XIII all’inizio del XV secolo, Tesi di dottorato di ricerca in Storia medievale (XVI ciclo, Università degli Studi di Firenze, 2004

     

    Stefania Tarquini

    Pellegrinaggio e asseto urbano di Roma, Tesi di dottorato di ricerca in Storia dei centri, delle vie e della cultura dei pellegrinaggi nel Medioevo euro mediterraneo (XV ciclo, Università degli studi di Lecce, 2003

    Segnalazione di tesi di dottorato.

    Francesco Barone

    Istituzioni, società ed economia a Catania nel tardo medioevo (XIV-XV secolo, Tesi di dottorato in Storia medievale (XVI ciclo, Università degli Studi di Firenze, 2004

     

    Laura Berti Ceroni

  3. Narrazioni giuridiche nei mondi di Alice: la dimensione del possibile

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francesca Scamardella

    2012-04-01

    Full Text Available I romanzi di Lewis Carroll aventi per protagonista la giovane Alice costituiscono un felice accostamento del diritto e della letteratura. Saranno esplorate alcune tematiche giuridiche concernenti il processo all'interno dei romanzi di Carroll per la sperimentazione di un nuovo diritto che, al pari della dimensione onirica, diventa "possibilità" di realizzazione di istanze e desideri.

  4. KOMUNIKASI ORGANISASI DI PERPUSTAKAAN BAPUSIPDA JAWA BARAT

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Widy Gumilar

    2014-11-01

    ABSTRAK  Tulisan ini bermaksud untuk mengupas komunikasi organisasi yang ada di Badan Perpustakaan dan Arsip Daerah (BAPUSIPDA Jawa Barat. Tujuan Penelitian ini yaitu untuk mengetahui (1 komunikasi organisasi dilihat dari kinerja tenaga perpustakaan di BAPUSIPDA Jawa Barat, (2 alur komunikasi ke bawah dilihat dari kinerja tenaga perpustakaan di BAPUSIPDA Jawa Barat, (3 alur komunikasi ke atas dilihat dari kinerja tenaga perpustakaan di BAPUSIPDA Jawa Barat. Populasi dalam penelitian adalah tenaga perpustakaan BAPUSIPDA Jawa Barat dengan sampel sebanyak 56 orang. Metode penelitian menggunakan metode deskriptif dengan pendekatan kuantitatif. Hasil penelitian menunjukkan bahwa Komunikasi organisasi di BAPUSIPDA Jawa Barat, berlangsung secara baik.Komunikasi organisasi di BAPUSIPDA Jawa Barat dikategorikan efektif, namun sebaiknya perpustakaan dapat menciptakan komunikasi organisasi yang lebih efektif agar kinerja tenaga perpustakaan semakin meningkat. Kata Kunci: Komunikasi Organisasi, Tenaga Perpustakaan, Kinerja

  5. Macchine per giuoco nella proposta di Leopardi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Laura Neri

    2017-06-01

    Full Text Available Un’operetta morale di Leopardi, la Proposta di premi fatta dall’Accademia dei Sillografi, adotta il linguaggio tecnico di un bando di concorso per proporre tre premi agli inventori di tre macchine umane perfette: l’amicizia, la magnanimità, la fedeltà coniugale sono gli obiettivi delle invenzioni scientifiche. Il tono serio cela in realtà la  polemica contro l’antropocentrismo e soprattutto contro l’ottimismo del suo tempo.  One of Leopardi’s Operette morali, Proposta di premi fatta dall’Accademia dei Sillografi, adopts the gergon of a competition notice to propose three prizes to the inventors of three perfect human machines: friendship, magnanimity, conjugal fidelity are the aims of scientific inventions. The serious tone really conceals the controversy against anthropocentrism and above all against the optimism of its time.

  6. Le antinomie del concetto di cooperazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Michele Filippini

    2014-07-01

    Full Text Available Il saggio ricostruisce il carattere contraddittorio del concetto di cooperazione, evidenziando storicamente alcune antinomie che rimangono latenti anche nell'uso moderno di tale concetto. Attraverso l'analisi e il confronto di alcuni testi di Adam Smith, Karl Marx, Émile Durkheim e Alfred Marshall vengono evidenziati in particolare due assi problematici del concetto: cooperazione come ampliamento delle potenzialità umane in opposizione alla cooperazione come oggettivazione e sfruttamento; cooperazione come norma societaria in opposizione alla cooperazione del movimento cooperativo. Tali antinomie non vengono superate in un armonico e onnicomprensivo concetto di cooperazione, ma al contrario vengono messe in gioco per restituire la complessità e l'interna contraddittorietà di un concetto che attraversa il dibattito sociologico, economico e politico contemporaneo.

  7. Blog e tornei di scrittura collettiva

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Chiara Abrardi

    2013-03-01

    Full Text Available L’articolo prende in esame i tornei di scrittura collettiva e grafica per le scuole condotti tramite blog negli anni 2007/2008 e 2008/2009. Tali tornei, coordinati dall’associazione culturale «Progetto e Materia» in collaborazione con il 3° Circolo Didattico di Ivrea, hanno vinto il premio «Gold 2009» come esperienza didattica più innovativa nell’area dell’educazione linguistica. La costruzione delle fiabe è stata strutturata in base agli schemi narrativi e alle funzioni dei personaggi individuati da Propp e Greimas ed è avvenuta mediante l’interazione tra classi-squadra che inserivano i propri contributi sotto forma di commento nei blog predisposti dall’associazione. La scelta del blog come mezzo di costruzione collettiva della fiaba faceva invece riferimento a considerare internet come una fonte di informazioni da utilizzare in modo attivo e per favorire la condivisione di idee e risorse.

  8. Da retta a curva: costruzioni grafiche di trasformazione di una retta spezzata in una linea curva

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marco Carpiceci

    2012-06-01

    Full Text Available Proviamo a pensare quali sequenze di tratti curvilinei possono meglio descrivere una poligonale. Le curve più semplici sono la circonferenza e l’ellisse, e queste sono le due linee curve che vengono utilizzate in questo saggio. La linea ellittica ha una complessità in più rispetto alla circonferenza: la sua utilizzazione all’interno di polilinee non è sempre tollerata dai software grafici. La soluzione migliore quindi è senz’altro la "simulazione" della forma ellittica mediante il numero minore possibile di tratti circolari.Un’ultima costruzione fornisce la possibilità di costruire, per punti, una curva di forma apparentemente ellittica ma determinata come un originale tipo di trasformata: la congiunzione per trasformazione polare. Di questa funzione viene analizzato sia l’aspetto grafico, sia quello analitico; consentendone una visione completa, al di là della contingente utilità per il disegno.

  9. Analisi dell’utilizzo di Twitter nella costruzione di un seminario sperimentale

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Wolfgang Reinhardt

    2013-03-01

    Full Text Available Nonostante i massicci cambiamenti sociali e tecnologici che si sono verificati a causa del Web negli ultimi anni, i corsi universitari spesso enfatizzano metodi di insegnamento da tempo consolidati e basati su strumenti di apprendimento e risorse tradizionali. Durante tali corsi gli studenti spesso acquisiscono una conoscenza che non è aggiornata e che è lontana da un apprendimento realistico, basato su problemi. L'uso di strumenti e metodi più recenti spesso rimane fuori dalla padronanza degli studenti. In questo contributo si descrive brevemente l’impostazione sperimentale di un seminario in due università tedesche dove l’uso di Social Media per la comunicazione e la collaborazione è stato saldamente integrato alla progettazione di un percorso di apprendimento formale. Si illustra, inoltre, l'utilizzo di Twitter durante il seminario, usando metodologie riprese dalla Social Network Analysis.

  10. La nozione di Analiticità e di conoscenza A Priori

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Teresa Bradascio

    2015-05-01

    Full Text Available Le nozioni di analiticità e di conoscenza a priori continuano ad essere impiegate nella filosofia contemporanea nonostante siano state oggetto di critiche e dibattiti per dimostrarne l’inutilità. Le domande alle quali si è cercato – e si cerca tuttora – di dare una risposta sono: quali tipi di proposizioni possono essere giustificate e conosciute a priori? Che rapporto c’è tra l’analiticità e l’a priori? Il mio intento è offrire un’analisi della nozione di analiticità presente in Frege e in Quine utilizzando come riferimento, rispettivamente, “I fondamenti dell’aritmetica” (1884 e l’articolo “Due Dogmi dell’Empirismo” (1953. Nell’opera di Frege si trova una prima riformulazione della coppia di nozioni ereditate dalla tradizione kantiana e leibniziana: per Leibniz una verità di ragione, sviluppando semplicemente il contenuto di una proposizione che già conosciamo, non amplia le nostre conoscenze, e dunque è analitica; mentre una verità di fatto amplia le nostre conoscenze, aggiungendo qualcosa che non avremmo potuto scoprire contemplando solamente i concetti e i loro rapporti logici. Le proposizioni logiche, aritmetiche e certe verità concettuali – quelle ottenute mediante definizione nominale – sono considerate proposizioni analitiche. Per Kant, invece, sia le proposizioni aritmetiche sia quelle geometriche ampliano la nostra conoscenza e sono sintetiche. L’obiettivo di Frege è mostrare l’errore della concezione kantiana dell’analiticità: l’incremento conoscitivo ottenibile dalle proposizioni aritmetiche non è in opposizione al loro carattere analitico. Egli, infatti, legando il carattere analitico o sintetico di un enunciato al tipo di giustificazione che possiamo portare a sostegno della sua asserzione, non definisce l’analiticità come una caratteristica evidente del significato di un enunciato. Nel caso degli enunciati dell’aritmetica la loro giustificazione consiste nella loro

  11. Lorenzo Lotto. Il libro di spese diverse

    OpenAIRE

    De Carolis, Francesco

    2017-01-01

    Il Libro di spese diverse (1540-1556) presenta fedelmente la dimensione artistica e sociale in cui Lorenzo Lotto ha agito nella fase finale della sua vita, caratterizzata da continui trasferimenti tra Veneto e Marche. La presente edizione del manoscritto conservato a Loreto è arricchita dal frutto di nuovi studi, che nell’introduzione pongono in evidenza l’adesione da parte dell’artista ai caratteri più originali del Rinascimento italiano, attraverso l’uso di una rudimentale...

  12. Elementi di teoria delle decisioni statistiche

    OpenAIRE

    Holzer, Silvano

    2007-01-01

    Il testo si propone di fornire gli elementi principali per una impostazione decisionale della statistica. Si ottiene così una esposizione che, presentando la metodologia statistica come una entità unica e omogenea, consente di comprendere appieno la logica sottostante le soluzioni standard che sono state proposte nell'ambito dei problemi statistici classici. Particolare cura viene dedicata agli aspetti logico-matematici cercando di mettere in piena luce sia le ipotesi (e quindi i limiti) che ...

  13. Servizi pubblici locali e rapporti di utenza

    OpenAIRE

    STIRPARO, DOMENICO

    2011-01-01

    La tesi ha ad oggetto il rapporto di utenza nei servizi pubblici locali, con particolare riferimento a quelli a carattere imprenditoriale, perchè è con riguardo ai fruitori di questi che si è posta la questione dell'inquadramento delle deviazioni dei relativi contratti dai modelli civilistici, deviazioni determinate dalla stretta compenetrazione, nell'erogazione del servizio, di aspetti organizzativi ed aspetti gestionali. Nella relazione triadica ( amministrazione-gestore del servizio-utente...

  14. Perancangan Promosi Amelia Cake & Bakery Di Surabaya

    OpenAIRE

    Cahyono, Susanti Aprillia; Bramantya, Bramantya; Sutanto, Ryan

    2015-01-01

    Amelia Cake & Bakery meupakan sebuah bakery di Surabaya yang sudah berdiri sejak tahun 1984. Amelia Cake& Bakery memiliki beberapa produk andalan di antaranya Spikoe Resep Kuno, Walnut Cake, Pandan Kukus, danMascovis Cake. Tidak adanya promosi yang dilakukan oleh Amelia Cake & Bakery membuat bakery ini kurangdi kenal di kota Surabaya. Dengan adanya perancangan promosi ini diharapkan dapat membuat Amelia Cake &Bakery dikenal dan mampu bersaing dengan kompetitor-kompetitornya.

  15. JENIS LOBSTER DI PANTAI BARON GUNUNGKIDUL, YOGYAKARTA

    OpenAIRE

    Verianta, Mesi

    2016-01-01

    Penelitian dilakukan di pantai Baron Gunungkidul, Yogyakarta selama 1 bulan mulai 3 Mei sampai 3 Juni 2016. Penelitian ini untuk mempelajari jenis lobster apa saja yang terdapat di pantai Baron dan mempelajari jenis lobster yang paling banyak terdapat di pantai Baron. Metode penelitian dilakukan dengan penentuan wilayah penelitian yaitu pada pantai Baron Gunungkidul kemudian dilakukan pengambilan sampel lobster, sampel lobster yang didapatkan diidentifikasi, pengukuran sampel lobster denga...

  16. Sviluppo e valutazione di test diagnostici per la sierodiagnosi di brucellosi suina

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Tiziana Di Febo

    2012-06-01

    Full Text Available Sono stati sviluppati una ELISA competitiva (c-ELISA, una ELISA indiretta (i-ELISA e un test immunologico DELFIA (Dissociation-Enhanced Lanthanide Fluorescence Immunoassay per la ricerca di anticorpi verso Brucella suis in sieri di maiale e cinghiale. I tre test prevedono l’utilizzo di un anticorpo monoclonale (MAb 4B5A verso l’LPS di Brucella (c-ELISA e DELFIA e di un anticorpo monoclonale (MAb 10C2G5 verso le IgG suine (i-ELISA. La specificità (Sp e la sensibilità (Se dei tre test sono le seguenti: per la c-ELISA Se e Sp = 100% con un valore di cut-off pari al 61.0% (B/B0%; per la i-ELISA Sp = 99.1% e Se = 100% con un valore di cut-off di 21.7% (PP%; per il DELFIA Sp = 91.0% e Se = 75% ponendo il valore di cut-off al 37.0% (B/B0%. Inoltre sono state valutate le performance, nei confronti di sieri suini, di un test FPA (Fluorescence Polarization Assay commerciale sviluppato per la ricerca di anticorpi anti-Brucella in sieri bovini; la specificità e la sensibilità ottenute sono entrambe del 100% al valore di cut-off di 99.5 (mP. Questi risultati suggeriscono che la combinazione di c-ELISA, i-ELISA e FPA può essere utilizzata per migliorare la diagnosi di brucellosi suina.

  17. Matrimonio omosessuale e pubblico ufficiale: una nuova forma di obiezione di coscienza?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ludovica Decimo

    2015-10-01

    SOMMARIO: 1. La difesa dei valori culturali e religiosi attraverso il diritto all’obiezione di coscienza - 2. I casi di obiezione di coscienza sulle unioni omosessuali: uno sguardo d’insieme oltre i confini nazionali - 3. Il matrimonio omosessuale e il pubblico ufficiale nell’ordinamento giuridico italiano - 4. Lo scudo dell’obiezione di coscienza: un’opzione possibile per il pubblico ufficiale?

  18. ANALISIS SITUASI PEMBELAJARAN MUSIK DI SEKOLAH DASAR DI WILAYAH KABUPATEN SUMEDANG JAWA BARAT

    OpenAIRE

    Rony Hidayat Sutisna; Pupung Rahayu Novianti; Aulia Akbar

    2017-01-01

    Abstrak Penelitian ini membahas tentang kondisi objektif proses pembelajaran musik di tingkat Sekolah Dasar di wilayah Kabupaten Sumedang. Berdasarkan hasil analisis data, ditemukan permasalahan yang terjadi pada proses pembelajaran musik di Sekolah Dasar khususnya yang ada di Kabupaten Sumedang adalah kesulitan yang dialami oleh guru ketika mengajarkan musik. Hal ini terjadi karena guru yang ada sebagian besar bukan lulusan kesenian, sehingga guru tidak paham dengan materi yang harus diajark...

  19. Percorsi di formazione e processi di conoscenza. Il ruolo dell'immaginario narrativo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giuseppe Licari,

    2017-07-01

    Full Text Available Il lavoro propone la narrazione come strumento per comprendere più a fondo i processi di conoscenza, i processi di formazione e quelli psicologici; e lo fa attraverso l’analisi delle descrizioni narrative delle azioni e il loro contesto, delle regole, delle credenze e delle motivazioni che stanno alla base delle esperienze delle persone. Qui daremo spazio al contesto educativo e a quello formativo seguendo una chiave di lettura di psicologia culturale.

  20. Percorsi di formazione e processi di conoscenza. Il ruolo dell'immaginario narrativo

    OpenAIRE

    Giuseppe Licari,; Luciano Gazzetto

    2017-01-01

    Il lavoro propone la narrazione come strumento per comprendere più a fondo i processi di conoscenza, i processi di formazione e quelli psicologici; e lo fa attraverso l’analisi delle descrizioni narrative delle azioni e il loro contesto, delle regole, delle credenze e delle motivazioni che stanno alla base delle esperienze delle persone. Qui daremo spazio al contesto educativo e a quello formativo seguendo una chiave di lettura di psicologia culturale.

  1. Mappatura dell'impervious e consumo di suolo tramite analisi di change detection in telerilevamento

    OpenAIRE

    Casciere, Rossella

    2015-01-01

    Il telerilevamento rappresenta un efficace strumento per il monitoraggio dell’ambiente e del territorio, grazie alla disponibilità di sensori che riprendono con cadenza temporale fissa porzioni della superficie terrestre. Le immagini multi/iperspettrali acquisite sono in grado di fornire informazioni per differenti campi di applicazione. In questo studio è stato affrontato il tema del consumo di suolo che rappresenta un’importante sfida per una corretta gestione del territorio, poiché diretta...

  2. Abbattimento del particolato sottile negli impianti di combustione a biomasse di piccola taglia

    OpenAIRE

    Golfera, Luca

    2016-01-01

    I limiti di polveri sottili in ambiente, stabiliti dall'Unione Europea, vengono attualmente superati nei periodi invernali a causa dall'impiego nel riscaldamento civile di impianti alimentati a biomassa che introducono nell'aria ambiente forti concentrazioni di polveri sottili (PM10 e PM2.5). Questo panorama è aggravato dal fatto che al momento queste caldaie sono estremamente diffuse e sfuggono alla normativa relativa alle emissioni di polvere. Gli obiettivi della tesi consistono nella...

  3. Pantani di Marco Martinelli: una narrazione polifonica

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Franco Nasi

    2014-05-01

    Full Text Available In questo articolo si analizza il testo drammaturgico Pantani di Marco Martinelli, una veglia epica teatrale di uno dei più noti eroi dello sport italiano degli ultimi anni. Il dramma rilegge anche la storia di Pantani e ricostruisce gli strani avvenimenti che portarono alla sospensione, alla estromissione del ciclista dal Giro d’Italia nel 1999, e in seguito alla sua profonda crisi psicologica e tragica morte in solitudine in un hotel, a soli 34 anni. Oltre alle modalità proprie della veglia rituale, il dramma utilizza anche i metodi del processo giudiziario, e offre testimonianze dettagliate che conducono a una riflessione critica sulla società italiana negli anni del potere politico di Berlusconi e della sua filosofia del consumismo. I tre diversi generi della retorica classica (epidittico, giudiziario e deliberativo si mescolano in questa complessa tessitura teatrale. Coniugando informazioni (processo e rito (veglia, Martinelli riesce a fondere la tragedia greca (forma mimetica e corale e il moderno teatro di narrazione (forma diegetica monologante. Combinando assieme scene intensamente drammatiche, ricordi di imprese sportive epiche, passaggi giocosi e parodici, e giustapponendo vari stili e registri (giornalistico, lirico, parodico, elegiaco, Martinelli crea momenti di forte “straniamento” e sorpresa, e rende particolarmente efficace il rito funebre, la ricostruzione storica della tragica vicenda di Pantani e la critica all’ideologia che ha dominato l’Italia negli anni di Berlusconi. 

  4. DINAMIKA PERKEMBANGAN PERBANKAN SYARIAH DI INDONESIA

    National Research Council Canada - National Science Library

    Ali Syukron

    2013-01-01

    ... yang sehat, juga memenuhi prinsip-prinsip syariah. Tulisan ini mencoba mereview bagaimana perjalanan dan perkembangan bank syariah di Indonesia serta dibandingkan dengan beberapa Negara muslim lainnya...

  5. Significati di una infrastruttura territoriale: gli aeroporti

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giuseppe Mazzeo

    2011-10-01

    Full Text Available L’articolo vuole esplorare i significati principali di una infrastruttura come l’aeroporto. Essa è una infrastruttura territoriale che aumenta l'accessibilità spaziale e il potenziale economico di un territorio; in questo senso, è una porta per incrementare gli scambi turistici e culturali. È anche una infrastruttura che porta con sé gli investimenti in altre aree della mobilità. A partire dagli anni Sessanta, inoltre, è diventato una icona e un luogo simbolico dove sperimentare nuove soluzioni architettoniche. Sono fattori limitativi la posizione, esterna alla città, e il tipo di servizio, fortemente settoriale. Gli aeroporti hanno un ruolo importante per lo spostamento delle persone. Le statistiche dei trasporti internazionali testimoniano che il numero di passeggeri è in crescita, anche se il settore ha subito i colpi della crisi economica internazionale. L'espansione del traffico aereo passeggeri è da mettere in relazione anche con la tendenza a specializzare la tipologia di viaggio.Il sistema di trasporto non è un sistema neutro, anche se settoriale; esso è legato fortemente con il sistema territoriale in cui opera e con le scelte di localizzazione delle imprese e degli individui. Questa riflessione ha valore per tutte le infrastrutture di trasporto, anche se con gradi diversi, ma per gli aeroporti assume un valore particolare, in quanto essi possono essere un fattore strategico nei processi di sviluppo economico di un territorio, contribuendo direttamente o indirettamente allo sviluppo delle imprese locali. Un aeroporto funziona sia come fornitore di servizi che come una realtà aziendale in sé ed opera in un mercato altamente competitivo con una elevata velocità di cambiamento.Gli aeroporti sono una infrastruttura territoriale tipicamente priva di integrazione fisica e spaziale con il contesto urbano. Per le loro caratteristiche dimensionali e per l'incidenza dei fattori inquinanti, devono essere collocati fuori della

  6. Scavo con la Scuola: Gortina di Creta

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elena Belgiovine

    2014-08-01

    Full Text Available Le indagini condotte dall’Università degli Studi di Milano a partire dal 2003 sul sito di Gortina si sono concentrate nell’area a S del cosiddetto Pretorio, portando alla luce un edificio termale, le “Terme Milano”, che sono state edificate sulle rovine dello stadio ellenistico a partire dalla seconda metà del IV d.C. Il complesso mostra diverse fasi di utilizzo che si estendono fino alla seconda metà del VII d.C. quando l’edificio cade in rovina. Successivamente l’area viene sfruttata per il recupero di materiale da costruzione e parzialmente invasa da modeste abitazioni.

  7. La teoria poetica di Mario Luzi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Martino Rabaioli

    2015-07-01

    Full Text Available La produzione saggistica di Mario Luzi offre un estensivo contributo circa la riflessione della letteratura. In questo lavoro l’analisi si concentra su due punti in particolare. Il primo è il metodo che Luzi utilizza nel conseguire i suoi risultati teorici. La rilevanza di esso risiede nel fatto che il poeta riesce a costruire una teoria letteraria radicandola profondamente nella propria esperienza di scrittore. Il secondo punto, invece, vuole mettere in luce i contenuti stessi di questa teoria. Per questo motivo si analizzano alcuni scritti chiave del poeta che propongono un approccio e dei contenuti nuovi e originali nella discussione della natura dell’opera letteraria.

  8. Fenologia dei Chirotteri nella grotta di Onferno

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Massimo Bertozzi

    2003-10-01

    Full Text Available Con le sue 11 specie e le oltre 6000 presenze di Chirotteri la Riserva naturale orientata di Onferno è certamente un punto di notevole interesse nel patrimonio naturale italiano. A seguito dei piani di indagine e di sorveglianza posti in essere fin dalla sua creazione nel 1992 da parte della gestione della Riserva e soprattutto grazie al progetto LIFE in corso, si riassumono qui i principali tratti fenologci delle diverse specie nella cavità. Il sistema ipogeo è altamente differenziato topografica e in termini di microclima, come rilevato dal sistema di monitoraggio presente. Da Dicembre inizia il periodo più tipicamente invernale con rapido abbandono della cavità principale da parte dei miniotteri. Vi rimangono poche decine di esemplari e altrettanti rinolofidi delle diverse specie. Tale situazione si prolunga con alcune piccole variazioni fino a Marzo. Al cambio di stagione i miniotteri si muovono dai rifugi posti soprattutto in un tunnel a S. Marino (circa 11 km in linea d?aria a temperatura tra i 3 e 5 °C per tornare nel tratto principale a circa 7°C. I rinolofidi mantengono le posizioni e i numeri precedenti. Con Aprile il gruppo dei miniotteri, oramai completo o quasi, si sposta nella Sala Guano o rimane in vari ambiti del percorso principale. I rinolofidi appaiono in movimento ma il loro numero diminuisce almeno dalle zone di controllo. A Maggio compaiono anche i grandi vespertili già aggregati al grande gruppo dei miniotteri che spesso si presenta in contingenti suddivisi in vari ambiti della grotta. Non si ritrovano più rinolofi maggiori, mentre euryale e minore raggiungono le sale più calde e secche. Con Giugno i contingenti si concentrano nella grande sala ?Quarina? per formare nella seconda metà la colonia riproduttiva. Dal 15 circa iniziano i parti in tutte le specie. Nel Miniottero si registrano scarti di almeno una settimana tra l?avvio della riproduzione e le ultime nascite. Tutto Luglio è speso nella crescita dei

  9. Migrazioni di archetipi: tradizioni e rapimenti

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giulia Valsecchi

    2014-07-01

    Full Text Available Quel che resta di una trasmissione orale o scritta sono tracce multiple e mai estinte. I segni e i simboli che la rinnovano, secondo influsso e revisione dei confini di tradizione, traduzione o plagio, sono oggetto del volume collettaneo Archetypes in Literatures and Cultures – Cultural and Re- gional Studies a cura di Rahilya Geybullayeva (Baki Slavian Universiteti, Azerbaijan. Un’analisi a più voci degli attraversamenti identitari per migrazioni di archetipi nello spazio-tempo delle lettera- ture ed epopee.

  10. Effetti di serie: semiotica della dipendenza televisiva

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Valentina Pisanty

    2016-06-01

    Full Text Available Nelle conversazioni quotidiane e in rete si discute molto della dipendenza da serie televisive, con particolare riferimento alle serie continue di ultima generazione (tra cui Game of Thrones, Homeland, House of Cards e simili, le quali sembrano incoraggiare il cosiddetto binge-watching più di qualsiasi altra fiction precedente. Molti commentatori paragonano questo fenomeno alla tossicodipendenza, e una recente ricerca psicologica (Hoon Hi Sung, Eun Yeon Kang, Wei-Na Lee 2015 collega la dipendenza da serie alla depressione. Ma quanto è accurato (o invece metaforico l’accostamento della compulsione seriale alle forme più tradizionali di intossicazione? Questo articolo analizza la vasta fenomenologia delle dipendenze da serie da un prospettiva semiotica, con il proposito di distinguere tra diversi stili di fruizione immersiva: dalle maratone solitarie e onnivore che effettivamente possono suscitare sentimenti individuali di frustrazione e di inadeguatezza, all’intensa attività sociale che viceversa circonda alcuni specifici culti televisivi. Sino a che punto è possibile ascrivere una simile gamma di atteggiamenti interpretativi alle strutture stesse dei testi, per esempio in rapporto alle trame, all’architettura dei mondi narrativi e alla costruzione di personaggi con cui gli spettatori possono identificarsi? E quali effetti producono le frequenti e prolungate immersioni nei mondi seriali sulla percezione collettiva del mondo reale?

  11. Riconoscimento in Italia di sentenza straniera di adozione da parte di un single con effetti legittimanti: il Tribunale per i minorenni di Bologna supera la Cassazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Astone

    2015-01-01

    Full Text Available L’adozione del minore da parte di una persona singola torna all’attenzione della giurisprudenza che, ancora una volta, viene investita della questione relativa al riconoscimento ed efficacia di una sentenza straniera di adozione con effetti legittimanti. Tribunale per i minorenni Bologna 17 aprile 2013 si è trovato ad affrontare il caso di un genitore single, non coniugato, cittadino italiano, che, avendo ottenuto negli Stati Uniti d’America, una sentenza di adozione di minore, ne ha chiesto il riconoscimento. Due i problemi sottoposti al Tribunale: il primo, relativo alla competenza territoriale del giudice adito, positivamente risolto ai sensi degli articoli 40 e 41 della legge n. 218 del 1995 ; il secondo, invece, più complesso, legato agli effetti che il riconoscimento della sentenza avrebbe avuto in Italia. In particolare, per il giudice di merito si è trattato di stabilire se il provvedimento straniero di adozione potesse produrre anche in Italia gli effetti legittimanti dell’adozione ordinaria dei minori, già prodottisi negli Stati Uniti d’America.

  12. Il marchio che gode di rinomanza

    OpenAIRE

    Caselli, Sara

    2014-01-01

    I marchi famosi sono quei marchi che, essendo riusciti ad affermarsi sul mercato, esprimono più di tutti i segni distintivi il significato attribuito al marchio inteso come strumento di comunicazione. Da ciò deriva la necessità di riconoscere loro una tutela adeguata contro usi che possano pregiudicare il loro selling power. La tutela dei marchi che godono di rinomanza ha conosciuto, dalla sua introduzione avvenuta nel '92 con l'attuazione della Direttiva 104/89/CEE ad oggi, per effetto sopra...

  13. Il concetto di sezione nel metodo compositivo di Aldo Rossi.

    OpenAIRE

    Casadei, Christian

    2010-01-01

    Purpose of this research is to deepen the study on the section in architecture. The survey aims as important elements in the project Teatro Domestico by Aldo Rossi built for the XVII Triennale di Milano in 1986 and, through the implementation on several topics of architecture, verify the timeliness and fertility in the new compositional exercises. Through the study of certain areas of the Rossi’s theory we tried to find a common thread for the reading of the theater project. The theater is th...

  14. Diasporici metropolitani: nuovi scenari quotidiani di lotta di classe

    OpenAIRE

    Sergio Straface

    2009-01-01

    Uno dei concetti su cui mi piace riflettere è quello della velocità. Più precisamente se sia possibile connettere l’intelligenza alla velocità. Oggi è necessario essere veloci e il vivere velocemente ha conquistato la quotidianità confondendosi strategicamente con la nozione di intelligenza. Le coordinate della surmodernità: l’accelerazione della storia, il restringimento dello spazio e l’individualizzazione dei destini pare abbiano imposto la velocità come conditio sine qua non sia improbabi...

  15. DETERMINAN PERSALINAN SEKSIO SESAREA PASIEN KELAS TIGA DI DUA RUMAH SAKIT DI JAKARTA TAHUN 2011

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marice Sihombing

    2016-03-01

    Full Text Available Latar belakang: Angka kejadian persalinan seksio sesarea di banyak negara terus meningkat begitu juga di Indonesia, baik di rumah sakit pemerintah maupun rumah sakit swasta. Tujuan: Penelitian ini bertujuan untuk mengetahui determinan persalinan seksio sesarea pasien kelas tiga di dua rumah sakit di Jakarta tahun 2011. Metode: Metode penelitian adalah cross sectional. Data merupakan bagian dari Penelitian Studi Indikasi Sectio Caesarea di dua Rumah Sakit di Jakarta”. Data didapatkan dari rekam medik pasien yang melahirkan pada periode 1 Januari sampai 31 Desember 2011. Hasil: Jumlah seluruh persalinan di dua rumah sakit tersebut 4190, dan yang memenuhi kriteria untuk di analisis sebanyak 4152 persalinan.  Dari 4152 persalinan, ada 3154 persalinan (76,0% di rawat inap di kelas tiga. Proporsi persalinan seksio sesarea pada pasien kelas tiga sebesar 57,3%. Determinan persalinan seksio sesarea adalah pendidikan tinggi (OR=1,80; 95%CI 1,46-2,14, menggunakan asuransi (OR=1,70; 95%CI 1,43-2,04, dan hipertensi (OR=1,30; 95%CI 1,03-1,62. Kesimpulan: Proporsi persalinan seksio sesarea pasien rawat inap di kelas tiga relatif tinggi (57,3%, dan indikasi medis pada seksio sesarea adalah hipertensi. Perlu dilakukan intervensi pada perempuan hamil agar rutin melakukan pemeriksaan kehamilannya dan keseriusan pemerintah pada penegakan pedoman praktek.  

  16. La rima in «Bosco di Eva» di Carlo Levi

    NARCIS (Netherlands)

    Cascio, G.

    2016-01-01

    L’oggetto dell’analisi di questo saggio è la rima così come viene messa in atto in una delle raccolte poetiche di Carlo Levi: Bosco di Eva. Attraverso un close reading delle poesie si comprende l’importanza della metrica su tre livelli: quello strutturale, quello simbolico e quello letterario

  17. Degeneração hepatolenticular: conteúdos de ferro e cobre em tecidos de material de autópsia Hepatolenticular degeneration: iron and copper contents of tissues of autopsy material

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francisco Bastos De Jorge

    1970-03-01

    Full Text Available Os autores apresentam os resultados das dosagens de ferro e cobre nos tecidos de um paciente com degeneração hepatolenticular, no qual a moléstia teve curso fulminante. Parece que o curso da moléstia foi agravado pela administração de drogas tranqüilizantes quando foi iniciado o tratamento com penicilamina. Esta observação pode ser de interesse clínico. Os teores de cobre e ferro estavam muito aumentados nos tecidos cerebrais, no fígado, nos pulmões, nos rins, no baço, na suprarenal e em outros órgãos.Iron and copper contents in tissues of one patient with hepatolenticular degeneration, with fulminating course, are reported. It seems that the disease's course was aggravated by tranquilizer drugs, when treatment with penicillamine was started. This observation may be of clinical interest. Copper and iron contents were increased in the brain tissues, in the liver, lungs, kidneys, spleen, suprarenal gland and in other organs.

  18. [Paskal Joseph Ritter von Ferro, the Reformer of the Austrian Public Health. On the occasion of the 200th anniversary of his death in consequence of the battle of Wagram against Napoleon].

    Science.gov (United States)

    Flamm, Heinz

    2009-01-01

    Paskal Joseph Ferro, born on June 5th, 1753 in Bonn, Germany, in the course of his military service as a surgeon graduated medicine in 1777 in Strasbourg and Vienna. Here initially he worked as a private physician in a hospital. In 1785 he became an assistant to the leading municipal physician, in 1793 he was appointed director of the district hospitals and in 1793 medical official in charge of Lower Austria. In 1795 Ferro was the first on the now created position of "Protomedicus" (director of the health administration) of an Austrian country. His most important acts were the creation of the first medical cold water bath in Austria, the foundation of institutions for the salvation of casualties, the introduction of rooms to lay out the dead in the communities, the organization of dispersed health regulations and their publications for common knowledge and especially the introduction of the smallpox vaccination in 1799 first time outside the UK. After the battle of Wagram (north to Vienna) in the Napoleonic war (July 6th, 1809) he had to care for the wounded and 56,000 dead soldiers on the battle field. In this action he contracted typhoid fever and consequently died on August 21st, 1809.

  19. A expansão do ensino superior e as cidades médias: um estudo sobre a atuação da UERN/Campus de Pau dos Ferros (RN

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Joseney Rodrigues de Queiroz Dantas

    2014-07-01

    Full Text Available As universidades vêm sendo consideradas elementos-chave no processo de desenvolvimento das regiões. No Brasil, vivenciamos uma fase de expansão do Ensino Superior, em boa parte fora dos grandes centros, nas chamadas cidades médias. Este artigo tem como objetivo compreender a expansão recente do Ensino Superior em Pau dos Ferros e as mudanças ocorridas em termos da dinâmica urbana e da sua atuação regional. Para a realização da pesquisa, tomamos como referência estudos que tratam da relação entre educação superior e cidades médias. Em termos empíricos, buscamos dados referentes à expansão imobiliária e sua concentração nas proximidades do campus da UERN; para verificar sua atuação regional, trabalhamos com os dados das matrículas dos alunos. Constatamos que 25% dos alunos são de Pau dos Ferros, os demais advêm de 64 munícipios do Rio Grande do Norte, Ceará e Paraíba.

  20. Hovedpointer fra workshops med D&I kandidater, D&I undervisere og D&I censorer

    DEFF Research Database (Denmark)

    Brodersen, Søsser; Lindegaard, Hanne

    Som en første fase i D&I evalueringen gennemførtes tre workshops med hhv. D&I kandidater, undervisere og censorer (i juni 2008, december 2008 og april 2009). Formålet med disse workshops var at indkredse og identificere temaer og centrale problemstillinger der kunne danne baggrund for det videre...

  1. Descrizione di un caso clinico di morbo coitale maligno (MCM in un focolaio di malattia in Italia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Massimo Scacchia

    2011-12-01

    Full Text Available In Italia, nel maggio 2011, in seguito a controlli effettuati su uno stallone per la relativa approvazione alla monta, è stato di nuovo segnalato il morbo coitale maligno (MCM. Nel lavoro viene descritto il caso di una cavalla con sintomi clinici della malattia ritenuta verosimilmente all’origine dell’infezione dello stallone.

  2. Reformasi di Kementerian Pertahanan RI

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Beni Sukadis

    2016-11-01

    Full Text Available Abstrak Reformasi bidang pertahanan yang dialami Indonesia sejak disahkan UU Pertahanan Negara dan UU TNI hingga kini belum selesai karena beberapa faktor yang cukup menghambat reformasi ini. Beberapa faktor yang menghambat, yaitu masih ada budaya paternalistik dalam birokrasi, masih ada ketidakjelasan kedudukan antara menteri pertahanan dan panglima TNI dalam pembagian wewenang khususnya terkait hubungan sipil-militer dan kepemimpinan sipil yang lemah dalam mengelola reformasi di Kementerian Pertahanan. Hingga saat ini implementasi supremasi sipil masih samar di Kementerian Pertahanan, walaupun secara faktual menteri pertahanan berasal dari sipil, tapi di sisi lain dominasi militer dalam jabatan pengambilan keputusan masih terjadi. Padahal supremasi sipil seharusnya direpresentasikan dalam wujud nyata bukan hanya dari hanya dari satu posisi pimpinan, yakni bagaimana otoritas sipil secara dominan dapat mengambil keputusan politik yang otonom sesuai dengan kebijakan negara yang dimandatkan oleh UU dan aturan yang ada. Kata kunci: reformasi pertahanan, hubungan sipil militer, supremasi sipil.   Defense reform still underway since Indonesia passed the Law on State Defense and the TNI the reform law has not completed yet, because there are many factors that impede the reform process. Some of the factors are the paternalistic culture still exist in the bureaucracy, there is also ambiguity on the relations between the Defense Minister and the Commander of TNI in the division of labor especially to civil-military relations and weak civilian leadership in managing the reform at the Ministry of Defense. Until now, the implementation of civil supremacy within the Ministry is vague, although the ministers are civilian, but in fact the military domination in decision making process remains strong. Whereas, civil supremacy should not be exemplified on the top position, but the civilians authority take the lead in the decision making in accordance to the

  3. EFISIENSI PERBANKAN SYARIAH DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Afif Amirillah

    2014-09-01

    Full Text Available This research aims to find out the factors that can cause the efficiency value difference of Islamic Banking in In-donesia. The data at this research is monetary data of Islamic Banking. It was obtained from Bank of Indonesia. Then, it was divided into input and output variables. The determination of input output variables at this research uses Value Added Approach. Its input output variables consist of Demand Deposits, Saving Deposits, Time Depo-sits, Paid -In Capital, Placement at Bank ofIndonesia, Inter Bank Assets, Mudharabah, Musyara kah, Murabahah, Istishna, Ijarahand Qardh. This research used Data Envelopment Analysis method. This method has a strength that is having the capability to measure inefficiency input output variables, so that, the variable can have the efficiency. This research has resulted Islamic Banking efficiency in Indonesia, but it does not include BPRS. The mean efficiency of Islamic banking in Indonesia is 99,94%. Penelitian ini bertujuan mencari faktor –faktor penyebab perbedaan nilai efisiensiperbankan syariah di Indo-nesia yang dibandingkan secara relatif untuk setiap periode. Data yang digunakan pada penelitian ini menggu-nakan data keuangan perbankan syariah yang diperoleh dari Bank Indonesia kemudian dibagi menjadi variabel input dan output. Penentuan variabel input dan output pada penelitian ini menggunakan pendekatan Value Added Approach. Variabel input outputnyaterdiri dari : Giro iB, Tabungan iB, Deposito iB, Modal disetor, Pen-empatan padaBank Indonesia, Penempatan pada bank lain, Mudharabah, Musyarakah, Murabahah,Istishna, Ijarah dan Qardh. Pada penelitian ini menggunakan metode Data Envelopment Analysis yang mempunyai kel-ebihan dalam menghitung efisiensi untuk setiap variabel input outputyang mengalami inefisiensi. Penelitian ini menghasilkan nilai efisiensi perbankan syariah di Indoenesia (tidak termasuk BPRS. Efisiensi perbankan syariah di Indonesia mengalami efisiensi rata-rata sebesar 99,94%.

  4. Nuovi territori di 'ndrangheta. Il caso di Reggio Emi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Federica Cabras

    2018-03-01

    Full Text Available La ‘ndrangheta a Reggio Emilia rappresenta un fenomeno trentennale. Il presente articolo si propone di analizzare le tappe fondamentali della sua storia nella provincia emiliana, le sue caratteristiche strutturali e il graduale processo di integrazione socio-economica del clan sul territorio. Chiama in causa anche il sistema cooperativo emiliano, il quale – seppur mai coinvolto nelle inchieste della magistratura -  costituisce tradizionalmente il principale operatore economico in quei settori chiave dell’imprenditoria mafiosa.  Parole chiave: mafia, ‘ndrangheta, economia, Reggio Emilia, imprese cooperative   ‘Ndrangheta is a 30-year phenomenon in Reggio Emilia. This article aims to inquire   the fundamental steps of its development, identifying the structural features of the organization and analysing its spread within the socio-economic context. Moreover, this essay focuses on the role of cooperative ventures in the key sectors of mafia’s investments. The main findings put into light many links between mafia enterprises and Emilian cooperative system. Keywords: mafia, ‘ndrangheta, economy, Reggio Emilia, cooperative venture

  5. Pianificazione urbana e comportamenti di viaggio: più di una relazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elisabetta Vitale Brovarone

    2010-04-01

    Full Text Available L’influenza dei caratteri urbani sulla domanda di mobilità è un tema ampiamente dibattuto e studiato. Al di là delle assunzioni teoriche a riguardo, molti studiosi hanno tentato di individuare empiricamente nessi attestanti questo fenomeno. Gran parte della letteratura scientifica sul tema può essere ricondotta al dibattito sulla città compatta e sullo sprawl. Due principali obiettivi contraddistinguono questo dibattito: la comprensione delle complesse dinamiche che legano la domanda di mobilità ai caratteri urbani e l’individuazione di configurazioni sostenibili degli usi del suolo. Il fenomeno è dunque studiato al fine dello sviluppo di strategie fondate sull’integrazione tra i trasporti e gli usi del suolo, finalizzate a limitare l’uso dell’auto e ad ottenere una distribuzione modale degli spostamenti più equilibrata. Buona parte della ricerca scientifica, specialmente nell’ultimo decennio, è dunque focalizzata sull’identificazione di nessi causali tra gli usi del suolo e i trasporti, per supportare, o in alcuni casi mettere in discussione, esperienze e politiche integrate. Nonostante la quantità e varietà di studi dedicati al tema, il fenomeno è ancora lungi dall’essere compreso e dimostrato empiricamente. Il dibattito in proposito è ampio e l’impressione è che con l’aumentare degli studi in proposito e del livello di approfondimento delle analisi diminuisca la sensazione di chiarezza. Attraverso un’analisi della letteratura, l’articolo mette in evidenza i principali problemi emergenti dal dibattito. Senza negare l’importanza del riconoscimento di nessi causali tra i caratteri degli insediamenti e la domanda di mobilità, opinione di chi scrive è che l’individuazione di questi nessi non debba necessariamente costituire una condizione imprescindibile per la definizione e l’adozione di un approccio integrato.

  6. Un quaderno di qualitá

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M.E. Damiani

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivo: sviluppare un sistema qualità per il Dipartimento di Sanità Pubblica, coerente con la politica aziendale, l’accreditamento regionale e le ISO Vision 2000, in cui il cuore è dato dal governo clinico, perseguendo obiettivi di salute e coniugando l’efficacia del sistema all’efficienza.

    Materiali e Metodi: attività di formazione intervento strutturata in corsi formativi ed incontri periodici indirizzati alla Direzione del Dipartimento, ai referenti Qualità individuati in ogni Servizio, oltre ad incontri di sensibilizzazione sul percorso con gli altri operatori del DSP.

    Risultati: sono stati definiti l’offerta di prodotti/servizi e dei relativi fattori qualitativi, i processi operativi (attività, responsabilità, strumenti e interfacce, il coinvolgimento della direzione (la politica e l’adesione al percorso, i sistemi di comunicazione (esterna ed interna, il sistema informativo per la verifica dei risultati, le modalità di realizzazione delle verifiche interne e del sistema informativo come supporto alle decisioni (il sistema informativo, la programmazione annuale ed il processo di budget. La realizzazione del testo “Quaderno di appunti sulla Qualità in Sanità” ha ulteriormente contribuito a diffondere agli operatori i fondamenti teorici del Sistema Qualità sviluppato, oltre alle tecniche e agli strumenti acquisiti.

    Conclusioni: il percorso ha portato a presidiare gli aspetti fondamentali del sistema organizzativo e a documentarne l’attività, ma anche ad individuare nuove criticità e opportunità di sviluppo: come la progettazione e l’utilizzo di sistemi informativiinformatici per la rilevazione dei dati e per la restituzione di informazioni gestionali, la necessità di un confronto maggiormente strutturato con l’utenza, di una verifica più approfondita dei risultati, mediante il riesame della

  7. Studio ed ottimizzazione del processo di produzione del prosciutto cotto

    OpenAIRE

    Albanese, Angelo Fabio

    2010-01-01

    Questo progetto di tesi ha avuto come obiettivo l'approfondimento delle conoscenze sulle tecniche di produzione del prosciutto cotto. Nella prima fase è stata studiata la possibilità di sostituire gli ingredienti impiegati nella salamoia classificati come potenziali allergeni o responsabili di intolleranze, con altri ingredienti aventi funzionalità migliore o equivalente. Su lotti sperimentali di prodotto con nuova formulazione sono state effettuate prove di shelf life e, dai risultati ottenu...

  8. LIM e pratiche di insegnamento: quali sfide per la valutazione?

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Simonetta Leonardi

    2013-03-01

    Full Text Available Il contributo affronta il tema del rapporto tra le pratiche di uso della LIM e i metodi di valutazione. Partendo dalla presentazione di una specifica esperienza e sottolineando il legame con il tema della motivazione, si presentano modalità di uso della LIM che portano alla percezione di interventi efficaci da parte del docente. In tal senso un approccio di natura empirica può costituire il primo passo verso la valutazione dell’uso della LIM.

  9. Neuropsicologia, le novità dal congresso Sinp di Roma

    OpenAIRE

    Marco Mozzoni

    2012-01-01

    Tutte le novità su mente e cervello dal congresso annuale della Società Italiana di Neuropsicologia (Sinp 2012) tenutosi lo scorso Novembre presso la Fondazione Santa Lucia di Roma presentate su BrainFactor in uno "speciale" realizzato dagli studenti del Laboratorio di Comunicazione giornalistica dell'Università degli Studi di Milano Bicocca. Memoria, percezione, linguaggio, semantica, afasie, sclerosi multipla, disordini di coscienza, stato vegetativo, stato di minima coscienza, Alzheimer, d...

  10. TERRA E SUA ASSOCIAÇÃO COM FERRO DEXTRAN NO DESEMPENHO DE LEITÕES EM ALEITAMENTO LAND AND ITS ASSOCIATION WITH IRON DEXTRAN IN THE PERFORMANCE OF PIGLETS

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Sergito de Souza Cavalcanti

    2007-09-01

    Full Text Available

    Na central de Suínos de Goiás, no município de Senador Canedo, foi realizada esta pesquisa, onde se utilizou leitegada de quinze porcas Large White com a finalidade de se verificar o efeito da terra e de sua associação com ferro dextran no desempenho de leitões, aos 21 e 36 dias da idade. Os tratamentos utilizados foram os seguintes: T1 - 100 mg do ferro dextran via intramuscular no terceiro dia de vida dos leitões; T2 -50 mg de ferro dextran via intramuscular no terceiro dia de vida dos leitões mais 1,0 Kg de terra/dia do terceiro ao trigésimo quinto dia; T3 - 2,0 kg de terra/dia do terceiro ao trigésimo quinto dia de vida dos leitões. Observadas as condições em que foi realizado o experimento, conclui-se que: 1 a substituição de 50 mg de ferro dextran por 1,0 kg de terra/dia, do terceiro ao trigésimo quinto dia de vida dos leitões é tão eficiente quanto 100 mg de ferro dextran injetável intramuscularmente ao terceiro dia de vida; 2 o uso de 2,0 kg de terra diariamente do terceiro ao trigésimo quinto dia de vida dos leitões teve um desempenho inferior aos demais tratamentos.

    This research was developed in the Central Pig Farm in the county of Senador Canedo in Goiás State. Litters from 15 Large White sows were used to investigate the effect of feeding ground and its association with iron dextran to piglets from the third day of age. The evaluation of the effects of the treatments in the development of the piglets was done at 21 and 35 days of age. The treatments were as follow: T1 - 100 mg of iron dextran, via intramuscular, at the third day of age; T2 - 50 mg of iron dextran, via intramuscular, at the third day of age in association with 1.0 kg of ground, fed daily from the third to the 35th day of age; T3 - 2.0 kg of ground, daily, from the third to the 35th day of age. After observing

  11. Jardinópolis sem anemia, primeira fase: avaliação antropométrica e do estado nutricional de ferro Jardinópolis without anemia, first stage: anthropometric and iron nutrition status evaluation

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Carlos Alberto N. Almeida

    2007-09-01

    Full Text Available OBJETIVOS: Com a finalidade de preparar um programa municipal de fortificação da água de beber com ferro, foi realizado levantamento antropométrico e do estado nutricional de ferro das crianças institucionalizadas nas cinco creches de período integral da cidade de Jardinópolis, São Paulo. MÉTODOS: Em estudo transversal, foram avaliadas 184 crianças com idades entre 12 e 59,9 meses, no período entre 1º e 31 de agosto de 2006. De cada criança, foram obtidos dados pessoais, peso, estatura e colhida amostra de sangue para dosagem de hemoglobina, volume corpuscular médio (VCM, índice de saturação da transferrina (IST e o red cell distribution width (RDW. RESULTADOS: A prevalência global de anemia foi de 29,3% e a média de hemoglobina de 11,5g/dL. Deficiência de ferro foi observada em 75% das crianças. As prevalências de deficit (escore Z 2 foi de 2,2%. CONCLUSÕES: Apesar de inferior a outros estudos brasileiros, a prevalência de anemia mostrou-se elevada. A antropometria mostrou que a oferta de macronutrientes está bastante próxima do ideal, mas a elevada prevalência de crianças deficientes em ferro indica a necessidade da adoção de medidas para aprimorar a oferta de ferro.OBJECTIVE: The aim of this study was to get basic information about the nutritional status of institutionalized preschool children who attend full time day-care centers in the city of Jardinópolis, São Paulo, Brazil, with the purpose of preparing a fortification trial. METHODS: This cross-sectional study enrolled 184 children, aged 12 to 59.9 months, between August 1st to 31st, 2006. Personal data on each child along with weight, height, hemoglobin, mean corpuscular volume (MCV, transferrin saturation and the red cell distribution width (RDW were obtained. RESULTS: Anemia was present in 29.3% of the children and the mean hemoglobin value for the whole group was 11.5g/dL. Iron deficiency was observed in 75% of all children. Deficit prevalence (Z score

  12. Ingestion of polydextrose increase the iron absorption in rats submitted to partial gastrectomy A ingestão de polidextrose aumenta a absorção de ferro em ratos submetidos à gastrectomia parcial

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Elisvânia Freitas dos Santos

    2010-12-01

    Full Text Available PURPOSE: To investigate whether polydextrose stimulates iron absorption in rats submitted to partial gastrectomy and sham operated. METHODS: The rats were submitted to partial gastrectomy (Billroth II or laparotomy (sham-operated control, in groups of 20 and 20 each respectively. The animals were fed with a control diet (AIN-93M without polydextrose or a diet containing polydextrose (50g/Kg of diet for eight weeks. They were divided into four subgroups: sham-operated and Billroth II gastrectomy and with or without polydextrose. Two animals died during the experiment. All rats submitted to gastrectomy received B-12 vitamin (intramuscular each two weeks. The hematocrit and hemoglobin concentration were measured at the start and on day 30 and 56 after the beginning of the experimental period. At the end of the study, the blood was collected for determination of serum iron concentration. RESULTS: The diet with polydextrose reduced the excretion of iron. Apparent iron absorption was higher in the polydextrose fed groups than in the control group. The haematocrit and haemoglobin concentration were lower after Billroth II gastrectomy rats fed the control diet as compared to the polydextrose diet groups. CONCLUSION: Polydextrose increase iron absorption and prevents postgastrectomy anemia.OBJETIVO: Investigar se a polidextrose estimula a absorção de ferro em ratos submetidos à gastrectomia parcial e sham operados. MÉTODOS: Os ratos foram submetidos à gastrectomia parcial (Billroth II e à laparotomia (controle sham-operados em grupos de 20 e 20 cada, respectivamente. Os animais foram alimentados com uma dieta controle (AIN-93M, sem polidextrose ou uma dieta contendo polidextrose (50g/kg de dieta durante oito semanas. Foram divididos em quatro grupos: sham-operados e com gastrectomia BII e com ou sem polidextrose. Dois animais morreram durante o experimento. Todos os ratos com gastrectomia receberam vitamina B-12 (intramuscular a cada duas semanas

  13. Avaliação do uso de ervas medicinais como suplemento nutricional de ferro, cobre e zinco Evaluation of the use of medicinal grass as nutritional supplement of iron, copper and zinc

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Édira Castello Branco de Andrade

    2005-09-01

    Full Text Available O cobre, ferro e zinco, considerados elementos essenciais ao corpo humano, apresentam biodisponibilidade variável em função da forma química que se encontram em um alimento. As ervas medicinais, amplamente utilizadas, podem apresentar novas indicações quanto a suplementação destes metais. Este trabalho tem por objetivo avaliar os teores de cobre, ferro e zinco em ervas medicinais, pós e ervas secas, e promover a extração seqüencial visando a biodisponibilidade. Os teores de cobre, ferro e zinco foram determinados através da espectroscopia de absorção atômica. A extração seqüencial foi aplicada com os extratores cloreto de cálcio 1,0M; ácido acético 0,1M com acetato de amônio 5% (pH=5,0; ácido acético 0,5M e HCl 0,5M. Os resultados apresentaram teores altos de cobre, ferro e zinco, quando comparados com outras fontes alimentícias destes metais, além de indicar que os mesmos se apresentam sob, no mínimo, 4 espécies químicas distintas nas ervas analisadas. O extrator I foi o de melhor eficiência para os três metais. Considerando que o consumo destas ervas é feito com visão farmacológica, acredita-se que uso das mesmas em preparos de alimentos pode favorecer a suplementação dos metais cobre, ferro e zinco.Copper, iron and zinc, considered essential elements in the human body, present changeable biodisponibility in chemical form more than if found in a food. Medicinal plants, widely used, can present new indications as to how much the suplementation of these metals, aiming at such an objective, can be shown to evaluate the amounts of copper, iron, and zinc in medicinal plants, powder and dry grass, and to promote the extraction sequencial aiming at the biodisponibility. The copper amount, iron and zinc had been determined through the spectroscopy of atomic absorption. The extraction sequencial was applied with the extractors calcium chloride 1,0M; acetic acid 0,1M with ammonium acetate 5% ( pH=5,0 ; acetic acid 0

  14. Carbonyl iron reduces anemia and improves effectiveness of treatment in under six-year-old children Ferro carbonila reduz anemia e melhora a efetividade do tratamento de crianças menores de 6 anos de idade

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Iria L. G. Farias

    2009-01-01

    Full Text Available The treatment of iron deficiency anemia in children usually consists in the use of ferrous sulfate solution, but this treatment does not always have the desired effectiveness. The aim of this study was to evaluate the effectiveness of chewable carbonyl iron tablets as an alternative for the treatment of iron deficiency anemia in under six-year-old children. Seventy-three children from Brazilian Family Health Units in Santa Maria, Brazil, were included in this study. One group received chewable carbonyl iron (CI tablets and a control group received a solution of ferrous sulfate (FS for 90 days, both at a dose of 5 mg/Kg/day. Blood was drawn from study participants at 0, 30 and 90 days of treatment to evaluate the whole blood test, ferritin concentration, serum iron, and total iron binding capacity. We also evaluated the acceptance and adherence to treatment, and the occurrence of side effects during treatment. Hemoglobin increased 1.3 g/dL in the CI Group and 1.2 g/dL in the FS group during the first 30 days of treatment. After 90 days of treatment, the CI Group had significantly better results for hematocrit, MCV, MCH, iron binding capacity and ferritin concentration compared to the FS Group. The ferritin concentration was significantly higher in the CI Group at the end of the treatment (9.51 ng/mL to 26.16 ng/mL. Additionally, the treatment was better accepted with fewer adverse effects by this group. Chewable carbonyl iron tablets should be considered an important therapeutic option in the treatment of iron deficiency anemia of under six-year-old children.O tratamento da anemia ferropriva de crianças consiste, em sua maioria, no uso de solução de sulfato ferroso e este tratamento nem sempre apresenta a efetividade desejada. O objetivo deste estudo foi avaliar a efetividade do ferro carbonila, na forma de comprimidos mastigáveis, como uma alternativa de tratamento para anemia ferropriva de crianças menores de seis anos de idade. Foram

  15. Comportamento a fatica dei giunti saldati in funzione della densità di energia di deformazione locale: influenza dei campi di tensione singolari e non singolari

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Lazzarin

    2009-07-01

    Full Text Available Il criterio della densità di energia di deformazione (SED considera un preciso volume di controllo posizionato in corrispondenza del piede o della radice dei cordoni di saldatura, ossia delle zone di possibileinnesco delle cricche di fatica. Modellati i cordoni come intagli a V non raccordati e con diverso angolo di apertura, il volume è riconducibile a un settore circolare nei casi di tensione o deformazione piana, e il raggio vale circa 0.3 mm per i giunti saldati in acciaio strutturale.Il valore medio della densità di energia di deformazione dipende essenzialmente dalle distribuzioni singolari nei giunti di medio ed elevato spessore, mentre importante diventa il contributo della T-stress nei giunti di spessore ridotto. Entrambi gli effetti sono correttamente computati utilizzando modelli agli elementi finiti, anche utilizzando mesh con un numero ridotto di gradi di libertà. Il fatto è di notevole interesse per una possibile applicazione del metodo a strutture saldate di geometria complessa. Agli effetti descritti, tipicamente riconducibili a una modellazione piana, si possono accompagnare campi singolari non convenzionali, legati aeffetti tridimensionali indotti dalla geometria. L’effetto out-of-plane è qui evidenziato in relazione ai giunti a semplice sovrapposizione.

  16. Il Servizio Intercultura dell’Istituto di Terapia Familiare di Firenze

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giancarlo Francini

    2013-12-01

    Full Text Available Nel corso del presente articolo vengono descritte le premesse epistemologiche e le metodologie adottate dagli operatori del Servizio Intercultura dell’Istituto di Terapia Familiare di Firenze (ITFF nel lavoro con la popolazione migrante ed elencati gli interventi fatti nel territorio. Il Servizio Intercultura dell’ITFF si è interrogato in questi anni sul valore della cultura come porta d’ingresso nel rapporto con il migrante; nel chiedere loro di narrare aspetti della loro cultura condividiamo aspetti della nostra cultura. L’incontro con il malinteso, che come dice Jankelevitch «(… è un quasi niente» (Jankelevitch, 1987, p. 233, perché se fosse stato qualcosa di più ce ne saremmo accorti e se fosse qualcosa di meno non sarebbe significativo, ci permette di aprirci a un rapporto che cambia entrambi, operatore e migrante, nella relazione. È nella relazione e attraverso il racconto dell’evento migrazione e del ciclo di vita che si costruisce e si cerca un linguaggio comune per la descrizione e l’espressione del disagio. Il lavoro con i migranti deve fare i conti con le difficoltà legate all’impiego, alla casa, al permesso di soggiorno e non ultimo alla brevità di alcuni incontri, perché per alcuni la nostra città è solo una tappa di un percorso che continua alla ricerca di una sistemazione migliore. Nel territorio di Firenze sono stati messi a punto una serie di servizi: oltre alla clinica e a uno sportello di consulenza, ci si dedica alla formazione degli operatori che lavorano con i migranti. Esempi di queste attività sono: un progetto di peer tutoring in alcune scuole superiori, uno di formazione per le assistenti sociali al fine di proporre un protocollo più efficace di presa in carico dei migranti, una serie di focus group con dipendenti Asl all’interno del progetto “Mamma segreta” della regione Toscana; inoltre, la collaborazione con le associazioni presenti sul territorio ha permesso un contatto

  17. Il modello di Museo Virtuale dell’Educazione dell’Università di Bologna

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Chiara Panciroli

    2010-07-01

    Full Text Available La relazione dal titolo “Studi per un modello di Museo dell’Educazione virtuale dell’Università di Bologna”, facendo riferimento agli sviluppi del museo a livello europeo ed extraeuropeo, con un approfondimento specifico alla realtà italiana, cerca di coniugare gli elementi della museologia con alcuni dei modelli interpretativi pedagogici al fine di definire alcuni percorsi didattici museali in rete, che sappiano cogliere le innovazioni che provengono dall’ambito tecnologico ma rivisitate alla luce di caratteristiche educative e formative irrinunciabili.

  18. D. Felini (a cura di, Video game education. Studi e percorsi di formazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alex Tribelli

    2013-03-01

    Full Text Available Nei confronti di una trattazione scientifica dei videogame c’è tuttora qualche scetticismo. I pregiudizi, più volte denunciati, ancora hanno qualche sussistenza: persiste qualche analisi sociale che considera i videogame oggetti diabolici che provocano isolamento e comportamenti violenti nei teenager. Pur constatando una progressiva inversione di tendenza, Video game education. Studi e percorsi di formazione, curato da Damiano Felini, si propone di sgretolare la concezione che la società contemporanea ha dei videogame, dimostrando come questi oggetti mediali possono addirittura divenire uno strumento di formazione e crescita delle persone.

  19. Il concetto di storia della lingua nell'opera grammaticale di Benedetto Buommattei

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Gunver Skytte

    1991-12-01

    Full Text Available Che la storia della lingua sia una disciplina linguistica di data recente, fondata nell'800, soprattutto grazie alle ricerche pionieristiche di insigni filologi tedeschi, è un'opinione comunemente accettata, ed essa è probabilmente anche giustificata attraverso la classificazione datane di disciplina. A questo dato di fatto si deve senz'altro l'opinione altrettanto estesa che prima dell'800 non esistesse il concetto di linguistica diacronica o cambiamento linguistico in senso scientifico, come pure quella non meno erronea che la linguistica, come scienza, sia stata fondata solo nell'800.

  20. La cura di chi cura nelle parole delle educatrici di asilo nido.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Lucia Balduzzi

    2007-07-01

    Full Text Available Il presente contributo riporta l’analisi dei risultati di un’indagine empirica sulla percezione del lavoro di cura di insegnanti di asilo nido. Tali pensieri, così come vengono espressi nei focus group e nelle interviste, sono orientati in molteplici direzioni e caratterizzati da intensità e spiegazioni differenti. La percezione del proprio ruolo, lavorativo ed educativo, la relazione con il gruppo di lavoro, con i bambini e con i loro genitori sono alcune tra le tematiche che emergono con maggiore vigore in relazione al complesso tema delle cure in educazione.

  1. “Il coraggio di essere giovani”: un progetto sulla Fgci di Modena degli anni Ottanta

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Claudia Capelli

    2015-12-01

    Full Text Available L’Istituto Storico di Modena promuove una ricerca sulla Fgci di Modena degli anni Ottanta con l'obiettivo di cominciare a riflettere sul decennio conclusivo della storia del Pci, un periodo di crisi profonda della cultura politica comunista che la storiografia non ha ancora affrontato in modo sistematico. Il caso modenese permette di osservare alcuni importanti elementi dell'esperienza della Fgci “rifondata”, come il nuovo approccio alla comunicazione politica e il rapporto con i movimenti sociali.

  2. Il monastero di Bobbio in età altomedievale

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Eleonora Destefanis

    2003-11-01

    Full Text Available Il monastero di Bobbio, sorto sull’Appennino piacentino per iniziativa di S. Colombano e con il sostegno del re longobardo Agilulfo, ha conosciuto una lunga storia di studi che ne hanno messo di volta in volta in luce l’importanza come centro scrittorio e di raccolta di testi, il ruolo di primo piano quale interlocutore delle monarchie avvicendatesi nel corso dell’altomedioevo, la posizione di spicco nell’esperienza del monachesimo insulare sul Continente, riflessa da una cospicua produzione ...

  3. MANAJEMEN KELAS YANG EFEKTIF: PENELITIAN DI TIGA SEKOLAH MENENGAH ATAS

    National Research Council Canada - National Science Library

    Junita W. Arfani; Sugiyono Sugiyono

    2014-01-01

    Artikel ini merupakan hasil penelitian manajemen kelas 9 guru di tiga sekolah menengah atas di Yogyakarta dengan tujuan mengetahui pemahaman teoretik, manajemen kelas yang efektif dan pelaksanaannya...

  4. Consiglieri e consigli del Comune di Firenze nel Duecento. A proposito di alcune liste inedite

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Silvia Diacciati

    2011-10-01

    Full Text Available Per l’eccezionale rilevanza attribuita dalla storiografia alle vicende della Firenze medievale, è piuttosto diffusa la convinzione che anche la storia duecentesca della città sia facilmente indagabile grazie a una presumibile ricchezza di fonti documentarie. In realtà, la disponibilità di documentazione pubblica fiorentina fino agli anni Ottanta di quel secolo è modesta, e per tale motivo si offre qui l’edizione di alcuni atti contenenti ciascuno liste di consiglieri fioren- tini finora inedite. Tali elenchi sono preziosi sia per i dati che registrano, sia perché forniscono uno spunto di riflessione sull’autorità pubblica attribuita nel corso del XIII secolo alle istituzioni comunali. L’analisi formale dei documenti consente infatti di registrare, intorno agli anni Ottanta, un netto cambiamento nelle pratiche cancelleresche del Comune, sintomo, questo, dell’affermarsi di una nuova valutazione del ruolo delle istituzioni: l’ascesa al potere del Secondo Popolo segnò di fatto il passaggio da una fase in cui la responsabilità delle decisioni di governo ricadeva sui singoli che, di volta in volta, ricoprivano le cariche, a un’altra in cui si affermò, finalmente, il pieno riconoscimento dell’autorità pubblica degli organismi istituzionali comunali.

  5. La correlazione di immagini per la generazione di modelli 3D per il patrimonio costruito

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Filiberto Chiabrando

    2013-06-01

    Full Text Available I modelli dettagliati 3D derivati dalle tecniche di rilievo metrico digitale vengono impiegati con crescente sviluppo in moltissimi campi applicativi, dal rilievo del territorio e delle aree urbane, per i quali sono stati testati e messi a punto processi di elaborazione di dati satellitari o aerei, ai beni paesaggistici strettamente correlati al territorio fino alla sfera dei Beni Culturali. L’elevato dettaglio ottenibile delle superfici e la loro accuratezza li rende particolarmente stimati per un largo insieme di finalizzazioni. Questo contributo esamina in particolare i cosiddetti sensori passivi e i relativi sistemi di correlazione d’immagine, poiché l’efficacia dei modelli ottenibili, il basso costo e la ricchezza d’informazione offerta, rendono questi modelli di importanza strategica nei settori caratterizzati da scarse risorse come quello dei Beni Culturali. Dopo una breve rassegna dei metodi disponibili, è riportato un esame dell’applicazione degli algoritmi di base implementati in due diffusi software; a corredo alcune valutazioni circa le strategie di matching in riferimento alle geometrie di acquisizione, alle tipologie di materiali e finiture superficiali degli oggetti rilevati. Una sezione sperimentale finale descrive alcuni test ed una loro lettura critica per la comparazione di differenti soluzioni da riferire a diversi casi studio.

  6. Simulazione della propagazione di difetti a fatica mediante il modello di zona coesiva

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A.Pirondi, F.Moroni

    2009-07-01

    Full Text Available Le giunzioni incollate guadagnano sempre più mercato, nel campo delle costruzioni in genere, dove è necessario un alleggerimento delle strutture. Nel caso di geometrie di giunto semplici il dimensionamento avviene attraverso relazioni analitiche che restituiscono il valore massimo delle tensioni, il quale deve essere inferiore al limite di utilizzo dell’adesivo stesso. Quando le geometrie sono complesse l’approccio analitico diventa impraticabile, di conseguenza si provvede a verificare la correttezza della soluzione mediante analisi agli elementi finiti (EF. L’introduzione del modello di zona coesiva nell'analisi EF permette di simulare il danneggiamento ed il cedimento del giunto in condizioni quasi-statiche e impulsive. In questo articolo si vuole implementare il modello per la simulazione della propagazione a fatica di difetti, utilizzando il software agli elementi finiti ABAQUS assieme a subroutine esterne interagenti con il modello EF stesso. Un punto focale dell'implementazione sarà il calcolo automatico del tasso di rilascio di energia G in modo indipendente dalla geometria del difetto stesso. I parametri del modello ricavati da prove di tenacità a frattura e propagazione di difetti a fatica in modo I, saranno utilizzati come riferimento per la convalida dell'implementazione.

  7. Psicoanalisi ed educazione: il lavoro di Vera Schmidt e di Sabina Spielrein nell’asilo sperimentale di Mosca (1921-1925

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Merete Amann Gainotti

    2012-12-01

    Full Text Available Negli anni 1921-1923 a Mosca, sulla scia delle profonde trasformazioni politiche e sociali innescate dalla Rivoluzione di ottobre si colloca un esperimento educativo originale, promosso da Vera Schmidt, una pedagogista formata alle idee psicoanalitiche, che si proponeva di cercare nuove vie educative per la prima infanzia sulla base delle recenti conquiste e conoscenze fornite dalla teoria psicoanalitica di S. Freud. Obiettivo di questo contributo è di fornire un breve excursus storico relativo alla diffusione della psicoanalisi in Unione sovietica e alla fondazione dell'asilo sperimentale di Mosca, di ricordare le figure delle due studiose Vera Schmidt e Sabina Spielrein che hanno animato l'iniziativa, il cui lavoro scientifico è rimasto in ombra rispetto a quello dei loro più famosi colleghi S. Freud e di C.G. Jung; infine si intende rendere conto dei principi educativi che esse cercarono di mettere in pratica nell'asilo sperimentale di Mosca.

  8. PENGEMBANGAN PENDIDIKAN HUMANIS RELIGIUS DI MADRASAH

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Hibana Hibana

    2015-07-01

    Full Text Available Penelitian ini bertujuan untuk: 1 mengkaji konsep pendidikan humanis religius di Madrasah, 2 mengkaji strategi pengembangan pendidikan humanis religius dalam proses belajar mengajar di kelas, 3 mengkaji konsep pengembangan sikap humanis religius siswa dalam kehidupan di madrasah, dan 4 mengkaji dan menganalisis konsep pengembangan budaya kehidupan yang humanis religius di madrasah. Metode Penelitian: kualitatif, menggunakan paradigma naturalistik fenomenologi. Penelitian dilakukan di MAN Wonokromo Bantul dan MAN Lab UIN Yogyakarta. Tahap penelitian: 1 pengumpulan data, 2 reduksi data, 3 penyajian data, 4 penarikan kesimpulan. Hasil penelitian adalah: 1 Konsep pendidikan yang humanis adalah  pendidikan yang berbasis pada lima nilai dasar, yaitu nilai kebebasan, kerja sama, kreativitas, kejujuran, dan aktualisasi diri. Sedangkan konsep pendidikan yang religius mengandung lima dimensi secara bertahap, yakni dimensi pengetahuan (ilmu keagamaan, keimanan (aqidah, praktik keagamaan (syariah, pengamalan keagamaan (akhlak, dan penghayatan keagamaan (ma’rifah.  2 Pengembangan pendidikan humanis religius dalam proses belajar mengajar di kelas dilakukan dengan menyediakan sarana yang memadai, menciptakan suasana belajar yang nyaman, membangun guru yang berwibawa dan berkarakter, menyelenggarakan proses pendidikan yang konstruktif, dan membangun lingkungan belajar yang kondusif. 3 Pengembangan sikap humanis religius siswa di madrasah  dilakukan melalui proses belajar mengajar yang mengembangkan nilai, memberikan banyak pengalaman kepada siswa, dan menciptakan lingkungan yang kondusif.  4 pengembangan budaya humanis religius di madrasah dilakukan dengan cara pemantapan visi madrasah, membentuk tim inti, membangun kelas inti, dan menciptakan kelas imbas.

  9. Note di fisica statistica (con qualche accordo)

    CERN Document Server

    Piazza, Roberto

    2011-01-01

    Il testo si configura come un' introduzione alla fisica statistica rivolto in primo luogo a quei corsi di studio in ingegneria che più hanno a che fare con le proprietà fisiche dei materiali, ed ha lo scopo di fornire le basi microscopiche del comportamento termodinamico di cui si fa uso sia in molti corsi tradizionali, quali quelli di termofluidica d'interesse per l'ingegneria chimica e nucleare, che in corsi rivolti ad applicazioni avanzate nella scienza dei materiali e nelle nanotecnologie. Particolare attenzione viene quindi dedicata all'impiego di metodi di fisica statistica nella scienza dei materiali, approfondendo tematiche relative alle vibrazioni nei solidi, ai processi di nucleazione liquido/vapore, alla struttura dello stato fluido e vetroso, ai plasmi, ai materiali magnetici, al gas di Fermi e alla superfluidità. Per il suo carattere generale, e per l'accento posto sui fondamenti della meccanica quantistica, il volume si presta comunque a costituire anche un testo introduttivo alla meccanica s...

  10. Problemi di meccanica quantistica non relativistica

    CERN Document Server

    Alabiso, Carlo

    2013-01-01

    Il volume raccoglie una selezione di problemi assegnati nei corsi di Meccanica Quantistica non relativistica previsti per la Laurea in Fisica presso l’Università degli Studi di Parma. Gli oltre 300 problemi sono divisi in undici capitoli tematici, all’interno dei quali è possibile individuare vari livelli di difficoltà, per studenti della Laurea Triennale, della Magistrale e del Dottorato di Ricerca. L’attenzione nei confronti di una sua ampia funzione pedagogica ci ha portato a dividere il volume in tre parti, Problemi, Risposte/Suggerimenti e Soluzioni, per guidare lo studente verso un approccio autonomo e progressivo: risolvere il problema, controllare la risposta, consultare la soluzione. Le soluzioni sono sempre state oggetto di discussione in aula; contengono quindi anche le risposte ai dubbi e alle perplessità degli studenti e sono spesso più estese di quanto richiesto dalla semplice prova d’esame. Si è aggiunta un’ampia appendice teorica da utilizzare per consultazione e per omogeneizz...

  11. ANTROPOLOGIA DI UN INTELLETTUALE, GIUSEPPE CASSIERI

    African Journals Online (AJOL)

    L'epilessia oltre a mostrarlo in tutta la sua fragilità mentale e fisica, agisce da freno inibitorio accentuando il muro fra sé e gli altri. Nel romanzo saggio Cassieri sviluppa ulteriormente il risvolto di quelle lunghe discussioni, avvenute sull'isola di Ventotene, nel delineare la nuova poetica. È quindi legittimo definire questo libro ...

  12. Enrico Fermi significato di una scoperta

    CERN Document Server

    2001-01-01

    Questo volume è la riedizione, rinnovata ed ampliata, del volume "Enrico Fermi. Significato di una scoperta" edito dal FIEN (Forum Italiano dell'Energia Nucleare) nel 1982 e nel 1992 in occasione, rispettivamente, del 40mo e del 50mo anniversario della pila di Fermi.

  13. Domotica e disabilità negli ambienti di apprendimento. Esiti di un progetto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Tamara Zappaterra

    2013-09-01

    Full Text Available In un lavoro sinergico ed interdisciplinare tra ricercatori dell’area pedagogica, dell’area ingegneristica e di quella medica, si è testata la possibilità di adattamento di dispositivi domotici all’ambiente scolastico, ambito non ancora esplorato dalla domotica, ed è stato progettato e realizzato un prototipo di dispositivo innovativo ed originale modellato sulle peculiarità dell’utente nel contesto scolastico. Per quanto riguarda i risultati raggiunti,sono state realizzate tre stazioni domotiche composte da un banco touch-screen collegato ad una LIM. Lo strumento si sta rivelando in grado di facilitare e motivare ad imparare, di trasmettere apprendimenti, di migliorare la qualità della vita del gruppo classe.

  14. A proposito di Mafia Capitale. Spunti per tipizzare il fenomeno mafioso nei sistemi di common law

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Anna Sergi

    2016-04-01

    Full Text Available Il presente articolo si può intendere come una continuazione del dibattito su Mafia Capitale iniziato sul II numero di questa rivista da Nando Dalla Chiesa. L’articolo intende portare avanti il dibattito sull’importanza che il processo di Mafia Capitale potrebbe avere sul piano teorico, oltre che pratico, per la concettualizzazione del fenomeno mafioso in chiave sempre più contemporanea e fuori dall’Italia. Partendo dalle considerazioni fatte da Dalla Chiesa, e tramite un’analisi di alcuni profili problematici della concettualizzazione del fenomeno mafioso all’estero, in questo articolo si sostiene che si può già utilizzare l’impianto accusatorio di Mafia Capitale per una tipizzazione di una sintomatologia mafiosa condivisibile anche oltre l’Italia. Tale tipizzazione permette di abbandonare stereotipi sulla mafia come fenomeno (solo italiano (o al massimo statunitense che spesso ritardano o impediscono l’effettivo riconoscimento di forme mafiose all’estero.

  15. Cosa fa vivere gli uomini? di Lev Tolstoj. Anatomia di un successo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Damiano Rebecchini

    2010-12-01

    Full Text Available In questo studio ricostruiamo la storia di un racconto poco noto di Lev Tolstoj, Che cosa fa vivere gli uomini? (1881. In quest’opera Tolstoj volle rappresentare alcuni elementi chiave della sua nuova visione etico-religiosa maturata nel corso degli anni ’70 dell’Ottocento. Lo scrittore, inoltre, si impegnò nel distribuirla tra i ceti popolari urbani e nelle campagne e, grazie ad un’efficace opera di diffusione, l’opera fu letta da milioni di lettori popolari. Nell’articolo analizziamo da una parte le strategie narrative ed editoriali messe in gioco da Tolstoj nel suo racconto per conquistare i nuovi lettori; dall’altra, le tattiche di appropriazione, di adattamento e di trasformazione del testo tolstoiano da parte dei suoi lettori popolari.

  16. Pier Luigi Nervi e la scuola di Ingegneria e Architettura di Bologna

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Vittorio Cimino

    2012-12-01

    Full Text Available Pier Luigi Nervi (1891-1979, poliedrico progettista, teorico, docente, costruttore e imprenditore, è stato senza dubbio uno dei protagonisti dell’architettura e dell’ingegneria del Novecento. Proprio l’essere riuscito a unire in sé le due figure – ormai da tempo distinte, nella formazione come nella professione – dell’ingegnere e dell’architetto, è stato uno dei fattori-chiave della sua opera, nella quale l’invenzione di nuove forme non è disgiunta dalla capacità di costruirle. Questo profilo interdisciplinare si è costruito negli anni della sua formazione nella Scuola di Applicazione per Ingegneri di Bologna, grazie agli insegnamenti ricevuti dai suoi maestri e alle esperienze di conoscenza e di pratica professionale, orientati a una “cultura politecnica”, alla coraggiosa volontà di sperimentazione e alla conoscenza della realtà tecnica e costruttiva.

  17. Castelli di carta. La piega per la costruzione di superfici articolate

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Andrea Casale

    2012-06-01

    Full Text Available L’antica arte del piegare la carta, l’Origami, sta vivendo un rinnovato interesse che coinvolge molti aspetti della ricerca.  Con il termine origami, si intende lo studio del modo di piegare il foglio di carta per imporgli una specifica forma.  La superficie tassellata per mezzo di specifiche pieghe, si propone come un nuovo soggetto di studio: la superficie piegata articolata. La forma congiunta al movimento, assume un particolare interesse nella contemporanea ricerca geometrica e architettonica. Il panorama contemporaneo, propone opere di architettura “responsiva”, capaci di modificare le proprie caratteristiche per adeguarsi a nuove condizioni. La superficie piegata articolata sembra particolarmente adatta a descrivere questo modo d’intendere l’architettura, reagendo a diverse volontà e di conseguenza modificando la propria conformazione attraverso un attento controllo progettuale della forma.

  18. Politik Pemberantasan Korupsi di Indonesia

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Suherry Suherry

    2017-04-01

    Full Text Available This article discusses the politics of eradicating corruption in Indonesia. The most difficult problem in the running of the government process is due to the massive corruption, collusion and nepotism practices that have impacted widely on society. Corruption in the legal world is classified as an extraordinary crime because it not only harms the State's finances, but also practices violate the social and economic rights of society widely so that its eradication measures must also be done in an extraordinary way. That is what is disclosed in the consideration of the Law on the Eradication of Corruption. Through a juridical-empirical approach of this article, the question of corruption in Indonesia is well answered.   Artikel ini membahas tentan politik pemberantasan korupsi di Indonesia. Masalah tersulit dalam berjalannya proses pemerintahan dikarenakan massifnya praktik korupsi, kolusi dan nepotisme yang meraja lela yang berdampak secara luas bagi masyarakat. Korupsi dalam dunia hukum sudah tergolong sebagai extra ordinary crime (kejahatan luar biasa karena tidak hanya merugikan keuangan Negara, tetapi juga praktik tersebut melanggar hak-hak sosial dan ekonomi masyarakat secara luas sehingga tindakan pemberantasannya harus juga dilakukan dengan cara yang luar biasa pula. Begitulah yang diungkapkan dalam konsideran Undang-Undang Tentang Pemberantasan Tindak Pidana Korupsi. Melalui pendekatan yuridis-empiris, pertanyaan terkait pemberatasan korupsi di Indonesia terjawab dengan baik.

  19. Lineamenti di una Moderna Lotta Antifrana

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    A. Belluigi

    1965-06-01

    Full Text Available L'A. inizia col rilevare l'alto contributo di calamità'lavoro, spese che le situazioni di frana (numerosissime e ravvivantesi, comportanoin Italia.Accenna subito dopo che, purtroppo, non si tiene nel dovuto contole pur innumeri « zone sospette » che si maturano quasi sempre con segnipremonitori, lasciati a se stessi, senza nessuna « Istituzione specifica permanente», dedita al rilevamento (triangolazioni aggiornate, clinografie,tensio e pressiografle, spie estensimetriche, vibrografie, ecc..Si illustrano i concetti di « autogenesi di frana », autoctona o allactona,« ipocentri di frana » che si attivano post-incubazioni di autotensioni (equilibridi minima stabilità, da cui dipartono quelle « direttrici di rottura »che, nei corpi elastici uniformi, si identificano con le « tensioni principalielastiche » v. Mastrodicasa: « Dissesti statici delle strutture edilizie » Hoepli,1965.Definito geomeccanicamente il « suolo reale », si mostra come sonotraslatabili i risultati ottenuti — con presupposto bidimensionale dei « sistemipiani di tensione » — ai solidi tridimensionali rocciosi. 11 presupposto bidimensionale non è affatto limitativo, e la relativa teorica deduttivasi utilizza in pieno, tenendo conto degli « ipocentri di frana », unanuova prassi perciò per risalire alla « superficie di scorrimento » dei massifranosi (non più induttivamente come si fa quasi sempre oggigiorno.L'A. espone i criteri (numerosi e cruciali, per ben stabilire i « breaks »di frana, misure e dati permanenti, occasionali, formulare le condizionidi stabilità, in base a leggi geomatematiche, intensificare la ricerca ipocentrale,fino a pervenire possibilmente ad un «presagio di valanga» (con vibrografi,analisi fotoelastiche, ecc. che dia tempo di applicare soprattuttoi metodi moderni di ristrutturizzazione elettrogeocinetici.Vengono a grandi linee illustrati tali metodi che vanno, più propriamente,dall'elettrogeosmosi agli elettrogetti (EGE

  20. DINAMIKA PERKEMBANGAN PERBANKAN SYARIAH DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ali Syukron

    2013-12-01

    Full Text Available Perkembangan perbankan syariah di Indonesia merupakan suatu perwujudan dari permintaan masyarakat yang membutuhkan suatu sistem perbankan alternatif yang selain menyediakan jasa perbankan/keuangan yang sehat, juga memenuhi prinsip-prinsip syariah. Tulisan ini mencoba mereview bagaimana perjalanan dan perkembangan bank syariah di Indonesia serta dibandingkan dengan beberapa Negara muslim lainnya. Secara umum, kebijakan pengembangan perbankan syariah di Indonesia belum mencapai target yang ideal yang direncanakan. Berdasarkan Global Islamic Financial Report (GIFR tahun 2014, Indonesia menduduki urutan ketujuh turun tiga peringkat yang sempat menempati urutan keempat pada tahun 2011. Sebagai negara yang memiliki potensi dan kondusif dalam pengembangan industri keuangan syariah setelah Iran, Malaysia dan Saudi Arabia. Dengan melihat beberapa aspek dalam penghitungan indeks, seperti jumlah bank syariah, jumlah lembaga keuangan non-bank syariah, maupun ukuran aset keuangan syariah yang memiliki bobot terbesar, dapat dikatakan perkembangan perbankan syariah di Indonesia berjalan di tempat, bahkan belum menunjukkan perkembangan yang signifikan dari tahun-tahun sebelumnya.

  1. Il tempo perturbante di uno sguardo

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Piero Zanini

    2010-06-01

    Full Text Available Nell’autunno del 1973 Pier Paolo Pasolini viene invitato a partecipare ad una rubrica televisiva intitolata Io e …, nella quale intellettuali, poeti, registi, musicisti, scrittori sono chiamati a scegliere e a parlare di un’opera d’arte a cui tengono in modo particolare. Dopo un crescendo di ripensamenti intorno al tema da trattare (una pietra, un muretto, una fontana Pasolini sceglie infine di concentrare la sua attenzione sulla forma della città, a partire da due luoghi tanto a lui familiari quanto tra loro radicalmente diversi: la medievale Orte, la fascista Sabaudia. Il risultato della sua partecipazione alla trasmissione è una sorta di ‘scritto corsaro’ per immagini, Pasolini e… la forma della città1, un documento importante e complesso per comprendere la “sostanza di Pasolini” [Contini, 1988] in quel momento particolare della sua vita che sono i primi anni Settanta.

  2. Stelle, galassie e universo Fondamenti di astrofisica

    CERN Document Server

    Ferrari, Attilio

    2011-01-01

    Scopo del testo e' introdurre i concetti base della fisica stellare, della fisica delle galassie e della cosmologia con approccio essenzialmente fisico. La prima parte presenta le tecniche osservative sia nella banda ottica, sia nelle alte frequenze e nella banda radio. La parte dedicata alle stelle discute modelli di struttura e l’evoluzione. La terza parte e’ dedicata alle galassie, morfologia, formazione ed evoluzione, per giungere allo studio della distribuzione sulle grandi scale. La sezione di cosmologia presenta i modelli cosmologici relativistici, con la discussione del big-bang, inflazione, materia oscura, energia oscura. Il testo rappresenta la raccolta delle lezioni tenute dall’autore per i corsi introduttivi di astrofisica delle lauree specialistiche in Fisica e Astrofisica nei passati 30 anni, ma include elementi avanzati utili per corsi introduttivi di astrofisica nel dottorato in Fisica. Il testo e' anche stato utilizzato in forma preliminare da colleghi di altre sedi.

  3. Il laboratorio infinito di Vladmir Gubin

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mario Caramitti

    2015-07-01

    Full Text Available Vladimir Gubin partecipa attivamente negli anni Sessanta alla vita letteraria della Leningrado del disgelo ma, all'avvento della stagnazione brežneviana, solo limitatamente e temporanenamente si inserisce nei circoli del Samizdat, scegliendo alla fine un completo isolamento. E per più di venti anni (1976-1997 elabora, rivede, riformula, affina e cesella un unico testo in prosa completa- mente metrizzata, Illarion e il Nano, che somma il lascito di tutte le stagioni delle avanguardie e raggiunge un livello di densità della parola poetica con pochissimi eguali nel secondo Novecento russo.All'interno di un libro ancora del tutto inesplorato a livello critico, ci si sofferma in parti- colare sul fittissimo tessuto di riferimenti metaletterari, che tracciano un articolato affresco del mondo della creazione clandestina.

  4. Prevenzione delle malattie croniche e promozione di stili di vita corretti. Ricerca-intervento su fumo e alimentazione in una scuola superiore di Roma

    OpenAIRE

    DI FILIPPO, FRANCESCO

    2009-01-01

    Prevenzione delle malattie croniche e promozione di stili di vita corretti. Ricerca-intervento su fumo e alimentazione in una scuola media superiore di Roma Dottorando: Dott. Di Filippo Francesco Tutor: Prof. Gianfranco Tarsitani Le malattie croniche, o non trasmissibili, sono responsabili del più alto tasso di mortalità e morbosità all’interno dei Paesi europei, Italia compresa. Esse comprendono le malattie cardiovascolari, il cancro e il diabete. Le cause delle malattie croniche si p...

  5. I Micromammiferi della foresta di Divijaka (Albania da borre di Barbagianni

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Michele Bux

    2003-10-01

    Full Text Available La foresta di Divijaka è sita nel Distretto di Lusnja, a circa 50 Km a sud di Durazzo e si estende per 780 ha. Consiste per lo più di boschi maturi di pini (Pinus pinea e P. halepensis con folto sottobosco a macchia mediterranea e rappresenta una delle aree boschive costiere più interessanti dell'Albania centrale, tanto da essere stata proclamata Parco Nazionale dal 1966. L?area boschiva si presenta molto strutturata e con una notevole varietà floristica e si caratterizza per la presenza di numerose pozze temporanee, salmastre e di acqua dolce, e di piccoli corsi d?acqua che giungono dalle colline circostanti. Scopo del presente lavoro è quello di illustrare i primi dati sulla comunità di micromammiferi presenti nella foresta di Divijaka rilevati attraverso l'analisi delle borre di Barbagianni (Tyto alba. Nel mese di aprile del 2001 sono state raccolte 18 borre integre più 2 frammenti in un posatoio di Barbagianni presente in un casolare abbandonato all'interno della foresta. L'analisi delle borre ha consentito di determinare 68 prede di cui circa l'84% rappresentato da mammiferi. Sono state identificate 6 specie di micromammiferi, 2 insettivori Crocidura suaveolens (17,6% e Suncus etruscus (4,4%, 3 roditori Mus spicilegus (29,4%, Micromys minutus (13,2% e Apodemus cfr. sylvaticus (5,9% e un gliride Muscardinus avellanarius (13,2%. Le restanti prede erano rappresentate da uccelli (14,7% e insetti (1,5%. I nostri dati confermano che Mus spicilegus è diffuso più di quanto non si pensasse lungo la costa adriatica ed evidenziano l'importanza di tale taxon nel sistema trofico del Barbagianni.

  6. Double-blind randomized controlled trial of rolls fortified with microencapsulated iron Estudo duplo-cego randomizado controlado com pães fortificados com ferro microencapsulado

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Teresa Negreira Navarro Barbosa

    2012-02-01

    Full Text Available OBJECTIVE: To evaluate the impact of the fortification of rolls with microencapsulated iron sulfate with sodium alginate on the hemoglobin levels in preschoolers as compared to controls. METHODS: Double-blind randomized controlled trial comprised of children aged 2 to 6 years with initial hemoglobin exceeding 9 g/dL from four not-for-profit daycares randomly selected in the city of São Paulo - Brazil. Children of 2 daycares (n = 88 received rolls with fortified wheat flour as the exposed group (EC and children of 2 daycares (n = 85 received rolls without fortification as the control group (CG over a 24-week period. Rolls with 4 mg iron each were offered once a day, five days a week. Hemoglobin concentrations were determined in capillary blood by HemoCue® at three moments of trial: baseline (Ml, after 12 and 24 weeks of intervention (M2, M3. RESULTS: Hemoglobin concentration presented significant increase up to M3 in EG (11.7-12.5-12.6 g/dL and in CG (11.1-12.4-12.3 g/dL with higher elevations in children initially with anemia. There was significant reduction in the occurrence of anemia from 22% to 9% in EG and from 47% to 8.2% in CG at M3. CONCLUSION: Rolls fortified with microencapsulated iron sulfate were well tolerated, increased hemoglobin levels and reduced the occurrence of anemia, but with no difference compared to the control group.OBJETIVO: A deficiência de ferro é a carência nutricional mais frequente no Brasil, tendo como principal etiologia a baixa ingestão do mineral. A fortificação alimentar é medida sustentável e de melhor custo-benefício para a prevenção e controle. O objetivo foi avaliar o impacto da fortificação de pães com sulfato ferroso microencapsulado com alginato de sódio sobre os níveis de hemoglobina em pré-escolares, comparados com controles. MÉTODOS: Estudo duplo-cego randomizado controlado incluindo crianças de 2 a 6 anos com hemoglobina inicial maior que 9 g/dL procedentes de 4 creches filantr

  7. Una piccola collezione di gemme: le gemme con i «segni celesti» di Lorenzo Lotto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francesco De Carolis

    2013-10-01

    Full Text Available Lo studio cerca di puntualizzare il significato del possesso da parte di Lorenzo Lotto di pietre con incise le immagini dei segni zodiacali più volte ricordate nel Libro di spese diverse. Seguendo il solco di una tradizione di studi sul Rinascimento in cui il rapporto tra materiale e immagine è determinante ai fini della comprensione dei valori culturali degli oggetti, la collezione dell’artista viene vista all’interno di una dimensione condivisa di immagini, simbologie e destinazioni d’uso.

  8. Strategie di conservazione dei Chirotteri nel Progetto LIFE "I Chirotteri di Onferno"

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Dino Scaravelli

    2003-10-01

    Full Text Available I Progetti LIFE, nati sull?attivazione di azioni di conservazione per le specie e i siti Natura 2000, sono certamente uno dei più innovativi, complessi e funzionali mezzi del settore. Il progetto NAT00IT7216 ?I Chirotteri di Onferno? si propone di allargare l'azione di conservazione e salvaguardia dei Chirotteri operata dalla Riserva, ed in particolare delle specie prioritarie viventi nel SICp di Onferno, conservando e migliorando gli ambienti di foraggiamento di una comunità di Chirotteri di 11 specie che trova rifugio nel sistema ipogeo presente e nelle aree limitrofe. Nella cavità si riproducono Miniopterus schreibersii (oltre 6000 esemplari insieme a circa 600 tra Myotis myotis, Myotis blythii, Rhinolophus hipposideros e R. euryale. Vi svernano e soggiornano inoltre R. ferrumequinum, Pipistrellus kuhlii, Hypsugo savii, Eptesicus serotinus, Myotis nattereri e M. emarginatus. Il progetto si propone di acquisire alcuni terreni posti nel SIC ma attualmente al di fuori nella Riserva per far fronte al progressivo degrado della copertura vegetale interessante habitat prioritari, operando un recupero di siepi di guardia e del cotico erboso con specie autoctone per fermare l'erosione soprattutto dei pascoli aridi, habitat di alimentazione elettivo per Myotis blythii. Queste aree appaiono appartenere o all'essere in transizione verso brometi dell'ordine Festuco-Brometalia con fioriture di orchidee e per il loro controllo è stato avviato un pascolo controllato. I brometi sono inoltre in parte da recuperare per vari fenomeni di degrado biologico e morfologico favorendo il reimpianto di specie locali e l'aumento della diversità floristica. Per le specie particolarmente importanti si è promosso la moltiplicazione ex situ e in vitro. Sono state ricreate le pozze a base dei calanchi che oltre a ricostituire la zona di

  9. Valutazione dell'affidabilità degli operatori per l'identificazione microscopica di peli di mammiferi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Ciucci

    2003-10-01

    Full Text Available La quantificazione dei resti indigesti contenuti negli escrementi è tra le tecniche più frequentemente utilizzate per studiare la dieta del lupo, dove il riconoscimento delle specie preda, nel caso dei mammiferi, si basa su caratteristiche microscopiche distintive del pelo. Tale tecnica, è tuttavia soggetta ad errori individuali nonostante l'esperienza dell'operatore e il ricorso a testi o collezioni di riferimento. Congiuntamente ad una mancata standardizzazione delle procedure di preparazione e trattamento del campione, queste fonti di errore possono alterare significativamente i risultati. Nell'ambito di un progetto UE-Life sull'ecologia del Lupo, in tre Parchi Regionali dell'Emilia-Romagna (2001-2004, abbiamo quindi applicato una procedura standardizzata per la selezione, raccolta, preparazione e trattamento dei campioni fecali di lupo ai fini dell'analisi della dieta. A tal fine è stato organizzato un corso di formazione da parte di docenti qualificati per un totale di 150 ore, suddiviso in moduli e articolato in esercitazioni e prove pratiche di autovalutazione. Al corso, e dopo un ulteriore periodo di esercitazioni individuali (ca. 300 ore/operatore, è quindi seguito un esame di identificazione che ha permesso di quantificare l'affidabilità di ciascun operatore. Il test per l'identificazione a livello di specie è stato basato su un campione di 120 peli, la cui specie di origine era ignota ai candidati (blind test, suddivisi tra ungulati selvatici (n=54: Capriolo, Cervo, Daino, Muflone, Cinghiale, ungulati domestici (n=21: bovini, ovini, caprini, equini, canidi (n= 18: lupo, cane, volpe e altre specie (n=27: lepre, marmotta, tasso, martora, faina, puzzola, gatto, scoiattolo, talpa, muridi. Un sottocampione di 65 peli è stato utilizzato per valutare l'affidabilità nel riconoscimento delle classi d'età (< 5 mesi, ≥ 5 mesi per le sole categorie degli ungulati selvatici (n=54 e degli

  10. Detection system qualification for direct measurement of thyroid internal contamination by radioiodine; Qualificazione di un sistema di rilevazione trasportabile per misure dirette di contaminazione interna di radioiodio

    Energy Technology Data Exchange (ETDEWEB)

    Tiberi, V.; Battisti, P.; Gualdrini, G. [ENEA, Centro Ricerche Ezio Clementel, Bologna (Italy). Dipt. Ambiente

    1999-07-01

    The work deals with a detection system qualification for direct measurements of thyroid internal contamination by radioiodine. The isotopes {sup 131}I and {sup 125}I are the most frequently used in nuclear medicine. Because of their volatility they are very dangerous for thyroid contamination by inhalation. The system has been projected to be easily and fast used and above all transportable where the control is necessary. These characteristic make it able to realise supervision programs of internal contamination by radioiodine. In fact due the very high control frequencies (each 15 days for {sup 131}I), these programs are usually very expensive and demanding when they are executed in external measurement laboratories. The following steps are described: devices presentation, calculation of energy and efficiency parameters, minimum detectable activity, time system reliability, best operative conditions in the measurements. At the end an application example of the system is reported. [Italian] Il presente lavoro consiste nella qualificazione di un sistema di rivelazione per misure dirette di contaminazione interna da radioiodio in tiroide, progettato per essere maneggevole, di semplice e rapido impiego e trasportabile sul luogo dove e' richiesta la misura. Il sistema e' stato studiato per la realizzazione di programmi di sorveglianza della contaminazione interna da radioiodio che, richiedendo frequenze di controllo elevate (quindicinali per lo {sup 131}I), sono estremamente impegnativi ed onerosi, soprattutto se i controlli vengono effettuati in centri di misura esterni. Dopo la determinazione dei parametri della calibrazione in energia ed efficienza, la minima attivita' rivelabile, l'affidabilita' del sistema nel tempo e le condizioni operative ottimali da adottare in sede di misura, viene verificata la piena affidabilita' del sistema in un programma di sorveglianza della contaminazione interna da radioiodio.

  11. Efetividade de diferentes estratégias de intervenção com ferro nos níveis de hemoglobina e ferritina em escolares de Teresina, Piauí, Brasil Effectiveness of different iron supplementation strategies on hemoglobin and ferritin levels among schoolchildren in Teresina, Piauí State, Brazil

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Marize Melo dos Santos

    2007-07-01

    Full Text Available O estudo avaliou o efeito das intervenções com sulfato ferroso e com ferro bisglicina quelato nas concentrações de hemoglobina e ferritina sérica em escolares de 7-11 anos, de ambos os sexos, de Teresina, Piauí, Brasil. Foi desenvolvido ensaio clínico-comunitário, randomizado, envolvendo 138 escolares, com níveis de hemoglobina 0,05 na comparação intergrupos. Nenhum impacto foi observado (p > 0,05 nas reservas corporais de ferro. Entretanto, escolares que apresentaram depleção das reservas corporais de ferro ( 0,05 entre os grupos de tratamento. Os resultados confirmam a efetividade das intervenções e ratificam o uso do esquema semanal com sulfato ferroso e com ferro bisglicina quelato no tratamento da deficiência do mineral e da anemia ferropriva.This study evaluated the effectiveness of supplementation with ferrous sulfate and iron bis-glycinate chelate on hemoglobin and serum ferritin levels among schoolchildren (7-11 years of both sexes. A randomized community-based trial including 138 anemic children (hemoglobin 0.05. No effect was observed on body iron for either intervention (p > 0.05. Children with depleted iron stores ( 0.05 was observed. The results confirm the effectiveness of the iron supplementation interventions and corroborate the use of iron salts or ferrous bisglycinate chelate on a weekly basis to overcome iron deficiency and anemia.

  12. Le immagini nei libri di storia per la scuola primaria

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maila Pentucci

    2015-09-01

    Full Text Available Il presente saggio, a partire dall’analisi di un corpus di libri di storia per la scuola primaria, vuole comprendere come e quanto le immagini possano essere portatrici di sapere e quanto invece possano ingenerare stereotipi e misconoscenze negli alunni. Le pagine dei manuali sono sempre più ricche di elementi iconografici, probabilmente per rispondere alla modalità di apprendimento simultanee e proprie dei ragazzi dell’era digitale. Tuttavia questi elementi non sono autopoietici rispetto al sapere storico, ma richiedono una didattica specializzata per la loro decodifica ed interpretazione. Le immagini, infatti, possono essere utilizzate come fonti, secondo metodologie di ricerca laboratoriale, oppure possono essere mediatori di saperi storici, ovvero strumenti portatori di operazioni significative finalizzate allo sviluppo di competenze. Spesso però negli usi editoriali sono poco significative sul piano cognitivo, non utili al docente per una trasposizione didattica che metta gli alunni nella condizione di pensare storicamente.

  13. Introduzione al laboratorio di fisica misure e teoria delle incertezze

    CERN Document Server

    Ciullo, Giuseppe

    2014-01-01

    Frutto dell'esperienza decennale come supporto per la didattica di laboratori di fisica sia a livello di corsi triennali che di corsi di laurea magistrale, il libro si è concretizzato nella "responsabilità" di tali corsi di laboratorio per fornire un opera di utilizzo dei vari strumenti, che un approccio sperimentale alla fisica richiede. Si parte dalla descrizione delle problematiche delle incertezze in modo operativo e si introducono i concetti fondamentali per l'analisi dei dati e la misura. Invece di una serie dispersiva di testi, con approcci, convenzioni e simbolismi differenti, poco fruibili per l'applicazione diretta ad un laboratorio dei primi anni, il libro fornisce le indicazioni utili per affrontare lo studio dei fenomeni fisici in modo immediato, fornendo anche indicazioni rigorose e giustificazioni teoriche. Lo stimolo teorico-pratico, che uno sperimentale-scienziato deve percepire, non esula dal comprendere problematiche di maggiore approfondimento. L'opera rende fruibili concetti e strumenti...

  14. Inventare l’altro. Forme di pseudo-traduzione nella scrittura di Salvatore Di Giacomo e Luigi Capuana.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Valentina Fulginiti

    2014-05-01

    Full Text Available Being an extreme case of fictitious representation of linguistic otherness, pseudo-translation challenges the idea of a fatal and exclusive link between language and national ethos, a fundamental notion in the Nineteenth-century linguistic and literary culture. The present article compares two emblematic cases of pseudo-translation in post-Unification Italian culture: Luigi Capuana’s hoax Un poeta danese (published in 1882 and the earliest short stories published by Salvatore di Giacomo in 1878, mistakenly considered a plagiarizing translation from an uncredited German original. Their use of pseudo-translation is marked by opposite goals of parody and stylistic imitation; however, both authors challenge the fundamental assumption underlying the notion of «ethnicity of language». Pseudo-translation thus becomes a space of linguistic elaboration, complementary to the author’s direct involvement in translating major European works into Italian (such as Ibsen’s masterpiece A House of Dolls, which Capuana translated in 1891, and Edmond de Goncourt’s novel Sœur Philomèle, which Di Giacomo translated in 1892. Translation thus provides a free space for authors to experiment with new expressive solutions and challenge commonplaces about language and identity: such reflection on the limits of language and nations represent a direct contribution to the linguistic unification of Italy. Caso estremo di rappresentazione fittizia del- l’alterità linguistica, la pseudo-traduzione chiama in causa l’idea del legame unico e “fatale” fra lingua e nazione – concetto fondamentale nella cultura linguistica del XIX secolo. L’articolo mette a confronto due casi emblematici di pseudo-traduzione nella cultura meridionale post-unitaria: la beffa letteraria di Luigi Capuana Un poeta danese (1882 e le ‘tedescherie’ di Salvatore di Giacomo, gruppo di novelle pubblicate nel 1878 che molti considerarono (a torto un plagio da ignoto autore tedesco

  15. Comparison between barn owl pellet and fox scat analysis in small mammal survey / Analisi di borre di barbagianni e di feci di volpe: confronto tra due metodologie per il rilevamento di piccoli mammiferi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Paolo Agnelli

    1993-06-01

    Full Text Available Abstract In the course of a small mammal survey 100 barn owl (Tyto alba Scop. pellets and 50 fox (Vulpes vulpes L. scats were collected at "Villa Demidoff Park" (Florence, Italy during six weekly samp1ings in the spring. Scat and pellet analyses were compared in order to point out advantages and disadvantages of these techniques as a tool in small mammal surveys. Riassunto In uno studio sul popolamento di piccoli mammiferi nel "Parco di Villa Demidoff" (Firenze, Italia realizzato durante il periodo primaverile, sono state analizzate 100 borre di barbagianni (Tyto alba Scop. e 50 feci di volpe (Vulpes vulpes L., raccolte nel corso di sei campionamenti a frequenza settimanale. Queste due metodologie sono state messe a confronto evidenziandone applicabilità e funzionalità come strumento di indagine per il rilevamento di piccoli mammiferi.

  16. The effect of irradiation and thermal process on beef heme iron concentration and color properties Efeito da irradiação e processo térmico na concentração do ferro heme e nas propriedades de cor da carne

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Liliana Perazzini Furtado Mistura

    2009-03-01

    Full Text Available The aim of this study was to evaluate the influence of irradiation and thermal process on the heme iron (heme-Fe concentration and color properties of Brazilian cattle beef. Beef samples (patties and steaks were irradiated at 0-10 kGy and cooked in a combination oven at 250 ºC for 9 minutes with 70% humidity. Total iron and heme iron (heme-Fe concentrations were determined. The data were compared by multiple comparisons and fixed- effects ANOVA. Irradiation at doses higher than 5 kGy significantly altered the heme-Fe concentration. However, the sample preparation conditions interfered more in the heme-Fe content than did the irradiation. Depending on the animal species, meat heme iron levels between 35 and 52% of the total iron are used for dietetic calculations. In this study the percentage of heme-iron was, on average, 70% of the total iron showing that humidity is an important factor for its preservation. The samples were analyzed instrumentally for CIE L*, a*, and b* values.O objetivo deste estudo foi avaliar a influência da irradiação e de processos térmicos na concentração do ferro heme (Fe heme e nas propriedades de cor da carne do gado brasileiro. As amostras da carne (hambúrgueres e bifes foram irradiadas com 0-10 kGy e foram cozidas em um forno combinado a 250 ºC por 9 minutes com umidade de 70%. As concentrações de ferro total e de ferro heme foram determinadas. Os dados foram comparados por comparações múltiplas e por efeitos fixos, ANOVA. Irradiação em doses mais altas do que 5 kGy alteraram significativamente a concentração de Fe heme. Entretanto, as condições de preparo da amostra, interferiram muito mais na quantidade de Fe heme do que a irradiação. Dependendo da espécie animal, os níveis do ferro heme da carne estão entre 35 e 52% do ferro total e são usados para cálculos dietéticos. Em nosso estudo, a porcentagem de ferro heme foi em média, 70% do ferro total, mostrando que a umidade é um fator

  17. Deficiência de ferro no paciente submetido à ressecção gástrica ou intestinal: prevalência, causas, repercussões clínicas, abordagem diagnóstica e prevenção Iron deficiency anemia in patients submitted to gastric or small intestine resection: prevalence, cause, clinical outcome, diagnostic workup and prevention

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fabíola Traina

    2010-06-01

    Full Text Available Anemia ferropriva é frequente em pacientes submetidos à ressecção gástrica, para o tratamento de úlcera péptica ou câncer gástrico, e à cirurgia bariátrica, para o tratamento de obesidade. As cirurgias bariátricas podem ter como consequência a restrição do estômago, sem necessariamente ressecção gástrica, ou ressecção gástrica associada ou não a ressecção intestinal. As causas da deficiência de ferro nestes pacientes são multifatoriais e incluem: (1 baixa ingestão de ferro oral por intolerância a alimentos ricos em ferro; (2 redução da acidez gástrica pela perda de células parietais, dificultando a conversão do ferro férrico para a forma ferrosa; (3 exclusão do duodeno com consequente exclusão do principal sítio de absorção do ferro e restrição da ação das enzimas pancreáticas na liberação do ferro ligado ao heme. A investigação e a reposição de ferro de forma eficaz e precoce pode evitar essa complicação. Pacientes refratários ao ferro oral podem necessitar de reposição de ferro parenteral e todos os pacientes requerem acompanhamento periódico com hemograma e estoques de ferro por toda a vida.Iron deficiency anemia is associated with gastrectomy used in the treatment of peptic ulcers and gastric cancer, and also in bariatric surgery for the treatment of obesity. Bariatric surgery involves restrictive and bypass procedures, gastrectomy and small intestine resection. There are several reasons why iron deficiency occurs in these patients including: (1 diminished iron intake due to meat intolerance (2 diminished gastric acid secretion due to loss of parietal cells which impairs the solubilization of ferric iron to form ferrous iron and (3 exclusion of the duodenum with consequent elimination of the main site of iron absorption and restriction in the action of pancreatic enzymes to release iron bound to the heme. Early clinical evaluation and use of iron supplements may be effective to prevent

  18. La ristorazione nelle case di cura convenzionate di una ASL romana. Verifica dell'adeguatezza nutrizionale

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    G. Cairella

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: valutazione dell’adeguatezza nutrizionale dei menù di case di cura convenzionate e formulazione di raccomandazioni finalizzate al raggiungimento della sicurezza nutrizionale dell’utente ricoverato.

    Metodi: alle Direzioni Sanitarie delle case di cura convenzionate sono stati richiesti i menu invernali ed estivi del vitto comune e speciale. La valutazione giornaliera media dell’energia totale, l’apporto giornaliero medio di macronutrienti, la ripartizione % fra i nutrienti e fra proteine e lipidi di origine animale e vegetale sono stati effettuati utilizzando come banca dati le tabelle di composizione degli alimenti INRAN; i valori ottenuti sono stati classificati adeguati o non adeguati, in accordo con i LARN e le Linee Guida delle specifiche patologie. Per quanto riguarda il parametro variabilità della dieta, il giudizio di adeguatezza è stato formulato considerando la presenza di opzioni di scelta nel menu, la presenza di menu estivo ed invernale e la frequenza settimanale degli alimenti, secondo le Linee Guida per una Sana Alimentazione.

    Risultati: I risultati, relativi all’85% (n. 7 delle case di cura convenzionate presenti nella ASL, evidenziano: 1 quota energetica giornaliera media adeguata nell’85% delle strutture; ripartizione in macronutrienti inadeguata nel 50% dei casi; inadeguata ripartizione % tra proteine di origine animale e vegetale nella totalità delle strutture 2 Relativamente al vitto comune, l’opzione di scelta è presente nel 65% delle Case di Cura ed il menu non è coerente con le Linee Guida per una Sana Alimentazione nel 30%. 3 Le diete speciali sono presenti nel 65% delle strutture: la tipologia è adeguata alle caratteristiche dell’utenza, ma l’adeguatezza nutrizionale si riscontra solo nel 25% dei casi. I risultati di tali valutazioni, integrati da proposte operative, sono stati comunicati alle Direzioni Sanitarie delle

  19. Spazi d’autore. Riscrittura e passaggi di testo ne La strada di Levi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Matteo Martelli

    2016-07-01

    Full Text Available L’articolo propone un percorso d’analisi sulle strategie di riscrittura e di ripresa di alcuni testi di Primo Levi nel film documentario La strada di Levi e nell’opera parallela La prova. Focalizzandosi sul secondo romanzo di Levi, La tregua, questi lavori evadono dalle consuete pratiche di adattamento, sviluppando forme di riscrittura nelle quali la manipolazione critica delle testualità pregresse è posta in tensione con nuovi testi messi in scena, immagini, video, riorientando la percezione dell’ipotesto entro ulteriori linguaggi. È attraverso tale spazio di circolazione di linguaggi artistici e di pratiche intermediali, che gli autori Davide Ferrario e Marco Belpoliti sembrano poter condurre una riflessione sulle forme culturali dello sguardo e delle odierne pratiche di lettura della realtà (nella sua temporalità e memoria come nella sua spazialità e della sua traduzione attraverso codici semiotici molteplici. In tale spostamento costante del proprio oggetto di riscrittura, La strada di Levi e La prova si mostrano così quali nodi o reti di un processo di lettura dialettico del presente e del passato, in un tentativo di tracciare alcune mappe del mondo contemporaneo.   The essay suggests an analysis of the documentary film La strada di Levi and the correlated work La prova. Focusing on Primo Levi’s book La tregua, these works show a different attitude about adaptation through a constant reorientation of the source text and its juxtaposition with new texts and images, and through a projection of these elements within additional languages. In this way, the authors, Davide Ferrario and Marco Belpoliti, offer an experience of an intermedial artistic practice that involves a reflection on the cultural forms through which the texts interpret the reality (and its temporality or memory and its translation through multiple semiotic codes. The effect of this kind of work is the perception of the documentary film as a network that

  20. Incidenza di meningiti nell'ASL di Brescia nei primi mesi del 2003

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    M. Magoni

    2003-05-01

    Full Text Available

    Obiettivi: nell’ASLdi Brescia durante i mesi di gennaiomaggio 2003 si è verificato un consistente aumento di casi di meningite che ha allarmato oltre agli operatori sanitari anche l’opinione pubblica locale.

    Metodi: i dati riguardanti i casi di meningite verificatisi dal gennaio 1999 al maggio 2003 sono stati raccolti dal Servizio Igiene Pubblica dell’ASLdi Brescia.

    Tenuto conto della omogeneità dei dati nel quadriennio 1999- 2002 e della stagionalità che le meningiti possono avere, sono stati calcolati i tassi di incidenza per i primi cinque mesi dell’anno per tutte le meningiti in generale e per agente eziologico, durante il quadriennio 1999-2002. Tali tassi sono stati confrontati con i tassi corrispondenti nei primi mesi del 2003.

    Risultati: nel primi 5 mesi del 2003 si sono registrati in tutto 48 casi, di cui 9 da meningocco, 13 da pneumococco, 14 virali, 3 da altri agenti batterici e 8 senza agente microbico identificato. Nei 4 anni precedenti erano stati notificati 66 casi di meningite nei primi 5 mesi dell’anno, con una media annua di 16.5. Il tasso di incidenza di meningite in gennaio-maggio è stato quindi il triplo nel 2003 (rischio relativo = 2.9 rispetto ai 4 anni precedenti (p=0.0001. L’eccesso di incidenza si è riscontrato per tutti i tipi di meningite considerati in base all’agente eziologico.

    L’analisi per diverse età ha mostrato un aumento di incidenza sia nei bambini che nei giovani adulti e negli anziani. Non si è riscontrata alcuna differenza statisticamente significativa tra l’incidenza nel comune di Brescia (area urbana rispetto all’intera ASL nel periodo in studio.

    Conclusioni: l’aumento di incidenza per meningiti
    osservato nel 2003 non sembra spiegabile in termini di variabilità casuale del fenomeno da un anno all’altro e riguarda tutti i tipi di meningite e tutte le categorie d

  1. Cosa intendo per "Disciplina democratica della libertà di pensiero e di religione"

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Valerio Tozzi

    2014-04-01

    Full Text Available Il contributo, non sottoposto a valutazione, riproduce il testo dell'Intervento alla Tavola rotonda sul tema "Per una disciplina democratica della libertà di pensiero e di religione: metodi e contenuti", svoltasi all'Università del Molise (Campobasso, 11 ottobre 2013, per iniziativa del Dipartimento giuridico.SOMMARIO: 1 – Esigenza di nuova lettura del “progetto costituzionale” in materia di diritti di libertà di pensiero e di religione – 2. Gli articoli 8 e 7 della Costituzione, disciplinando il fenomeno delle confessioni religiose, sono un sotto-sistema nel Progetto generale di disciplina dei fenomeni religiosi – 3. Il ri-pensamento del Progetto costituzionale nella nostra materia postula l’emanazione di una legge di sua attuazione qui e oggi, alla luce dell’evoluzione dei tempi e della formulazione aperta dei principi costituzionali – 4. Anche i contenuti della disciplina contrattata fra confessioni religiose e Stato devono rientrare nei margini della “legalità costituzionale” – 5. Garanzie minime per le organizzazioni delle collettività religiose e di pensiero. La legge generale auspicata deve eliminare ogni forma di discrezionalità politica nella tutela delle forme organizzate della religiosità – 6. Il ri-pensamento che proponiamo dovrà anche riguardare il rapporto che deve intercorrere fra tutela delle libertà di tutte le forme associative filosofiche o della religiosità e la tutela delle libertà individuali, ripensando anche il rilievo giuridico civile dell’appartenenza soggettiva all'organizzazione della collettività – 7. Il metodo democratico richiede una rivisitazione di molte delle principali discipline di merito vigenti nella ns. materia, da operarsi ove possibile, operando con modalità consentite al legislatore ordinario, che non inciampino nella incostituzionalità per violazione delle norme di derivazione pattizia, ma fungendo anche da parametro della corretta applicazione del "progetto

  2. A anemia por deficiência de ferro na grávida adolescente: comparação entre métodos laboratoriais Iron deficiency anemia in pregnant adolescents: comparison between laboratory tests

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Amelia Cirone Esposito Papa

    2003-12-01

    Full Text Available OBJETIVO: avaliar, em grávidas adolescentes, a incidência de redução do estoque de ferro, por meio de seus vários indicadores: hemoglobina, ferro sérico, ferritina, índice de saturação de transferrina e receptor de transferrina, e correlacionar os seus resultados. MÉTODOS: foram incluídas 56 adolescentes, que se encontravam na primeira consulta de pré-natal entre a 12ª e a 20ª semana de gestação. Foram consideradas pacientes normais aquelas que apresentavam valores superiores a: 11 mg/dl para a hemoglobina, 12 mig/dL para a ferritina, 50 mg/L para o ferro sérico, 16% para o índice de saturação de transferrina e inferior a 28,1 nmol/L para o receptor de transferrina. Cada marcador foi avaliado por porcentagem simples e para verificar discordâncias entre os valores obtidos utilizamos o teste de McNemar. RESULTADOS: a incidência de anemia dada pelo nível de hemoglobina foi de 21,4%, sendo essas gestantes anêmicas, portadoras de anemia de grau leve. A ferritina em níveis inferiores a 12 µg/dL apurou deficiência de ferro em 21,4% das gestantes. O ferro sérico encontrou-se diminuído em 3,6% das pacientes e o índice de saturação da transferrina em 26,8% da amostra. Não se pôde valorizar a interpretação do receptor de transferrina, pois não há padronização internacional quanto à unidade de medida de dosagem. Quando se comparou a hemoglobina com os outros parâmetros de avaliação de ferropenia, como a ferritina, o ferro sérico, o índice de saturação de transferrina e o receptor de transferrina, encontrou-se que esses índices não avaliaram melhor que a hemoglobina a deficiência de ferro. CONCLUSÕES: a dosagem de hemoglobina, em pacientes com anemia leve, foi suficiente para avaliação da ferropenia.PURPOSE: to evaluate, in pregnant adolescents, the incidence of iron deficiency, using the following blood tests: hemoglobin, ferritin, serum iron, transferrin saturation rate and serum transferrin receptor

  3. PENERAPAN KESEHATAN DAN KESELAMATAN KERJA DI PUSKESMAS DI TIGA PROVINSI DI INDONESIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Lusianawaty Tana

    2013-11-01

    Full Text Available Abstract Active pulmonary Tuberculosis (TB cases and drug resistance Myco-baterium tuberculosis strain increase the risk of health workers who contact to TB patients. Primary Health Care (PHC workers in Indonesia have the risk to be exposed to M. tuberculosis in workplace. This study aimed to evaluate the implementation of occupational health and safety concerning prevention of M. tuberculosis transmission in PHC and the obstacles. It was a cross sectional study in 50 microscopic referral PHCs (PRM and PHCs with capability in microscopic examination (PPM in Banten Province, Gorontalo Province, and South Kalimantan Province. Data collection was conducted in 2012 through interview and observation to obtain data on PHC characteristic, occupational health and safety implementation, the completeness of guidelines, and facilities. Occupational health and safety implementation on pulmonary TB prevention in PHCs had not fulfilled all the WHO M. tuberculosis transmission prevention guideline yet. Training on TB prevention for the PHC workers had been conducted. Only 58 % of PHCs implemented the program and 56 % had regular health check-up and TB screening activities. Health promotion equipments and facilities for occupational health and safety were still lacking in 26 % of PHCs. Personal Protection Equipments (PPE such as gloves and disposable maskers were available in almost all PHCs (98 % and 96 %. General facilities and laboratory facilities were still lacking in 68 % and 40 % of PHCs (n=50, respectively. Conclusions : Occupational health and safety implementation in PRM/PPM need to be improved by completing the facilities of PHC, laboratory, and health promotion. Key words : Primary health care, occupational health and safety   AbstrakMunculnya kasus TB paru aktif dan kedaruratan strain TB resisten obat, meningkatkan risiko bagi pekerja yang kontak dengan penderita TB. Pekerja puskesmas di Indonesia mempunyai risiko terpajan kuman TB dari lingkungan

  4. Sviluppo di un nuovo trigger con identificazione di quark-b per il canale Z($\

    CERN Document Server

    Donato, Silvio

    La ricerca del decadimento del bosone di Higgs H -> b b è uno dei canali più importanti per verificare se la particella di massa 125 GeV circa, recentemente scoperto da ATLAS e CMS, corrisponde effettivamente al bosone di Higgs previsto dal Modello Standard. Questo decadimento, insieme a H -> tau tau, è fondamentale per misurare l'accoppiamento del bosone con i fermioni. Il fondo di QCD rende poco sensibile l'osservazione di questo decadimento nella produzione diretta del bosone di Higgs. Per questo motivo il decadimento H -> b b viene ricercato quando l'Higgs è prodotto in associazione con i bosoni vettore W/Z, attraverso il cosiddetto processo di ``Higgs-strahlung''. Il decadimento leptonico dei bosoni vettore ad alto pT permette di ridurre il fondo di QCD e di realizzare trigger per osservare il canale. In questa tesi è stato realizzato un trigger per osservare il canale H + Z -> b b + nu nu nella regione a bassa EtMiss (fino a 80 GeV) con l'esperimento CMS. Per avere il trigger con un rate accettabi...

  5. La Cittadella di Alessandria: valori e strategie in gioco nel processo di sdemanializzazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Cristina Coscia

    2015-06-01

    Full Text Available Le tematiche inerenti la valorizzazione dei patrimoni demaniali, della loro gestione e riequilibrio finanziario tramite un’attenta politica di dismissioni e di crescita di redditività attraverso la concessione o la locazione a terzi, sono andate ampliandosi, ponendo crescente attenzione agli aspetti della finanza pubblica. Si è avviato un radicale cambiamento di prospettiva nella valutazione del ruolo della gestione patrimoniale da parte degli Enti Locali: il patrimonio non è più considerato in una visione statica ma dinamica, cioè posto come risorsa strategica nella gestione finanziaria complessiva, di cui gli Enti pubblici si avvalgono per garantire le proprie finalità di erogazione dei servizi e massimizzazione del benessere per la collettività. Il patrimonio della Difesa, trasferito all’Agenzia del Demanio, offre importanti opportunità di sviluppo: non solo immobili da immettere sul mercato per ritorni monetari utili a sanare le casse degli Enti Pubblici (strategia che non ha condotto ai risultati sperati, ma occasioni per avviare processi di valorizzazione che interessano sia la fabbrica, sia l’ambito territoriale circostante. In tal senso, il caso della Cittadella di Alessandria diviene paradigmatico per operare ragionamenti e simulare applicazioni di tecniche decisionali (SWOT, Analytic Hierarchy Process, Analytic Network Process, ecc. sul processo e sugli strumenti che possono fare da “accompagnamento” nel delineare lo scenario funzionale più compatibile.

  6. Search for Heavy Neutrinos in di-lepton and di-jet events

    CERN Document Server

    Alunni Solestizi, Luisa

    2015-01-01

    The di-lepton and di-jet final state is sensitive to many theoretical modelsbeyond the Standard Model, including scalar and vector leptoquarks of thethree generations and heavy Majorana neutrinos, arising from the seesawmechanism, also in the context of a LR-symmetry extension or in a compo-siteness scenario.The most recent CMS results have shown a signicant excess in the di-electron and di-jet channel, in two indipendent analysis one is a search forheavy neutrinos, deriving from the LR-symmetry extension and the otherlooks for a pair-production of first generation scalar leptoquarks, both per-formed at 8 TeV. No excess has been observed in the di-muon and di-jetchannel; while the di-tau and di-jet signature has not yet been explored forthe heavy neutrinos specific search, but only for the leptoquarks, with a b ort jet tagging.A benchmark process with a same flavour di-lepton plus di-jet signature, inthe frame of composite neutrinos and contact interactions, is taken into con-sideration to clarify the nature...

  7. Pigmalione: le forme e la struttura di un mito di sublimazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Darwine Delvecchio

    2013-12-01

    Full Text Available L’obiettivo di questo articolo è quello di tentare una definizione dei fenomeni del pigmalionismo e dell’effetto Pigmalione attraverso il confronto di alcune versioni del mito, e in particolare di quelle ‘superiori’, vale a dire quelle di Ovidio e di Rousseau, e delle interpretazioni avanzate da alcuni critici, come Maurizio Bettini, Gianpiero Rosati, Emilio Pianezzola, Charles Segal e Piero Bernardini Marzolla. Data la propria selettività, questa ricognizione non ha alcuna pretesa di esaustività documentaria: non si intende quindi fornire un repertorio completo delle successive variazioni, ma compiere un’analisi strutturale del mito considerandone le diverse declinazioni in una prospettiva sincronica. Una volta mostrato che, da un certo momento in avanti, l’artista che seppe commuovere gli dèi olimpici e vide esaudito da loro il proprio desiderio d’amore diventa suo malgrado protagonista di vicende comiche, nelle quali sarà l’oggetto principale delle beffe, si passerà a un punto di vista diacronico per mostrare che il Pygmalion di George Bernard Shaw rappresenta nella maniera più caratteristica e problematica il passaggio dal mito all’anti-mito.

  8. STUDIARE IN ITALIANO: ELABORAZIONE DI ESERCIZI SU TESTI UNIVERSITARI DI GEOGRAFIA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Thomas Gilardi

    2010-09-01

    Full Text Available Nella prospettiva indicata dal CLIL (Content and Language Integrated Learning l'articolo presenta un modello di unità didattica in cui si collocano esercizi per lo sviluppo della capacità di lettura per l'apprendimento disciplinare destinati a studenti universitari stranieri con l'obiettivo di sviluppare un livello di competenza linguistico-comunicativa corrispondente ai livelli B1 e B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Gli esercizi proposti sono finalizzati alla comprensione di testi, tratti da manuali di geografia, di cui viene indicato il livello di difficoltà in base all'indice di difficoltà Gulpease.   Following the CLIL (Content and Language Integrated Learning guidlines, this article presents a model for a didactic unit which includes reading skills exercises in a specific field of study for foreign university students.  The aim for the students was to reach a B1 linguistic and a B2 comunicative language level according to the Common European Framework of Reference for Languages. The  reading comprehension exercises utilize texts from Geography textbooks, which are marked with the level of difficulty based on the Gulpease difficulty index.

  9. Risveglio del sé nel trattamento di un caso di psicosi

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Giancarlo Di Luzio

    2009-12-01

    Full Text Available L’Autore ci descrive il trattamento di una giovane paziente schizofrenica utilizzando un orientamento ispirato alla Psicoanalisi del Sé. Viene passata in rassegna la letteratura psicoanalitica in merito a questi disturbo e viene proposto un interessante punto di vista, rendendo possibile integrare la teoria di Kohut con delle problematiche da lui stesso considerate non trattabili analiticamente.Attraverso la descrizione del lavoro terapeutico l’Autore ci mostra come venga utilizzato un approccio multimodale per poter sostenere lo sviluppo del Sé della paziente rimasto inibito a causa della psicopatologia familiare.E’  interessante  l’analisi  della  sintomatologia  positiva  schizofrenica  fatta dall’Autore, egli ne ipotizza una funzione di oggetto-sé: tali allucinazioni sono servite alla paziente per evitare l’angoscia panica di frammentazione del suo Sé.La terapia viene seguita nei suoi sviluppi e la paziente viene accompagnata nel suo graduale abbandono delle esperienze psicotiche, per poter contattare progressivamente la realtà interna-esterna servendosi della mediazione analitica.L’ iniziale vissuto di vuoto della paziente trova uno spazio di ascolto e di elaborazione attraverso la decisione del terapeuta di “vitalizzare” la terapia utilizzando una tecnica più attiva: attraverso la comprensione empatica ed invitando la paziente   a sperimentarsi all’esterno per poter ottenere utili stimolazioni e lavorare su di esse in seduta.L’analisi, tramite la riattivazione dei transfert d’oggetto-sé, in particolare attraverso il rispecchiamento delle espressioni sane del Sè e l’incoraggiamento della attività autoriflessiva e di presa di coscienza, ha ricontattato il sé potenziale vitale nascosto sotto il sé adattivo “negativo”  e ne ha riattivato  il processo di sviluppo.

  10. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DI UN CAPOLAVORO DI CARAVAGGIO IMMAGINI OLTRE IL VISIBILE PER IL SEPPELLIMENTO DI SANTA LUCIA PROVENIENTE DALLA CHIESA DI SANTA LUCIA AL SEPOLCRO DI SIRACUSA

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Fernanda Prestileo

    2012-04-01

    Full Text Available

    Il 28 maggio 1606 Michelangelo Merisi fugge da Roma dove non fará mai piú ritorno; l’ultimo duello gli è costato la condanna a morte. Iniziano per lui gli anni della latitanza, anni che trascorrerá tra Napoli, Malta e la Sicilia. Nel suo passaggio in Sicilia, Caravaggio realizza dipinti di eccezionale qualitá, sicuramente tra i piú belli della sua breve e intensa esistenza. Nell’isola l’artista arriva nell’ottobre del 1608, dopo l’ennesima fuga, questa volta da Malta. La sua prima tappa siciliana è Siracusa, dove vive un artista suo amico: Mario Minniti. Da lui trova riparo e lavoro perché dipinge su commissione una grande tela per la chiesa di Santa Lucia al Sepolcro, Il Seppellimento di Santa Lucia, realizzata in un breve lasso di tempo, trasferendosi Caravaggio a Messina nel dicembre dello stesso anno.

     

    Diagnostic campaign on Caravaggio’s painting

    The Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Diparti-mento dei Beni Culturali e  dell'Identitá Siciliana, Regione Siciliana (i nomi italiani tutti in corsivo has carried out a diagnostic cam-paign on the painting Il Seppellimento di Santa Lucia (oil on canvas, 1608 by Michelangelo Merisi da Caravaggio, in order to evaluate the state of conservation of the work of art before its return to Syracu-se, in the Church of S. Lucia al Sepolcro (the original placing from which the painting was removed at the end of the Seventies due to the unsuitable and unstable environment conditions of the exhibi-tion area, which inevitably led to its bad conservation conditions. The diagnostic campaign has been carried out in situ with portable instruments, for a one-month period, during the open exhibition in the Regional Gallery of Sicily of Palazzo Abatellis in Palermo, where the painting has temporarily been displayed in 2006. The investigations were aimed at having a deeper knowledge of the work of art with reference

  11. Margherita Maria Di Nino, I Fiori campestri di Posidippo. Ricerche sulla lingua e lo stile di Posidippo di Pella

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Yannick Durbec

    2012-07-01

    Full Text Available L’édition du papyrus P. Mil. Vogl. VIII 309 par Guido Bastianini et Claudio Gallazzi fut pour les spécialistes de l’Antiquité un événement majeur. Les centaines de publications qui s’ensuivirent ont ouvert de multiples pistes de réflexion, préparant la voie pour des travaux de synthèse. Le présent ouvrage de Margherita Maria Di Nino, qui est le fruit de la réélaboration de sa thèse soutenue à l’université de Bologne, est plus que cela. En effet, ce volume o...

  12. ANALISIS PENGELOLAAN LINGKUNGAN PERMUKIMAN DI KABUPATEN SOPPENG

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Bakhrani Rauf

    2016-08-01

    Full Text Available Penelitian ini  bertujuan untuk mendeskripsikan pengelolaan lingkungan permukiman di Kabupaten Soppeng pada aspek: (1 penyediaan dan penanganan lahan terbuka hijau (open space; (2 penyediaan dan penanganan drainase; (3  penanganan sampah; (4 penyediaan dan penanganan pembuangan veses (septic tank. Jenis penelitian ini adalah penelitian kuantitatif dengan pendekatan survei.  Sampel wailayah penelitian ini adalah satu RW di ibu kota kabupaten dan satu RW di desa yang dipilih dengan metode purpossive sampling,  yaitu RW yang sudah maju di ibu kota kabupaten dan RW yang tertinggal di desa. Responden sebanyak 50 kepala keluarga yakni masing-masing 25 kepala keuarga di setiap RW, dipilih dengan  systematic random sampling.  Teknik pengumpulan data yang dilakukan adalah melakukan observasi langsung dan dilengkapi dengan wawancara terhadap responden. Analisis yang digunakan adalah analisis deskriptif. Hasil penelitian menunjukkan bahwa pengelolaan lingkungan permukiman di Kabupaten Soppeng pada aspek: (1 ketersediaan dan penanganan lahan terbuka hijau (open space ditemukan belum memadai; (2 ketersediaan drainase (air kotor dan air hujan ditemukan belum memadai; (3 Penanganan sampahbelum memadai; dan (4 penanganan veses dan penyediaan septic tankbelum memadai.

  13. Pengelaman Sastra Melayu di Patani, Selatan Thai

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Phaosan Jehwae

    2014-11-01

    Full Text Available Pengelaman sastra Melayu di Patani Selatan Thai di bawah pemerintahan yang bukan Melayu terjadi lebih dari 100 tahun lamanya. Dasar Siamisasi yang pelopori oleh Phibul Songkram dalam menyatukan seluruh bangsa jajahannya dengan dasar 1 Siam, 1 bahasa dan 1 budaya telah membunuh kekayaan seni budaya dan keindahan kesusasteraan Melayu. Namun kesusasteraan Melayu sangat penting bagi bangsa Melayu Patani kerana bahasa dan sastra merupakan jati diri dan identitas bangsa Melayu Islam di Patani. Masyarakat Patani sendiri tidak membedakan antara bahasa dan sastra. Apabila bicara tentang sastra di Patani secara tidak langsung akan membicarakan tentang bahasa Melayu. Dalam setiap upacara dan acara baik keagamaan maupun perkawinan, sastra menjadi menu wajib baik di tingkat rendah maupun di tingkat yang besar. Sastra tidak dapat dipisahkan dari hidup masyarakat Melayu di Patani sehingga sastra merupakan sebahagian keyakinan dan kehidupan orang Melayu Patani. Walaupun orang-orang Melayu Patani sudah kehilangan negeri yang berkerajaan dan mengamalkan Melayu tetapi orang Patani masih teguh dengan bahasa dan kesusastraan Melayu.

  14. Appunti al crocevia tra comunione legale e strumenti di partecipazione al rischio di impresa: la Cassazione torna sulla quota di s.r.l.

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    SIMONE ALECCI

    2016-12-01

    Full Text Available Cass. 13 maggio 2016, n. 9888, si insinua in quelle zone codicistiche maggiormente erose dall’interazione tra le dottrine di matrice commercialistica e la disciplina della comunione legale dei beni tra coniugi. Sulla scia segnata da una fattispecie concreta avente ad oggetto un preliminare di vendita di quote di s.r.l. i giudici di legittimità colgono l’occasione per ribadire – in piena ortodossia esegetica rispetto a quanto nitidamente sancito da Cass. 7 marzo 2006, n. 4890 – che gli atti di disposizione di beni mobili non esigono il consenso del coniuge non stipulante, rimanendo a carico del disponente soltanto l’obbligo di ricostituire, a richiesta dell’altro, la comunione nello stato anteriore al compimento dell’atto o, qualora ciò non sia possibile, di versare l’equivalente secondo i valori correnti all’epoca della ricostituzione. La riproposizione di siffatto assunto, almeno nella misura in cui rimarca ancora una volta la compatibilità categoriale tra la nozione di bene mobile e quella di partecipazione sociale, fiacca definitivamente l’insidioso empirismo (già vividamente denunciato da SATTA, Commentario al codice di procedura civile, Milano, 1968, IV, 165 insito nella concezione – plasticamente ricamata in RACUGNO, Società a responsabilità limitata (Voce, in Enc. dir., Milano, XLII, 1990, 1054 – che tiene avvinta la quota di s.r.l. alla sola dimensione del rapporto contrattuale.

  15. menzogna e sortilegio, il primo romanzo di elsa morante

    African Journals Online (AJOL)

    User

    Con queste parole in mente agli studiosi della Morante si pone il problema indifferibile di additare i legami di cui sopra, e non è pensabile insistere nel considerare Menzogna e sortilgeio e L'isola di Arturo testi privi di veri rapporti col proprio tempo, lontani dalle correnti letterarie e culturali che, con mezzi più facilmente ...

  16. Agapeist ethics in Giovanni Papini's Storia di Cristo | Hale | Italian ...

    African Journals Online (AJOL)

    La Storia di Cristo (1921) di Giovanni Papini ha segnato l'inizio di una nuova fase nel tortuoso viaggio intellettuale e spirituale dal suo originario ateismo. In questa biografia leggermente romanzata, egli ha posto l'accento sull'etica dell'assoluta rinuncia del sé di Gesù, come appare nel Sermone sul Monte, con particolare ...

  17. Disuguaglianze socioeconomiche di mortalità in Italia

    DEFF Research Database (Denmark)

    Zarulli, Virginia

    2013-01-01

    fu ripetuto [2]. Dall’analisi emersero cambiamenti inaspettati nelle disuguaglianze di mortalità per livello di istruzione che, nel periodo tra i due studi, erano aumentate tra gli uomini di età 18-74, mentre erano diminuite tra le donne. In particolare, era scomparso il vantaggio di sopravvivenza...

  18. Il disegno gotico di San Giovanni Valdarno

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Teresa Bartoli

    2017-12-01

    Full Text Available San Giovanni Valdarno è una città del Valdarno di Sopra, il cui attuale centro storico fu la prima delle terre nuove della Repubblica Fiorentina, fondata alla fine del XIII secolo. Le vicende storiche della trasformazione del nucleo murato originario sono state oggetto di molti studi, ma la logica del suo particolare disegno non è stata molto investigata. L’approccio archeologico è quindi giustificato dal fatto che, per ciò che riguarda la forma del progetto urbano originario, gli studi finora pubblicati non vanno molto oltre la definizione di «progettazione ortogonale», data da David Friedman, suo maggiore studioso. I giudizi su di essa si sono quindi attestati sulla generica attribuzione di virtù e difetti che la tradizione storiografica annette alla città medievale, applicando formule basate su paradigmi convenzionali.Volendo condurre la ricerca di una descrizione significativa del tessuto materiale della città attingendo a paradigmi appartenenti al momento della sua realizzazione, è stato condotto uno studio metrico sulla forma della città storica, con riferimento al sistema del braccio fiorentino, considerato come parametro di riferimento fondamentale per la comprensione di un manufatto di dimensione urbana. L’aspetto archeologico della ricerca consiste quindi nella ricostruzione complessa di un paradigma dimenticato dall’attuale tradizione storiografica, alla luce del quale emergono negli oggetti storici significati e valori caduti dalla memoria trasmessa.L’analisi, condotta sulla planimetria digitale con il supporto di documenti storici del ‘200 e del ‘500, ha fatto emergere l’ordine logico e continuo del disegno geometrico della città fondata, replicabile a mente (e perciò memorabile, messo in opera nella pianta urbana, rendendo esplicita la sua logica e le sue connessioni sia con la cultura scientifica del tempo, sia con la tradizione storica precedente, risalendo a Vitruvio. Ai fini di interpretare

  19. Ludovico Zorzi. Profilo di uno studioso inquieto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Stefano Mazzoni

    2014-12-01

    Full Text Available The works of one of the most authoritative historians and insightful critics in Early Modern theatre studies, are reappraised here in the light of both co-textual and contextual evaluations, as well as on the basis of updated methodological knowledge.Le opere e i giorni di uno dei più acuti storici dello spettacolo rinascimentale e di Antico regime sono ricostruiti e interpretati nel loro contesto, anche sulla base di documenti inediti, e si saldano a una riflessione metodologica su temi e problemi della Storia dello spettacolo. 

  20. Storia di parole ed etimi triestini

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Rosaria Cerasuolo Pertusi

    1992-12-01

    Full Text Available Dopo quanto esaurientemente esposto da M. Doria in GDDT e GDDT Suppl. sussistono ancora - a mio modesto parere - elementi validi per riscrivere, almeno parzialmente, la storia della parola "caratterizzante"1 triestina petès "bevanda superal­ coolica (soprattutto di pessima qualita", "grappa, acquavite" e simili, anche se questi stessi elementi non si appalesino, purtroppo, decisivi - come vedremo - per fissare definitivamente l'etimo della medesima. Vale, comunque, sempre la pena di ripercor­ rerne la documentazione, al fine di recuperare almeno una parte della "storia" della parolia in questione.

  1. Il progetto “iVincoli” del Politecnico di Torino. Aspetti di innovazione tecnologica e digitale a supporto del processo di riforma della Pubblica Amministrazione

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Cristina Coscia

    2011-12-01

    Full Text Available Nello scritto si illustra l’esperienza condotta dal Politecnico di Torino nel 2007 - su istanza della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte - denominata “Progetto iVincoli” (2007-2008: l’esito, nella sua versione prototipale, è la configurazione e realizzazione di una piattaforma tecnologica predisposta per la definizione di linee-guida destinate al monitoraggio e alla pubblicazione on line delle attività vincolistiche. Tale SIT ad accesso multiprofilo consente, tra le funzionalità previste: la consultazione pubblica delle informazioni relative agli edifici monitorati anche sottoposti a vincolo di tutela; il monitoraggio dell’iter delle pratiche di vincolo da parte della Direzione Regionale, degli Enti Locali e dei soggetti privati coinvolti, denominato “work flow delle pratiche amministrative”; la creazione di specifici percorsi tematici di tipo turistico. Tale esperienza parte da una precisa premessa: ogni architettura informativa a servizio di atti e processi della Pubblica Amministrazione viene a configurarsi quale strumento prototipale di supporto alla riforma della stessa PA e alla governance. A fronte di tali ragionamenti, le Pubbliche Amministrazioni al momento attuale si stanno confrontando, da una parte, con i processi e i dibattiti in corso sul trasferimento delle funzioni centrali; dall’altra, per l’aspetto di innovazione tecnologica con le direttive introdotte a partire dal Codice Unico della Pubblica Amministrazione Digitale. Di fatto, uno dei tasselli per la messa a punto di atti che innestino sinergie tra innovazione, efficienza amministrativa e gestione del territorio per una sua valorizzazione è costituito da processi d’implementazione di architetture informative configurate in SIT. In tale logica, il progetto “iVincoli” si incardina tra le attività dell’Osservatorio Immobiliare della Città di Torino (OICT, che rappresenta uno strumento attraverso cui innescare

  2. MODEL INFORMASI PUBLIK DI ERA MEDIA SOSIAL: KAJIAN GROUNDED TEORI DI PEMDA SUKOHARJO

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Dian Purworini

    2017-01-01

    Full Text Available Model komunikasi yang diterapkan di instansi pemerintah daerah menarik untuk diteliti dari kajian public relations. Model komunikasi yang tampak dilakukan satu arah diyakini oleh banyak kalangan akan bergeser ke komunikasi dua arah seiring dengan maraknya perkembangan media sosial. Penelitian di bidang ini tentu sangat relevan mengingat humas secara ideal memiliki peran signifikan dalam mengelola komunikasi di instansi. Penelitian ini dilakukan di pemerintah daerah Sukoharjo. Penelitian dilakukan dengan yang teknik kualitatif dengan analisis data menggunakan grounded theory. Dari analisis yang dilakukan, dapat dijelaskan bahwa humas pemda Sukoharjo menganut model komunikasi satu arah, dimana model ini bertumpu pada diseminasi informasi kepada publik. Ini menjelaskan nilai utama yang melekat dalam komunikasi di humas pemda. Nilai utama termasuk pola komunikasi, tipe informasi dan media yang digunakan. Komunikasi satu arah terbentuk karena pengaruh SDM yang ada dan peraturan yang berlaku di instansi tersebut.

  3. Le soluzioni di logistica urbana sono sostenibili? L'esempio di Cityporto

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Jesus Gonzalez-Feliu

    2010-07-01

    Full Text Available La logistica urbana è un campo di riflessione volto ad approfondire le soluzioni ottimali per la distribuzione delle merci in ambito urbano e i relativi obiettivi ambientali. Ad oggi, molte azioni sono state intraprese dalle pubbliche autorità senza tenere conto, tuttavia, degli impatti che i nuovi schemi organizzativi possono avere sull’ attuale organizzazione delle imprese. Il contributo incentra la riflessione sul caso studio relativo alla città di Padova, in Italia: il sistema di logistica urbana CityPorto. In particolare, se ne analizzano le caratteristiche dal punto di vista della sostenibilità del sistema proposto, sia in riferimento alla dimensione imprenditoriale che a quella collettiva, mettendo in relazione le peculiarità della logistica urbana e le più estese catene distributive, di scala globale, di cui le prime sono parte integrante.

  4. Identificação de transcritos diferencialmente expressos por Pasteurella multocida em condições de privação de ferro

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Mayara I.V. Silva

    Full Text Available RESUMO: Ferro (Fe é um elemento essencial e a capacidade de adquiri-lo in vivo têm sido descrita em diversos agentes patogênicos através de fatores de virulência. Análises de transcritos durante a privação de Fe tem sido descritos através da técnica de "microarray", entretanto a técnica de RNA-seq recentemente tem demonstrado resultados superiores. Neste trabalho, o isolado de Pasteurella multocida (Pm 16759 altamente patogênico em suínos foi cultivado em duas condições com diferentes concentrações de Fe (controle e privação com o objetivo de analisar transcritos diferencialmente expressos. O RNA total das duas condições foi extraído e sequenciado através da plataforma de nova geração Ion Torrent. Os dados foram analisados no Software Ion Reporter(tm e processados no programa Rockhopper. Foram obtidas 1.341.615 leituras com tamanho médio de 81pb, com 96% de alinhamento com o genoma de Pasteurella multocida subsp. multocida 3480 e 98,8% de acurácia. No mapeamento das leituras das duas condições, observou-se 2,652 transcritos e destes, 177 (6,7% foram diferencialmente expressos, sendo 93 na condição controle (Fe+ e 84 na condição de privação (Fe-. Na condição de privação de Fe, o perfil de transcritos foram associados a função de transporte celular (fbp ABC, permease de alta afinidade com Fe2+/Pb2+ e proteína periplasmática de alta afinidade com Fe2+ , reguladores transcricionais e proteínas hipotéticas. O perfil na condição controle (Fe+ apresentou transcritos diferencialmente expressos associados ao RNAs anti-sense (asRNA e genes do metabolismo energético (fructose-1,6-bisfosfatase. O estudo comprovou que a restrição de Fe aumenta a expressão de genes envolvidos no transporte celular, reguladores transcricionais, proteínas hipotéticas e desconhecidas e permitiu ainda a identificação de novos genes como a permease de alta afinidade com Fe2+/Pb2+ e proteina periplasmática de alta afinidade

  5. Elementi e relazioni in un sistema di classificazione dei record

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Maria Mata Caravaca

    2017-05-01

    Full Text Available La costruzione di schemi di classificazione dei record è un tema poco sviluppato a cui la disciplina archivistica ha finora dedicato poca attenzione. Non si tratta di un argomento di facile comprensione, dal momento che gli schemi di classificazione dei record sono gli strumenti principali utilizzati tradizionalmente per l'organizzazione e la gestione dei record. Questo articolo esamina gli elementi presi in considerazione nella costruzione di uno schema di classificazione, così come le modalità attraverso le quali questi elementi sono correlati. Vengono inoltre esaminate le relazioni gerarchiche e non gerearchiche, ed identificate le possibili future direzioni della ricerca su questi temi.

  6. Ipotesi progettuale di rigenerazione urbana: il caso di studio dell’ex Caserma Monti già Convento di S. Maria della Ripa nella città di Forlì

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Alessandro Castagnoli

    2011-12-01

    Full Text Available Un’ampia area dismessa nel centro della città storica, è stata considerata l’opportunità strategica per valorizzare e rigenerare anche interi brani di tessuto urbano circostante con l’obiettivo di riammagliare gli sfrangiamenti materiali e immateriali nel complesso rapporto fra passato, presente e futuro.Questo caso di studio ha consentito di approfondire un approccio meta progettuale più generale, puntando sulla ricerca di una metodologia appropriata rispetto alla progettazione dello spazio architettonico in quanto tale, con l’obiettivo di sviluppare ragionamenti di compatibilità nell’ambito della vasta tematica del riuso urbano ed edilizio.

  7. Altri collegamenti a lavori del gruppo di DV

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Doctor Virtualis Redazione

    2008-08-01

    Full Text Available • Giovanni di Mirecourt, Commento alle Sentenze, libro I Attualmente non raggiungibile perché il server del Dipartimento di filosofia è stato oggetto di un attacco da parte di un hacker Edizione provvisoria on-line Il lavoro nasce dalla collaborazione tra Eugenio Randi e Massimo Parodi, e giunge alla pubblicazione on-line (provvisoria grazie all'intervento di Lucia Caccia Dominioni, che ha ordinato e ripulito il materiale a disposizione. • Seminario su Tommaso De ente et essentia - 1995/96 Il materiale prodotto dagli studenti che hanno partecipato al lavoro di discussione seminariale del De ente et essentia di Tommaso d'Aquino.

  8. Proteste ed emancipazione alla frontiera europea. Il caso di Lampedusa

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Annalisa Lendaro

    Full Text Available Riassunto Questo articolo si propone di approfondire a livello teorico i legami tra proteste ed emancipazione dei migranti senza status legale, che si trovano in situazione di detenzione amministrativa sull’isola italiana di Lampedusa. Il presente contributo mette in evidenza il fatto che l’agency dei migranti, seppur privi di libertà e di uno status legale, è determinante per sbloccare una situazione di crisi in un contesto simile allo stato di eccezione descritto da Agamben. Più precisamente, la protesta dei migranti di Lampedusa mostra in che modo la sospensione dello stato di diritto apra degli spiragli per, non solo denunciare l’ingiustizia di alcune norme, ma anche per agire.

  9. Gli usi sociali e politici dell’arte contemporanea fra pratiche di partecipazione e di resistenza

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Ivan Bargna

    2013-10-01

    Full Text Available Se la produzione, circolazione e fruizione di immagini e oggetti esteticamente elaborati ha sempre giocato, sia pur in maniera e misura diversa a seconda dei tempi e dei luoghi, un ruolo importante nella creazione e disarticolazione dei legami sociali, oggi tutto ciò avviene secondo modalità peculiari e inedite che riconfigurano quello che è il campo di studi di un’antropologia estetica e dell’arte.

  10. Vertical Garden Dan Hidroponik Sebagai Elemen Arsitektural Di Dalam Dan Di Luar Ruangan

    OpenAIRE

    Damayanti Asikin; Rinawati P. Handayani; Triandriani Mustikawati

    2016-01-01

    Area hijau tak hanya memberi manfaat visual saja, tetapi juga manfaat ekologis, edukatif, dan ekonomis.Perkembangan teknologi pertanian kota memunculkan berbagai teknik untuk dapat berkebun di lahan sempit, bahkan di dalam ruangan sekalipun. Dampak ekologis yang kini mulai dirasakan adalah perubahan visual lingkungan permukiman padat di perkotaan yang menjadi lebih hijau.Vertical garden dan hidroponik merupakan beberapa bentuk teknologi pertanian yang dapat dimanfaatkan sebagai elemen arsitek...

  11. Sviluppi di Ricevitori E di Componentistica Per Banda 3 mm Ad INAF-OA Cagliari

    Science.gov (United States)

    Navarrini, Alessandro

    2017-11-01

    L'INAF-OA Cagliari (OACa) sta sviluppando un ricevitore criogenico a basso rumore basato su un mixer SSB (Single Side Band) a superconduttore SIS (Superconductor-Insulator-Superconductor) per la banda 3 mm. Il ricevitore, acquistato da IRAM, è stato fortemente modificato per essere adattato al fuoco Gregoriano di SRT (Sardinia Radio Telescope). Lo strumento è caratterizzato da una nuova criogenia a ciclo chiuso 4 K (per evitare l'uso di elio liquido in antenna), da un nuovo oscillatore locale (di tipo ALMA Banda 3) e da un nuovo sistema di controllo e di monitoraggio basato su schede Raspberry ed Arduino sviluppato ad OACa. Verranno presentati i recenti sviluppi sul ricevitore, inclusi i risultati preliminari della misura della temperatura di rumore, che raggiunge un valore pari a Trec=66 K alla frequenza di 86 GHz, nonostante la criogenia non sia ancora ottimizzata. L'INAF-OACa è coinvolto nel progetto AETHRA (Advanced European Technologies for Heterodyne Receivers for Astronomy) nel quadro del programma Radionet/Horizon2020 per il quale sta contribuendo al WP1 (Work Package 1). Lo scopo del WP1 è di sviluppare e costruire un dimostratore di un array di ricevitori a doppia polarizzazione per la banda 3 mm basato su amplificatori criogenici a basso rumore (LNA) in tecnologia a semiconduttore MMIC. Nell'ambito del WP1 l'OACa ha in carico il progetto di un OrthomodeTransducer (OMT) in guida d'onda o in tecnologia planare per la banda 72-116 GHz che sia integrabile con amplificatori MMICs ed adatto all'integrazione in un array da installare nel piano focale di un radiotelescopio. Verranno presentati i design preliminari degli OMT per AETHRA, che sono basati su prototipi sviluppati in passato da OACa.

  12. Produzione e controllo di efficacia di un vaccino vivo attenuato per l'ectima contagioso ovino

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Attilio Pini

    2008-09-01

    Full Text Available L’agente eziologico responsabile dell’ectima contagioso è il virus Orf, appartenente alla famiglia Poxviridae, genere Parapoxvirus. Negli allevamenti colpiti la morbilità raggiunge il 100 % mentre la mortalità è compresa tra l’1 e il 10 %. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise ‘G. Caporale’ (IZS A&M ha prodotto, secondo Farmacopea Europea, un vaccino vivo attenuato contro l’ectima contagioso degli ovini. Il ceppo di campo utilizzato è stato attenuato mediante passaggi seriali su fibroblasti primari di embrioni di pollo e quindi liofilizzato a rappresentare la master seed dalla quale è stato allestito il vaccino. L’innocuità del vaccino è stata valutata, su 20 agnelli di età compresa tra 10 e 15 giorni e 20 pecore gestanti nel secondo periodo di gravidanza, per somministrazione di dose unica, 10 dosi e due dosi ripetute a distanza di una settimana l’una dall’altra, ogni singola dose pari ad 1 ml, somministrata per via intramuscolare, aveva titolo di 104,5TCID50. L’immunogenicità è stata valutata su 10 pecore 10 agnelli inoculati con la dose vaccinale e un gruppo di 5 agnelli e 5 pecore come controllo. Gli animali inoculati sono stati monitorati sierologicamente mediante ELISA indiretta. Al 30° giorno dalla vaccinazione gli animali sono stati sottoposti a challenge mediante inoculazione per via intradermica nella regione labiale di un ceppo di campo di ectima. Tutti gli animali vaccinati non hanno mostrato segni clinici a differenza dei controlli che hanno manifestato i segni clinici dell'ectima contagioso. Ad ulteriore conferma dell’efficacia del vaccino è stata condotta una sperimentazione in campo su quattro allevamenti con malattia in atto. Lo studio dell’evoluzione delle lesioni cliniche da ectima contagioso nei soggetti vaccinati ha evidenziato una rapida remissione della sintomatologia clinica.

  13. Un frammento di una declamazione di Cicerone e due controversiae senecane

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Emanuele Berti

    2010-11-01

    Full Text Available Nella quarta controversia del l. I della raccolta Oratorum et rhetorum sententiae divisiones colores Seneca il Vecchio cita una sententia tratta da una controversia di Cicerone, l’unico frammento a noi noto di una declamazione ciceroniana. Sull’autenticità di tale frammento sono stati avanzati dei dubbi, ma l’analisi dei riferimenti all’attività declamatoria di Cicerone contenuti nella sua corrispondenza, suffragati da un passo dell’Institutio oratoria di Quintiliano, porta alla conclusione che le declamazioni ciceroniane, in particolare quelle tenute negli ultimi anni della sua vita insieme ad alcuni importanti personaggi (come Irzio e Pansa, nonostante il loro carattere privato avevano conosciuto qualche forma di circolazione presso un pubblico più vasto, tanto che la loro memoria poteva essersi conservata almeno fino all’epoca di Quintiliano. Ciò accresce la possibilità che anche il frammento trasmesso da Seneca sia autentico ; e la notizia senecana assume una rilevanza più generale per la storia dello sviluppo del genere declamatorio a Roma, documentando la natura e i temi degli esercizi retorici svolti da Cicerone, che risultano essere del tutto simili a quelli praticati dai retori dell’età imperiale.Il testo della sententia è andato perduto per un guasto della tradizione manoscritta senecana ; ma la parafrasi data da Seneca consente di ricostruirne il contenuto e di stabilire che essa sviluppava un particolare color difensivo, che forma il cardine dell’argomentazione anche in due controversiae della raccolta senecana, applicato dai singoli retori in varianti diverse, che sembrano però rifarsi tutte al precedente ciceroniano. La testimonianza di Seneca offre così un piccolo ma significativo esempio dell’aemulatio Ciceronis e della fortuna immediata di questo autore nelle scuole di retorica del primo impero.

  14. I pazienti con Sindrome di DiGeorge e delezione di Crkl mostrano una sbilanciata risposta proliferativa legata alla riduzione del fattore trascrizionale c-Fos

    OpenAIRE

    Giacomelli, Mauro Simone

    2014-01-01

    2012/2013 La sindrome di DiGeorge (o del22q11.2) è una immunodeficienza primitiva, avente una incidenza di 1 / 5000 nati vivi. Essa è causata da una delezione, in eterozigosi, di un tratto del braccio lungo del cromosoma 22, di circa 3 MB. La sindrome si accompagna a malformazioni cardiache e del tronco aortico, oltre che ad anomalie del volto e dell’arco palatino, con ipoplasia/aplasia del timo e delle paratiroidi. Oltre alle patologie cardiache gli individui affetti soffrono di tetan...

  15. Un approccio innovativo per l’analisi quantitativa delle superfici di frattura a fatica nelle ghise sferoidali mediante elaborazione di immagini

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    O. Di Bartolomeo

    2008-07-01

    Full Text Available Le osservazioni al microscopio elettronico a scansione (SEM delle superfici di frattura ottenute a seguito di rotture per fatica consentono di evidenziare alcuni meccanismi di avanzamento che dipendono dal materiale e dalla modalità di applicazione delle sollecitazioni. L’introduzione di moderne tecniche di analisi di immagine assistite al calcolatore permette di elaborare un numero di informazioni elevato che consente di porre in relazione le caratteristiche morfologiche locali con il comportamento meccanico macroscopico del materiale.In questo lavoro è stata implementata una tecnica innovativa di analisi di immagine basata sull’analisi della tessitura, valutando l’influenza delle condizioni di applicazione della sollecitazione (ΔK applicato sulla evoluzione del clivaggio rilevato sulle superfici di frattura a fatica di una ghisa sferoidale ferrito-perlitica.

  16. KAJIAN YURIDIS TERHADAP CONTEMPT OF COURT DI DEPAN PENGADILAN (STUDI DI DEPAN PENGADILAN NEGERI MEDAN

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Syarifah Masthura

    2011-11-01

    Full Text Available Pengertian Contempt Of Court adalah segala tindakan berbuat aktif atau tidak melakukan (fasif dilakuan oleh mereka yang berperkara atau pihak lain yang tidak terlibat yang cenderung mengganggu, mencampuri proses penyelenggaraan peradilan sehingga merendahkan martabat peradilan.Pengaturan mengenai tindak pidana terhadap peradilan Contempt Of Court di Indonesia dapat dilihat dari diundangkannya UU No 14 Tahun 1985 tentang Mahkamah Agung dan juga tersebar dalam beberapa pasal dalam KUHP. Fenomena dalam peradilan kita menunjukan Contempt Of Court terjadi hampir di setiap lembaga pengadilan. Kewibaan peradilan mengalami penurunan akibat perilaku tidak baik yang dilakukan oleh para pihak yang berperkara maupun juga dilakukan oleh aparat penegak hukum. Dalam penelitian ini akan mmengkaji pengaturan bentuk-bentuk Contempt Of Court di Indonesia, selanjutnya akan di teliti sebab-sebab terjadi Contempt Of Court di depan pengadilan dan bagaimana seharusnya penanggulan tindak pidana Contempt Of Court.Contempt Of Court terjadi di depan pengadilan disebabkan belum bekerjanya sistem hukum dengan  baik. Perilaku hukum dan budaya hukum yang dipengaruhi oleh sistem hukum yang diterapkan di Indonesia. Hukum modern di Indonesia diterima dan dijalankan sebagai suatu instansi baru yang yang didatangkan atau dipaksakan dari luar, yakni melalui kebijakan colonial Hindia Belanda. Aparat penegak hukum belum bekerja dengan baik untuk dapat menegakan hukum, terutama ketika sidang di pengadilan maka fungsi dan peran jaksa, advokat, dan hakim belum mencerminkan upaya  hukum yang maksimal. Budaya hukum masyarakat dalam euphoria reformasi menunjukan kurangnya penghargaan terhadap kewibawaan hukum. Hal ini diperparah dengan kekecewaan praktek pengadilan dan mafia peradilan.

  17. PENYEDIAAN PERUMAHAN DAN INFRASTRUKTUR DASAR DI LINGKUNGAN PERMUKIMAN KUMUH PERKOTAAN (STUDI KASUS DI KOTA BANDUNG)

    National Research Council Canada - National Science Library

    Veronica Kusumawardhani; Surjono Hadi Sutjahjo; Indarti Komala Dewi

    2016-01-01

    ... di Kota Bandung yang didasari pada standar pelayanan minimum dan standar kualitas lingkungan serta menentukan bentuk dari infrastruktur dasar seperti penyedia pengganti dari sumber daya alam air dan...

  18. Utilizzo di laser scanner e camera digitale aviotrasportati nella progettazione di impianti fotovoltaici

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Nicola Santomauro

    2012-04-01

    Full Text Available La normativa nazionale nel perseguire le direttive impartite dalla CEE in materia di energia, hai ncentivato fin dal 2007 lo sviluppo delle energie rinnovabili e di conseguenza il sorgere della cosiddetta green-economy ove la Geocart ha deciso di investire nella progettazione di impianti fotovoltaici di microgenerazione, con potenza installata inferiore ad 1 MW. Di particolare rilevanza nella fase di progettazione è risultato un laser scanner ed una camera digitaleintegrati nella piattaforma aviotrasportata MAPPING nel processo di rilievo dei siti individuati come idonei alla installazione di impianti fotovoltaici. Using airborne laser scanner and digital camera in the design of photovoltaic power plants The design of ground-mounted photovoltaic power plants re-quires a deep knowledge of the territory where people work, mainly if the area of interest has a wide coverage and the survey is not smooth. In this article, it is described the experience gained by Geo-cart in the design of 4-MW photovoltaic solar power plants of micro-generation, developed also by means of airborne laser scanner and digital camera for aerial survey of large scale areas within the Matera and Oppido Lucano’s municipalities in Basilicata.

  19. Disaggregazione di indicatori spaziali sintetici secondo un approccio di tipo Chow-Lin

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Francesco Vidoli

    2012-12-01

    Full Text Available Il presente lavoro si propone di mettere a punto una procedura statistica che consenta il passaggio di indicatori sintetici dal livello aggregato a quello disaggregato, laddove i termini aggregato/ disaggregato fanno riferimento, in questo caso, alla dimensione territoriale anziché, come più frequente, a quella settoriale. Più specificamente, con riferimento alla dotazione infrastrutturale presente in Italia si è cercato di ricostruire gli indicatori a livello provinciale sulla base degli analoghi indicatori disponibili a livello regionale. A tal fine si è seguito un approccio metodologico di tipo Chow-Lin, utilizzando quali regressori rappresentativi della domanda territoriale di infrastrutture alcune variabili relative agli aspetti produttivi, demografici e di uso turistico del territorio. Il confronto tra i risultati così ottenuti (ossia gli indicatori infrastrutturali “stimati” e i dati “effettivi” (ossia gli indicatori di dotazione infrastrutturale disponibili a livello provinciale ha consentito un’interessante e non banale verifica della coerenza tra fattori territoriali di domanda e offerta di infrastrutture in Italia.

  20. I racconti di Abuja. Alla ricerca di un “riparo” dal sole

    Directory of Open Access Journals (Sweden)

    Morten Bøås

    2015-03-01

    Full Text Available La Nigeria è un vero paradosso: un paese immensamente ricco di risorse, di spirito imprenditoriale e d’innovazione, e al contempo pieno di povertà, conflitti politici, cattiva gestione, corruzione e violenza. I “racconti di Abuja” presentati in questo articolo emergono chiaramente da due differenti “realtà” e “mondi di vita”, ma essenzialmente la differenza fra coloro che aspettano al Transcorp Hilton e coloro che aspettano sotto la tenda del partito fuori dall’Assemblea Nazionale non è così grande. Sono tutti quanti elementi del paradosso nigeriano, connessi da una combinazione di casualità, destino e opportunità. Senza dubbio quelli che stanno all’Hilton sono più connessi e hanno a disposizione più fondi ed opportunità, ma la maggior parte di essi non sono altro che oggetti monouso in un sistema di Big men, di clienti e patroni, che lottano ogni giorno per mantenere la propria posizione. Proprio come la gente sotto la tenda del partito, anche loro devono aspettare, spesso invano, qualcuno che non è mai puntuale poiché la gestione e il controllo del tempo (il tuo e quello degli altri è il segno distintivo del potere in questa Nigeria dalle proporzioni paradossali.